Se sei già registrato           oppure    

Orario: 13/11/2019 06:18:41  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Vetrina

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (5)   1   [2]   3   4   5    (Ultimo Msg)


ThermoSun: nuova soluzione alla produzione di acqua calda
FinePagina

Mik71pi
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:10

Stato:



Inviato il: 13/6/2013,23:36

Per elettropellet
Premesso che non faccio parte della stessa azienda e che non ho bisogno di un sistema per la produzione di ACS avendone già uno, le cose che dico le ho lette e penso siano chiare dalla scheda che ho trovato sul sito.
Le mie supposizioni sulle tue conoscenze sono dettate dalle tue domande, evidentemente domande da chi non é competente (ma non prenderlo come una offesa, non é mia intenzione offendere nessuno, ne avrai altre di competenze).
Il fatto che io difenda fly1971 é semplicemente perché mi sembra che lui non abbia alcuna pretesa e semplicemente ci mette a conoscenza di un prodotto che commercializza l'azienda per cui lavora, se ci piace bene altrimenti pace.... mentre tu dai l'impressione di essere un semplice provocatore e credo che fly1971 faccia bene a non abboccare perché ripeto se tu avessi letto la scheda nel sito di domande ne avresti molte meno...
Io al tuo posto mi informerei è solo dopo farei poche domande ma buone e probabilmente fly1971 ti risponderà (o almeno spero).
Non facciamone una questione di stato ed evitiamo di criticare a prescindere o provocare a tutti i costi.
Spero tu non te la prenda e ti chiedo scusa fin d'ora se in qualche modo ti sei sentito offeso dal mio post.
Saluti

 

PIERO-U
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:28

Stato:



Inviato il: 14/6/2013,10:00

CITAZIONE (Mik71pi @ 14/6/2013, 00:36)
se tu avessi letto la scheda nel sito di domande ne avresti molte meno...

Perdonami, ma quella scheda NON DICE NULLA !!

CITAZIONE (Mik71pi @ 14/6/2013, 00:36)
Io al tuo posto mi informerei è solo dopo farei poche domande ma buone

1: E' stato chiesto da più di un utente la tecnologia di riscaldamento se resitenza alto o basso voltaggio o pdc
2: E' stato chiesto per un a zona climatica E in gennaio con sole coperto e il serbatoio di 150Lt quanto riesce il sistema a garantire come temperatura
8: Visto che metti in evidenza il costo vantaggioso dell'impianto sarebbe anche il caso di dire i prezzi in questo modo ognuno si può fare i conti, inoltre sarebbe da capire se rientra nel campo delle agevolazioni come il solare termico.

Io non le avrei sapute porre meglio...tu si ?

 

Mik71pi
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:10

Stato:



Inviato il: 14/6/2013,13:50

Ciao Piero-U,
posso concordare con te sulle 3 domande ma non sulle altre poste da elettropellet, io nella scheda per esempio leggo che c'é la possibilità di detraibilitá fiscale, trovo inutile attaccare fly1971 su punti ben evidenti.
Per il voltaggio il calcolo che ho fatto é semplice, 4 moduli a 31-33v collegati in serie e viene di conseguenza.
Per la quantità di acqua in zona E, semplicemente ho utilizzato il PVGIS e ho visto la media mensile delle produzioni considerando una conversione 1/1 en elettrica-en termica e nella sche da c'é riportata per il Base una potenza di 1000W.
Per il resto concordo che si facciano domande a chiunque ma le domande (o le critiche) devono essere costruttive mentre mi sembra che elettropellet volesse semplicemente provocare (probabilmente con qualche altro fine)
Sono dell'avviso che non si possa dire a priori che una cosa non funzione senza neppure sapere e accusare chi non é d'accordo. Secondo me, a determinate condizioni funziona e come, consideriamo che il prezzo dei moduli FV é bassissimo, che loro mettono 1KW quindi circa il doppio in superficie rispetto ad un solare termico e che l'efficienza di un FV attuale non é del 13 ma si arriva anche al 17-18% (in termini energetici vuol dire che sarebbe pari ad un solare con efficienza del 40-45% circa se considero le ulteriori perdite che ho nel solare termico)... ovviamente sono ipotesi che faccio ma plausibili, come pure desumo che il prezzo rispetto ad un solare termico sia inferiore ma non dovendo lo comprare mi interessa poco.
Dimmi se sbaglio.

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 14/6/2013,15:13

CITAZIONE (Mik71pi @ 14/6/2013, 00:36)
...se ci piace bene altrimenti pace.

Si, ma fino ad un certo punto...visto che ci piace anche capire! faccine/smile.gif

La soluzione per alcuni versi è interessante ma per altri nutro anche io qualche dubbio. Sto cercando di capire meglio...nel forum abbiamo tutti i dati e i mezzi per capire le cose come realmente stanno..quindi è inutile scaldarsi ( faccine/laugh.gif ). Inoltre non noto che elettropellet sia provocatorio ...ha fatto alcune domande a cui anche io non riesco a trovare un riscontro... in effetti nel deplian alcune informazioni sono assenti e/o non precise...sarebbe interessante avere la scheda tecnica del prodotto. Una cosa che salta subito ad un occhio esperto è la diversità di conducibilità termica (il famosissimo lambda) del boiler/bollitore come mai passa da 0.05 a 0.03 con soli 2 cm di differenza? Il materiale isolante utilizzato è diverso? faccine/blink.gif

Cmq, a parte questi dettagli, mi sembra di capire che il problema è
CITAZIONE (fly1971 @ 13/6/2013, 11:14)
CITAZIONE (PIERO-U @ 13/6/2013, 09:00)
Ricordo, che sia inverno o estate un buon pannello FV ha un'efficienza del 14-15% contro il 70-80% di un termico.

e quando non c'è il sole che è coperto, sopratutto d'inverno a quado scende la resa del termico?

a questa domanda in prima battuta risponderei che l'efficienza rimane la stessa...perchè è la radiazione solare che scende per via della presenza di nuvole...oppure per la presenza del pianeta Terra davanti al sole (notte)... però questa cosa va verificata ...sia a livello teorico che pratico. Per esperienza personale , visto che conosco sia gli impianti fotovoltaici che quelli termici, posso sicuramente dire che il fotovoltaico produce anche in presenza di nuvole ( non quelle nere nere dove non si produce nulla) ma la produzione crolla a circa 1/10 della sua produzione. Per il termico, secondo me, accade lo stesso. Vero? Falso? E chi si è mai messo a farci degli studi sopra... faccine/smile.gif . Sarebbe interessante avere dei dati da parte della ditta in questione...sarebbe un sano confronto tecnico. faccine/smile.gif
Ora la butto li...dico la mia...le perdite in un sistema termico sono elevate...(t^3)...quindi più i tubi sono lunghi e più tutto a marengo...gli stessi boiler, per come sono progettati, sono pessimi accumulatori...dovrebbero avere degli isolanti termici di 1 metro ( stesso problema per i nostri frigoriferi). Avere un boiler non sul tetto è quindi (specialmente in inverno) una cosa ottima...non avere i tubi idraulici è una ottima cosa...quindi il sistema proposto ha diversi pregi...ma se l'efficienza rimane la stessa ( sempre se) non è forse meglio mandare l'acqua (diciamo tiepida) nella caldaia come acqua preriscaldata?
Bolle



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

PIERO-U
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:28

Stato:



Inviato il: 14/6/2013,15:39

E aggiungo a quanto detto da @NonSoloBolle, che il problema , a mio avviso, non sta tanto nel confrontare il cavallo con l'asino, piuttosto nello strumento che utilizza l'energia del FV.
Ok, vogliamo fasciarci gli occhi fra FV e Termico..mi sta bene.
Ma non si può sfuggire alla comparazione fra questa caldaia elettrica a resistenza, un semplice boiler elettrico e una caldaia elettrica in PdC.
Quale di questi 3 strumenti sfrutta al meglio l'energia Fotovoltaica ?
Io un'idea me la son fatta.

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 14/6/2013,18:56

Concordo con quanto detto da Bolle, il rendimento resta praticamente invariato. Non dimentichiamoci poi che come per l'acqua viene perso calore durante la discesa nei tubi, c'è da dire che con la corrente, se non si dimensionano per bene i cavi, c'è anche lì una bella perdita. E con 125V e circa 10A una tratta di anche soli 20 metri (andata e ritorno 40m) c'è il rischio di dover utilizzare cavi che costino forse quanto i tubi in alluminio isolato. La soluzione secondo me, è la stessa che ha dato Bolle, utilizzare il solare termico con temperature molto basse, prossime ai 30 °C. D'altronde non è che ci facciamo la doccia a 80 °C, siamo costretti a miscelarla con la fredda, e questo delta termico fra l'acqua calda nei tubi e la temperatura esterna determina una grossa perdita. Se invece utilizziamo acqua a 30 °C in tutto l'impianto solare termico, specialmente d'estate, dove le temperature superano di gran lunga i 30 °C, arriviamo a perdite di dissipazione praticamente nulle, molto inferiori a quelle di un cavo dove passa corrente.

Kekko



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

elettropellet

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:37

Stato:



Inviato il: 14/6/2013,19:05

CITAZIONE (Mik71pi @ 14/6/2013, 00:36)
Per elettropellet
Premesso che non faccio parte della stessa azienda e che non ho bisogno di un sistema per la produzione di ACS avendone già uno, le cose che dico le ho lette e penso siano chiare dalla scheda che ho trovato sul sito.
Le mie supposizioni sulle tue conoscenze sono dettate dalle tue domande, evidentemente domande da chi non é competente (ma non prenderlo come una offesa, non é mia intenzione offendere nessuno, ne avrai altre di competenze).
Il fatto che io difenda fly1971 é semplicemente perché mi sembra che lui non abbia alcuna pretesa e semplicemente ci mette a conoscenza di un prodotto che commercializza l'azienda per cui lavora, se ci piace bene altrimenti pace.... mentre tu dai l'impressione di essere un semplice provocatore e credo che fly1971 faccia bene a non abboccare perché ripeto se tu avessi letto la scheda nel sito di domande ne avresti molte meno...
Io al tuo posto mi informerei è solo dopo farei poche domande ma buone e probabilmente fly1971 ti risponderà (o almeno spero).
Non facciamone una questione di stato ed evitiamo di criticare a prescindere o provocare a tutti i costi.
Spero tu non te la prenda e ti chiedo scusa fin d'ora se in qualche modo ti sei sentito offeso dal mio post.
Saluti

Bene oltre che aver preso del NON SO NIENTE adesso mi piglio anche del PROVOCATORE!!!!!!!!!!

Ragazzi chi mi conosce sa bene che nei mie quasi 600 messaggi in pochi mesi è la prima volta che vengo attaccato in questo modo, anzi di solito prendo ringraziamenti!!

Comunque se uno pubblicizza un prodotto su un forum dove si parla di tecnologia , energia alternativa e altro, il minimo che si possa aspettare è una serie di domande poste dai vari utenti. Non certo per bollare il prodotto ma per SPIRITO DI CURIOSITA' E CONOSCENZA CHE ANIMA QUESTO FORUM.

Se poi alle varie domande e curiosità non viene data risposta allora il problema è un altro.

Quando Mik71 dici " ....io al tuo posto mi informerei e solo dopo farei poche domande....." forse sei l'unico che non è andato a vedersi il prodotto sul sito.
Infatti da quello che c'è scritto, come confermato da altri utenti, non si capisce più di tanto.
Probabilmente siamo tutti "NON SO NIENTE" e allora che male c'è a dare delle risposte concrete a delle domande chiare?
Inoltre tieni presente che l'utente che NON SA NIENTE ha lo stesso diritto di sapere come anche tutti gli altri.
A me capita spesso di avere clienti che mi fanno domande che possono anche farmi ridere, però porto rispetto e con pazienza spiego tutto anche diverse volte.

Come sottolineato sull'ultimo mio post non ho niente in contrario su questo prodotto.

Inoltre il sig.fly 1971 si è eclissato dopo le prime domande e non certo perchè come dici tu si senta provocato!!

Strano invece che ti sei iscritto sul forum e sei intervenuto subito a difesa del prodotto spaleggiato anche dal sig.fly 1971 (vedi primi post) stranamente, sarà una coincidenzama, anche tu hai il 71 ????!!!!!!
La buona norma è quella di portare rispetto per chi è sul forum da più tempo.
Con questo non voglio dire che non si debba avere delle opinioni diverse ma comunque vanno discusse in maniera amichevole.

A conferma di questo i tuoi interventi da novizio che sono stati anche più di una volta molto offensivi verso gli altri E QUI RICHIAMEREI L'ATTENZIONE DEI MODERATORI.

 

fly1971

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:507

Stato:



Inviato il: 15/6/2013,10:20

Facciamo un pò di chiarimenti e partiamo dagli ultimi messaggi:
- Il Sig. Fly1971 non si è eclissato, evidentemente ha i suoi impegni per non risposndere ogni ad messaggio scritto nella discussione e mi guardo di farlo sopratutto se si iniziano a scrivere cose di poco valore e si fossilizzano, quindi se a qualcuno viene dato del provocatore e si scalda cosi tanto, vuoldire che le affermazioni non sono cosi sbagliate.
- Se nel mio nick c'è il numero 1971 Beh! e presumibile che sia la mia data di nascita, e come me , molti inseriscono nel nick l'anno di nascita, pe rvari motivi, ora se un altro utente ha nel suo nick il 71, evidentemente anche quell'utente è nato nel 1971.
- Per me è irrelevante che uno ha 600 messaggi in un paio di mesi o pochi messaggi in un giorno, ma "peso" quello che scrive, magari chi ha totalizzato 600 messaggi ne ha scritto 590 cosi tanto per scrivere e 10 sono più interessanti al contrario di chi ne ha scritto un paio ma con un certo contenuto. io sono iscritto da qualche di anno e non certo faccio valere il numero dei miei messaggi anhe perchè non li conto, se c'è qualche argomento che mi interessa partecipo alla discussione, se l'argomento non mi interessa o sono scritte boiate, passo avanti.
- Ringrazio mik71 se in alcuni punti ha difeso quello che ho scritto , ma non ho bisogno di un difensore di ufficio, sono capace di difendermi da solo.
- Molti si sono fossilizzati sulla questione redimento , e mi spiegate perchè vaggiate con un auto a motore termico che ha un rendimento sui 30% anzichè con motore elettrico che siamo oltre il 90% , la risposta è scontata, quest'utima tecnologia allo stato attuale ha dei costi elevati e grossi problemi di immagazzinare l'energia, ma è in costante evoluzione.
Bene allora gaurdate anche gli altri aspetti e non vi fossilizzate solo sul rendimento.
- Nelle poche righe che ho scritto non ho mai detto che questa soluzione è migliore in assoluto rispetto a un collettore solare o altri sistemi , questo sistema di produrre acqua calda ACS ha alcuni vantaggi, sarà l'utente finale a fare la sue valutazioni tecnico-economiche e deciderà quale soluzione scegliere.
- Qualcuno si è lamentato perchè ad alcune domande non ho rispsto,
i motivi sono che alcune risposte sono scritte nel depliants in pdf di cui c'è anche il link
e forse da parte mia ho un pò peccato nel usare il termine "nostro prodotto" io collaboro con questa azienda ma mi occupo di ingegneria civile , quindi non posso dare delle specifiche tecniche in quando non è frutto del mio lavoro e nel caso lo fosse stato, beh! è ovvio che se decido di mettere nella rete commerciale un prodotto ben mi guardo dal rispondere a domande che vanno troppo nello specifico, dopotutto devo salvaguardare il lavoro che ho fatto.

 

PIERO-U
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:28

Stato:



Inviato il: 15/6/2013,11:17

Ohh bene, chiarito che non ha interessi diretti, le ripongo la domanda chiedendo un suo parere personale:
quale fra queste 3 tecnologia è più performante utilizzando un impianto fotovoltaico ?
- Il prodotto evidenziato da lei
- Un semplice boiler elettrico
- Caldaia elettrica in PdC.

 

lasalute

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7556

Stato:



Inviato il: 15/6/2013,13:02

CITAZIONE (PIERO-U @ 15/6/2013, 12:17)
Ohh bene, chiarito che non ha interessi diretti, le ripongo la domanda chiedendo un suo parere personale:
quale fra queste 3 tecnologia è più performante utilizzando un impianto fotovoltaico ?
- Il prodotto evidenziato da lei
- Un semplice boiler elettrico
- Caldaia elettrica in PdC.

Ti rispondo io. E ovvio che la pompa di calore ha un cop maggiore rispetto alle altre due anche se ci sono altre soluzioni molto performanti anche sotto l'aspetto della gestione.
Comunque l'idea è buona nel senso che hai un solare termico meno invasivo del tradizionale, con un costo iniziale più basso, si evitano pompe di ricircolo che hanno un certo consumo e soprattutto si evitano problemi con il troppo freddo e con il troppo caldo.



---------------
L'impianto ha il centro stella spostato illegalmente e quindi soggetto a sanzione amministrativa a basso cosɸ

 

Mik71pi
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:10

Stato:



Inviato il: 15/6/2013,13:17

Concordo perfettamente ed é esattamente quello che sostengo anch'io: bisogna fare un bilancio globale, non fermarsi al semplice bilancio energetico.
Non commento il post di elettropellet per evitare sterili discussioni che non porterebbero a niente, credo che gli abbia già ampiamente risposto fly1971 (che probabilmente é anche amico di lasalute... da notare che entrambi hanno una "elle" nel nome e poi é evidente che lasalute lo sta difendendo.... faccine/laugh.gif ... )
Ciao

 

PIERO-U
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:28

Stato:



Inviato il: 15/6/2013,13:22

CITAZIONE (lasalute @ 15/6/2013, 14:02)
Ti rispondo io.

Bene se risponde anche lei, ma aspetto anche quella di @fly1971 !

CITAZIONE (lasalute @ 15/6/2013, 14:02)
E ovvio che la pompa di calore ha un cop maggiore rispetto alle altre due.

Le altre 2 non hanno un COP

CITAZIONE (lasalute @ 15/6/2013, 14:02)
anche se ci sono altre soluzioni molto performanti anche sotto l'aspetto della gestione.

Esempio ?

CITAZIONE (lasalute @ 15/6/2013, 14:02)
Comunque l'idea è buona nel senso che hai un solare termico meno invasivo del tradizionale, con un costo iniziale più basso, si evitano pompe di ricircolo che hanno un certo consumo e soprattutto si evitano problemi con il troppo freddo e con il troppo caldo.

Questo NON è un solare termico; non ho ancora capito il costo; il mio solare termico non ha pompe; il mio non ha problemi con troppo freddo e caldo (abito in collina zona E -10 inverno / + 40 estate)

 

lasalute

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7556

Stato:



Inviato il: 15/6/2013,13:49

CITAZIONE (Mik71pi @ 15/6/2013, 14:17)
Non commento il post di elettropellet per evitare sterili discussioni che non porterebbero a niente, credo che gli abbia già ampiamente risposto fly1971

Mi dispiace ma devo difendere io elettropellet che conoscendo i due sistemi (termico e fotovoltaico) voleva valutare questo ibrido. Io lo trovo una buona soluzione in alcuni casi infatti per casa mia volevo prendere tre pannelli e una resistenza e avendo già un boiler da 150 litri realizzare qualcosa di simile. Per questo avevo chiesto prima di elettropellet se la resistenza era a 12 (o 24) oppure a 230 volt. Avere l'inverter complica l'impianto ma ti dà la possibilità di avere conduttori di sezione più piccola e di avere meno perdite nel percorso.

CITAZIONE (PIERO-U @ 15/6/2013, 14:22)
Le altre 2 non hanno un COP

Ho risposto io perché la risposta è ovvia per quasi tutti i partecipanti del forum comunque le resistenze elettriche hanno cop=1

CITAZIONE (lasalute @ 15/6/2013, 14:02)
anche se ci sono altre soluzioni molto performanti anche sotto l'aspetto della gestione.
Esempio ?

Una caldaia a pellet che utilizzi anche per riscaldamento può darti un costo per litro annuale di acs minore di una pompa di calore abbinata ad pannelli fotovoltaici o comunque ad un solare termico (ovviamente parlo di zone climatiche E o F per le altre andrebbe valutato).

CITAZIONE (PIERO-U @ 15/6/2013, 14:22)
Questo NON è un solare termico; non ho ancora capito il costo; il mio solare termico non ha pompe; il mio non ha problemi con troppo freddo e caldo (abito in collina zona E -10 inverno / + 40 estate)

Per il costo dipenderà molto anche dall'installazione. Dici di non aver problemi con il troppo caldo? Prova ad andare in vacanza dieci giorni a luglio.



---------------
L'impianto ha il centro stella spostato illegalmente e quindi soggetto a sanzione amministrativa a basso cosɸ

 

biomass

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:16372

Stato:



Inviato il: 15/6/2013,17:52

CITAZIONE (PIERO-U @ 15/6/2013, 14:22)
CITAZIONE (lasalute @ 15/6/2013, 14:02)
Comunque l'idea è buona nel senso che hai un solare termico meno invasivo del tradizionale..

Questo NON è un solare termico....

......inutilmente puntiglioso.....

-Sappiamo che non è un fotovoltaico perchè il prodotto finale non è energia.
-sappiamo che non è un solare termico perchè non cattura il calore del sole.

Vi va bene se lo chiamiamo
Fototermico?
Boiler fotosolare?

Meglio gettare h2o sul fuoco.....



---------------
W il cippato fatto in casa. Economico come nessun'altro combustibile
Caldaia Tesi H2O Cs Thermos a cippatino, boiler 200L, 2,5m solare termico, cappotto perimetrale10cm in EPS, solaio coibentato e finestre PVC classa A.

 

lasalute

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7556

Stato:



Inviato il: 15/6/2013,17:57

Io l'avevo chiamato ibrido.



---------------
L'impianto ha il centro stella spostato illegalmente e quindi soggetto a sanzione amministrativa a basso cosɸ

 
 InizioPagina
 

Pagine: (5)   1   [2]   3   4   5    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum