Se sei già registrato           oppure    

Orario: 17/11/2019 21:38:43  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > PPTEA

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (114)  < ...  2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   [12]   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22  ...>    (Ultimo Msg)


PPTEA- Processore Per Tutti
FinePagina

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 8/7/2011,07:15

Bravo ho aggiornato lo schema elettrico.
Gli errori sono a livello di schema ..quindi non c'è bisogno di aggiornare ne compilatore ne firmaware.
Ciao e grazie
Bolle



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

PinoTux

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:3443

Stato:



Inviato il: 8/7/2011,13:14

Stamattina sono arrivati due PIC, nel pomeriggio scaldo il saldatore (o stagnatore) e ci sentiamo stasera... faccine/clap.gif faccine/smile.gif
Così potrò scrivere qualcosa con cognizione di causa... Bolle sa a cosa mi riferisco.. faccine/rolleyes.gif

P.S.
Ho visto che il MCLR, (masterclear) è connesso direttamente al +5V, con altri PIC in questa configurazione, succedeva che all'atto dell'accensione, a causa di qualche spike, si corrompevano i dati memorizzati. Avevo risolto collegando il pin MCLR al +5V tramite una resistenza da 10k ed un condensatore da 100nF tra il pin e massa. Così facendo dovrebbe essere predisposto, con altre piccole modifiche, a poter essere programmato direttamente con opportuno "programmatore esterno" senza essere tolto dal circuito.
Non è questo il caso, visto che il sistema lavora tramite USB, ma penso che non inficerebbe sul normale funzionamento.
Che ne pensate?
Ciao Pino



---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
http://iv3gfn.altervista.org/
http://pptea.altervista.org/

 

mixtrb

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:835

Stato:



Inviato il: 8/7/2011,14:36

ho visto il tuo sito sul PPTEA
un buon punto di partenza per raccogliere il materiale
ed ordinarlo in modo più pratico che leggersi le varie discussioni in cui si è diramato il discorso

se gradisci una collaborazione, ti aiuto volentieri, visto che era anche una mia intenzione fare una cosa simile, a tempo debito;
ma, visto che hai già cominciato tu, servirebbe molto meno adesso farne uno simile, e sarebbe più saggio, invece, unire le forze
fammi sapere

buon montaggio del PPTEA,
io ne ho finito uno stamattina e stasera gli monto il PIC e lo testo
in questa versione ho montato una serie di morsetti a vite per collegare la periferia (ingressi/uscite)
e sulla basetta ho montato 4 pulsantini (oltre allo "STOP",
un banco di 8 jumper per simulare degli ingressi digitali (la prossima che faccio ci metto un banco di dip switch, però: è più pratico e solo di poco più ingrombante)
un trimmer per simulare un ingresso analogico
e 4 led per simulare delle uscite digitali
se vuoi ti posto una foto per il tuo sito

anch'io ho messo una resistenza da 10 Kohm tra +5V e il pin 1;
ma anche il piccolo condensatore potrebbe, forse, essere utile
devo fare un'ulteriore piccola verifica su un dubbio che mi viene, ma credo che alla fine lo metterò anch'io, forse di valore più piccolo (22 o 33 nF)

 

PinoTux

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:3443

Stato:



Inviato il: 8/7/2011,16:14

Ciao mixtrb!
Era da qualche tempo che pensavo di fare qualcosa e poi leggendo i vari commenti qualcuno ha suggerito di farlo, mi sembra fossi tu, e cosi ho chiesto a Bolle che mi ha dato il via.... faccine/smile.gif
Ogni collaborazione è e sarà sempre gradita, devo ancora sistemare bene la pagina principale ma vedo che il tutto sembra procedere bene, adesso devo fare un po' di esperienza così da evitare errori grossolani...
Quindi se hai del materiale da pubblicare, oltre che sul forum ben volentieri si potrà metterlo nella pagina adeguata, le foto con brevi descrizioni nella pagina che per il momento ho chiamato "Immagini", nulla vieta di intitolarla "Realizzazioni" eccetera...
Poi ci sono pure i contributi di Libero con il suo wattmetro, l'inseguitore solare ecc.
Il lavoro non manca!
Complimenti per la tua basetta di sviluppo, di PIC ne ho presi due, uno per fare il sensore di temperatura, il secondo per montarlo in una basetta come la tua.... faccine/smile.gif
Il condensatore sul pin mrcl crea un leggero ritardo all'avvio del sistema, a tutti gli effetti è un circuito bassa basso e taglia eventuali disturbi, non ho ancora visto le caratteristiche del 2250, la mia esperienza risale ai tempi del 16F64 e che ho usato per varie applicazioni radioamatoriali, qualche frequenzimetro e per ultimo uno strumento per misurare le capacità e le induttanze.
Forse per il 18f2550 tutto questo può non essere necessario...
saluti, Pino




---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
http://iv3gfn.altervista.org/
http://pptea.altervista.org/

 

mixtrb

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:835

Stato:



Inviato il: 9/7/2011,08:15

report su test ultimo PPTEA montato:

l'hardware funziona (ho programmato il PIC come termometro, giusto per avere subito un riscontro sia del fatto che girasse il programma sia la comunicazione con il PC)

l'LM35 mi lascia perplesso: uno dato a drmacchi11 è "ballerino", ha la misura instabile, quello che ho tentato di usare ieri mi segnava 78 °C, (al che, avendo poco tempo, mi sono scocciato e ho collegato all'ingresso pin 3 il trimmer sulla schedina, come simulazione dell'LM35: va benissimo)
probabilmente l'LM35 non gradisce il riscaldamento conseguente all'isolare i suoi terminali con tubetto termorestringente, dopo averlo saldato ad un cavetto di prolunga a 3 fili;
proverò domani a testarne uno (o anche tutti i 3 rimasti) prima e dopo aver isolato i terminali, per verificare se è proprio quella la causa del cattivo funzionamento

un po' di problemi li ho avuti con il riconoscimento della schedina (termometro) PPTEA da parte di Windows XP:
ho cominciato a riutilizzare un portatile (recuperato appositamente perché aveva già montato un XP, pure appena reinstallato ed aggiornato - con ServicePack3 -) per fare gli esperimenti con il PPTEA;

ho copiato il programma del termometro (.exe) e l'ho lanciato
e al primo collegamento della schedina ho installato i driver;
qui prima anomalia: la procedura termina con una segnalazione di incompleta installazione (ho provato 3/4 volte)
vabbè, provato a ricollegare la schedina, mi ha caricato un ulterire driver come PIC famiglia 18F4550 e in questo caso il programma del termometro non comunicava con il PPTEA (schedina)
provato a disinstallare questo driver, ma chiede di essere installato al successivo reinserimento del PPTEA
riprovato alcune volte sulla stessa porta, finalmente l'ha vista come porta COM (5)
(ogni volta che si mette la schedina su una nuova porta USB del PC o di un HUB USB, la prima volta installa ancora i driver, con numero COM diverso)

(quando viene collegato e riconosciuto nel programma con la COM di numero corrispondente, il PPTEA va in seguito sempre collegato alla stessa porta fisica;
se viene tolto e collegato su un'altra porta USB del PC
-nel mio caso dell'HUB USB, ma è uguale-
bisogna settare nuovamente il numero di porta COM nel programma leggendo che nuovo numero di COM ha preso in Pannello di Controllo -> Sistema -> Hardware -> Gestione Dispositivi -> Porte Com e LPT)

dopodichè, staccando e riattaccando il PPTEA alla porta USB,
a volte viene visto come PIC (non funziona come termometro PPTEA)
a volte come COM (ed allora può funzionare)

per poter funzionare a me sembra che serva prima far partire il programma termometro sotto Windows
e poi collegare la schedina all'USB; se è già collegata non si instaura la comunicazione
se si toglie la schedina e la si rimette (sulla stessa porta!) a volte va a volte no
è un po' aleatoria questa circostanza

sarebbe quindi utile, se possibile, prevedere un metodo per cominciare la comunicazione con un PPTEA già collegato all'USB prima del lancio del programma (.exe) o in altre circostanze di comunicazione PC<->PPTEA bloccata

e una miglior gestione del discorso driver

ho fatto della foto ma mi sono dimenticato il cellulare al lavoro
appena lo recupero vedo di postarle

faccine/bye1.gif

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 9/7/2011,08:43

CITAZIONE (mixtrb @ 9/7/2011, 09:15)
e al primo collegamento della schedina ho installato i driver;
qui prima anomalia: la procedura termina con una segnalazione di incompleta installazione (ho provato 3/4 volte)
vabbè, provato a ricollegare la schedina, mi ha caricato un ulterire driver come PIC famiglia 18F4550 e in questo caso il programma del termometro non comunicava con il PPTEA (schedina)

La procedura per windows (xp , seven , etc) è quella di inserire il dispositivo (usb) poi fargli puntare i driver e poi avere il dipsositivo a disposizione.Io non ho mai avuto problemi...ma non è detto che non se ne vefichino.


CITAZIONE (mixtrb @ 9/7/2011, 09:15)
(quando viene collegato e riconosciuto nel programma con la COM di numero corrispondente, il PPTEA va in seguito sempre collegato alla stessa porta fisica;
se viene tolto e collegato su un'altra porta USB del PC
-nel mio caso dell'HUB USB, ma è uguale-
bisogna settare nuovamente il numero di porta COM nel programma leggendo che nuovo numero di COM ha preso in Pannello di Controllo -> Sistema -> Hardware -> Gestione Dispositivi -> Porte Com e LPT)

La porta oltre ad essere vista, può essere anche modificata (avanzate nella finestra da te segnalata), perchè il sistema xp ribbattezza ogni porta (seven non fa così...almeno la mia versione a 64 bit).


CITAZIONE (mixtrb @ 9/7/2011, 09:15)
per poter funzionare a me sembra che serva prima far partire il programma termometro sotto Windows
e poi collegare la schedina all'USB; se è già collegata non si instaura la comunicazione
se si toglie la schedina e la si rimette (sulla stessa porta!) a volte va a volte no
è un po' aleatoria questa circostanza

sarebbe quindi utile, se possibile, prevedere un metodo per cominciare la comunicazione con un PPTEA già collegato all'USB prima del lancio del programma (.exe) o in altre circostanze di comunicazione PC<->PPTEA bloccata

Vero, anzi verissimo, ma il problema è legato al software che è presente nel termometo scritto in eabasic.Vediamo cosa accade : dopo un'attesa di 4 secondi (necessari per un eventuale stop del programma) il PPTEA esegue il software (eabasic) il quale inizia ad inviare i dati al PC che non ha allocato la porta ...e quindi quando parte e la alloca il sw del PC si incarta...se non ho capito male questo dovrebbe essere il problema. Questa cosa è risolvibile facendo inviare al PPTEA l'invio dei dati sulla porta usb solo quando arriva un comando del SW...e risolvere questa anomalia...ma non parte se non ha la porta usb agganciata.Invece il sensore di temperatura così per come è concepito può partire solo con la +5V (senza quindi un pc che gli fa da display) ...ed effettuare controlli (relè on/off etc..)...mi sono incartato nel discorso...sto andando al mare...a dopo! faccine/biggrin.gif
Bolle



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

mixtrb

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:835

Stato:



Inviato il: 9/7/2011,15:50

se ho capito bene il discorso potrebbe essere utile far partire solo la comunicazione USB dal sensore al PC a seguito di un comando
(che il programma può mandare anche ripetutamente se una volta sola non venisse recepito)
forse potrebbe essere utile anche un comando di stop della comunicazione USB per lasciare il circuito funzionare autonomamente (con piccola batteria o grosso condensatore x switch del +5V da USB ad autonomo e attivazione modalità sospensione degli I/O)

ma tutto ciò è valido se si vede in funzione di un debug iniziale fatto sull'hardware PPTEA;
non è un caso che si presenterà così spesso, credo, per un utente generico
quindi valuta tu se il rapporto costo beneficio di implementare queste funzionalità è accettabile

ma il tutto può funzionare anche sotto W7?
avevo pensato fin'ora che XP fosse l'unica possibilità

a tempo debito potrebbe essere una buona idea contattare la Microchip e fare richiesta di approntare i driver per i PIC collegati all'USB, o almeno quello del 18F2550, sotto Linux,
... e fare anche il porting di tutti i programmi sotto quel sistema operativo in modo open source

Bolle, come ti poni di fronte a questo possibile futuro sviluppo?
il software è tuo e la proposta dovrà necessariamente essere condivisa da te.

tutto da fare con la massima tranquillità, quando le circostanze lo permetteranno.

per ora buona rinfrescata faccine/surfing.gif

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 9/7/2011,18:16

CITAZIONE (mixtrb @ 9/7/2011, 16:50)
ma il tutto può funzionare anche sotto W7?

Certo...ci sono entrambe i driver.

CITAZIONE (mixtrb @ 9/7/2011, 16:50)
a tempo debito potrebbe essere una buona idea contattare la Microchip e fare richiesta di approntare i driver per i PIC collegati all'USB, o almeno quello del 18F2550, sotto Linux,
... e fare anche il porting di tutti i programmi sotto quel sistema operativo in modo open source

Mi sembra ci siano i driver e cmq non è complicato realizzarli.Sono un profondo conoscitore dei sistemi UNIX, ho iniziato a lavorare con i SYSTEM V...per ora gli open source non mi convincono...ma è un lungo discorso...legato alla libertà di utilizzo...gli open source nascondono delle cose che non mi piacciono.Anche Bill Gates iniziò con un sistema non a pagamento... faccine/smile.gif


CITAZIONE (mixtrb @ 9/7/2011, 16:50)
Bolle, come ti poni di fronte a questo possibile futuro sviluppo?
il software è tuo e la proposta dovrà necessariamente essere condivisa da te.
tutto da fare con la massima tranquillità, quando le circostanze lo permetteranno.

Per ora il vero OPEN SOURCE è il PPTEA...non mi piacerebbe venisse sfruttato per scopi commerciali. faccine/smile.gif

Sono tornato fresco fresco.
faccine/biggrin.gif
Ciao
Bolle



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

mixtrb

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:835

Stato:



Inviato il: 9/7/2011,19:07

CITAZIONE (NonSoloBolleDiAcqua @ 9/7/2011, 19:16)
CITAZIONE (mixtrb @ 9/7/2011, 16:50)
ma il tutto può funzionare anche sotto W7?

Certo...ci sono entrambe i driver.

questa per me è una buona notizia, evito di spostare un portatile tra casa e lavoro
ed è un chiarimento probabilmente utile anche ad altri

CITAZIONE (NonSoloBolleDiAcqua @ 9/7/2011, 19:16)
CITAZIONE (mixtrb @ 9/7/2011, 16:50)
a tempo debito potrebbe essere una buona idea contattare la Microchip e fare richiesta di approntare i driver per i PIC collegati all'USB, o almeno quello del 18F2550, sotto Linux,
... e fare anche il porting di tutti i programmi sotto quel sistema operativo in modo open source

Mi sembra ci siano i driver e cmq non è complicato realizzarli.

non mi ci sono mai messo, ma avrei detto che non fosse così banale
magari un giorno mi darai qualche delucidazione in merito?

CITAZIONE (NonSoloBolleDiAcqua @ 9/7/2011, 19:16)
Sono un profondo conoscitore dei sistemi UNIX, ho iniziato a lavorare con i SYSTEM V...per ora gli open source non mi convincono...ma è un lungo discorso...legato alla libertà di utilizzo...gli open source nascondono delle cose che non mi piacciono.Anche Bill Gates iniziò con un sistema non a pagamento... faccine/smile.gif

la mia esperienza diretta è che con Linux trovo quasi tutto quel che mi serve gratuitamente
il tuo discorso è perciò un po' misterioso, ai miei occhi
ma non è una priorità in questo momento

CITAZIONE (NonSoloBolleDiAcqua @ 9/7/2011, 19:16)
CITAZIONE (mixtrb @ 9/7/2011, 16:50)
Bolle, come ti poni di fronte a questo possibile futuro sviluppo?
il software è tuo e la proposta dovrà necessariamente essere condivisa da te.
tutto da fare con la massima tranquillità, quando le circostanze lo permetteranno.

Per ora il vero OPEN SOURCE è il PPTEA...non mi piacerebbe venisse sfruttato per scopi commerciali. faccine/smile.gif

non ho niente in contrario, anche se penso che un onesto scambio di risorse possa essere di vantaggio sia per un potenziale fornitore di servizi che per un potenziale hobbista che non ha la possibilità (x qualsiasi ragione) di seguire il discorso dall'inizio alla fine;
poi io, finchè gli investimenti economici sono limitati, sono favorevolissimo a scambi senza aspetti economici tra le parti, come può testimoniare drmacchi11, a cui ho passato, con mia completa soddisfazione e sua iniziale contrarietà, il circuito del PPTEA gratis;
in cambio lui applica il nostro hardware in una positiva situazione reale di impianto di energia rinnovabile, cosa che io non potrei fare
è un modo di relazionarsi che mi piace molto, che sarei contentissimo di vedere preso come esempio e copiato più possibile.

CITAZIONE (NonSoloBolleDiAcqua @ 9/7/2011, 19:16)
Sono tornato fresco fresco.
faccine/biggrin.gif
Ciao
Bolle

ti invidio, qui c'è caldo umido faccine/sweatdrop.gif
ma ho provato di molto peggio faccine/shovel.gif
faccine/bye1.gif

 

PinoTux

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:3443

Stato:



Inviato il: 9/7/2011,22:42

Ho un problema, l'oscillatore da 20 MHz non va, cambiato quarzo, condensatori ecc.. come sopra.
Non so come mixrb ha la versione 1.1 del pgm per visualizzare la temperatura quando nel forum ho trovato solamente la 1.0...evidentemente le vie del signo..del software sono infinite.. faccine/smile.gif
Domani col fresco farò mente locale e vedrò di capire cosa succede..
Buona notte a tutti, Pino



---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
http://iv3gfn.altervista.org/
http://pptea.altervista.org/

 

mixtrb

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:835

Stato:



Inviato il: 10/7/2011,00:13

CITAZIONE (PinoTux @ 9/7/2011, 23:42)
Ho un problema, l'oscillatore da 20 MHz non va, cambiato quarzo, condensatori ecc.. come sopra.
Non so come mixrb ha la versione 1.1 del pgm per visualizzare la temperatura quando nel forum ho trovato solamente la 1.0...evidentemente le vie del signo..del software sono infinite.. faccine/smile.gif
Domani col fresco farò mente locale e vedrò di capire cosa succede..
Buona notte a tutti, Pino

programma ver 1.1:

LINK

data post: 16 / 4 / 2011 ora: 19,35 di: Bolle...

io l'ho preso lì

byez

 

PinoTux

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:3443

Stato:



Inviato il: 10/7/2011,01:04

Grazie dei chiarimenti, ce l'avevo già, ma non avevo visto il .exe nell'altra cartella, la vb6. faccine/sick.gif Da quanto ho capito hai usato un programmatore per caricare il file .HEX.
Ciao
Pino



---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
http://iv3gfn.altervista.org/
http://pptea.altervista.org/

 

mixtrb

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:835

Stato:



Inviato il: 10/7/2011,06:35

CITAZIONE (PinoTux @ 10/7/2011, 02:04)
Grazie dei chiarimenti, ce l'avevo già, ma non avevo visto il .exe nell'altra cartella, la vb6. faccine/sick.gif Da quanto ho capito hai usato un programmatore per caricare il file .HEX.
Ciao
Pino

meglio così, un'esperienza utile per il sito in costruzione, per evitare future simili sviste

si, per caricare il PPTEA ( .hex) ho usato un PICKit2 della Microchip (30 euro)
da quello che ho capito, va bene qualsiasi programmatore che supporti il 18F2550

(il primo PIC me lo aveva gentilmente programmato il boss del negozio di componenti elettronici di fiducia)
probabilmente tu hai già una soluzione pronta, visto che hai lavorato in passato con altri PIC

ciao,
buon proseguimento

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 10/7/2011,11:10

CITAZIONE (mixtrb @ 10/7/2011, 07:35)
si, per caricare il PPTEA ( .hex) ho usato un PICKit2 della Microchip (30 euro)
da quello che ho capito, va bene qualsiasi programmatore che supporti il 18F2550

Sicuramente va bene qualsiasi programmatore cheabbia il 2550, ma non avendo mai avuto il kit in questione ipotizzo che questo sia più sveglio di altri (sempre microchip...se la canta e se la suona).Avrei alcune domande da farti...su come hai programmato il vbor ed altre cose...valori che non dovrebbero essere presenti nell'hex...ma vito che hai risolto brillantemente da solo , non vorrei che altri non riescano ad esempio per il mancato settaggio di alcuni bit....è una cosa che verrà fuori nel tempo...quando i casi (sempre se) diventeranno diversi.
Bolle



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

mixtrb

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:835

Stato:



Inviato il: 10/7/2011,16:32

CITAZIONE (NonSoloBolleDiAcqua @ 10/7/2011, 12:10)
CITAZIONE (mixtrb @ 10/7/2011, 07:35)
si, per caricare il PPTEA ( .hex) ho usato un PICKit2 della Microchip (30 euro)
da quello che ho capito, va bene qualsiasi programmatore che supporti il 18F2550

Sicuramente va bene qualsiasi programmatore cheabbia il 2550, ma non avendo mai avuto il kit in questione ipotizzo che questo sia più sveglio di altri (sempre microchip...se la canta e se la suona).Avrei alcune domande da farti...su come hai programmato il vbor ed altre cose...valori che non dovrebbero essere presenti nell'hex...ma vito che hai risolto brillantemente da solo , non vorrei che altri non riescano ad esempio per il mancato settaggio di alcuni bit....è una cosa che verrà fuori nel tempo...quando i casi (sempre se) diventeranno diversi.
Bolle

cos'è il vbor ? io ho fatto tutto senza conoscerlo!
non lo so, lo andrò a cercare; ha a che vedere con i bit di configurazione di I/O?
se vuoi cominciare a darmi tu qualche traccia, te ne sarei molto grato
(comincio a pensare di avere avuto una fortuna sfacciata
per il fatto di essere riuscito a far andare tutto con carenze di informazioni così ampie;
ma si sa, la fortuna aiuta gli audaci faccine/laugh.gif faccine/laugh.gif faccine/laugh.gif )

ecco un po' di foto dell'hardware PPTEA, del software TermometroUSB (W-XP) e del compiler EABASIC (W-7):

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/8/9/6/8/0/7/1310308743.jpg

--------------

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/8/9/6/8/0/7/1310308744.jpg

--------------

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/8/9/6/8/0/7/1310308699.jpg

--------------

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/8/9/6/8/0/7/1310308697.jpg

--------------

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/8/9/6/8/0/7/1310308696.jpg

--------------

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/8/9/6/8/0/7/1310308745.gif


a volte lavorare la domenica non è così terribile:
tutto è tranquillo, c'è l'aria condizionata e le cose funzionano al primo colpo (o quasi)

installato compiler EABASIC, programmino TermometroUSB e driver sotto Windows7

confermo difficoltà a far vedere il PPTEA Termometro (hardware) al programma Termometro USB
quando inserisco la spina USB a volte me lo vede come periferica sconosciuta (e quindi non va)
a volte come porta COM (inizialmente COM17, numero porta sfiga faccine/laugh.gif , cambiato subito con COM2 rimasto disponibile; con COM 17 non andava!)
in tutte queste prove io uso un HUB USB, non mi fido a rischiare di giocarmi una porta USB del portatile principale.

il compiler sembra andare, ma le dimensioni della finestra non si adattano al mio schermo 16/9 e mi manca un pezzetto di immagine sotto;
mancando la barra di scorrimento verticale non posso risolvere questa situazione

credo di averti dato un feedback sufficientemente ampio, Bolle
potrai lavorarci su un po', se vuoi.

ora passo allo studio dello shunt per drmacchi11
@Kekko: lo penso per una corrente massima di 20A; è un valore ragionevole? di targa sono 2 pannelli da 8,5A in parallelo
non ho nessuna esperienza di pannelli PV: possono avere correnti massime superiori a quelle di targa?
mi sembrerebbe un po' strano, ma appunto, non conosco il caso specifico.
farò uno shunt con un filo di materiale studiato per scaldarsi e tagliare/saldare così una pellicola di cellophane a 130 / 170 °C
sopporta uno sproposito di corrente, e quindi dovrebbe poter andare bene; devo fare un po' di esperimenti
per bene, perchè è un sistema potenzialmente pericoloso (incendi / scottature) non bisogna fare azzardi

ci sono cose già predisposte e garantite, in alternativa? la sicurezza è una mia massima priorità.

 
 InizioPagina
 

Pagine: (114)  < ...  2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   [12]   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum