Solare Fotovoltaico
Isola 6

VISUALIZZA L'ALBUM

Pag: (9)   1   2   3   [4]   5   6   7  ...>    (Ultimo Msg)


FinePagina

diodone
milliWatt


Utente
Msg:13

Stato:



Inviato il: 3/2/2011,13:17

Concordo e mi associo al 100% con quello detto da keyosz

 

sandroturbine
milliWatt


Utente
Msg:16

Stato:



Inviato il: 7/2/2011,14:34

Ciao a tutti ,
key, ti ringrazio per la esauriente risposta , abbiamo 2 punti di vista differenti ma probabilmente lo stesso obbittivo .
Non parliamo più di normativa ok, non è la sede opportuna , ma mi vuoi spigare cosa succede se un bimbo va vicino alle tue batterie con una chiave del 17 ? anche solo per emulare il papà o lo zio ? Non è demagogia la mia ....è come lasciare le chiavi dell'auto parcheggiata in giardino inserite nel cruscotto !! Voglio dire : la sperimentazione è utile e necessaria oltre ad essere assai divertente , ma realizziamo quelle dotazioni minime di sicurezza dettate dal buonsenso ! quel tanto che basta per non attirare l'attenzione dei vigili del fuoco o dell'asl se vengono a casa nostra a farci una visita !

Sulle batterie hai veramente ragione ! lo stesso discorso vale per le pompe di calore (vendute con Cop stratosferici) ecc .. Un po tutto quello che si vende viene decritto con prestazioni strabilianti ,chiunque dimostri con i dati ricavati dalla sperimentazione che quello che si dice non è reale ... è sicuramente mio amico . Sperimentendo non solo si risparmia ,ma si crea una coscienza tecnica comune in grado di non farsi fregare dal mercato !

Per i boiler ho capito ,l'effetto del pwm a bassa frequenza ,con i suoi picchi di corrente aiuta a desolfatare le batterie . Non ero a conoscenza dell'effetto dei micro cicli di carica -scarica sulle batterie .

Per quanto riguarda la parzializzazione dei carichi per chi vuole seguire la strada AC per alimentare i boiler , si puo' convertire il pwm in un livello proporzionale di tensione e comandare la tensione d'uscita dell'inverter , oppure usando lo stesso inverter di casa collegare i boiler come si fa nei riscaldatori industriali con commutatori statici (dei semplici triac ) con comando 0 crossing e parzializzato a tempo ,non ad angolo di fase .
sandro

 

Sostenibile

Avatar
MegaWatt


Utente
Msg:392

Stato:



Inviato il: 5/4/2012,18:30

Ciao Key,
ad un anno e mezzo dalla realizzazione del tuo impianto , quali sono le tue considerazioni?
Come va l'impianto e cosa cambieresti se potessi tornare indietro di 18 mesi? Rifaresti le stesse scelte progettuali?

Saluti



---------------



 

ilovegreenenergy
milliWatt


Utente
Msg:21

Stato:



Inviato il: 10/4/2012,18:05

MIZZEGA...ma questo non è un impianto fotovoltaico, è un CAPOLAVORO!!!!!

 

nuti2
KiloWatt


Utente
Msg:162

Stato:



Inviato il: 8/5/2012,15:18

Ciao a tutti, ciao keyosz complimenti per l'impianto, se posso volevo chiedere quanto ti costa il banco.
ciao.

 

nuti2
KiloWatt


Utente
Msg:162

Stato:



Inviato il: 15/5/2012,18:53

Ciao, a tutti, più studio l'impianto di keyosz è più mi rendo conto che, come ha detto qualcuno del forum questo è l'inizio-l'evoluzione degli impianti ad isola del futuro, e che con molta probabilità, dopo avere sentito le vostre impressioni proporrò a tutti i miei clienti che vogliono farsi o ristrutturasi la casa.
Mi permetto di fare alcune considerazioni sull'impianto Isola 6; a mio parere il sistema và valutato da due punti di vista, quello ambientale e quello economico, ordunque, su quello ambientale credo che nessuno abbia nulla da dire anzi se tutti avessimo quest'impianto il pianeta sarebbe per metà già salvato, anche perchè probabilmente le multinazionali dell'energia farebbero un bel passo indietro.
Il punto economico sembra il più debole, ( anche a detta dello stesso autore), bene, io cercherò di spiegare che a mio parere, invece è il più economico.
Poniamo che sia tizio che caio vogliono costruire una casa, ( di questi tempi è un pò dura), tizio per l'impiantistica adotta il sistema tradizionale, caio invece adotta l'impianto isola 6 di keyosz, andiamo ad analizzare i costi degli impianti portati nel tempo.
Tizio, per l'impianto elettrico e di riscaldamento spenderà circa 12 - 20 mila euro dipende, poniamo una media di 16.000, mentre caio spenderà per il suo impianto isola6, circa 30.000 - euro, ( chiedo conferma a keyosz), bene siamo all'anno 0 dal quel momento tizio ogni anno spenderà circa 800 euro di enel e 1.600 euro di gas o gasolio o altro per riscaldamento, mentre caio non spenderà un bel niente.
dopo dieci anni tizio ha speso circa 2.400*10 = 24.000 euro, mentre caio avrà speso circa 0, dopo vent'anni tizio avrà speso 48.000 euro mentre caio 0, dopo trentanni tizio avrà speso circa 72.000 euro mentre caio 0.
Premetto, che la manutenzione degli impianti avrà nel tempo gli stessi costi e pertanto non entrano nei conteggi in quanto si annullano.
Tiriamo le somme a 30 anni, fine vita dell'impianto fotovoltaico; tizio avrà speso circa 72.000 + 16.000 euro per un totale di 88.000 euro mentre caio con il suo impianto a isola avrà speso circa 30-40.000 euro, ( spero che keyosz prima o poi ci dia un costo), domanda chi ha speso di più.
Questa analisi, che sottopongo alle vostre osservazioni si basa su dati di adesso, ma tra vent'anni quando il petrolio da oro diverrà diamante, (nel senso che avremo un'impennata verticale dei prezzi, dovuta alla legge domanda-offerta), questi dati con tutta probabilità si raddoppieranno.
Complimenti keyosz, a mio parere tu sei un pioniere.
Ciao a tutti, scusate la lungaggine e attendo le vostre osservazioni.




 

ronwal

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:1729

Stato:



Inviato il: 15/5/2012,20:01

Per ora l'unico neo degli impianti ad isola sono l'accumulo.....un banco come quello come minimo costa sui 10000 euri......se dura tanto dura una 10na di ann o qualcosina in piu'....si certo....qualcosa si risparmia sicuro, ma quell'impianto con 8kwp di pannelli, le batterie, i regolatori, l'inverter,i boiler e tutto il resto fra' controlli di corrente e cpu cavi ecc ecc...non so' se sono sufficenti una 50ina di mila euro.....



---------------
6 bosch csi 240 mono, 9 ldk 225 poly,
Outback flex max 60, psw 7 advance 4kw 48v,
24 elem...

 

nuti2
KiloWatt


Utente
Msg:162

Stato:



Inviato il: 16/5/2012,10:11

Ciao, Ronwall, facciamo i conti della serva;

Pannelli 10.000 euro, batterie 10.000 euro, boiler n 10 * 200 = 2.000 euro, altro regolatori ecc 10.000,

totale conto della serva circa 35.000, naturalmente rimaniamo in attesa della conferma di keyosz, anche perchè, come dicevo volevo proporre questo tipo di impianto.

Ciao

 

Sostenibile

Avatar
MegaWatt


Utente
Msg:392

Stato:



Inviato il: 16/5/2012,11:28

Faccio un esempio,

1 elemento da 2v e 1000Ah costa circa 600 EUR quindi 600 x 48 + spedizione ed accessori = 30.000 EUR

Fonte : http://www.shop.solar-wind.co.uk/acatalog/...deep_cycle.html



---------------



 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:5226

Stato:



Inviato il: 16/5/2012,11:28

Nuti sono perfettamente d'accordo con te, specialmente sul fatto che fra 20 anni il costo dell'energia sarà molto più alto di quello di adesso, perciò le spese di tizio saranno ancora più alte...

Per un impianto del genere (quello di keyosz) confermo che con 30.000 - 35.000 euro ci si fa alla grande, forse ad oggi con il basso costo dei pannelli anche qualcosa in meno. Aggiungo poi (deformazione professionale) che utilizzando le Plantè si ha una durata delle batterie di circa 60 anni risolvendo quindi tutti i problemi dell'accumulo.

Gli impianti ad isola saranno il futuro per due motivi, il primo è quello che hai detto te, il secondo è che quando la maggior parte della gente vorrà farsi il proprio impianto non ci saranno più incentivi perchè questi venivano pagati da chi non faceva l'impianto. Sorgerà poi il problema che in una città con altissima concentrazione di impianti grid ci sarà un surplus di energia che a mezzogiorno dovrà essere consumata, e con il diminuire del consumo delle fabbriche (un po' perchè chiudono, un po' perchè si modernizzano) in alcuni posti sta iniziando a diventare un problema. Mi ricordo di un paese su un isola, forse in germania che aveva sulla rete degli sbalzi di tensione che rompevano gli elettrodomestici proprio per questo problema.
Gli impianti grid non hanno futuro, vanno bene adesso perchè sono pochi, ma il futuro è secondo me l'indipendenza energetica, cioè le isole!

Saluti Kekko



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
 

Sostenibile

Avatar
MegaWatt


Utente
Msg:392

Stato:



Inviato il: 16/5/2012,11:38

CITAZIONE (kekko.alchemi @ 16/5/2012, 12:28)
forse ad oggi con il basso costo dei pannelli anche qualcosa in meno.

Ecco è proprio questo il problema secondo me. In tutte le ipotesi , il progresso tecnologico viene assunto come costante mentre in realtà è molto veloce e diventerà addirittura galoppante appena tra qualche anno l'energia rinnovabile sarà un prodotto di largo consumo e diventerà la nuova economia trainante. A quel punto gli elementi che compongono gli impianti subiranno un ricambio frenetico come avvenne per i telefoni cellulari ....

Stessa cosa avvenne con l'ardware dei pc e l'informatica in generale , oggi è tutto già pronto (on demand) , costa poco e lo si compra al centro commerciale... poveri ad esempio i commercialisti che investirono svariati milioni di lire in programmatori e sistemi AS400... e parlo di poco più di 10 anni fa... oggi con 3000 EUR comprano 5 pc ed un software di contabilità all'avanguardia...

Il mio vicino ha un impianto Grid da 9Kwp pagato circa 30mila EUR quando il pannello aveva il costo di 3 EUR a watt... oggi lo sapete quanto costa il suo stesso impianto ed occupa anche una siperficie minore mentre lui ha dovuto realizzare una struttura in alluminio enorme per ospitare tutti quei pannelli...

Io dico di spendere poco e di non accendere mutui o prestiti ...

E' solo la mia opinione. lungi da me offendere nessuno , compreso il mio vicino. faccine/bye2.gif

Saluti



---------------



 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:5226

Stato:



Inviato il: 16/5/2012,11:44

CITAZIONE (Sostenibile @ 16/5/2012, 12:28)
Faccio un esempio,

1 elemento da 2v e 1000Ah costa circa 600 EUR quindi 600 x 48 + spedizione ed accessori = 30.000 EUR

Fonte : www.shop.solar-wind.co.uk/acatalog/...deep_cycle.html

Sono prezzi un po' altini, anche se alla fine sono in parecchi a fare questi prezzi... Se pensi che il mio banco Plantè da 500Ah 24V me lo sono costruito con 10 ql di piombo che a comprarlo in fonderia costa al massimo 3000 euro. Questo ti fa capire quanto ricarico c'è sull'acquisto di quelle batterie che di piombo ne hanno sicuramente meno...

Sto maturando l'idea di iniziare a costruire dei kit di montaggio per le Plantè, così chi le vuole si prende il kit con le piastre già fatte e saldate e poi si assembla gli elementi, chissà forse un giorno...

CITAZIONE (Sostenibile @ 16/5/2012, 12:38)
...e di non accendere mutui o prestiti ...

Perfettamente d'accordo, in questi periodi bisogna evitare di prendere mutui, specie quelli a tasso variabile!




Modificato da kekko.alchemi - 16/5/2012, 18:57


---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
 

Sostenibile

Avatar
MegaWatt


Utente
Msg:392

Stato:



Inviato il: 16/5/2012,12:23

CITAZIONE (kekko.alchemi @ 16/5/2012, 12:44)
Sto maturando l'idea di iniziare a costruire dei kit di montaggio per le Plantè, così chi le vuole si prende il kit con le piastre già fatte e saldate e poi si assembla gli elementi, chissà forse un giorno...

Questa è una grande idea , se poi le realizzi interamente tu su commissione hai il tuo primo cliente faccine/smile.gif



---------------



 

nuti2
KiloWatt


Utente
Msg:162

Stato:



Inviato il: 17/5/2012,08:09

Ciao, a tutti, Kekko, tu che sei un grande in materia di impianti ad isola e probabilmente anche nella vita, e che hai insegnato al forum come costruire una plantè, elemento essenziale per la realizzazione di un impianto off grid, a mio modesto parere avresti due buone ragioni per realizzare il kit cui hai accennato, il primo, da definirsi un dovere quasi morale verso l'ambiente, il secondo, veramente, a mio parere potresti fare del businenes verde in quanto come dici tù, il fututo sarà di energia autoprodotta a isola, con una richista di impianti off grid molto importante.
Dimenticavo, qualora ti decidessi, il 2° e il 3° cliente è lo scrivente.
Ciao a tutti,


 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:5226

Stato:



Inviato il: 22/5/2012,11:46

Ti ringrazio per il "grande"... sono un semplice appassionato come voi! faccine/smile.gif

Sono tante le persone che mi stanno chiedendo il kit, facciamo così ora faccio due conti su quanto potrebbe venire a costare un kit con le piastre già saldate e appena posso vi faccio sapere!

Un saluto Kekko



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
 
 InizioPagina
 

Pag: (9)   1   2   3   [4]   5   6   7  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Completa!

Home page     TOP100-SOLAR    Home page forum