Acqua: come utilizzarla, generarla e sfruttarla
Generare acqua dall'aria ,Stagni di rugiada

VISUALIZZA L'ALBUM

Pag: (11)  < ...  4   5   6   [7]   8   9   10  ...>    (Ultimo Msg)


FinePagina

cristiano2B
KiloWatt


Utente
Msg:114

Stato:



Inviato il: 4/8/2012,18:15

Vi do un ulteriore spunto di ricerca:
so per certo che gli equipaggi nelle missioni spaziali non si portano bancali di taniche di H2O nello spazio. faccine/smile.gif
Sapete come fanno gli astronauti ad ottenere acqua per bere, lavarsi, etc.?
estraggono l’acqua dall’aria nell’interno della navetta. Aria che è per la totalità umidificata dal sudore dei corpi degli astronauti. Poi depurano anche l’urina, per usi esterni, ma il grosso del fabbisogno di acqua in una missione spaziale è fornita dall’estrazione di acqua dall’aria.
Se consideriamo che ci sono missioni composte anche da otto elementi in spazi che dire angusti è eufemistico, realizziamo che è dimostrato il fatto che si possono estrarre dall’aria, grandi quantità relative di acqua. Ed inoltre con un processo che necessita pochissima energia: come ben sapete, nello spazio ogni milliWatt è centellinato.

Ciò è molto importante per il 3d, perché nonostante si trovi veramente molto poco in rete su quest’argomento, significa che siamo sulla strada giusta e forse qualche ricerca in campo aerospaziale potrebbe apportare qualche up-grade ai “nostri tubi interrati”.




Modificato da cristiano2B - 4/8/2012, 19:39
 

qqcreafis

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:9580

Stato:



Inviato il: 4/8/2012,21:21

può aiutare il diagramma psicometrico

http://web.tiscali.it/satrel/climatizzatori/tecnica/immagini/diag_psico.gif

funziona così:

ci troviamo a 40 gradi con umidità relativa al 30%

il grafico ci dice che ci sono 14grammi di acqua per ogni kg di aria secca

se si diminuisce la temperatura stando sulla linea dei 14g/kg (l'umidità assoluta non può variare)

si in contra la curva di umidità 100% alla temperatura di 19°C

diminuendo la temperatura a 4°C piovono 9 grammi di acqua in quanto l'umidità relativa a quella temperatura è 5°C riscaldiamo l'aria alla temperatura iniziale troviamo un'umidità relativa intorno al 10%


riusciamo ottenere quindi 9 grammi di acqua per ogni kg di aria secca

il 30 percento di umidità è quella di zone aride

nelle nostre zone c'è come minimo il 60%­



---------------
Al peggio non esiste limite






 

camillo1
Watt


Utente
Msg:56

Stato:



Inviato il: 5/8/2012,15:56

Un particolare:
Come fare (nel caso di circolazione forzata dell'aria, sia per convezione, sia con l'aiuto di un aspiratore) affinchè non entri aria dal tubicino di uscita della condensa?
Il problema non è piccolo, perchè tutta l'aria che dovesse entrare da tale tubicino non entrerebbe nel ciclo di raffreddamento. Non solo, essendo vicino al tubo di aspirazione, potrebbe diventare l'unico ingresso dell'aria, vanificando l'intero processo. Forse sifonandolo?

 

gancetto

Avatar
MegaWatt


Utente
Msg:586

Stato:



Inviato il: 21/8/2012,12:04

nelle missioni spaziali l acqua viene generata attraverso pile a combustibile H2/O2
chiaramente l acqua prodotta non viene mai sprecata e viene riciclata il piu possibile



---------------



 

cristiano2B
KiloWatt


Utente
Msg:114

Stato:



Inviato il: 22/8/2012,10:23

CITAZIONE (gancetto @ 21/8/2012, 13:04)
nelle missioni spaziali l acqua viene generata attraverso pile a combustibile H2/O2
chiaramente l acqua prodotta non viene mai sprecata e viene riciclata il piu possibile

Mah... può darsi che venga creata così l'acqua, di certo poi viene estratta dall'aria.
Almeno così dice discovery in un doc. faccine/rolleyes.gif

 

camillo1
Watt


Utente
Msg:56

Stato:



Inviato il: 5/9/2012,18:46

Buon giorno a tutti, sono tornato da poco dalle ferie e vedo che il progetto comincia ad interessare più persone. Benissimo.
In attesa che venga l'autunno (temperatura ideale per eseguire i lavori di interramento del tubo) domenica ho cominciato a scavare una fattispecie di stagno di rugiada. Mi sono fermato per via del maltempo, ma venerdì o sabato riprendo il lavoro. L'ho progettato di 2 metri di diametro (in miniatura, se si considera che quelli conosciuti sono di almeno 10 metri) per vedere se funziona. Lo faccio così piccolo perchè faccio tutto a mano con zappa, pala e piccone. Ho l'argilla perchè il campo è vicino a una vecchia cava dismessa, e ne sono rimasti alcuni cumuli. Anzichè isolare con la paglia ho pensato di usare il polistirolo, che dovrebbe avere il vantaggio di non marcire. Se questa piccola vasca riesce a produrre condensa, la convoglio in un serbatoio interrato affinchè inneschi il principio di condensa all'interno (grossomodo secondo il principio del serbatoio di Russell. Che ne dite?
Alla fine amplierò il metodo che ha meglio funzionato (sempre che ne funzioni uno).
camillo

 

semar

Avatar
KiloWatt


Utente
Msg:142

Stato:



Inviato il: 5/9/2012,20:09

Che ne dico ? Dico che se fossi li' ti darei una mano con la pala !

Seguo questo argomento con interesse, e spero tu possa realizzare qualcosa di concreto.

Sergio.



---------------



 

camillo1
Watt


Utente
Msg:56

Stato:



Inviato il: 7/9/2012,12:34

Infinite grazie, Semar,
la vicinanza di qualcuno aiuta a proseguire con maggior entusiasmo e determinazione.
In una quindicina di giorni penso che il piccolo stagno sarà ultimato. Purtroppo non mi ci posso dedicare tutti i giorni.
Sarà mia premura informarti immediatamente alla prima gocciolina di rugiada. Ottenuta la rima goccia comincerò a costruire il serbatoio con pietre di campo.
Incrociamo le dita.
ancora grazie
camillo

 

maxdef
GigaWatt


Utente
Msg:998

Stato:



Inviato il: 7/9/2012,16:10

Camillo siamo tutti con te!...puoi mettere qualche foto?... sono curioso di vedere come procedono i lavori

 

camillo1
Watt


Utente
Msg:56

Stato:



Inviato il: 7/9/2012,21:28

Sicuramente,
fra domani e domenica prevedo di andare giù un bel po'.
Un'unica cosa: mi insegnate come si fa ad allegare le foto?
Mi interessa, anche perchè potrei già postare il disegno del progetto.
Ciao max, grazie dell'incoraggiamento
camillo.

 

semar

Avatar
KiloWatt


Utente
Msg:142

Stato:



Inviato il: 7/9/2012,22:08

CITAZIONE
Un'unica cosa: mi insegnate come si fa ad allegare le foto?

Un modo e' questo, provato e funziona:
1) se e' una foto che si trova in rete, devi premere il tasto IMG ed inserire il percorso (URL) dell'immagine, altrimenti:
2) se e' una foto che risiede sul tuo pc:
--- > vai nella sezione Album - sta sotto il logo del sito, in alto, sulla riga del tuo nome utente
----> in tale sezione puoi inserire delle immagini prelevandole dal pc
----> l'immagine viene inserita sul sito, nel tuo Album personale - provvedi che tutti possano vederla, impostando l'apposita casella, che peraltro e' gia' impostata
----> ti viene fornito quindi un indirizzo di rete (URL) per quella immagine, "copialo" e poi "incollalo" quando ti viene richiesto l'indirizzo di rete (URL) del punto.

Il tasto IMG si trova sopra oppure a sinistra della casella di testo che usi per rispondere ai messaggi.

Da quello che ho verificato, l'immagine deve avere il formato .jpg altrimenti non puoi caricarla nel tuo album personale.

Attenzione: se hai gia' inserito una immagine nel tuo album, puo' darsi che quando clicchi di nuovo su album non ti compaia poi la possibilita' di inserire nuove immagini. Se questo e' il caso, allora:
--> Clicca su Album e poi nella pagina che si presenta, che mostra le immagini gia' caricate, clicca sul link 'Image Hosting' (sta sotto il link Album Personale). Da li' puoi caricare nuove immagini.

Io ho appena provato, dovresti vedere una dragona qui sotto:

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/8/5/6/2/4/4/3/1347050891.jpg

P.S. quando hai caricato delle immagini sul sito, se vai di nuovo nel tuo Album, vedrai che sotto ogni immagine c'e' il link gia' pronto da 'copiare' ed inserire nel testo.
Volendo mostrare tutte le immagini del tuo album in sequenza, puoi usare un link diverso, mostrato nella parte superiore, denominato con "GALLERY".



Comunque fai piu' presto a capire se ci provi da solo che non a leggere tutto questo sproloquio !!
Beninteso che se hai altre domande non esitare a porle !




Modificato da semar - 7/9/2012, 23:31


---------------



 

camillo1
Watt


Utente
Msg:56

Stato:



Inviato il: 7/9/2012,23:00

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/8/5/3/3/2/0/9/t/1347053606.png
Provo a vedere se ci sono riuscito

Grande Sergio!
Se ho capito io, che sono negatissimo, bisogna che tu abbia spiegato veramente bene.
Bene, la prossima foto sarà più reale.


 

semar

Avatar
KiloWatt


Utente
Msg:142

Stato:



Inviato il: 7/9/2012,23:07

Hai messo forse un paio di [ IMG ] di troppo ed un paio di [ URL ] che non servono:
http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/8/5/3/3/2/0/9/t/1347053606.png

In pratica devi copiare il link che trovi nel tuo album ed utilizzare solo quello http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/8/5/3/3/2/0/9/1347053606.png





Modificato da NonSoloBolleDiAcqua - 29/01/2015, 17:02:00


---------------



 

camillo1
Watt


Utente
Msg:56

Stato:



Inviato il: 8/9/2012,10:45

Buongiorno,
qualcuno sa se occorrono leganti (naturali) per irrobustire l'impasto di acqua e argilla?

 

camillo1
Watt


Utente
Msg:56

Stato:



Inviato il: 11/9/2012,22:11

Lo scavo è quasi ultimato.
Intanto ho preso un po' di argilla e ho provato a impastarla: E' un'impresa quasi impossibile: I cumuli, che sono lì da decenni, sono durissimi e non si sgretolano; ho pertanto provato a ridurre l'argilla in piccoli pezzi e l'ho immersa in acqua. Niente da fare, se ne scioglie solo una parte superficiale, ma non si riesce ad ottenere un impasto. Per ottenere un impasto decente (vale a dire lavorabile con la cazzuola) ho dovuto aggiungere sabbia.
A questo punto, mi sa che farò la struttura in malta di cemento e sabbia (così verrà robusta) poi stenderò uno strato di argilla (e sabbia) non più alto di 1 cm.

 
 InizioPagina
 

Pag: (11)  < ...  4   5   6   [7]   8   9   10  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Completa!

Home page     TOP100-SOLAR    Home page forum