Se sei già registrato           oppure    

Orario: 06/04/2020 12:50:14  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Geologia e Sismologia - Studio di Sismografi e Precursori

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (20)   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   [17]   18   19   20    (Ultimo Msg)


MISURAZIONI RADIOATTIVITA' A SEGUITO DEL DISASTRO CENTRALI IN GIAPPONE, Misuriamo le radiazioni ambientali in modo giornaliero in Italia
FinePagina

biomassoso

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1239

Stato:



Inviato il: 13/4/2011,20:02

DEGA....se ne parla poco, ma dove sei tu forse preoccupano di più gli incidenti a raffica della centrale di Krsko o la gestione di quella di Mochavce,

che Fukushima è lontanuccia!

 

qqcreafis

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9407

Stato:



Inviato il: 13/4/2011,20:05

per rilevare un piccolo inquinamento non basta uno strumento che conteggia anche se sensibile perchè somma tutto

mentre con la spetroscopia si riese a capire l'energia di ciascun gamma e quindi discriminare gli inquinanti e tenerli quindi sotto controllo

ad es se si passa da 22 a 26 unità non c'è allarm2 ma quelle quattro unità in più potrebbero essere tutte dello iodio, il che indica l'arrivo della nube

comunque per fare misure accurate servono rivelatori in grado di discriminare i decadimenti per minuto


comunque un rivelatore a scintillazione NaI con fototubo permette si fare spettroscopia (almeno noi la facevamo)



---------------
Al peggio non esiste limite

 

OggettoVolanteIdentificato

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:721

Stato:



Inviato il: 13/4/2011,21:16

Vorrei dare un piccolo consiglio: poichè il thread è stato aperto per offrire una visione 'generica e giornalmente riassuntiva' dello stato delle cose nel territorio italiano,e poichè tantissimi lettori sono a digiuno di nozioni tecniche come 'assorbimento,decadimento,isotopi,emivita,radionuclidi' etc. etc., potete fare un piccolo sforzo per esprimervi un po' più terra-terra?
Capisco la difficoltà d'espressione,laddove si voglia usare termini specifici e immediati,ma credo che sia meglio per tutti semplificare
i concetti qui espressi giorno per giorno.Ho notato infatti come miei amici di altri foum stiano anch'essi seguendo la discussione,ma non essendo tecnici riscontrano un po' di difficoltà.

 

qqcreafis

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9407

Stato:



Inviato il: 13/4/2011,21:40

voglio dire che un lieve aumento della radioattività può essere significativo dal punto di vista del controllo degli inquinanti in quanto quel lieve aumento potrebbe essere dovuto ad un inquinante particolarmente pericoloso come lo iodio (che il nostro organismo concentra) o comunque essere il segnale di inquinanti estranei al fondo naturale

occorerebbe un sistema in grado di discriminare i vari tipi di isotopi presenti e capire se la nube sta arrivando e con quale intensità



---------------
Al peggio non esiste limite

 

biomassoso

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1239

Stato:



Inviato il: 14/4/2011,08:23

CITAZIONE (OggettoVolanteIdentificato @ 13/4/2011, 22:16)
potete fare un piccolo sforzo per esprimervi un po' più terra-terra?

Concordo, che tante volte invece di fare informazione si disorienta ancor di più!

Qui in IT cosa fa testo è il PIANO NAZIONALE CONTRO LE EMERGENZE RADIOLOGICHE

della ""Presidenza del Consiglio dei Ministri_Dipartimento della Protezione Civile"", leggendolo qualcosa si dovrebbe capire.

Personalmente, vista anche la vicinanza geografica, mi fido comunque di più dei dati Francesi....
dalle tue parti puoi vedere quelli per la Corsica visto che la tua ARPAS non ha nulla online!

Dalla tabella si capisce che non c'è al livello attuale assolutamente nulla!

faccine/shifty.gif
ForumEA/us/img560/3231/iode131france.jpg


 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 14/4/2011,12:22

CITAZIONE (simpalele @ 13/4/2011, 20:27)
Detto in parole povere se si vuole misurare veramente lo Iodio 131, occorre trattare il campione di cui si vuole misurare la radioattivita' (le fibre del filtro HEPA in questo caso) con una soluzione di nitrato d'argento. Lo iodio si fissa all'argento come ioduro ed poi si misura il tutto magari con il buon anche se vecchiotto RAM 63. E son sicuro che i risultati veri .. potrebbero essere sconcertanti.

Bene ora ci capiamo faccine/smile.gif, questa è una cosa che posso fare tranquillamente, il nitrato d'argento lo posso fare facendo reagire l'acido nitrico con goccie di argento puro (bisogna stare attenti alla pelle, perchè il nitrato di argento con il sole diventa argento metallico, e sulla pelle rimane come un tatuaggio per giorni, già successo) Dovrei utilizzare un filtrino fatto di lana di vetro, o va bene della semplice carta tipo assorbente?

Kekko



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

simpalele
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:159

Stato:



Inviato il: 14/4/2011,13:47

Se ce l'hai disponibile di lana di vetro va benissimo. Quelli delle stazioni di misurazione sono di poliestere a maglia stretta ed hanno all'ingresso una specie di "mulinello anemometrico" per la misurazione della portata fatto proprio come gli antichi mulini ad acqua. Succede che il filtro si intasa nei lunghi campionamenti e la portata diminuisce. La ventolina che spinge l'aria mi ricorda (ma secondo me sono proprio uguali) le ventole dei Pentium sul dissipatore CPU. Sul nitrato d'argento si! credo si possa fare sciogliendo Ag in HNO3 e poi lasciando evaporare al buio altrimenti ti ritorna Ag metallico a causa della luce. (stessa storia delle emulsioni fotografiche)
Se sei capace di farlo come detto allora sarebbe una vera misura di Iodio 131, la vedo fattibile ma irta come strada. Il RAM e' sicuramente affidabile sulle beta, per dire meglio dello Scout di sicuro. (Il che e' tutto dire)

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 14/4/2011,20:41

A farlo si fa senza problemi, il problema è il tempo... Magari lo posso fare qualche volta in concomitanza con i giorni in cui ci sono picchi di rilevazioni. Fra l'altro misurando il particolato su un filtrino, come suggeriva qqcreafis, si può già avere una stima precisa di quello che respiriamo durante una giornata, poi che siano isotopi di iodio o di cesio lo stabiliamo dopo con il metodo del nitrato di argento, ma secondo me non ha senso andare a cercare e a isolare lo iodio se il particolato sul filtrino non emette nulla.

Kekko



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

qqcreafis

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9407

Stato:



Inviato il: 14/4/2011,22:02

quello che intendo io è che per fortuna arriva molto poco dal Giappone ma è comunque interessante tenere sotto controllo la radioattivita che arriva, possibilmente rilevando al di sotto del fondo i vari nucleotidi.

in quanto almeno siamo certi che le nostre basse misure sono reali

e riusciamo a distinguere le eventuali variazioni in anticipo prima che possano eventualmente diventare (speriamo di no )insostenibili



---------------
Al peggio non esiste limite

 

_bellatrix_

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:33

Stato:



Inviato il: 15/4/2011,22:09

Novi Ligure - 15.04.2011
Lettura raggi gamma su fogliame ed erba: 0.027mR/h

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 16/4/2011,02:16

15/04/2011

Attività Gamma 0,026 mR/h:
ForumEA/us/img850/9284/gamma0026mrh.png

Le radiazioni Alfa sono scese, oggi siamo a 3,61 CPM:
ForumEA/us/img8/3940/alfa361cpm.png


Saluti kekko



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

danielef
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4

Stato:



Inviato il: 18/4/2011,13:18

Da quando hanno segnalato avvicinarsi della nube in Italia ho messo in funzione il mio rilevatore di radioattivita autocostruito di Nuova Elettronica mod LX 1407 (come quello che ho visto in foto da un altro utente) che avendo la possibilita di memorizz. il picco lo trovo valido. Bene dal 23 marzo al 14 aprile le misure mass.erano tra 18 e 25 millirem(naturale). Il 15 aprile ha cambiato aria da est con pioggia e la misura è salita a 46. IL 16/4 sereno sempre vento da est salito 136 domenica 17 addirittura a 204 sempre vento da est e non è stato un picco isolato perche frequentemente mi segnala il superamento della soglia 40 millirem e oltre.Anche oggi 18/4 picchi di 237 millirem con frequenza sopra i 40. Detto questo, riprongo una domanda fatta in precedenza:siamo sicuri sia dovuto al Giappine e non da qualche centrale dei paesi dell'est? perchè l'aumento di radioattività l'ho notato da quando sono cambiate le correnti e arriva vento da est.
P.S. abito in zona Forlì

 

biomassoso

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1239

Stato:



Inviato il: 18/4/2011,13:51

CITAZIONE (danielef @ 18/4/2011, 14:18)
Bene dal 23 marzo al 14 aprile le misure mass.erano tra 18 e 25 millirem(naturale). Il 15 aprile ha cambiato aria da est con pioggia e la misura è salita a 46. IL 16/4 sereno sempre vento da est salito 136 domenica 17 addirittura a 204 sempre vento da est e non è stato un picco isolato perche frequentemente mi segnala il superamento della soglia 40 millirem e oltre.Anche oggi 18/4 picchi di 237 millirem con frequenza sopra i 40.
P.S. abito in zona Forlì

Ti conviene emigrare in Giappone! faccine/w00t.gif
Misurazioni in real-time

 

danielef
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4

Stato:



Inviato il: 18/4/2011,19:21

ehm...chiedo scusa...i valori che rilevo sono di 0.237 mRh...resta il fatto che comunque secondo la scala che leggo nel mio strumento sono gia valori a rischio. E comunque non essendo un apparecchio professionale volevo sapere da voi che siete molto più attrezzati di me se riscontrate valori anomali oppure è un errore del mio strumento.

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 18/4/2011,19:34

Dei picchi di Gamma possono essere anche normali, quello che conta è la media, se si alza la media allora le cose sono sicuramente diverse. Se ci sono poi dei picchi continui mai misurati prima allora anche questo può essere un fattore di rilevanza, ma quello che conta principalmente è la media. Quanto misuri facendo la media?

Saluti kekko



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 
 InizioPagina
 

Pagine: (20)   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   [17]   18   19   20    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum