Applicazioni E Realizzazioni Pratiche
Estrusore per creare filo stampa 3D

VISUALIZZA L'ALBUM

Pag: (29)  < ...  20   21   22   [23]   24   25   26  ...>    (Ultimo Msg)


FinePagina

Biomass

Avatar
PetaWatt


AMMINISTRATORE
Msg:17422

Stato:



Inviato il: 13/05/2017 23:33:59

ci siamo



---------------
W il cippato fatto in casa. Economico come nessun'altro combustibile

Caldaia Tesi H2O ...

 

righetz

Avatar
GigaWatt


MODERATORE
Msg:4225

Stato:



Inviato il: 14/05/2017 14:13:48

CITAZIONE (Biomass, 13/05/2017 23:33:59 ) Discussione.php?213064&23#MSG334

ci siamo


Spero di si.... vado a fondere plastica

Per stasera vediamo i risultati della fusione.... o si fonde la plastica oppure fonde il motore



---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai






 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


MODERATORE
Msg:3062

Stato:



Inviato il: 14/05/2017 15:32:43

Io non mi pronuncio, sai come rosico che hai la stampante 3D quindi qualsiasi dispositivo che in qualche modo ha a che fare con lei è inutile, malfunzionante, sprecato, difettoso, una cinesata, e chi più ne ha più ne metta...

A mio avviso devi buttare tutto, se vuoi spedisci tutto a ne è mi occuperò personalmente dello smaltimento, tutto gratis... Ovviamente !

Elix



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!






 

righetz

Avatar
GigaWatt


MODERATORE
Msg:4225

Stato:



Inviato il: 14/05/2017 21:38:08

CITAZIONE (BellaEli, 14/05/2017 15:32:43 ) Discussione.php?213064&23#MSG336

Io non mi pronuncio, sai come rosico che hai la stampante 3D quindi qualsiasi dispositivo che in qualche modo ha a che fare con lei è inutile, malfunzionante, sprecato, difettoso, una cinesata, e chi più ne ha più ne metta...

A mio avviso devi buttare tutto, se vuoi spedisci tutto a ne è mi occuperò personalmente dello smaltimento, tutto gratis... Ovviamente !

Elix



Ma porti sfiga alla grande!!!!!
Il test l'ho rimandato.

Nelle opere di adattamento delle viti tra smonta e rimonta ho fatto fuori il cavo del sensore di temperatura e puntualmente non ho il pezzo di ricambio

Per il resto ho da smaltire della spazzatura
La plastica me la sono tenuta tutta



---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai






 

righetz

Avatar
GigaWatt


MODERATORE
Msg:4225

Stato:



Inviato il: 15/05/2017 22:24:34

In attesa del sensore ho fatto delle prove di affidabilità.
La prova consisteva nello tranciare pezzettini di plastica.
Quando la tramoggia è piena inevitabilmente dei pezzi si incastrano tra il profilo dell'elica e il profilo del cilindro.
Lo sforzo è tale che si sentiva il motore sforzare ma non a ridurre il numero di giri.

Di contro il raccordo che unisce la punta con il riduttore ha iniziato a scricchiolare.
Trattandosi di una prima realizzazione come stampa ho utilizzato un infill di circa 30%.

Questo è troppo scarso per dare sufficiente consistenza al pezzo.
Quindi sono corso ai ripari realizzando la trasmissione finale del riduttore e l'adattatore punta/riduttore con un infill al 100%, massima solidità.

Per la trasmissione come unione del pezzo esagonale al posto della plastica un bel dado esagonale metallico ad incastro con tolleranza zero.

Particolare con il dado esagonale

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/Q/photo_2017-05-15_22-11-22.jpg

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/Q/photo_2017-05-15_22-11-20.jpg



Montaggio dei componenti e pronti per il via in attesa del sensore di temperatura

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/Q/photo_2017-05-15_22-11-19.jpg





---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai






 

neto
KiloWatt


Utente
Msg:131

Stato:



Inviato il: 17/05/2017 22:52:26

righetz bel lavoro, complimenti, non vedo l'ora di vedere il tutto funzionante,in particolare il riduttore planetario
saluti neto



---------------



 

righetz

Avatar
GigaWatt


MODERATORE
Msg:4225

Stato:



Inviato il: 17/05/2017 23:43:29

Questa sera ho montato i pezzi, ingrassati e provati solo meccanicamente.
Per ora nessun rumore strano.

Solo una curiosità, anche il tuo motore scalda tanto? Questo l'ho recuperato da una vecchia Opel degli anni 70, vecchiotto ma funzionante. Scalda bene!



---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai






 

neto
KiloWatt


Utente
Msg:131

Stato:



Inviato il: 18/05/2017 22:42:45

Scalda dopo 40-50 minuti,specie ai bassi regimi, fino ad oggi comunque
non è "spirato", ovviamente si può ovviare installando una ventolina di raffreddamento. Maa la prova in "bianco"cosa intendi,senza materiale a temperatura ambiente? Certo che se scalda in queste condizioni con il materiale sarà peggio.
Fammi sapere ciaoo neto



---------------



 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


MODERATORE
Msg:3062

Stato:



Inviato il: 18/05/2017 23:03:28

In effetti anche a me appare curioso che il motore scaldi, quello del tergicristallo è un motore molto grande, adatto a funzionare in situazioni gravose e dovrebbe reggere molto bene lo sforzo...
Come mai scalda ? Quanto assorbe ? A che tensione ? Come lo alimenti (controller PWM, alimentatore lineare, batteria) ? Che vuol dire scalda parecchio (30° ? 40º ? 50º ? 60°, 1800º) ? Cosa lo fa andare sotto sforzo (riduttore, giunti, plastica) ?

Elix



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!






 

righetz

Avatar
GigaWatt


MODERATORE
Msg:4225

Stato:



Inviato il: 19/05/2017 21:36:31

L'altro giorno ho fatto la prova sia a vuoto che sotto carico.
Il motore è collegato ad un controllo pwm.
Il controllo pwm è alimentato da un trasformatore 24v ovviamente la tensione è raddrizzata.

La prova con motore in rotazione senza "carico", quindi solo atriti del riduttore e punta/cilindro, la tensione sta a circa 9 V con 2,5 - 2,8 A di assorbimento.


CITAZIONE

Che vuol dire scalda parecchio (30° ? 40º ? 50º ? 60°, 1800º) ?


Dopo circa 30 minuti l'involucro del motore è caldo, si può toccare con la mano ma il calore alla lunga da molto fastidio.

Sotto carico la tensione rimane pressochè costante, cala a circa 8 volt e l' assorbimento sale a circa 3,5 - 3,8 A.
La temperatura del motore sale ancora e l'involucro inizia a scottare. Se ci mettevo sopra le salciccie queste forse si cucinavano (scherzo ). Non ho misurato la temperatura con il termometro all'infrarosso, grave errore!!!
In ogni caso il motore con fatica si riusciva a tenerlo ancora in mano. Indicativamente saremmo stati attorno ai 50 - 60 gradi.
Il riduttore in plastica invece mantiene la temperatura ambiente. Buon segno

Non sono arrivato a far estrudere la plastica perchè il "capo" ha fatto la voce grossa e ho dovuto interrompere..... Durante la prova di funzionamento la contro spinta all'indietro non è trascurabile.
La soddisfazione è che la struttura ha retto lo sforzo, per ora.

La cosa più fastidiosa è che estrudere il filo al diametro di 1,75 mm non è semplice. La compressione che si genera nel cilindro è molto elevata. Passare da un diametro di 14 mm a 1,75 non è uno scherzo.
Questo è stato un problema fin dall'inizio.

Se il prossimo tentativo fallisce ho in mente 2 soluzioni alternative.
Una soluzione è estrudere il filo con diametro 3 mm per poi passarlo in un secondo stadio facsimile al sistema utilizzato nelle stampanti 3d che lo estrude riducendolo a 1,75 mm.

L'altra soluzione è mettere mano alla parte meccanica utilizzando una punta più lunga in modo tale da "occupare" il massimo volume all'interno del cilindro e obbligare il materiale fuso a rimanere compresso nella parte finale della camera di fusione che ha una forma quasi conica.
Altra modifica da apportare è tornire la testina nel diametro maggiore e spostare la resistenza riscaldante all'indietro in modo che il materiale fonda quando sta a circa trequarti nella vite.

per rendere meglio l'idea è ricreare un facsimile all'immagine.

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/Q/estrusione%20-%20vite.gif



Secondo un vostro parere quale delle due soluzioni è la migliore?

La prima con il doppio passaggio è la più sbrigativa ma anche la meno elegante



Modificato da righetz - 19/05/2017, 21:44:15


---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai






 

neto
KiloWatt


Utente
Msg:131

Stato:



Inviato il: 19/05/2017 22:36:45

Domani o domenica rimetto in funzione la trafila e scrivo tutti i dati
I dati che mi ricordo sono i seguenti:motore di tergicristallo della croma (2002),alimentazione a 12 volt continua,controllo PWM fatto in casa,assorbimento a pieno carico 1.5-2 amper,giri della vite 11 al minuto,produzione filo ABS da 1.75 circa 40cm al minuto,spinta della vite assorbita dal cuscinetto reggispinta ,la temperatura dopo 40-50 minuti è elevata con la mano resisto poco.
Il problema che non ho risolto è la costanza del diametro,penso che
bisognerebbe montare un regolatore di temperatura con escursione molto contenuta,+/-0.5 gradi.
Quando farò la prova sarò piu preciso
Saluti neto



Modificato da neto - 19/05/2017, 22:47:05


---------------



 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


MODERATORE
Msg:3062

Stato:



Inviato il: 19/05/2017 23:08:14

CITAZIONE (righetz, 19/05/2017 21:36:31 ) Discussione.php?213064&23#MSG343


Il controllo pwm è alimentato da un trasformatore 24v

Ciò non dovrebbe essere un problema ma una prova con una batteria a 12 volt secondo me la dovresti fare...
Il fatto è che ogni impulso PWM proviene da una tensione di 24 volt, la corrente dovrebbe essere stabilizzata dall'induttanza del PWM ma l'induttanza del motore è altrettanto alta... cosa succederà ??? Non è che ci sono problemi nascosti ??? Non è che l'induttanza del motore è molto + alta di quella del PWM e allora il motore si riscalda poichè il pacco lamellare non è progettato per lavorare agli svariati kHz del PWM ?


CITAZIONE (righetz, 19/05/2017 21:36:31 ) Discussione.php?213064&23#MSG343

La prova con motore in rotazione senza "carico", quindi solo atriti del riduttore e punta/cilindro, la tensione sta a circa 9 V con 2,5 - 2,8 A di assorbimento.
Sotto carico la tensione rimane pressochè costante, cala a circa 8 volt e l' assorbimento sale a circa 3,5 - 3,8 A.

Leggendo su internet si trovano valori discordanti, forse dipende dalla potenza del motore (anteriore per 2 tergi, posteriore, di una panda, etc.) in ogni caso rientri nella media, quindi tenderei ad escludere problemi di corrente elevata.


CITAZIONE (righetz, 19/05/2017 21:36:31 ) Discussione.php?213064&23#MSG343

Dopo circa 30 minuti l'involucro del motore è caldo, si può toccare con la mano ma il calore alla lunga da molto fastidio....
La temperatura del motore sale ancora e l'involucro inizia a scottare.

Secondo me se a vuoto fai fatica a tenerci la mano c'è già qualcosa che non va...
Prova ad alimentare il motore a vuoto senza PWM, solo con la batteria e vediamo cosa succede !


CITAZIONE (righetz, 19/05/2017 21:36:31 ) Discussione.php?213064&23#MSG343

La cosa più fastidiosa è che estrudere il filo al diametro di 1,75 mm non è semplice. La compressione che si genera nel cilindro è molto elevata. Passare da un diametro di 14 mm a 1,75 non è uno scherzo.

E' incredibile quanti problemi state affrontando per una cosa che sembra una cavolata...


CITAZIONE (righetz, 19/05/2017 21:36:31 ) Discussione.php?213064&23#MSG343

Secondo un vostro parere quale delle due soluzioni è la migliore?

Il doppio passaggio vorrà dire nuovi problemi, se 1 passaggio è complicato figuriamoci 2 !

Io opterei per la soluzione con 1 passaggio...

Tuttavia ancora non riesco a capire, come mai non riuscite ? Cioè cos'è che non va come dovrebbe ? Perchè è così difficile estrudere ?

Elix



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!






 

Biomass

Avatar
PetaWatt


AMMINISTRATORE
Msg:17422

Stato:



Inviato il: 19/05/2017 23:40:27

se può essere utile

negli estrusori industriali da oltre 100kg/h di estruso, la vite è calda come il cilindro.
Il collo della tramoggia è raffreddato ad acqua.
Le creste della vite,vicino alla tramoggia, sono molto profonde mentre sono meno profonde vicino al diffusore d'uscita.


detto questo, per non fer sforzare la rotazione, i granuli non dovrebbero interporsi tra cresta e cilindro, appena passa la tramoggia.
Probabile che la polverizzazione della plastica, aiuti il passaggio in vite, piuttosto che far passare granuli..
Poi ti direi di scaldare anche la parte sotto del cilindro....



---------------
W il cippato fatto in casa. Economico come nessun'altro combustibile

Caldaia Tesi H2O ...

 

inventoreinerba
GigaWatt


Utente
Msg:3680

Stato:



Inviato il: 20/05/2017 07:41:10

se il materiale da estrudere non è ben fuso l'estrusore lavora come un mulino ,e questo non va bene.
quindi prima di azionare l'estrusore tutto il materiale al suo interno deve essere ben fuso e il nuovo materiale va immesso in quantità inferiore alla capacità di fusione dell'estrusore.
A questo punto se l'estrusore non lavora a velocità troppo alta il motore richiederà una potenza modesta e costante.

Per solidificare il materiale ,mi sembra gisto raffreddare ,magari con circolazione d'acqua, il punto dell'estrusore dove si vuole che avvenga la solidificazione del materiale.

 

inventoreinerba
GigaWatt


Utente
Msg:3680

Stato:



Inviato il: 20/05/2017 07:44:24

sarebbe meglio immettere nell'estrusore,anzichè grani, materiale già fuso e a temperatura controllata.



Modificato da inventoreinerba - 20/05/2017, 08:25:18
 
 InizioPagina
 

Pag: (29)  < ...  20   21   22   [23]   24   25   26  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Completa!

Home page     TOP100-SOLAR    Home page forum