Se sei già registrato           oppure    

Orario: 27/02/2021 16:01:55  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Applicazioni E Realizzazioni Pratiche

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (167)  < ...  47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   [57]   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67  ...>    (Ultimo Msg)


Homemade Inverter "modulo DC/AC"
FinePagina

scinty

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:734

Stato:



Inviato il: 08/10/2014 21:37:57

come fai a criticare il lavoro degli altri se neanche conosci le persone perchè non provi a fare un inveter LF in ferrite e vedrai che a più di 10W non arrivi...
io quando mi chiedo come fare una cosa ci provo non importa se va male o no ho persino comprato 1000 euri di inverter grid per fare i miei esperimenti e riesco a farlo agganciare con il mio speciale inverter offgrid senza che esploda niente. dove si trova il tempo?? la sera, la notte il sabato e la domenica perchè quella mia è passion,e e non permetto nessuno di offenderla, ci metto un sacco di tempo e di denaro. qual'è il problema? non mostro video, schemi o progetti? quella è una mia scelta ma se qualcuno mi chiede aiuto o un consiglio normalmente mi faccio in quattro vai a rileggerti i post!



---------------
14 pannelli mono da 250Wp 24 pannelli amorfi Sharp da 130Wp banco batterie 48V 225Ah survoltore 5000W homemade inverter 6000VA trifase homemade modalità di interconnessione ibrida Scinty-Kirchoff (nodo DC) secondo inverter di supporto mppt inverter Sunny boy 3000(nodo AC)

 

scinty

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:734

Stato:



Inviato il: 08/10/2014 21:56:11

ma poi non riesco neanche a immaginare un alimentatore da 3kW per alimentare un inverter altrettanto grande ma l'efficienza cosè un cioccolattino? qua sudiamo per ottimizzare quel numeretto per inquinare meno il nostro amato pianeta chè con 30 euro ti viene un bel relè di bypass con 100% di efficienza tu ci vuoi mettere 400 euro di alimentatore?



---------------
14 pannelli mono da 250Wp 24 pannelli amorfi Sharp da 130Wp banco batterie 48V 225Ah survoltore 5000W homemade inverter 6000VA trifase homemade modalità di interconnessione ibrida Scinty-Kirchoff (nodo DC) secondo inverter di supporto mppt inverter Sunny boy 3000(nodo AC)

 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3062

Stato:



Inviato il: 09/10/2014 00:51:58

Sono stato fortunato, mi aspettavo di peggio da Scinty!


CITAZIONE

... perchè non provi a fare un inveter LF in ferrite e vedrai che a più di 10W non arrivi...

E perché ??? Gli alimentatori dei PC raggiungono facilmente 500W con il trasf in ferrite, perché con l'inverter non funziona ???

CITAZIONE
.... dove si trova il tempo?? la sera, la notte il sabato e la domenica perchè quella mia è passion,e ...

Quella più che una domanda era una piccola battuta, si sa che gli hobby non hanno ostacoli ...

CITAZIONE
...non mostro video, schemi o progetti? quella è una mia scelta ma se qualcuno mi chiede aiuto o un consiglio normalmente mi faccio in quattro vai a rileggerti i post!

Sono un nuovo utente, l'ho scritto prima di ogni cosa e ho scritto anche che mi sono letto una 90 di pagine di forum ma purtroppo non ho percepito quanto dici... Sarò felice di ricredermi !!!

CITAZIONE
...ma poi non riesco neanche a immaginare un alimentatore da 3kW per alimentare un inverter altrettanto grande ma l'efficienza cosè un cioccolattino? ...

L'ipotesi era per capire la normativa, non l'aspetto energetico, vien da se che è totalmente sbagliata...

Comunque grazie per avermi risposto, a presto 😉



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 09/10/2014 01:05:49

CITAZIONE (BellaEli, 08/10/2014 21:56:11 ) Discussione.php?55031252&56#MSG861



Se permesso volevo fare qualche domanda:
1) E' noto che le dimensioni del nucleo di un trasformatore sono inversamente proporzionali alla frequenza. Ora il segnale pwm uscente dal modulo cinese o l'atmega32 di Kekko, è un'onda quadra a circa 2
0 kHz con duty cycle variabile ma frequenza fissa.
Non ho mai approfondito più di tanto, ma se ricordo bene tutti gli alimentatori dei PC prendono la 220Vac, la trasformano in 310 DC, la modulano in pwm a tipo 50kHz e pilotano il trasformatore in ferrite. Sul secondario ci sono i filtri per eliminare l'onda quadra.
Perché non c'è nessuna prova da parte vostra in questo senso ? Che problema c'è ad utilizzare un trasformatore in ferrite anziché uno classico e mettere i filtri dopo ?
2) In ogni progetto come reagisce il ponte ad H in caso di condizioni critiche come cortocircuiti, intervento del differenziale e/o magnetoermico, collegamento di un carico induttivo spaventoso (es. motore asincrono 5kW), ecc.???
3) Ipotizziamo che Kekko usa il suo inverter per far funzionare tutta la casa, lo alimenta con le batterie e i pannelli e, in caso di necessità (tensione sotto 22V) collega un alimentatore da 3kW sul contatore Enel per alimentare il suo inverter: dovrà tenere conto della CEI 0-21 ?
?? Mi verrebbe da pensare che sarebbe come me che non ho niente, ma non ho letto la normativa...
4) Ma voi, il tempo per fare tutti questi esperimenti dove lo prendete ??? Siete statali che lavorate fino alle 14:00 ???


Salve BellaEli! Benvenuto fra noi, spero ti troverai bene nel forum! Ti ringrazio per i complimenti, ma un grazie va soprattutto a questo meraviglioso forum, dove grazie alle condivisioni e alle esperienze di tutti, si riescono a raggiungere traguardi impressionanti!!

1) E' una bellissima intuizione la tua, devo ragionarci un po' su, sempre se ho capito ciò che intendi.
2) C'è bisogno dei muscoli, per questo usiamo bestie da centinaia di Ampere. Se i picchi o i cortocircuiti si prolungano nel tempo, un sensore di corrente spegne tutto, salvaguardando i finali.
3) Non so, ma non credo ci siano problemi, in quanto non immetto nulla in rete, prelevo solamente.
4) Cerchiamo di ritagliare il nostro tempo libero, essendo prima di tutto una passione il tempo prima o poi si trova , a volte anche rubandolo al sonno...

Viste le tue preziose competenze, sicuramente se avrai piacere potrai aiutarci con firmware e software, fondamentali per gestire al meglio il nostro inverter.

Oggi ho collegato tutta casa all'inverter, accendendo un po' di carichi pesanti e tirandogli un po' il collo. Mentre era tutto completamente ad isola, alimentato dall'inverter, mi chiama il grande Elettro, e con una mano sul dissipatore e una sul telefono, spero non esplodi nulla.
Verdetto finale, dopo circa mezzora, con carichi variabili da 1 a 3 kW, il dissipatore si è intiepidito appena (35 - 38 °C), il trasfo freddo congelato (25 °C), e le piccole batterie da laboratorio prosciugate. Ricordo il mio vecchio inverter cinese switching, andare letteralmente a fuoco con questi carichi...

Notate nel video la versatilità dell'inverter, a 18,7V ancora riusciva a tirare 3 kW!!



Buonanotte a tutti!



Modificato da kekko.alchemi - 09/10/2014, 01:14:56


---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 09/10/2014 07:51:15

Faccine/Smileys_0006.gif
Che muscoli .... che risultati .

35° sul finale con 3Kw in produzione significa solo una cosa ....
ELEVATISSIMA EFFICIENZA

Complimenti Kekko
Elettro

 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3062

Stato:



Inviato il: 09/10/2014 19:57:02


CITAZIONE

...E' una bellissima intuizione la tua, devo ragionarci un po' su...


No, non ci credo, è impossibile che non ci avete mai pensato...


CITAZIONE
...sempre se ho capito ciò che intendi.


Semplice: un trasformatore funziona con onde sinusoidali ma anche triangolari, quadre o altra forma.
La nostra è quadra a circa 20 kHz quindi dovrebbe bastare un nucleo capace di lavorare a quella frequenza per far funzionare il nostro trasformatore di dimensioni molto ridotte.
Anche gli avvolgimenti dovranno adeguarsi alla frequenza, quindi molte meno spire rispetto a quello a 50 Hz e sarebbe opportuno utilizzare un cavo composto da tanti filetti smaltati per ridurre l' "effetto pelle".

Così a occhio io non vedo controindicazioni, ma non ho mai fatto prove in merito. In fondo i convertitori DC-DC Step-Up, ragionano in modo simile...

CITAZIONE
Viste le tue preziose competenze, sicuramente se avrai piacere potrai aiutarci con firmware e software, fondamentali per gestire al meglio il nostro inverter.


Ne sarei davvero onorato, chiedete pure...

CITAZIONE
Oggi ho collegato tutta casa all'inverter, accendendo un po' di carichi pesanti e tirandogli un po' il collo.


Ma il tuo inverter a pieno carico quanto assorbe ?
Voglio dire, ti sei impegnato tanto per portare il consumo dell'inverter a vuoto a 1,7A (circa 41 W), ma se assorbi 3.000 W con un carico resistivo, il tuo inverter quanto assorbe lato DC ? 3.041 W ? 3.410 W ? 4.300 W ?



Modificato da BellaEli - 09/10/2014, 21:07:39


---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

scinty

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:734

Stato:



Inviato il: 09/10/2014 21:21:29

35 gradi sono pochini... gli igbt si sentono a loro agio tra 45 e 55 gradi io ventola non ne ho e difficilmente ci arrivo!



---------------
14 pannelli mono da 250Wp 24 pannelli amorfi Sharp da 130Wp banco batterie 48V 225Ah survoltore 5000W homemade inverter 6000VA trifase homemade modalità di interconnessione ibrida Scinty-Kirchoff (nodo DC) secondo inverter di supporto mppt inverter Sunny boy 3000(nodo AC)

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 09/10/2014 22:09:15

Neanche io! Quella ventola è termostata a 60 °C, e nel video ovviamente era spenta! Beh se restano a 35 °C significa che l'efficienza è altissima (pensa che il trasfo era a 25 °C), e cmq in caso volessero fino a 60 °C per me possono fare come vogliono, sono un tipo abbastanza permissivo, finché fanno il loro lavoro, li lascio liberi di fare!

x BellaEli, a volte le soluzioni più semplici ed efficaci, sono sotto i nostri occhi, ma non sempre le vediamo. Comunque, c'è qualcosa che non mi torna, se fosse così sarebbe l'uovo di colombo, in quanto si unirebbe affidabilità e robustezza di un inverter con finale a trasfo, e leggerezza e basso costo di uno switching. Il fatto che la corrente sarebbe modulata a 50 Hz non mi convince più di tanto, devo ragionarci un po' su... e fare qualche prova...

Per i rendimenti con carico resistivo a 3000W ancora non ho misurato niente, ieri mi sono limitato a collegare tutta casa, con ben 5 frigoriferi connessi tutti insieme... non se ne accorge neanche.

Saluti Kekko



Modificato da kekko.alchemi - 09/10/2014, 22:15:44


---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

scinty

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:734

Stato:



Inviato il: 09/10/2014 22:20:45

bhè perlomeno su quacosa siamo daccordo! dicono che visto che non amo i trasformatori non mi volevi parlare più ihhih



---------------
14 pannelli mono da 250Wp 24 pannelli amorfi Sharp da 130Wp banco batterie 48V 225Ah survoltore 5000W homemade inverter 6000VA trifase homemade modalità di interconnessione ibrida Scinty-Kirchoff (nodo DC) secondo inverter di supporto mppt inverter Sunny boy 3000(nodo AC)

 

scinty

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:734

Stato:



Inviato il: 09/10/2014 22:38:21

sulla ferrite per far passare la fondamentale devi avvolgere mille spire ma vai fuori induzione e perdi potenza in poche parole un se pò fà
se fosse stato possibile sai quanti inverter cinesi !!



---------------
14 pannelli mono da 250Wp 24 pannelli amorfi Sharp da 130Wp banco batterie 48V 225Ah survoltore 5000W homemade inverter 6000VA trifase homemade modalità di interconnessione ibrida Scinty-Kirchoff (nodo DC) secondo inverter di supporto mppt inverter Sunny boy 3000(nodo AC)

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 09/10/2014 22:44:55

CITAZIONE (BellaEli, 09/10/2014 22:20:45 ) Discussione.php?55031252&56#MSG861

Se permesso volevo fare qualche domanda:

1)Effettivamente dovrebbe funzionare,ma forse ci sfugge qualcosa ....
Per toglierci dubbi è necessaria una realizzazione pratica.

Forse l'onda che può essere riprodotta è troppo distorta per essere facilmente corretta .
Non dimentichiamo che oggi abbiamo a nostra disposizioni signori microcontrollori e se il problema fosse la distorsione potremmo risolverlo ...
ma ...sarà solo la distorsione......

2)Torna tutto al mittente attraverso i diodi di ricircolo
3)Se non immetti sei un utente passivo
4)Studio nei tempi di pausa ,ragiono mentre mi sposto ,realizzo quando tutti dormono
Il trucco è prefissarsi piccole tappe .....cosi' il lavoro non resta mai a metà

 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3062

Stato:



Inviato il: 10/10/2014 00:00:02

Qualche anno fa ho svolto un trasformatore di un alimentatore PC: mi sembra di ricordare che il secondario da 5V era tipo 1 spira (5V, 20A) con filo smaltato di diametro 0,5mm, il sec. per i 12 V erano 3 spire. Il primario non ricordo, ma meno di 50 spire (pilotate in PWM con 310 Vcc !!!)
Domani ne svolgo un'altro e posto le caratteristiche...
Inoltre, a occhio, tutti gli alimentatori che vanno da 200 a 500 W montano un trasformatore di identiche dimensioni.
Ne ho decine buttati, è un componente che si trova facilmente, se si riuscisse a sfruttare sarebbe fantastico!!!
Già mi vedo 8 trasformatorini di PC montati in serie sia sul primario che sul secondario per un inverterino da 4.000W !!! 😵😵😵



Modificato da BellaEli - 10/10/2014, 00:03:08


---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

zio bapu
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:27

Stato:



Inviato il: 11/10/2014 13:18:56

CITAZIONE (kekko.alchemi, 10/10/2014 00:00:02 ) Discussione.php?55031252&56#MSG859

CITAZIONE (zio bapu, 05/10/2014 13:00:21 ) Discussione.php?55031252&56#MSG856
CITAZIONE (kekko.alchemi, 04/10/2014 19:58:14 ) Discussione.php?55031252&56#MSG854
Beh mi sembra normale, su un trasformatore non puoi mandare la continua, devi mandare l'alternata. Noi la facciamo con un ponte di IGBT/Mosfet, perchè te come vorresti fare? ...sempre se ho capito la domanda.

Kekko

Certo, ma mi hanno spiegato che e' inevitabile che il ponte sia sbilanciato e che finisca per crearsi una componente continua che attraversa il primario surriscaldandolo e che negli inverter commerciali esistono soluzioni piuttosto sofisticate per verificare la presenza della contina e porre rimedio al problema.
Poi non so, nelle vostre prove avete notato qualcosa?

mandi


Beh, nel mio inverter ho un trasformatore da 3000VA con primario da 130A, a vuoto il ponte che lo pilota assorbe 1,7A, impossibile quindi che il primario si surriscaldi. Sotto carico invece è importantissimo poter bilanciare i
l ponte, ed ha ragione chi ti ha detto ciò. Nel mio inverter ho infatti un pilotaggio e un sistema di rilevazione separato per ogni mezzo ponte. In pratica vado a prendere in analisi ogni singola semisinusoide e in base ai valori vado a bilanciare il ponte.
Questo è fondamentale in caso di carichi induttivi, o carichi sbilanciati tipo asciugacapelli o stufette elettriche messe a metà pontenza.

Kekko

Quindi nel mio caso essendo il MOT chiuso su una resistenza (quella del metallo da fondere per saldarlo) posso fregarmene del bilanciamento! giusto o sbagliato?

Il pilotaggio credo sia obbligatorio sinusoidale perche il secondario del MOT e' chiuso su un'altro altro secondario di MOT funzionante a 230V di rete (andranno in parallelo).

Altra domanda, il filtro per ottenere la 50Hz come l'ai composto?

Per ora Grazie.

mandi

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 13/10/2014 00:08:58

CITAZIONE (scinty, 11/10/2014 13:18:56 ) Discussione.php?55031252&57#MSG874

bhè perlomeno su quacosa siamo daccordo! dicono che visto che non amo i trasformatori non mi volevi parlare più ihhih


Ma dai addirittura?? Chi è che mette in giro queste voci, Edison? ahaha
Il confronto costruttivo è sempre bello e piacevole, è quando si fa a chi è più bravo che non va più bene.

Saluti Kekko



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3062

Stato:



Inviato il: 13/10/2014 15:01:56


CITAZIONE

...è quando si fa a chi è più bravo che non va più bene....


Stai parlando di Scinty ??? 😜



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 
 InizioPagina
 

Pagine: (167)  < ...  47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   [57]   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum