Solare Fotovoltaico
Pannello Fotovoltaico fai da te ,60wp a 70 euro

VISUALIZZA L'ALBUM

Pag: (23)  < ...  17   18   19   [20]   21   22   23    (Ultimo Msg)


FinePagina

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:2120

Stato:



Inviato il: 11/3/2011,23:47

io intendo dire per fare la prova di una ora, poi è logico che serva un rtegolatore. Io mi sono permesso di collegare un pannellino da 45Wp diretto al banco batterie, solo perchè il banco era fa 800Ah, quindi il pannellino non aveva nessuna possibilità di saturarlo faccine/biggrin.gif

La mia proposta è quendi di usare una batteria auto al posto di un carico di resistenze per fare il test.
Altro metodo sarebbe quella di avere un regolatore solare con display ove ti dica volts e ampere.

ciao
MaX

 

opppio2002
Watt


Utente
Msg:79

Stato:



Inviato il: 12/3/2011,12:44

CITAZIONE (solesempre @ 10/3/2011, 17:53)
(aggiunta)
per fare un "pannello" da 36 celle ce ne vanno 3 piccoli 55x3 =165,00 euro

Facciamo un po' di conti:

36 celle x 4 watt ciascuna = 144 watt di picco

per fare un pannello da 36 celle come lo costruisci tu, ci vogliono:

165,00 euro per una potenza di 140 watt di picco


non per volerti demoralizzare, ma dai conti fatti, conviene comprarli già belli e pronti, ti faccio un esempio, supponiamo che vuoi fare un pannello da 240 watt, quindi 140 watt + 140 watt quindi 6 pannellini dei tuoi, ti accorrono in EURO 330,00 euro,( per una differenza di soli 66.00 euro , ti compri un pannello già bello è pronto da 240 WATT di picco, testati e garantiti per 20 anni e garanzia per 10 anni sui difetti , quindi con la concorenza che c'è adesso e con i prezzi che ci sono in giro conviene acquistarli, naturalmente arrivano già belli e pronti , tu devi considerare il tuo lavoro manuale per farli,e i danni eventualmente provocati come il primo che hai buttato, anche se hai fatto un buon lavoro, nulla da dire, e ti dico anche che io il primo sono piu' contento di autocostriurli che comprarli ,ma il gioco non vale la candela, ecco anche la spiegazione che su you tobe non trovi nulla di simile.

Guarda qui:

http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewIt...e=STRK:MEWAX:IT

questo è solo un esempio, se tu fossi un installatore, con p.iva, e fai un acquisto minimo di pannelli da 2 kw di picco, il prezzo scende di brutto...

questo non per scoraggiarti ma è solo una mia opinione che allo stato attuale conviene acquistarli che farli, prima tempo fà conveniva farseli, ma adesso no, secondo me....

Considera anche che tu le celle le avevi già quindi è giusto che questi li realizzi ma i prossimi ti consiglio di acquistarli, anche io avevo delle celle acquistate tempo fa, adesso sto finendo l'ultimo pannello e lo monto i successivi li acquisterò belli e fatti...

scusate il mio intervento, ma mi è sembrato giusto che in ballo ci sono soldi da spendere e quindi e meglio fare dei conti prima di acquistarne ancora...

 

solesempre
Watt


Utente
Msg:75

Stato:



Inviato il: 12/3/2011,12:54

CITAZIONE (max_linux2000 @ 11/3/2011, 23:47)
io intendo dire per fare la prova di una ora, poi è logico che serva un rtegolatore. Io mi sono permesso di collegare un pannellino da 45Wp diretto al banco batterie, solo perchè il banco era fa 800Ah, quindi il pannellino non aveva nessuna possibilità di saturarlo faccine/biggrin.gif

La mia proposta è quendi di usare una batteria auto al posto di un carico di resistenze per fare il test.
Altro metodo sarebbe quella di avere un regolatore solare con display ove ti dica volts e ampere.

ciao
MaX

be si dai se e una cosa temporanea e sottodimensionata si puo provare
ovviamente questo pannellino tira fuori 6 volts ed è impossibile che carichi delle batterie a 12 volts ho fatto delle prove al volo mettendo un carico di 2 homs
la tensione tensione sembra rimanere a 6,6 volt ma purtroppo c'è vento e il sole va via ogni 10 secondi insomma non è proprio giornata giornata
riprovero domani (se il tmpo lo permette) pazienza,
comunque verificare se un pannello perde tensione dopo un ora di esposizione è facilissimo basta un carico fisso (resitenze) che assorbe qualche ampere e un voltmetro preciso si misura la tensione a pannello appena esposto al sole (magari prima tenendolo coperto se è gia fissato sul tetto) e poi dopo un ora
il carico essendo immutabile fa in modo che si legge la tensione reale all'uscita del pannello e se la tensione scende quella è perdita reale dovuta proprio al pannello, sopratutto se cala di 3-4 volt

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:2120

Stato:



Inviato il: 12/3/2011,13:05

hai fatto bene secondo me. Io infatti dopo i primi due (di cui uno da buttare) che mi sono costati 1.5 euro il watt-picco mi sono guardato in giro e ho trovato pannelli usati della bp a 1.7 euro il wp. A questo punto ho mollato l'autocostruizione.
Certo che se scendessero anche le celle alla metà allora sarebbe un bel colpo. Secondo me sono sopravalutate e di gran lunga, ma visto che la gente continua a comprarle...

È che il mercato si muove troppo alla svelta. Quando avevo comprato le celle non si trovava uno straccio di pannello a meno di 5 euro il wp, poi con il crollo delle sovvenzioni (in spagna) si sono trovati con un sacco di eccedenze.

Parlando si sovvenzioni, non vi lamentate troppo dell'italia. Qui in spagna hanno fatto dei tagli RETROATTIVI ai contratti statali, e quindi risulta che gente che si era indebitata per fare il suo mega-impianto con la banca, ora non riesce neppure a pagare il mutuo e mai ci riuscirà.
Da li la faccenda dei pannelli a basso costo. Non che sia bassissmo a 1.7 euro il wp, ma già si ragiona e non occorre fare grossi acquisti questo è il prezzo al dettaglio.

Naturalmente non vale la pena per voi comprare qui in spagna. Tra le spese di trasporto e l'assicurazione (sono molto fragili) conviene comprarle in italia.

ciao
MaX

 

solesempre
Watt


Utente
Msg:75

Stato:



Inviato il: 12/3/2011,14:22

CITAZIONE (opppio2002 @ 12/3/2011, 12:44)
CITAZIONE (solesempre @ 10/3/2011, 17:53)
(aggiunta)
per fare un "pannello" da 36 celle ce ne vanno 3 piccoli 55x3 =165,00 euro

Facciamo un po' di conti:

36 celle x 4 watt ciascuna = 144 watt di picco

per fare un pannello da 36 celle come lo costruisci tu, ci vogliono:

165,00 euro per una potenza di 140 watt di picco


non per volerti demoralizzare, ma dai conti fatti, conviene comprarli già belli e pronti, ti faccio un esempio, supponiamo che vuoi fare un pannello da 240 watt, quindi 140 watt + 140 watt quindi 6 pannellini dei tuoi, ti accorrono in EURO 330,00 euro,( per una differenza di soli 66.00 euro , ti compri un pannello già bello è pronto da 240 WATT di picco, testati e garantiti per 20 anni e garanzia per 10 anni sui difetti , quindi con la concorenza che c'è adesso e con i prezzi che ci sono in giro conviene acquistarli, naturalmente arrivano già belli e pronti , tu devi considerare il tuo lavoro manuale per farli,e i danni eventualmente provocati come il primo che hai buttato, anche se hai fatto un buon lavoro, nulla da dire, e ti dico anche che io il primo sono piu' contento di autocostriurli che comprarli ,ma il gioco non vale la candela, ecco anche la spiegazione che su you tobe non trovi nulla di simile.

Guarda qui:

http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewIt...e=STRK:MEWAX:IT

tu fai bene a "metere in guardia" sopratutto quando viene fatto con correttezza,
comunque nonostante tutto escludendo la manodopera viene sempre a costare di meno comunque però non e questo il punto
se cercassi il puro risparmio probabilmente li aquisterei (ma non credo)

ci sono 2 cose da "rettificare"
ieri sono andato da un vetraio diverso mi ha detto e (rilasciato un documento scritto) che se ne ordino 20 di vetri mi costano 220 euro 11 euro l'uno sempre vetro 3+3 con plastica in mezzo
che significa che il costo di 3 pannellini da 12 celle viene 150 euro circa,
altra cosa che 6 di questi pannelli contengono 72 celle
mentre il pannello del link 60,
a sfavore del pannello di ebay c'e il trasporto che con un bestione del genere
costera 30-50 euro,
il che sta a significare che se smette di funzionare ti conviene buttarlo piu tosto che rispedirlo al mittente se non abiti vicino
sono cinesi? con tutti i rischi che possono esserci,
comunque non e questo il problema è proprio il paragone che è sbagliato
devi farmi un paragone con un pannello da 12 celle 4 watt

quindi se e solo per i costi
1,65 euro watt per il pannello del link
1,04 euro watt per il pannello autocostruito
ovviamente non sono ne a sfavore ne a favore per l'acquisto dei pannelli

sono a favore delle cose fatte bene che non si rivelano un incubo a conti fatti
sia perche si sta inseguendo un illusione tipo publicitario e vieni usato come un "consumatore" nel senso peggiore del termine,

invece le cose fatte per se mettendoci le mani senza pensare solo al risparmio mi piacciono, qiesto vale per tutte le cose non solo per i pannelli
se il risultato è piu che passabile

 

opppio2002
Watt


Utente
Msg:79

Stato:



Inviato il: 12/3/2011,18:55

CITAZIONE (solesempre @ 12/3/2011, 14:22)
comunque non e questo il problema è proprio il paragone che è sbagliato
devi farmi un paragone con un pannello da 12 celle 4 watt

Ciao, non ti dico di acquistarli, attenzione, dico solo che allo stato attuale conviene comprarli, il paragone che ti ho fatto è giusto, non sbagliato, non devi fare paragone per pannelli da 12 celle a 4 watt, quando parli di fotovoltaico devi considerare che si parla in termini di potenza, cioè in WATT, e non in celle e altre cose , e comunque non sono contrario a autocostruirli, anzi se vedi i vecchi 3d ti accorgi anche del montaggio che ho fatto con il doppio vetro, dico solo che allo stato attuale conviuene acquistarli.

Che poi ti costa di meno senza dubbio, ma tu affronti del denaro, ma la durata??? è questo il principio, quanto dureranno???, e rischi di buttare tutti i soldi che hai investito magari dopo soli 5 anni, mentre quelli comprati ti danno garanzia di 20 anni, prima quando i pannelli costavano 5 euro al watt, come ricorda bene MAX, conveniva rischiare, adesso secondo me, anche se si spende quanche 50,00 - 100,00 , a seconda di quanti WATT vuoi installare, in piu' rispetto a quelli autocostruiti, vale la pena comprarli per la garanzia....

Ripeto è solo un mio pensiero e non voglio convincere nessuno, se ci fosse stata una differenza di 250 euro ogni 200 watt di pannelli rispetto a quelli comprati allora sarei propenso ad autocostruirli, ma quando io acquisto pannelli a di 1,50 al watt comprese le spese di spedizione, non credo che mi convenga piu' autocostruirli, e parlo di pannelli tedeschi non cinesi, il link di ebay era un esempio per capire che anche alle persone senza partita iva il prezzo è conveniente, ti faccio un esempio se tu fai 3 pannelli dei tuoi ,ottieni una potenza di 144 WATT, ecco il paragone parliamo in watt, che in euro e in tempo che devi mettere per la costruzione ti costa 165,00 euro, con il dubbio della resa e durata, mentre io per acquistare un pannello da 144 WATT spenderei comprese le spese di spedizione e garanzia di 20 anni ecc.ecc. ec... solo 216,00 euro contro i tuoi 165,00 con una differenza non notevole, ma irrisoria, di soli 51.00 euro, adesso pensa , ne vale proprio la pena autocostruirli , che durata hanno, come si comporteranno a 40° nel mese di agosto??? ecc.. ecc.. ecc..

Ecco il concetto e questo, non volevo ne convincerti e ne tanto meno contraddirti, anche perchè l'autocostruzione e molto piu' bella e soddisfacente dell'acquisto....




 

solesempre
Watt


Utente
Msg:75

Stato:



Inviato il: 12/3/2011,20:03

CITAZIONE (opppio2002 @ 12/3/2011, 18:55)
CITAZIONE (solesempre @ 12/3/2011, 14:22)
comunque non e questo il problema è proprio il paragone che è sbagliato
devi farmi un paragone con un pannello da 12 celle 4 watt

Ciao, non ti dico di acquistarli, attenzione, dico solo che allo stato attuale

mah... ho afferato perfettamente quello che intendi
solo che il paragone deve essere sullo (stesso prodotto)
mettila cosi con 50 euro faccio un pannello da 48 WP
mi servono piccoli per 2-3 motivi tra cui manegievolezza/trasportabilita
in caso di montaggio verticale invernale resistenza al vento
certo poi uno deve vedere dove deve metterli
un conto e metterli sul box dell'auto che con una scala e 2 persone te la cavi
altra cosa e affittare una gru per portare cose sul tetto del 2° piano se sono piu larghe di 50-60 cm
ci sono molte varibili in gioco che fanno preferire una dimensione all'altra
il fattore durata/funzioamento potrebbe essere un incognita
ma non per colpa mia se il vetro, l'alluminio, e il silicone a luglio si "squagliano"
ovviamente ho fatto una cavolata faccine/cry.gif
anche se mi sembra che il "vero problema" dei pannelli e il buio e le nuvole
comunque ho intenzione di fare tutto il possibile con l'autocostruzione
un impiantino che man mano posso ampliarlo e so sempre dove intervenire
sapendo sempre dove mettere le mani se necessario
non ho neppure troppa fretta
se trovo dati contrastanti o qualcuno che ha adottato questo sistema
ed ha avuto dei problemi lascio stare e vendo le celle
aggiunta:
anche se pare che i panelli sono tedeschi quando il prezzo è "allettante"
qualche giro di importazione da made in china e sempre possibile

che un pannello di quelle dimensioni duri 20 anni non ci credo nemmeno
se lo tengono in un cavò di una banca
appena si infiltra un po di umidita una cella salta e se ne buttano via 60
ed ovviamente il venditore non ci sara piu
se no il commercio che ci sta a fare? faccine/chair.gif





Modificato da solesempre - 12/3/2011, 21:56
 

solesempre
Watt


Utente
Msg:75

Stato:



Inviato il: 17/3/2011,12:37

ALLORA!
oggi finalmente un po di sole e ho potuto collaudare il tutto
oggi sole pieno temperatura esterna 23 gradi
ho esposto il pannello per 30 minuti
alla fine dava queste misure,

volt a vuoto 6,39
volt 5,87 con un carico di 1,9 homs (pasaggio corrente 2,24 ampere) in pratica il voltaggio si abbassa quasi uguale
sia che c'è il carico che non c'e (pochi millivolt di differenza

ora chiedo un giudizio un pannello come questo che si stabilizza piu o meno
a 6,4 volt a vuoto,
e 5,9volt mentre alimenta un carico che assorbe 2,24 ampere
tirando le somme e un progetto valido?
chi se ne intende dovrebbe tirarne fuori un giudizio
ovviamente se ci sara piu caldo il voltaggio si abbassera ancora un poco suppongo
comunque con questi dati (forse basterebbe solo sapere la tensione a vuoto e la corrente di corto)
che sono 6,4 volt e 7,5 ampere temperatura ambiente 23° 17 marzo
il pannello ovviamente e sempre quello composto da 12 celle

 

qqcreafis

Avatar
PetaWatt


Utente
Msg:10023

Stato:



Inviato il: 18/3/2011,19:08

che materiale c'è nel retro ?


comunque ho scoperto che dell'acrilico trasparente ha un coefficiente di emissione del 0,7 nel termico!!!

e domani provo una combinazione trasparente nel visibile che dovrebbe avere un coefficiente di emissione nel termico di 0,95, più nero della grafite !!! (1 vuol dire che è nero perfetto).

sarà la porta di una vernice molto fredda...

sarebbe interessante provare tali vernici sui retri di plastica dei pannelli, ma non quelli di vetro che emettono gia il massimo.

il retro ideale dei pannelli dovrebbe essere di vetro o di allumio nero, o meglio bianco nel visibile e nero nel termico



---------------
ODE AD UNO STUDENTE MERITEVOLE (Sermone)
Allora Xyz è stato bravo! noi dobbiamo riconoscere ...

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:2120

Stato:



Inviato il: 18/3/2011,19:37

CITAZIONE (solesempre @ 17/3/2011, 12:37)
ALLORA!
oggi finalmente un po di sole e ho potuto collaudare il tutto
oggi sole pieno temperatura esterna 23 gradi
ho esposto il pannello per 30 minuti
alla fine dava queste misure,

volt a vuoto 6,39
volt 5,87 con un carico di 1,9 homs (pasaggio corrente 2,24 ampere) in pratica il voltaggio si abbassa quasi uguale
sia che c'è il carico che non c'e (pochi millivolt di differenza

ora chiedo un giudizio un pannello come questo che si stabilizza piu o meno
a 6,4 volt a vuoto,
e 5,9volt mentre alimenta un carico che assorbe 2,24 ampere
tirando le somme e un progetto valido?
chi se ne intende dovrebbe tirarne fuori un giudizio
ovviamente se ci sara piu caldo il voltaggio si abbassera ancora un poco suppongo
comunque con questi dati (forse basterebbe solo sapere la tensione a vuoto e la corrente di corto)
che sono 6,4 volt e 7,5 ampere temperatura ambiente 23° 17 marzo
il pannello ovviamente e sempre quello composto da 12 celle

ciao scusa se non mi sno fatto + sentire, è che ultimamente mi sono interessato dell'energia atomica e ho messo da parte quella fotovoltaica faccine/tongue.gif faccine/biggrin.gif

2.24A? non è un po' poco? Non vorrei che le resistenze non andassero bene e ti diano letture sfalsate.
come hai calcolato i 1.9 homs?

te lo chiedo perchè ti da 13W circa.
secondo me dovrebbe dare almeno 45W.

bisognerebbe collegare il pannello ad una grossa batterie.. ma tu hai solo 6V e servirebbe una batteria da 4V...dove la trovi?

Dimmi una cosa... ma hai messo il ribbon anche sulla parte frontale delle celle?
mi faresti una foto ravvicinata di una cella del pannello?

ciao,
MaX

 

solesempre
Watt


Utente
Msg:75

Stato:



Inviato il: 18/3/2011,21:57

CITAZIONE (qqcreafis @ 18/3/2011, 19:08)
che materiale c'è nel retro ?


comunque ho scoperto che dell'acrilico trasparente ha un coefficiente di emissione del 0,7 nel termico!!!

e domani provo una combinazione trasparente nel visibile che dovrebbe avere un coefficiente di emissione nel termico di 0,95, più nero della grafite !!! (1 vuol dire che è nero perfetto).

sarà la porta di una vernice molto fredda...

sarebbe interessante provare tali vernici sui retri di plastica dei pannelli, ma non quelli di vetro che emettono gia il massimo.

il retro ideale dei pannelli dovrebbe essere di vetro o di allumio nero, o meglio bianco nel visibile e nero nel termico

sul retro c'è comune silicone nero della bostik
e in piu gli ho messo anche la rete verde a mo di protezione




Modificato da solesempre - 19/3/2011, 06:37
 

solesempre
Watt


Utente
Msg:75

Stato:



Inviato il: 18/3/2011,22:16

CITAZIONE (max_linux2000 @ 18/3/2011, 19:37)
CITAZIONE (solesempre @ 17/3/2011, 12:37)
ALLORA!
oggi finalmente un po di sole e ho potuto collaudare il tutto
oggi sole pieno temperatura esterna 23 gradi
ho esposto il pannello per 30 minuti
alla fine dava queste misure,

volt a vuoto 6,39
volt 5,87 con un carico di 1,9 homs (pasaggio corrente 2,24 ampere) in pratica il voltaggio si abbassa quasi uguale
sia che c'è il carico che non c'e (pochi millivolt di differenza

ora chiedo un giudizio un pannello come questo che si stabilizza piu o meno
a 6,4 volt a vuoto,
e 5,9volt mentre alimenta un carico che assorbe 2,24 ampere
tirando le somme e un progetto valido?
chi se ne intende dovrebbe tirarne fuori un giudizio
ovviamente se ci sara piu caldo il voltaggio si abbassera ancora un poco suppongo
comunque con questi dati (forse basterebbe solo sapere la tensione a vuoto e la corrente di corto)
che sono 6,4 volt e 7,5 ampere temperatura ambiente 23° 17 marzo
il pannello ovviamente e sempre quello composto da 12 celle

ciao scusa se non mi sno fatto + sentire, è che ultimamente mi sono interessato dell'energia atomica e ho messo da parte quella fotovoltaica faccine/tongue.gif faccine/biggrin.gif

2.24A? non è un po' poco? Non vorrei che le resistenze non andassero bene e ti diano letture sfalsate.
come hai calcolato i 1.9 homs?

te lo chiedo perchè ti da 13W circa.
secondo me dovrebbe dare almeno 45W.

bisognerebbe collegare il pannello ad una grossa batterie.. ma tu hai solo 6V e servirebbe una batteria da 4V...dove la trovi?

Dimmi una cosa... ma hai messo il ribbon anche sulla parte frontale delle celle?
mi faresti una foto ravvicinata di una cella del pannello?

ciao,
MaX

allora le resistenze (vedi foto) le ho messe io avevo solo quelle e messe in parallelo davano 1,9 homs misurate col tester digitale le ho messe solo perche la mia esperienza mi dice che bisogna sempre caricare questi tipi di misure per avere una lettura attendibile tutto qua ma all'atto pratico in questo caso non serve perche anche senza carico la lettura si comporta allo stesso modo,
le misure sono quelle e tecnicamente mi sa che la sola cosa che conta e la temperatura,
il ribbon ovviamente l'ho saldato su tutta la la striscia della cella anteriore
comunque suppongo che anche i pannelli commerciali si comportano allo stesso modo ad agosto di giorno dubito che le celle siano sotto i 50 gradi

da una misura della temperatura dietro una cella ho misurato e dava 45 gradi,
volevo sapere se posso iniziare a costruirne 33 di questi pannelli cosi come ho fatto questo oppure devo verificare qualcosaltro tutto qua volevo l'autorizzazione a procedere (e ad aquistare vetri e cornici)
i pannelli verrebbero con la rete dietro vedi foto
per il resto non so di preciso come testare un pannello solare
speravo in un aiuto da chi ha gia fatto


http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/8/4/6/7/6/1/t/1300481693.jpg

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/8/4/6/7/6/1/t/1300481694.jpg

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/8/4/6/7/6/1/t/1300481695.jpg

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:2120

Stato:



Inviato il: 19/3/2011,19:06

ciao solesempre.

l' unico consiglio che ti posso dare, è di costruire gliu altri 2 pannelli e misurare gli A collegando il pannello direttamente ad una batteria da auto mezza scarica, anche solfatata.

Oramai credo che il tuo sistema sia verificato, ovvero che il comune silicone nero funziona e probabilmente riesce a raffreddare sufficentemente le celle.
Per una misura decente con il pannello che hai fatto da 6V, servirebbero 2 elementi stazionari daa 2V collegati in serie in modo da ottenere 4V. Se ce li hai sei a cavallo.
Altrimenti mi sa che ti conviene completare il pannello e provare con una batteria da 12V da auto.

ciao
MaX

 

solesempre
Watt


Utente
Msg:75

Stato:



Inviato il: 19/3/2011,21:05

CITAZIONE (max_linux2000 @ 19/3/2011, 19:06)
ciao solesempre.

l' unico consiglio che ti posso dare, è di costruire gliu altri 2 pannelli e misurare gli A collegando il pannello direttamente ad una batteria da auto mezza scarica, anche solfatata.

Oramai credo che il tuo sistema sia verificato, ovvero che il comune silicone nero funziona e probabilmente riesce a raffreddare sufficentemente le celle.
Per una misura decente con il pannello che hai fatto da 6V, servirebbero 2 elementi stazionari daa 2V collegati in serie in modo da ottenere 4V. Se ce li hai sei a cavallo.
Altrimenti mi sa che ti conviene completare il pannello e provare con una batteria da 12V da auto.

ciao
MaX

ok pero non comprendo fino in fondo perche continui a dire di provare con una batteria suppongo che se il pannello eroga potenza poi uno ne fa quello che vuole della corrente (magari dopo un opportuna conversione di tensione se necessario )

se poi l'unica cosa che devo far controllare e la potenza effettiva a "caldo" penso che si potrebbe misurare

comunque mi viene il sospetto che ci stiamo lamentando della "gamba sana" (come si dice da alcune parti) anche se tutto sommato con il caldo vero si abbassera di qualche volt basta mettere un pannello in piu
o mi sbaglio?

e comunque come costruzione del pannello posso stare tranquillo tutto sommato o vedi qualche errore che io non riesco a individuare?

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:2120

Stato:



Inviato il: 19/3/2011,21:55

no errori non ne vedo affatto, almeno per quello che posso dire con la mia limitata esperienza.
Insisto per provare con la batteria, perchè il pannello che ho fatto io prima della sua riparazione, mi dava in corto 4A e rotti, ma poi collegato alla batteria o ad un regolatore scendeva a 1.5A.... e sono valori abbastanza vicini ai tuoi.... al che mi preoccupa.

ciao
MaX

 
 InizioPagina
 

Pag: (23)  < ...  17   18   19   [20]   21   22   23    (Ultimo Msg)

Versione Completa!

Home page     TOP100-SOLAR    Home page forum