Acqua: come utilizzarla, generarla e sfruttarla
Potabilizzare l'acqua di un pozzo

VISUALIZZA L'ALBUM

Pag: (11)   1   2   3   [4]   5   6   7  ...>    (Ultimo Msg)


FinePagina

livingreen

Avatar
MegaWatt


Utente
Msg:598

Stato:



Inviato il: 18/2/2010,22:21

Tu hai visto il cosiddetto "cabinato"... il contenitore esterno è per il sale, e NON è in pressione; ed oltre a contenere il sale, nasconde alla vista la "bomboletta", e cioè l'addolcitore vero e proprio.
La bomboletta è in pressione, e come! E' un contenitore bobinato in vetroresina, fra l'altro pure piccolo: con 90 cm scarsi di altezza e forse 20 di diametro interno, contiene fra i 20 e i 25 litri. (tieni presente che quello delle macchine per il caffè è da 8 litri)

Comunque, per il dimensionamento non conta solo la capacità, ma bisogna sapere quanti gradi francesi bisogna togliere.

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:2120

Stato:



Inviato il: 18/2/2010,23:54

si, sembrava vetroresina ora che me lo fai notare faccine/smile.gif

Ma una bombola del gas? quella può reggere 8 o 10 atmosfere senza problemi.

ciao
MaX

 

livingreen

Avatar
MegaWatt


Utente
Msg:598

Stato:



Inviato il: 19/2/2010,02:20

Niente metallo, max.
Si rigenera con il sale, una bombola del gas si buca in un mese.

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:2120

Stato:



Inviato il: 19/2/2010,08:39

e c'hai ragione...

guardo un po' che contenitore potremmo usare....mmm
e se prendessimo un semplce contenitore di polietilene e lo rivestissimo di vetroresina?

hai uno schema di come dovrebbe funzionare un addolcitore?

ciao
MaX

 

eneo

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:2068

Stato:



Inviato il: 19/2/2010,08:50

800 euro per un addolcitore mi sembra buono come prezzo, bisogna vedere quant'e' grande...
dice bene livingreen la bombola e' in vetroresina e le tubazioni devono essere rigorosamente in pvc o altro materiale plastico, vale anche per le valvole....
e poi se dovete preservare gli elettrodomestici cosa sono 800 euro per un buon prodotto che vi dura parecchi anni.......
opinione personale meglio un addolcitore all'ingresso che alimenti tutta casa......

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:2120

Stato:



Inviato il: 19/2/2010,09:01

giochiamo su leghe differenti. io reputosependere 800 euro una spesa importante da valutare seriamente.
In ogni caso io pensavo ad un piccolo addolcitore per avere acqua da bere e far da mangiare libera da calcari.

Condivido con livingreen ed altri che un buon compromesso sarebbe quello di mettere vari dosatori di polifosfati per ogni utenza tipo lavatrice, bagno.

mmm, ma un piccolo addolcitore da bar, quanti litri al minuto può fare?

ciao
MaX

 

livingreen

Avatar
MegaWatt


Utente
Msg:598

Stato:



Inviato il: 19/2/2010,12:26

Secondo me, la domanda è sbagliata: rovesciala.
Di quanti litri d'acqua addolcita hai bisogno? Addolcita di quanto?
E poi, anche in base al ciclo di rigenerazioni che vuoi fare, scegli la capacità.

Per esempio, un'addolcitore da bar (8 litri, manuale) lo rigeneri dopo 5000 caffè, cioè circa 250 litri erogati, con un abbattimento di circa 20 gradi francesi. Se abbatti solo di dieci, può durare anche il doppio.
Per la rigenerazione (vado a spanne) ci vorrà qualcosa tipo 750 g di sale (fra mezzo chilo ed un chilo, insomma)

Naturalmente, a 100 caffè al giorno sono due mesi.. a mille al giorno, lo rigeneri una volta alla settimana.

Se invece vuoi farti la doccia, fa andare la lavatrice etc, lo rigeneri due o tre volte al giorno..... (bella menata)

Io non ho capito, però di cosa stiamo parlando: se vuoi l'acqua per far da mangiare o per bere, basta che ti compri una di quelle caraffe con addolcitore incorporato che trovi in tutti i supermercati. Se vuoi l'impianto per tutta la casa, si parla di quantità trattate centinaia di volte superiori.
E' ovvio che l'impianto sia "leggermente" più costoso.

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:2120

Stato:



Inviato il: 9/4/2010,18:16

mi domandavo se i distributori di polifosfati vanno bene per l'agricoltura....

Ho un impianto a goccia nell'orto e nell'uliveto, purtoppo a volte si intasano i gocciolatori e non me ne accorgo subito, quindi la pianta patisce.

Mi chiedevo quidi se i distributori di polifosfati funzionano a questo scopo e se soprattutto poi non mi mangerò l'insalata ai polifosfati faccine/sick.gif

ciao
MaX

 

giaspa
milliWatt


Utente
Msg:8

Stato:



Inviato il: 25/5/2010,15:08

Ciao,
ho la necessità di rendere potabile l'acqua di un pozzo e vorrei capire cosa edbbo fare. Ho letto gli interventi precedenti ma non ho capito quali sono gli eventuali interventi da apportare.

I parametri che risultano fuori dai limiti sono:
conduttività 0.295 mS/cm
fluoruri 2.47 mg/l
arsenico 13 ug/l

C'è qualcuno che mi può aiutare, grazie!

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:4117

Stato:



Inviato il: 25/5/2010,21:05

Arsenico???? Accipicchia, ma dove stai? faccine/blink.gif

 

giaspa
milliWatt


Utente
Msg:8

Stato:



Inviato il: 3/6/2010,10:47

CITAZIONE (Ferrobattuto @ 25/5/2010, 22:05)
Arsenico???? Accipicchia, ma dove stai? faccine/blink.gif

Nella zona nord della provincia di Roma: Mazzano Romano

 

maxdef
GigaWatt


Utente
Msg:998

Stato:



Inviato il: 23/2/2011,13:05

Ciao a tutti volevo riportare in vita questa interessante discussione sulla possibilità di potabilizzare l'acqua del pozzo,Eneo aveva iniziato ad impostare il procedimento da un punto di vista tecnico con il dimensionamento di un filtro a sabbia quarzifera e uno a carboni attivi,mancano all'appello ancora i successivi filtri e la lampada uv per avere la certezza che sia batteriologicamente pura.
Vista la vocazione fai da te del forum sarebbe interessante anche avere idee in merito alla possibilità di fare il lavoro da soli,adattare cose già esistenti e facilmente reperibili,dove trovare i materiali adatti e come gestirli, capendone bene il funzionamento per evitare di farsi del male da soli! faccine/rolleyes.gif

 

eneo

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:2068

Stato:



Inviato il: 24/3/2011,14:11

ciao max che ti serve sapere ancora?

 

SAITA impianti
milliWatt


Utente
Msg:1

Stato:



Inviato il: 7/4/2011,15:01

Per la rimozione del Ferro e del Manganese dall'acqua di pozzo esistono tecniche di filtrazione ormai consolidate.
Si tratta di utilizzare delle bombole in vetroresina rimepite con del materiale filtrante granulare che accelera il processo di ossidazione del Ferro e del manganese facendoli precipitare sotto forma di Fango il quale poi viene trattenuto all'interno del filtro.

Il materiale filtrante ha una vita di 5 anni o più, il filtro non richiede manutenzioni particolari in quanto totalmente automatico grazie ad una valvola idropneumatica e Timer di programmazione come gli addolcitori ad uso domestico.

mediante l'utlizzo di altre tipologie di materiali filtranti è possibile inoltre rimuovere: ammoniaca, arsenico, calcare, ecc...



per info consultate sui motori di ricerca la ditta saitaimpianti.com (pagina impianti- deferrizzatori IRON LESS)

 

giuse71
milliWatt


Utente
Msg:3

Stato:



Inviato il: 18/5/2011,17:42

ciao a tutti,

l'estate scorsa ho fatto trivellare un pozzo e, alla profondità di circa 75 metri, ho trovato l'acqua: MERAVIGLIA !!!
Il pozzo è stato realizzato nella zona delle colline torinesi verso il monferrato ma..... SORPRESA: l'acqua è SALATA!!!

Ho gia fatto fare 3 volte l'analisi e, partendo da una prima conducibilità di 12050 uS/CM è scesa a 5500 Us/cm e il sodio oscilla tra i 967 mg/l e i 1360 mentre la salinità è partita da 8315 mg/l ed è scesa a 3790 mg/l .

Io sto continuamente tirando acqua dal pozzo che ha una portata di circa 13-15 Lt/min con una pompa attivata a tempo in quanto fornisce circa 70 Lt/min e quindi attivo per 8 min. e lascio spento per 60 min.
La speranza è che io riesca a 'pulire' l'acqua riuscendo ad abbassare i valori di salinità tirando continuamente.
In parte è vero infatti circa un mese fà ho provato la sola conducibilità ed è scesa a circa 4000 uS/cm.
Adesso ho bisogno di acqua per irrigare e dovrei trovare una soluzione per il filtraggio che risulti conveniente per abbassare il livello di salinità.
Avete qualche idea in proposito?
Secondo Voi è meglio attivare la pompa a tempo o tararla 'in continuo' a 15 Lt/min per stabilizzare e diluire al meglio il sale?

Grazie per tutti i consigli che vorrete darmi.

 
 InizioPagina
 

Pag: (11)   1   2   3   [4]   5   6   7  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Completa!

Home page     TOP100-SOLAR    Home page forum