Se sei già registrato           oppure    

Orario: 22/09/2020 05:57:28  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Applicazioni E Realizzazioni Pratiche

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (167)  < ...  16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   [26]   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36  ...>    (Ultimo Msg)


Homemade Inverter "modulo DC/AC"
FinePagina

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 13/03/2014 12:31:56

Mi piace perchè funziona l'AND tra i canali,ma non mi piace perchè non ho un vero pull-down sul mosfet .
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/Elim.jpg
aumentando di molto il Toff dei mosfet con il rischio di un incrocio.

Io ho fatto altre prove .... e per ora vedo solo un bel driver risolutore tipo IXDD414 ... ma non vorrei far aumentare il prezzo ....

Altra soluzione sarebbe una semplice modifica alla schedina cinese

 

mismaett
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:60

Stato:



Inviato il: 13/03/2014 22:01:27

ho fatto un po' di pulizia cancellando schemi che creano solo poca chiarezza.

ecco l'ultima versione.



Immagine Allegata: Immagine-559.jpg
 
ForumEA/Immagine-559.jpg

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 14/03/2014 09:05:27

Grazie , oggi pom lo provo

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 14/03/2014 19:59:36


Ho provato il circuito e funziona, ma durante le misurazioni notavo dei forti assorbimenti.
In pratica avviene un incrocio nei passaggi creando un corto netto sull'alimentazione.

Però quel darlinton ha sbloccato la situazione , thanks .

Domani misuro il delay che introduce ....

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/rps20140314_195727.jpg

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 15/03/2014 13:26:15

...sto analizzando le varie soluzioni, la configurazione push-pull ha un problema di fondo, non recupera le extratensioni inverse che potrebbero tornare indietro dal trasfo. Andrebbe introdotto un circuito chopper con diodo free-wheeling, ma a questo punto conviene alimentare il trasfo con un full-bridge dove i diodi interni degli IGBT fungono da recupero naturale. Elettro, avevi già considerato questa cosa?



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 15/03/2014 14:41:09

CITAZIONE (kekko.alchemi, 15/03/2014 13:26:15 ) Discussione.php?55031252&26#MSG391

Elettro, avevi già considerato questa cosa?

No ... mi erano venuti dei dubbi ,ma li avrei affrontati nel prototipo.

Effettivamente ci sono troppi periodi nel quale il trasformatore viene lasciato libero .... momenti nei quali solo gli snubber tamponerebbero le extratensioni .... male .. molto male ...

Che faccio ?

Vado di Full che supporti 150A?

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 15/03/2014 23:47:18

Ci sono molte soluzioni per risolvere il problema, ma tutte prevodono l'aggiunta di qualcosa, mosfet di isolamento durante il recupero, diodi in configurazione di ponte asimmetrico, induttanze di isolamento... tutte soluzioni complicate e non molto efficienti, se lo scopo è ottenere un fomra d'onda alternata e con potenze elevate, il miglior compromesso credo sia il ponte completo. Ci sto ancora ragionando, ma non è un caso se anche i costruttori usano questa configurazione. Ho il trasfo in cameretta sulla scrivania, prima di andare a dormire gli dedico una mezzoretta, e mi progetto nella testa tutte le possibili soluzioni per scegliere la migliore...

Con il push pull sono arrivato a questo vicolo cieco. Lo scopo è sempre quello di ottenere un centro-stella come quello della rete elettrica, per la protezione sulle cariche elettrostatiche ed elettromagnetiche indotte dai fulmini (in più funzionerebbero anche i salvavita in casa).
Ho pensato come soluzione finale, ad un full-bridge con presa centrale di terra (neutro) sulle batterie, direte a quale scopo? Poi posto tutto...

Saluti Kekko



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 16/03/2014 06:55:53

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/rps20140316_065010_732.jpg
Cosa succede con un semplice snubber tra i due rami ?
Parte delle extratensioni vengono recuperate , ma non credo che soddisfi i requisiti.

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 16/03/2014 07:07:37

Ieri è venuto a trovarmi un amico , che incuriosito dall'inverter ha acquistato la schedina (la versione con il display).
Quindi dopo aver aumentato il deadTime a 500nS ( i 300nS sono da evitare fino al termine delle prove) ho alimentato il tutto con esito favorevole ....
Voi direte e allora ?
Nelle prove preliminari sulla scheda (pagina2 pp) avevo riscontrato la mancanza della protezione under voltage , ora presente nella scheda del mio amico .
Appena posso documento il tutto e aggiorno la discussione.
Cmq a quanto pare anche se tutti si basano sull'EG8010 ci sono delle piccole differenze di fondo.

A dimenticavo .... il lilliputziano display risulta un'ottima soluzioni per la realizzazione del piccolo inverter anche se come previsto la misura della corrente non sarà reale.
Tensione .. frequenza...temperatura OK

Ciao

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 17/03/2014 02:31:17

Lo snubber fra i due rami più che altro abbatte i picchi, solo minimamente li recupera, e quasi per niente li limita sui singoli semirami rispetto al centrale. Per recuperarli pienamente (e proteggere finali ed elettronica) ed avere quindi maggior efficienza e minor autoconsumo, è necessario introdurre circuiti dedicati, per rimandare i picchi di extratensione in sorgente. La soluzione migliore è secondo me un bel full-bridge con una variante che stavo pensando. In pratica si connette il centrale del trasfo (dedicata al push-pull) al centrale delle batterie, in questo modo si ripartiscono meglio le correnti di recupero e di mandata, ma soprattutto creando un autotrasformatore come da schema qui sotto, si riesce a creare un vero centro stella con fase e neutro, dove la fase rispetto al neutro ha veramente una semionda positiva e una negativa.
Il centrale del trasfo e delle batterie (la terra) va connesso ad una palina di terra. Ora sono troppo stanco per affrontare l'argomento, ne riaparliamo meglio domani a mente fresca.

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/IMG_4466_800x600.JPG

Saluti Kekko



Modificato da kekko.alchemi - 17/03/2014, 02:36:40


---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 18/03/2014 13:31:50

...ho messo la simbologia delle battarie al contrario, non fate caso.



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 18/03/2014 13:50:54

CITAZIONE (kekko.alchemi, 18/03/2014 13:31:50 ) Discussione.php?55031252&26#MSG397

...ho messo la simbologia delle battarie al contrario, non fate caso. :)

Ciò che conta è il contenuto .... molto interessante

 

farstar1965

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:293

Stato:



Inviato il: 18/03/2014 17:20:29

Avevo notato ma,non mi sarei mai permesso di riprenderti oltre tutto inutilmente essendo indicate le polarità.



---------------
Più impari più ti rendi conto di quanto sei ignorante.

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 18/03/2014 21:58:04

Riprendermi? Ma che, se sbaglio dovete correggermi, qual'è il problema? Siamo fra amici, mica a scuola



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 20/03/2014 01:25:37

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/rps20140320_010051_642.jpg
Bello , ma non balla
Oggi pensavo di aver fatto tredici ..... ma ahimè durante i test il nuovo trasformatore acquistato sulla baia a 19Euro (non potevo lasciarlo lì a quel prezzo ) mi ha rifilato un autoconsumo di 30W ..... troppo ... decisamente troppo.
Vabbe' poco importa lo convertiro' in un buon caricabatterie e semmai sarò tentato all'acquisto di uno nuovo , sceglierò obbligatoriamente uno a grani orientati.

Cmq alle prove il trasfo 220/15V 630VA si è comportato egregiamente alimentato da 21V a 36V .

La scheda finali (full bridge) , prevede l'aggiunta di uno stadio driver per pilotare più mosfet , poi ognuno sarà libero di montare 2-3-4-5 o 6 mosfet per driver dipendenti dalla potenza in uscita.
Io la realizzo con 2 mosfet irfb4310 (8 in totale) e chiudo il progetto piccolo inverter per dedicarmi all'inverter con il survoltore ad alta frequenza.
Ciao



Modificato da ElettroshockNow - 20/03/2014, 02:29:08
 
 InizioPagina
 

Pagine: (167)  < ...  16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   [26]   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum