Se sei già registrato           oppure    

Orario: 19/04/2021 10:59:48  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Applicazioni E Realizzazioni Pratiche

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (167)  < ...  51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   [61]   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71  ...>    (Ultimo Msg)


Homemade Inverter "modulo DC/AC"
FinePagina

mismaett
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:60

Stato:



Inviato il: 19/11/2014 20:44:39

un altro particolare.



Immagine Allegata: scarico eos 711.jpg
 
ForumEA/C/scarico eos 711_1.jpg

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 19/11/2014 21:42:06

CITAZIONE (mismaett, 19/11/2014 20:44:39 ) Discussione.php?55031252&60#MSG927


l'autoconsumo a stima si aggira a vuoto attorno ai 20-30 watt (0,25 a su 100 volt) considerando 1 3-4 kw mi sembra buono.

ciao


20-30W è ottimo!! Perchè dici a stima? Prova a misurarli con un tester, così saprai di preciso quant'è. Certo che a 100V i rendimenti saranno più che ottimi! Alla massima potenza ti scorrono poco più di 30A! Ma te hai un impianto con le batterie a 100V?



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

scinty

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:734

Stato:



Inviato il: 20/11/2014 07:30:18

ottimo... complimenti con 96V nominali stai sotto il mezzo ampere per giunta con un LF i miei 11W a vuoto cominciano a sembrare tanti!!!!
ma hai misurato con un tester rms?



---------------
14 pannelli mono da 250Wp 24 pannelli amorfi Sharp da 130Wp banco batterie 48V 225Ah survoltore 5000W homemade inverter 6000VA trifase homemade modalità di interconnessione ibrida Scinty-Kirchoff (nodo DC) secondo inverter di supporto mppt inverter Sunny boy 3000(nodo AC)

 

mismaett
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:60

Stato:



Inviato il: 20/11/2014 08:47:21

per kekko, si 8 per 12,

per scinty, a stima perche' ho utilizzato uno strumento analogico con shunt da 50 a e devo dire che l'ago appena si muoveva.

purtroppo adesso il banco prova non e' piu collegato, per cui la misura precisa la faro' quando avro' assemblato la mia isola.

ciao

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 20/11/2014 13:42:57

Hai previsto qualcosa per bilanciare le ben 48 celle da 2V in serie? Potrebbe succedere che essendo così tante qualcuna resti indietro, senza che te ne possa accorgere specie con batterie sigillate da 12V. La cosa ideale è utilizzare un BMS (come sulle Litio) collegato ad ogni cella da 2V, ma per far questo devi poter avere accesso alla singola cella. Se l'impianto ancora non è assemblato, il consiglio che posso darti è di prevedere questa cosa, perchè altrimenti dopo qualche mese di utilizzo ti ritroverai le batterie morte e sbilanciate. Per questo in genere non si superano mai i 48V di tensione, e su questo Scinty penso potrà parlare della sua esperienza.

PS: Che l'ago appena si muove, potrebbe essere anche 1A e quindi 100W...

Complimenti ancora, saluti Kekko.



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

mismaett
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:60

Stato:



Inviato il: 20/11/2014 16:12:10

prima di decidere la serie cosi' lunga, ho ricaricato 4 elementi in serie alla volta con un generatore di corrente costante da 3,5a e per il modello di batt sigillata che ho scelto, ti posso garantire che tutte e 8 sono perfettamente uguali nella crescita della v (vmax 13,8) al milivolt.

troppo banale, 1 non e' 0.3... saro' anca ceco ma no cosi'.

comunque piazzo e gia' li ho dei voltmetri digitali e comunque attraverso uno shunt da 200 a e relativo amperometro digitale monitorizzo le correnti sulle serie delle batterie.

mi spiace kekko ma come al solito (e prendila con amicizia) grande diffidenza da parte tua sulla preparazione altrui.. hihihi..

ciao

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 20/11/2014 19:16:44

Non mi risulta ma se lo dici te... Non sono stato io a dare un consumo sitmato a occhio... In genere gli strumenti a lancetta sulle prime tacche tendono a dare misure un po' falsate, specie se stai misurando 0,2A con un fondoscala da 50.

Per quanto riguarda le batterie, sono d'accordo con te, ma la tua prova non è una prova protratta nel tempo dopo 1 anno di uso cicliclo, ma una semplice prova di carica a batterie nuove. Negli impianti ad isola si prediligono sempre celle singole a 2V proprio per poter tenerle sottocontrollo, con le sigillate questo non puoi farlo, ciò che puoi fare è limitarti a vedere il totale sulla serie di 6 celle. Queste cose non sono questione di preparazione, ma di esperienza, e se posso permettermi, ti sto dando un consiglio da chi con le batterie ci parla tutti i giorni.

Per il resto rinnovo ancora i miei complimenti per l'impegno e per il risultato raggiunto!

Tienici aggiornati, Kekko.



Modificato da kekko.alchemi - 20/11/2014, 19:21:55


---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

mismaett
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:60

Stato:



Inviato il: 20/11/2014 19:40:28

perfettamente d'accordo sul fatto che sarebbe meglio controllare elemento per elemento.

ma difficolta' ambientali mi hanno fatto optare per le 12v 165ah.

riguardo all'autoconsumo a vuoto, al dila della misurazione che in effetti avrei diovuto contemplare... cio' che mi conforta e' il fatto che facendolo lavorare sui 300-400 watt trasfo di uscita e bobina di filtro in primario rimangono praticamente a temperatura ambiente anche dopo mezz'ora in funzionamento.

il trasfo collegato al 220v in primario (che ora e' il secondario) assorbiva 200 watt: credo che a vuoto e grazie al pwm l'assorbimento in primario sia irrisorio.

molto probabile che facendolo lavorare a 2 3 kw tenda ad avere un autoconsumo maggiore.

 

scinty

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:734

Stato:



Inviato il: 20/11/2014 21:27:27

quoto kekko a 1000!!! ascolta i consigli.. te lo dice uno che ha fatto una serie di 30 batterie in serie (450Vdc in equalizzazione!) comprate tutte dello stesso lotto e dopo un pò di mesi le ho dovute buttare tutte, in scarica profonda alcune si caricavano addirittura anche al contrario...
adesso non ho più problemi: ho quattro accumulatori in serie e quattro dc-dc 450/15V 100A phase shift,uno per batteria perchè il sistema di bilanciamento passivo ciucciava molti A e io cerco di ottenere la massima efficienza possibile



---------------
14 pannelli mono da 250Wp 24 pannelli amorfi Sharp da 130Wp banco batterie 48V 225Ah survoltore 5000W homemade inverter 6000VA trifase homemade modalità di interconnessione ibrida Scinty-Kirchoff (nodo DC) secondo inverter di supporto mppt inverter Sunny boy 3000(nodo AC)

 

mismaett
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:60

Stato:



Inviato il: 21/11/2014 08:00:17

qua aprirei un argomento che forse non e' inerente all'inverter...

si tratta di quantificare la potenza in kwh che puoi ciucciare da un banco senza stressarlo: credo che il valore di c10 sia da non superare.

con 12*8*165*2 si ha a disposizione 31 kw che /10 e' 3.1kw istantanei.

spero che nella mia abitazione senza pannelli attivi o altre fonti di energia (caspita che bella l'idea dell'eolico!!) mi proponga dei consumi ben al di sotto dei 3kw.

sempre in merito alle batterie, e' una mia convinzione/intuizione che la fase vitale della batteria avviene durante la ricarica, e molto sinteticamente piu' la corrente di carica e' veramente conitnua e stabile permette alla batteria di autorigenerarsi (un po come le nostre cellule della pelle...) a dispetto di pwm vari peraltro molto efficenti.

in fatti ho realizzato dei generatori di corrente costante a bjt a moduli 3,5 per 8 (al max) che abbasseranno il rendimento ma allo scopo di "coccolare" le batterie, che rimangono l'elemento piu' delicato in costo/durata.

che onore questa vostra considerazione.

ciao, giorgio

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 21/11/2014 10:33:28

CITAZIONE (mismaett, 21/11/2014 08:00:17 ) Discussione.php?55031252&61#MSG935


il trasfo collegato al 220v in primario (che ora e' il secondario) assorbiva 200 watt: credo che a vuoto e grazie al pwm l'assorbimento in primario sia irrisorio.


Se la matematica non è un opinione allora è questo l'autoconsumo del tuo inverter. Per quanto tu possa aver filtrato ed equilibrato la forma d'onda, al massimo del risultato puoi aver ottenuto una sinusoide perfetta, sinusoide che nella prova del trasfo ti faceva scorrere una corrente tale da arrivare a 200W. Questi 200W sono dati dalle perdite interne del trasfo, e più precisamente dalle correnti parassite che si generano a tale tensione di alimentazione, nei lamierini del trasfo.
Ora è impossibile che un filtro/PWM o quello che vuoi, può ridurre questo consumo, perchè è un consumo intrinseco che non puoi controllare. Perciò l'ago che appena si sposta sono circa 2A... e cioè 200W...

Per quanto riguarda le batterie, magari fosse come tu dici! Purtroppo non sono composte da cellule viventi in grado di rigenerarsi, l'usura è data dal fatto che le sottilissime piastre con il tempo si spolverano, corrodendosi, e questa corrosione è legata unicamente ai cicli di scarica/carica. Farli in maniera costante e livellata a dirla proprio tutta è anche peggio, se le ricarichi con un sistema pulsato (PWM o semplice ponte a diodi) e regoli la tensione basandoti sulla tensione RMS, hai difatto creato un desolfatatore che con i suoi picchi di tensione più alta, aiuta a riconvertire in maniera efficiente il solfato di piombo, mantendo in salute la batteria. E' il principio di funzionamento dei più comuni desolfatatori. Perciò caricarle con una corrente livellata e perfetta, al contrario di quanto si può credere, non aiuta a mantenere le batterie in salute, anzi...

Ti auguro che il tuo sistema funzioni alla grande, ma secondo il mio parere sei troppo alto con il voltaggio dal lato batterie, e questo le farà morire molto prima del previsto. Se proprio le vuoi coccolare allora scendi a 48V, che è sicuramente il miglior compromesso fra tutti i fattori. Oppure fai come ha fatto il nostro amico Scinty, utilizza dei DC-DC sul lato batterie, in modo da tenere bassa la tensione su di esse, ma di tenerla allo stesso tempo alta dal lato inverter.

L'onore è tutto nostro, saluti kekko.



Modificato da kekko.alchemi - 21/11/2014, 10:44:31


---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 21/11/2014 10:48:58

Intanto... la scheda del Big Inverter prende vita!!

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/C/IMG_4811_800x600.JPG



http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/C/IMG_4819_800x600.JPG



http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/C/IMG_4821_800x600.JPG



http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/C/IMG_4838_800x600.JPG



http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/C/IMG_4829_800x600.JPG



http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/C/IMG_4835_800x600.JPG



http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/C/IMG_4832_800x600.JPG



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

mismaett
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:60

Stato:



Inviato il: 21/11/2014 12:31:51

caro kekko,

mi auguro ti sbagli ovviamente per l autoconsumo...

riguardo alle batterie, piu volte mi hanno etchettato come "eretico" su altre questioni tecniche... ma quella volta avevo ragione.

vedo che sai lavorare con il saldatore!! evviva la comunita dei pazzoidi!!!

ciao

 

PinoTux

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:3465

Stato:



Inviato il: 21/11/2014 14:24:05


CITAZIONE

vedo che sai lavorare con il saldatore!!


Oltre all'hardware scrive pure il software per farlo funzionare al meglio.
...e sa fare tantissime altre cose, col tempo imparerai a conoscerlo

73
Pino



---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
http://iv3gfn.altervista.org/
http://pptea.altervista.org/

 

mismaett
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:60

Stato:



Inviato il: 21/11/2014 16:44:30

scusa ma era ovvio visto che e un pezzo che sto girando...

pero vi chiederei col cuore di scendere da qualsiasi piedistallo vero o falso.... cosi vorrei fosse.

per crescere sempre ed ascoltare gli altri occorre estrema umilta.

ciao

 
 InizioPagina
 

Pagine: (167)  < ...  51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   [61]   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum