Se sei già registrato           oppure    

Orario: 18/09/2020 18:10:04  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Discussioni Ambientali

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (12)   [1]   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12    (Ultimo Msg)


siamo ancora convinti delle centrali nucleari?, siamo ancora convinti delle centrali nucleari?
FinePagina

sun_son
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1224

Stato:



Inviato il: 12/3/2011,17:24

Dopo quanto successo in Giappone, e con quanto sta ancora accedendo mi chiedo se in ITALIA, siamo ancora convinti sulle centrali nucleari nel belpaese e nel mondo.

sun_son

 

PinoTux

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:3464

Stato:



Inviato il: 12/3/2011,17:33

a me non servono, forse alle grandi industrie (delocalizzate)... ed agli amici degli amici... faccine/smile.gif



---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
http://iv3gfn.altervista.org/
http://pptea.altervista.org/

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 13/3/2011,23:26

Mi è capitata di vedere questa prima pagina del giornale libero...sono rimasto sconcertato: occorre avere rispetto!! faccine/mad.gif
Bolle

ForumEA/us/img405/7033/primapaginadilibero1303.jpg




Modificato da NonSoloBolleDiAcqua - 13/11/2014, 14:53:01


---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 14/3/2011,16:42

Basterebbe che dovessero maneggiare una cosa leggera come il tracciante per DNA , fosforo32 , per una settimana, poi, dopo essersi strizzati un pochetto faccine/smile.gif faccine/smile.gif..... inizierebbero a chiedersi cosa potrebbe fare un nucleo di centrale in procinto di fusione ...........

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 14/3/2011,23:15

Ora basta..che ognuno inizi a prendesi le proprie responsabilità...nonostante un referedum e nonostante l'opinione pubblica sia CONTRO LE CENTRALI NUCLEARI:

postiamo le 'opinioni' della nostra 'classe dirigente' !!!!

Posizione del nostro ministro degli esteri Frattini riguardo il nucleare:

L'allarme sulle centrali nucleari giapponesi danneggiate dal terremoto ha "riaperto il dibattito in Italia nel modo, come sempre sbagliato, che nasce dal momento emozionale dell'incidente, senza riflettere su cose assolutamente evidenti".

Il ministro ha poi osservato: "noi stiamo parlando di un Paese con un rischio sismico elevatissimo, di centrali nucleari che hanno un'età di alcuni decenni e quindi non sono dell'ultima generazione, e che malgrado un disastro di magnitudo 9 della scala Richter, non sono esplose. L'Italia non è un Paese paragonabile al Giappone per intensità sismica. Ed è chiaro che nessuno ha mai immaginato di fare una centrale nucleare in Italia in zona sismica".

Bolle



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

qqcreafis

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9571

Stato:



Inviato il: 14/3/2011,23:31

qualcuno riesce a capire l'effettivo stato dei danni?


io non riesco a capire se è crepato il circuito primario di raffreddamento

cosa vuol dire usano acqua di mare per raffreddare? la buttano in mezzo alle barre? e poi la scaricano in mare ? o hanno riempito il nocciolo di acqua di mare? e ripressurizzato tutto? o usano l'acqua marina per il secondario?

le barre sono andate a secco significa che è crepato il primario ed ha scaricato acqua radioattiva del primario

insomma si capisce poco.



---------------
Al peggio non esiste limite

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 14/3/2011,23:57

La confusione e le mezze informazioni sono date sempre quando la situazione precipita...stanno infarcendo la pillola ...sta accadendo o è già accaduto qualcosa di molto grave...secondo me la situazione è molto più grave di quello che dicono: l'acqua di mare è solo un diversivo...se non hanno avuto l'acqua...il nocciolo è già bello che fuso!
Non vorrei essere drammatico ...ma occorre prepararsi al peggio faccine/sad.gif



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

mac-giver

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1717

Stato:



Inviato il: 14/3/2011,23:57

un pò di notizie in merito :

Catastrofe nucleare di Fukushima: allarmanti le prime misurazioni indipendenti della radioattività
LIVORNO. Réseau “Sortir du nucléaire”, la rete delle associazioni antinucleari francesi, dà notizia che 6 giornalisti indipendenti della Japan visual journalist association (Jvja), tra i quali Ryuichi Hirowaka, il direttore di “Days Japan”, il 13 marzo alle 10,20 sono riusciti ad arrivare al municipio di Futaba (nelle foto), a 2 km dalla centrale di Fukushima Daiichi, per misurare la radioattività con tre contatori Geiger. Si tratta probabilmente della prima misurazione indipendente rispetto a quelle del governo e della Tepco, l’azienda che gestisce le centrali, delle quali in Giappone nessuno sembra fidarsi davvero.
“Sortir du nucléaire” si complimenta con i giornalisti giapponesi «Per il loro coraggio ed i rischi che hanno preso per fare il loro mestiere» e poi passa a dar conto di quello che hanno riscontrato: «Al Comune di Futaba, situato a 2 km dalla centrale di Fukushima Daiichi, la radioattività supera la capacità di misurazione di alcuni dei contatori Geiger (Beiger Cpuntr DZX2, Victoreen 209-SI e MyRate Prd-10) impiegati dai giornalisti giapponesi. Con l’aiuto di un contatore Victoreen 209-SI, la dose rate è stata misurata a 10 milli-Röntgen/ora (cioè 0,1 mSv/h, il che significa che un cittadino giapponese riceve la dose annua tollerata in Francia nello spazio di 10 ore)».
Le misure rivelate con altre due apparecchiature variano da 20 a 1.000 micro-sievert all’ora (da 0,02 a 1 mSv/h). Un mSv rappresenta il livello del limite annuo autorizzato in Francia per l’esposizione della popolazione all’irradiamento radioattivo artificiale. In una sola ora un giapponese riceve la dose massima annuale.
Ryuichi Hirokawa, il giornalista che ha effettuato la misurazione, ha dichiarato: «Quando ho fatto un reportage a fine febbraio 2011 a Cernobyl, il tasso di radioattività era di 4 milli-Röntgen/ora (0,04 mSv/h) a 200 metri dal reattore incidentato. Nella città di Pripyat, a 4 km dal reattore di Cernobyl, il livello era di 0,4 milli-Röntgen/h».
Secondo “Sortir du nucléaire”, le informazioni dei reporter di Jvja «Accreditano un livello di radioattività drammaticamente elevato in un perimetro esteso intorno alla centrale, le cui conseguenze sanitarie non potranno essere che molto gravi. Ricordiamo che la radioattività raggiungeva questa mattina (ieri per ci legge, ndr) un livello 400 volte superiore al normale nella prefettura di Miyagi, distante 80 km dalla centrale di Fukushima Daiishi».
Le autorità giapponesi assicurano fin dal primo momento di star per mettere sotto controllo la situazione, ma intanto esplosioni e blocchi delle attrezzature si sono susseguiti in 3 centrali. Réseau “Sortir du nucléaire” non ha dubbi: «Il governo giapponese cerca di minimizzare per quanto possibile la gravità della catastrofe nucleare in corso e il rilascio di radioattività nell’ambiente». Ma ce n’è anche per il governo francese, che pure ha detto ai suoi concittadini di abbandonare Tokyo perché il rischio nucleare è concreto: «Con la riunione ministeriale di sabato 12 marzo e il tentativo di disinformazione del ministro dell’industria Éric Besson, la macchina per soffocare l’informazione si è già messa in marcia, anche in Francia. La catastrofe nucleare giapponese dimostra, se ce ne fosse stato ancora bisogno, la gravità del pericolo che il nucleare fa correre alle popolazioni. E’ intollerabile che la gente, in Giappone come in Francia, sia ostaggio del rischio nucleare permanente La sola posizione politica responsabile è quella di avviare un piano di uscita dal nucleare».
www.greenreport.it/_new/index.php?page=default&id=9358

 

Libero51

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1248

Stato:



Inviato il: 15/3/2011,09:15

CITAZIONE (NonSoloBolleDiAcqua @ 14/3/2011, 23:57)
...sta accadendo o è già accaduto qualcosa di molto grave
...ma occorre prepararsi al peggio.

Condivido . . . Difficile mantenere lucidità , pacatezza . . . dominare ansia e paura.
Mi ha , si fa per dire , piacevolmente sorpreso l'analisi di Ferrara alla sua prima puntata di Radio Londra. Non penso mai che le ragioni stiano tutte da una parte , ma quando vedo una parte riflettere sui possibili errori più o meno evidenti nelle proprie tesi provo sempre un sentimento di rispetto ed ammirazione. Certo potremo sempre pensare che la vecchia volpe abbia fiutato in anticipo il mutar del vento delle opinioni , ma al di là delle considerzioni di ordine politico rimane il fatto che se l'intelligenza non c'è l'hai, il fiuto serve . . . a nulla.
Pessima perfomance del Ministro dell'Ambiente Prestigiacomo che ha clamorosamente perso una buona occasione per . . . tacere . . . almeno in questa fase critica faccine/sick.gif
Eppure nel sottile ragionamento di Ferrara gli ingredienti principali erano presenti e sapientemente dosati.
Certo che il richiamo alla discendenza Divina dell'Impertore del Giappone ci può pur sorridere , ma sorvolando sull'aspetto iconografico rimane il messaggio della "Divinità" . . . "L'Imperatore ha chiesto di stare al buio . . . "
Ho letto qualche recensione di quella trasmissione ma non ho trovato riferimenti ed analisi su quella frase.
Eppure mi pare . . . l'elemento di fondo .
Senza un complessivo ripensamento , che quasi nessuno vuole veramente fare , sui livelli di consumo di energia pro capite non si rallenta la corsa al disastro ecologico complessivo.
Il disatro nucleare è solo uno degli aspetti che probabilmente diventerà più importante ma che per ora è ben poca cosa rispetto ai danni provocati dal prossimo esaurimento di combustibili non rinnovabili.
L'energia alternativa è forse l'unico percorso alternativo a condizione che si accetti lo sconvolgimento economico per il raddoppio , il triplicarsi , il quadruplicarsi del costo dell'energia.

Uno sconvolgimento economico che dimezzerebbe i livelli di consumo , di stipendi e di ricchezza e permetterebbe, in tal modo, di diminuire drasticamente il costo del lavoro ed i livelli di disoccupazione .

"Lavorare meno , lavorare tutti " recitava un cartello agitato in una manifestazione . Qualche simpaticone aveva aggiunto in piccolo . . . " e guadagnare di più".

In fondo le cose sono complessivamente andate così . . . almeno per noi occidentali.

Mi viene un sinistro . . . si fa per dire . . . sospetto che l'epilogo sarà in questa alterntiva :

"Lavorare di più , lavorare tutti e guadagnare di meno "

oppure rimane l'indicazione dell'Imperatore del Giappone , ". . . stare al buio".
che prossimamente potrebbe chiedere . . . "andate a piedi"

Saluti : sick:

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 15/3/2011,10:39

Ecco cosa pensa il nostro ministro dell'Ambiente Prestigiacomo:

Preoccupata per la situazione in Giappone ma allo stesso tempo indignata per la polemica sul programma nucleare in Italia che ritiene "strumentale e macabra". Cosi' il ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo. "Seguiamo la situazione con dolore e preoccupazione le conseguenze dell'immane tragedia del sisma in Giappone - afferma - attraverso l'Ispra, l'Istituto Superiore per la Protezione Ambientale, siamo in contatto con l'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica che ci aggiorna continuamente sull'evoluzione della situazione nella centrale nucleare di Fukushima".

faccine/sick.gif



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

mac-giver

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1717

Stato:



Inviato il: 15/3/2011,11:18

il reattore n.3 di Fukushima 1 è alimentato con MOX, il che implica una difficilissima capacità di controllare il reattore oltre ad impressionanti implicazioni ambientali:
http://sherriequestioningall.blogspot.com/...t-uses-mox.html
Finora nessuno ne ha parlato!
http://search.japantimes.co.jp/cgi-bin/nn20100823a7.html
www.nirs.org/factsheets/basicmoxinfo.htm
http://archive.greenpeace.org/nuclear/tran...utoshipsumm.pdf

 

biomassoso

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1240

Stato:



Inviato il: 15/3/2011,11:25

ma se non siamo neppure in grado di gestire una discarica o un ciclo accettabile dei rifiuti casalinghi (per quelli industriali si è già in fantascienza)

malgrado ciò c'è ancora qualcuno col cervello collegato che crede sia possibile il nucleare in italia?

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 15/3/2011,12:02

Ragazzi,
la situazione è molto seria...molto,molto grave...speriamo non precipiti.
Estraggo un pezzo dal link.
faccine/sad.gif
Finalmente una verità, la prima spiegazione logica ad un guasto che appare inspiegabile. Incredibile. Non reggono le bugie del governo. Il paese sprofonda, chiudono le grandi fabbriche, crolla la Borsa, l'economia è in affanno. Ma non bastono palate di miliardi gettate nel forno del business. È il Giappone intero, ferito, sconvolto, impaurito, a volere chiarezza. Nessuno - almeno ufficialmente - era riuscito a capire cosa avesse messo fuori uso i sette generatori di emergenza, quelli che garantiscono il processo di raffreddamento delle pompe quando c'è un calo di corrente. Gli ispettori dell'Agenzia lo hanno appurato. "La terribile scossa di venerdì scorso", svelano, "ha interrotto il flusso di energia elettrica. Sono entrati in funzione i generatori e le pompe hanno continuato ad immettere acqua assieme al boro, un elemento che ritarda la fissione del nocciolo. Sembrava fatta. Poi è arrivato lo tsunami e ha distrutto i capannoni che ospitavano i generatori. Fukushima 1 era scoperta. L'acqua non arrivava più ai tre reattori, le barre di combustibile hanno iniziato a scaldarsi oltre misura".

Ci sono volute 12 ore prima di mettere a punto un sistema alternativo. Sono accorsi a decine tra tecnici e di specialisti. Ha telefonato mezzo mondo, hanno offerto consigli e suggerimenti. Niente: il Giappone ha ringraziato ma ha deciso di fare da solo. Questione di orgoglio nazionale, sono 60 anni che convivono con l'atomo. Ma la soluzione non arrivava. Il premier, Naoto Kan, disperato, si è rivolto alla Toshiba. "Aiutateci voi". Si è perso tempo e il reattore non aspetta, continua a produrre energia nucleare. Finalmente, ieri sera, l'orgoglio cede il passo e il Giappone chiede aiuto ai tecnici americani e all'Aiea.

Intanto è arrivata l'esplosione di sabato. Uno shock. Lo smarrimento. C'era assoluto bisogno d'acqua. Qualcuno ha guardato il mare: eccola l'acqua. Ha ucciso diecimila persone, può salvarne milioni. Si è costruito un nuovo sistema di raffreddamento. Le pompe hanno iniziato a succhiare e il reattore si è placato. Ma non bastava. L'acqua si riscalda, va cambiata, bisogna immetterla con la giusta dose: né poca, né troppa. Un lavoro di precisione che un sistema di emergenza, improvvisato, senza tarature, non sa fare. Ecco allora che torna a salire la temperatura, si forma il vapore pieno di radiazioni, preme sulla copertura secondaria, esplode e si irradia con il suo carico. Quelle nubi che vediamo sollevarsi sopra le centrali sono piene di iodio 131 e cesio 137. Viaggiano con il vento e il Giappone è un paese dominato dal vento. Ieri andavano verso est, oggi verso sud, domani torneranno a ovest.

Nelle prossime ore è prevista pioggia: sarà inevitabilmente pioggia acida e radioattiva. Se cede anche l'ultima corazza dei tre reattori, il Giappone vedrà l'inferno




---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 15/3/2011,13:31

Un'altra notizia calda calda su cosa combina la nostra classe dirigente riguardo il nucleare. La beffa...proprio domani nel parlamento si dovranno prendere alcune decisione riguardo il nucleare...e il governo vuole cancellare l’obbligo di indicare dove intende realizzare i siti delle centrali nucleari. faccine/sick.gif Link!!!

CLASSE DIRIGENTE BASTAAAAAAAAAA!!!!
VI E' RIMASTO UN BARLUME DI BUON SENSO DENTRO LA TESTA?

Bolle



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 16/3/2011,00:59

Il ministro della salute ci rassicura:NON CI SONO RISCHI sulla radioattività delle nubi e su quella che possa passare la crosta terrestre ( ma ho sentito bene? passare la crosta terrestre? faccine/sick.gif da non credere faccine/alien.gif ).




Inoltre il ministro fa riferimento al sito della salute , vedete voi stessi per ora le informazioni sul nucleare nemmeno l'ombra...ma siamo fiduciosi.

ForumEA/us/img845/9146/ministerodellasalutev.jpg




Modificato da NonSoloBolleDiAcqua - 13/11/2014, 14:53:43


---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 
 InizioPagina
 

Pagine: (12)   [1]   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum