Eolico
Generatori Elettrici - Alternatori Eolici - Magneti e bobine ,Concetti di teoria e pratica

VISUALIZZA L'ALBUM

Pag: (29)  < ...  2   3   4   [5]   6   7   8  ...>    (Ultimo Msg)


FinePagina

Eli-sir

Avatar
KiloWatt


Utente
Msg:135

Stato:



Inviato il: 24/1/2009,12:51

CITAZIONE (NonSoloBolleDiAcqua @ 23/1/2009, 20:03)
CITAZIONE (Eli-sir @ 23/1/2009, 19:20)
ci sono molti fattori che possono influire, pensiamo ad uno tra tutti: il diametro dei dischi, più piccoli di 250 mm non conviene se si vuole realizzare un'alternatore di potenza decente, e siccome ogni circuito magnetico ha la sua riluttanza, cioè si "oppone al passaggio del campo magnetico" (cerco di parlare con termini spicci per far capire anche ad eventuali nuovi arrivi non ferrati in materia), più grande è il circuito magnetico e più il campo ne verrà attenuato.

Entra meglio nello specifico...non penso di aver capito!!!

Intendevo considerare la lughezza del circuito magnetico, naturalmente più grande è il diametro e più lungo è il circuito magnetico.

Il software per la simulazione è un buon aiuto, ma in qualche caso ovviamente diverso da questo mi è capitato che la simulazione fosse perfetta e la realizzazione pratica neanche parente...queste esperienze mi mettono sempre la pulce all'orecchio, e poi stà sempre li a saltare faccine/wave.gif

bisognerebbe provare a parità di dimensioni e di magneti e di statore a fare l'esperimento: un alternatore con doppio disco di magneti senza il collegamento sul mozzo tra i due dischi ed uno con singolo disco magneti e disco "passivo" dall'altra parte con il collegamento sul mozzo. Ho la sensazione faccine/ph34r.gif che il primo sarebbe migliore, ma ripeto è solo una sensazione faccine/ph34r.gif data da esperimenti, inconvenienti quali cacciaviti e chiavi che si attaccano dappertutto durante l'assemblaggio, riflessioni più o meno sbagliate.

Rimango sempre in ascolto, sono interessato all'argomento! http://i34.tinypic.com/153waw0.gif

 

NonSoloBolleDiA...

Avatar
PetaWatt


AMMINISTRATORE
Msg:13786

Stato:



Inviato il: 24/1/2009,13:12

CITAZIONE (Eli-sir @ 24/1/2009, 12:51)
Il software per la simulazione è un buon aiuto, ma in qualche caso ovviamente diverso da questo mi è capitato che la simulazione fosse perfetta e la realizzazione pratica neanche parente...queste esperienze mi mettono sempre la pulce all'orecchio, e poi stà sempre li a saltare faccine/wave.gif

Vero, la teoria spesso non ha una corrispondenza con la pratica...spesso la teoria serve per spiegare la pratica...ma come vedi ci sono tante variabili in gioco...e tante di queste non le abbiamo minimamente sfiorate...la teoria è fondamentale...poi in effetti io non sono in grado di mettere in pratica tante cose...ma è propio questo il bello del forum. faccine/shifty.gif

CITAZIONE (Eli-sir @ 24/1/2009, 12:51)
bisognerebbe provare a parità di dimensioni e di magneti e di statore a fare l'esperimento: un alternatore con doppio disco di magneti senza il collegamento sul mozzo tra i due dischi ed uno con singolo disco magneti e disco "passivo" dall'altra parte con il collegamento sul mozzo.

Mi sa che ancora una volta non vengono percepite le mie intenzioni...ma questa è colpa mia...non ho una grande capacità nello spiegarmi. Alcuni disegni che ripropongono il modello di eneo servono per evidenziare cosa combina il flusso, quando gli chiedevo se i dischi ed il mozzo erano ferromagnetici era per disegnare e capire cosa poteva combinare il flusso. Se i dischi fossero stati di acciaio (non ferroso e quindi la calamita non ci si sarebbe attaccata) il flusso si sarebbe comportato come se i due magneti fossero sospesi in aria (notare il 22.01 ci sono entrambi i disegni). Entrando nel dettaglio abbiamo a che fare con dischi e non con cilindri di larghezza uguale ai magneti...in questo caso avrei trascurato di fare gli altri disegni ma questi ci torneranno utili perchè fanno parte di una analisi singola e non di insieme.
Bolle



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripet...

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:1363

Stato:



Inviato il: 24/1/2009,13:17

Beh,di sicuro il rendimento è migliore con 2 piatti a magneti,ma nel caso si abbiano solo i mangeti per un solo piatto è di sicuro meglio uno statore passivo al niente.
é solo una questione di priorita,se si riuscisse a portare a casa un piu 20% sarebbe sempre un guadagno.
Bella idea questa lezione Bolle,nessuno mi sembra ci ha pensato a sviscerare il problema cosi complesso

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:1363

Stato:



Inviato il: 24/1/2009,17:41

Ho fatto una prova veloce mettendo sul tornio un piatto con 4 magneti 40x20x5 e una bobina con 300 spire di filo da 0.5mm.
Fatta la prima prova a bassa velocita la tensione registrata senza nulla dietro alla bobina,semplicemente la bobina e 1 piatto coi magneti era:2.45 volt
Posizionando un pezzo di ferro dolce delle dimensioni del magnete approssimativamente la tensione è salita a 3.30volt

quindi 2.45v senza nulla e 3.30 con il pezzo dietro

Alzando i giri di un po (circa il doppio) i volt erano 5 volt senza il ferro passivo e sono saliti a 6.4 volt con il ferro in posizione.

Insomma un miglioramento stimato del 25% posizionando semplicemente un profilato in ferro rispetto a non averlo.

Non male per essere solo del ferro,chiaro che applicando un secondo magnete la cosa migliori ulteriormente,ma anche cosi è una via di mezzo.

 

NonSoloBolleDiA...

Avatar
PetaWatt


AMMINISTRATORE
Msg:13786

Stato:



Inviato il: 24/1/2009,19:32

CITAZIONE (DOLOMITICO @ 24/1/2009, 17:41)
Ho fatto una prova veloce mettendo sul tornio un piatto con 4 magneti 40x20x5 e una bobina con 300 spire di filo da 0.5mm.
Fatta la prima prova a bassa velocita la tensione registrata senza nulla dietro alla bobina,semplicemente la bobina e 1 piatto coi magneti era:2.45 volt
Posizionando un pezzo di ferro dolce delle dimensioni del magnete approssimativamente la tensione è salita a 3.30volt

quindi 2.45v senza nulla e 3.30 con il pezzo dietro

Alzando i giri di un po (circa il doppio) i volt erano 5 volt senza il ferro passivo e sono saliti a 6.4 volt con il ferro in posizione.

Insomma un miglioramento stimato del 25% posizionando semplicemente un profilato in ferro rispetto a non averlo.

Non male per essere solo del ferro,chiaro che applicando un secondo magnete la cosa migliori ulteriormente,ma anche cosi è una via di mezzo.

Cavolo,
sei vulcanico veramente...se vuoi fai anche la prova 'inchiattando' la bobina lasciando lo stesso numero di spire...e vedi cosa accade. In merito alla bobina chiatta e le linee di flusso per far capire meglio e per non rendere la cosa complicata...ho fatto una piccola forzatura. Torneremo anche su questo.
Non mi è chiaro come hai fatto la prova...se vuoi facciamo il disegno del flusso nei due casi...ma dovresti descrivere le tue prove.
Dico una cosa sul ferro dolce...questo non va proprio bene...il motivo è che si polarizza (cioè diventa anche lui una calamita)...puoi utilizzare quello chè è all'interno dei relè!!! Ops...relè...indovinate un pò come sono fatti?
Miiiii...ci sono un milione di cose da dire!!!
faccine/wacko.gif



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripet...

 

NonSoloBolleDiA...

Avatar
PetaWatt


AMMINISTRATORE
Msg:13786

Stato:



Inviato il: 24/1/2009,19:52

CITAZIONE (shardanaelettronica @ 24/1/2009, 18:56)
...Salvatore mi ha detto che il superalternatore è nato
da un errore di montaggio di un suo collaboratore o ragazzo di bottega
che dir si voglia...

A questa cosa credo poco...ma se così fosse...ci farebbe piacere capire o sapere qual'è stato questo errore di montaggio...mi farebbe piacere essere smentito.
Ciao
Bolle
PS:Ho trovato il sito...poi lo inserisco nella vetrina...gli facciamo pubblicità!!!




---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripet...

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:1363

Stato:



Inviato il: 24/1/2009,20:04

Niente di alta tecnologia bolle,solo un po di fantasia:
http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/1/9/8/4/7/7/0/1232823442.jpg
qui ho fissato un pezzo ad una staffa per simulare lo statore fermo,o la sua controparte.

E qui io che tengo la bobina,in pratica ci metto una mano,ma per una prova non ci sono grossi rischi:
http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/1/9/8/4/7/7/0/1232823553.jpg

Poi basta misurare col tester avvicinando la torretta si avvicina il blocco ferro bobina e si prova a muovere leggermente la bobina per vedere se si alza ulteriormente la tensione.

Hai ragione per il ferro,che si magnetizza,ma si potrebbe usare pezzi dei trasformatori che sono in lamierini che non si magnetizzano.

Cosa intendi per "inchiattare" vuoi dire ridurre lo spessore e allargare il diametro?
é un casino,devo modificare l'avvolgibobina,dici cambi qualcosa?

 

NonSoloBolleDiA...

Avatar
PetaWatt


AMMINISTRATORE
Msg:13786

Stato:



Inviato il: 25/1/2009,09:21

CITAZIONE (DOLOMITICO @ 24/1/2009, 20:04)
Cosa intendi per "inchiattare" vuoi dire ridurre lo spessore e allargare il diametro?
é un casino,devo modificare l'avvolgibobina,dici cambi qualcosa?

Questa volta visto che abbiamo un caso pratico ci dovremmo capire meglio...il discorso è che la distanza fra i magneti e la barra metallica (che dovrebbe essere cilindrica nel senso che con il suo cerchio abraccia tutti i magnti) deve essere piu' piccola possibile, quindi la bobina deve essere piu' bassa si riesca a farla. Ma visto che il numero di spire (giri) ed il nucleo (diametro interno) devono rimanere gli stessi invece di sfruttare l'altezza devi sfruttare la larghezza...cioè la bobina ti diventa piu' larga e piu' bassa. Se non vuoi modificare la bobina, puoi fare un'altra prova, cioè quella di verificare che se il nucleo diminuisce, diminuisce anche l'energia prodotta.Prendi la bobina e la schiacci fino a far diventarla quasi rettangolare con un'area interna molto piccola...come dal disegno da 1 la fai diventare come 2...sempre se vuoi ...e fai attenzione, mi raccomando!!!
Ciao
Bolle
PS:Il disco dove si poggiano i magneti...è ferromagnetico? cioè ci si attaccano i magneti? Riuscite a capire come mai faccio in continuazione questa domanda?

Immagine Allegata: bob_rett.jpg

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/1/6/5/3/1/5/7/1285654559.jpg




Modificato da NonSoloBolleDiAcqua - 28/9/2010, 08:15


---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripet...

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:1363

Stato:



Inviato il: 25/1/2009,11:52

si è feroo magnetico,cosi si attaccano da soli e posso modificarli come voglio.

 

NonSoloBolleDiA...

Avatar
PetaWatt


AMMINISTRATORE
Msg:13786

Stato:



Inviato il: 25/1/2009,11:58

CITAZIONE (DOLOMITICO @ 25/1/2009, 11:52)
si è feroo magnetico,cosi si attaccano da soli e posso modificarli come voglio.

Ti faccio una domanda...anzi la faccio a tutti...cosa accade se invece di un disco ferromagnetico ne metto uno non ferromagnetico, tipo acciaio, plastica, risina o alluminio? Il rendimento migliora,peggiora o rimane lo stesso?
faccine/smile.gif



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripet...

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:1363

Stato:



Inviato il: 25/1/2009,13:19

Che il flusso magnetico non passa da un magnete all'altro tramite il ferro creando una continuita all'interno del metallo aumentando la resa.
Se usiamo materiale non magnetizzabile il flusso non viene incanalato e la resa cala drasticamente.

 

shardanaelettro...
milliWatt


Utente
Msg:20

Stato:



Inviato il: 25/1/2009,13:29

Dear sir
bellissima la domanda di Bolle è proprio su questo che vi volevo portare, anche se vi
è materiale diamagnetico che può essere
come giustamente deduce Bolle plastica o alluminio a contenere il gruppo di spire
dovrebbe a mio parere con un solo magnete, rompere le linee di forza con più agevolezza che se le bobine vengono traferrate e ichiodano i magneti ad ogni piè sospinto. Mirabile ed encomiabile
l'esperimento di Dolomiti col tornio, ognuno si arrangia come può siamo sperimentatori o sbaglio? Visto che ci sei
Dolomiti, prova a fare come suggerisce
Bolle ad avvicinare la bobina incollata
su materiale plastico anzichè metallico
ed inizialmente prova con un solo magnete come suggeriva un nostro amico di cui adesso mi sfugge il nick, poi
provi con due magneti con un oscilloscopio per controllare le forme
d'onda generate la tensione e la corrente
acquita, nella disposizione dei magneti puoi giostrare come vuoi facendogli assumere posizioni dritte inclinate o
traverse sino ad ottenere il massimo
in tensione e corrente col minimo sforzo
che ovviamente non potrai valutare a lume di naso considerato l'andamento meccanico del tornio. Io lo farei con un dremel ed un contagiri posizionando i magneti nelle forme più strane sino a leggere il massimo della potenza ed avvertire ad orecchio quando il dremel
tende ad incollarsi a causa della disposizione dei magneti. Ovviamente
vi ho detto quello che farei io perchè
non tutti dispongono come Dolomiti
di un tornio che non ti avverte se è
sotto sforzo mentre il dremel o simildremer può avvertire con il suo malcelato sforzo uditivamente e visivamente, in più ha anche come il tornio una velocità regolabile in giri e costa 20 euro o poco più un tornio come
quello di Dolomiti costa migliaia di euro
non so se rendo vagamente una pallida idea. Io ho un tornio da legno che uso pochissimo ma ricordo che accesi un mutuo per acquistarlo, qundi non stiamo parlando a dei giovani sperimentatori
squattrinati, ritengo che dovremmo parlare e trovare le soluzioni per tutti e per ogni tasca. Kind regards.

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:1363

Stato:



Inviato il: 25/1/2009,13:53

ok provero a fere delle prove,
il mio tornio non costa mica migliaia di €uri,l'ho pagato a malapena 700€ non è che sia improponibile,pero hai spiegato un arsenale di attrezzi non da poco,oscilloscopio,dremmel contagiri..... faccine/smile.gif ok che sono atrezzato,ma non ho un laboratorio di ricerca.per lo sforzo basta mettere la bobina in corto e senti subito a mano lo sforzo del magnetismo.
ogni tanto basta conoscere dei trucchi per fare a meno di strumenti complessi,ovviamente con un po di tolleranza.
Poi un dremmel gira velocissimo,e rischi di prenderti un magnete sparato addosso,anche la forza centrifuga non scherza faccine/smile.gif

 

NonSoloBolleDiA...

Avatar
PetaWatt


AMMINISTRATORE
Msg:13786

Stato:



Inviato il: 25/1/2009,14:42

DOLOMITICO,
ascolta...fai queste due prove...prendi un magnete da solo ( o su un tavolo in legno) e avvicinalo piano piano ad un pezzo metallico e prendi la distanza quando questo si attacca al magnete.
Ripeti la stessa cosa ma al magnete attaccaci quel disco che era sul tornio (dalla parte opposta al pezzeto metallico).
Secondo te la distanza di attrazione sarà magiore, uguale o inferiore?
Bolle



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripet...

 

NonSoloBolleDiA...

Avatar
PetaWatt


AMMINISTRATORE
Msg:13786

Stato:



Inviato il: 25/1/2009,15:54

Vediamo la prova di Dolomitico ed altri casi con femm...c'è da prestare attenzione...questa prova è fatta con un solo magnete e non tanti posti sul disco.
Bolle

Immagine Allegata: ProvaDolomitico.jpg

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/1/6/5/3/1/5/7/1285654580.jpg




Modificato da NonSoloBolleDiAcqua - 28/9/2010, 08:16


---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripet...

 
 InizioPagina
 

Pag: (29)  < ...  2   3   4   [5]   6   7   8  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Completa!

Home page     TOP100-SOLAR    Home page forum