Se sei già registrato           oppure    

Orario: 04/12/2020 18:30:28  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Applicazioni E Realizzazioni Pratiche

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (29)  < ...  9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   [25]   26   27   28   29    (Ultimo Msg)


Estrusore per creare filo stampa 3D
FinePagina

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3680

Stato:



Inviato il: 21/05/2017 05:44:18

Da ultimo, ma non per importanza, se vogliamo avere molta coppia con poca corrente ci serve un riduttore di giri meccanico.

 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3680

Stato:



Inviato il: 21/05/2017 10:50:56

bhe? che fa elix? non protesta? tutto giusto?

 

righetz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4225

Stato:



Inviato il: 21/05/2017 22:25:31

In settimana rimonto il motore con il riduttore planetario e lo collego all'alimentatore programmabile, gli metto il voltaggio costante a 12 V con una corrente massima di 2,5 A costanti e vediamo se scalda per via del pwm che gli manda picchi di tensione troppo alti con frequenze non adeguati per il tipo di motore.



---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai

 

neto
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:131

Stato:



Inviato il: 21/05/2017 23:39:37

Buona sera, oggi,come promesso a Righetz,ho rimesso in moto la trafila
per riverificare i dati gia comunicati "a memoria??" che in realta sono diversi!!!!
Il motorino monta un pignone da Z10 che si collega alla corona da Z41 con una riduzione dei giri di circa 1/4 (60/4=15)
Materiale ABS, temperatura impostata 200 gradi, giri vite 6 al minuto,assorbimento del motore 1,8 amper,comandato da PVM costruito in casa,produzione:circa 1 metro al minuto, diametro del filo 1,8-2mm,temperatura del motore dopo circa un'ora di funzionamente 45-50 gradi.
N.B.la prova è stata fatta con plastificatore sperimentale nuovo:vite da 16mm in "camicia"da 1/2 gas, domani rimetterò quello da 14 per vedere le differenze.
Saluti Neto

 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3680

Stato:



Inviato il: 22/05/2017 09:27:34

x righetz:"e vediamo se scalda per via del pwm che gli manda picchi di tensione troppo alti con frequenze non adeguati per il tipo di motore."

non pensare a cose misteriose.
prova a moltiplicare tensione x corrente assorbita dal motore e vedi se deve scaldare o no.
se assorbe 20w scalda come una resistenza da 20w (non poco)

 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3062

Stato:



Inviato il: 22/05/2017 10:39:18

CITAZIONE (inventoreinerba, 21/05/2017 10:50:56 ) Discussione.php?213064&25#MSG365

bhe? che fa elix? non protesta? tutto giusto?

Avevo bisogno di stare davanti un PC per rispondere...

CITAZIONE (inventoreinerba, 20/05/2017 17:33:38 ) Discussione.php?213064&24#MSG357
alimentando il motore in cc a corrente costante si può regolare la sua coppia al valore desiderato.
la coppia e la corrente di alimentazione sono direttamente proporzionali.

I motori sono un argomento molto complesso su cui non sono particolarmente preparato...
Tuttavia, a occhio, ritengo riduttivo legare la coppia solamente alla corrente... e la velocità di rotazione ? E la tensione ? E la frequenza ? e...
Così ho fatto un giro su interet ed ho trovato questa formula scritta da Livio Orsini, un utente di altre spiagge molto ferrato in materia:
<Cm = (975*P)/n dove Cm = coppia motrice in kgm, P = potenza in kW ed n velocità ancolare in giri/minuto.>>

Come puoi vedere la coppia è legata alla potenza assorbita dal motore e la potenza è legata sia alla tensione che alla corrente...
Quindi sembra che la tua affermazione sia errata.

CITAZIONE (inventoreinerba, 22/05/2017 09:27:34 ) Discussione.php?213064&25#MSG368
se assorbe 20w scalda come una resistenza da 20w (non poco)

No, no e no ! (dice la mia piccolina di 3 anni...)

Se così fosse la potenza meccanica da dove uscirebbe fuori ?
Qello che dici è vero solo per motore bloccato dove tutta la potenza elettrica viene convertita in potenza termica, ma in un motore che gira solo parte della potenza elettrica viene convertita in potenza termica (per fortuta !!!) e il "caldo" prodotto sono proprio le perdite del motore.
L'altra parte, quella che più interessa all'utilizzatore del motore, viene convertita in potenza meccanica !

Elix



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3680

Stato:



Inviato il: 22/05/2017 12:39:38

punto 1) cito"Come puoi vedere la coppia è legata alla potenza assorbita dal motore e la potenza è legata sia alla tensione che alla corrente...
Quindi sembra che la tua affermazione sia errata."

la coppia di un motore tenuto fermo è direttamente proporzionale alla corrente e dipende solo da questa.
ovviamente se raddoppiamo la tensione ( sempre di un motore tenuto fermo)
la potenza dissipata sarà quadrupla ,e la corrente doppia.
quindi la coppia è direttamente proporzionale alla corrente.(ma non alla potenza)
dimmi se sei daccordo su queste cose ,altrimenti ci ragioniamo su.

2)cito"Se così fosse la potenza meccanica da dove uscirebbe fuori ?"parlando di un motore tenuto fermo la potenza meccanica generata è 0 perchè la potenza meccanica generata vale coppia * n°di giri,ora la coppia ha un valore ma il num di giri è 0 ,quindi l'energia meccanica prodotta è =0. In questo caso il motore si comporta come un resistore e dissipa in calore l'energia elettrica ricevuta.

in entrambi i casi faccio riferimento ad un motore bloccato perchè
mi sembra che i nostri motori funzionino vicino a questa zona.

 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3062

Stato:



Inviato il: 22/05/2017 13:02:36


CITAZIONE

...perchè mi sembra che i nostri motori funzionino vicino a questa zona.

Spero di no !
Cioè, da come ho capito non girano liberi liberi ma lavorano ad una velocità di rotazione "normale".
Per questo Righetz ha interposto tra motore e vite senza fine il riduttore planetario, proprio per far lavorare il motore a regimi "normali".
Ma se abbiamo capito cose diverse dobbiamo aspettare righetz che ci dica come stanno realmente le cose.

Se ragioniamo su motore bloccato cambia tutto ma non ha senso parlarne, a noi non serve una cosa del genere...

Elix



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3680

Stato:



Inviato il: 22/05/2017 13:45:56

sono daccordo. per avere un buon rendimento è meglio non lavorare vicino a questa zona.
l'altra zona della quale è facile ragionare è il funzionamento a vuoto.
in questo caso il numero di giri è direttamente proporzionale alla tensione.
doppia tensione doppio numero di giri.

 

righetz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4225

Stato:



Inviato il: 22/05/2017 21:07:22

Per altri test dovrete attendere il fine settimana... .
Forse domani sera riesco a dedicargli una oretta...



---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai

 

neto
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:131

Stato:



Inviato il: 22/05/2017 22:08:58

X Righetz come anticipato riepilogo le prove odierne:

Vite diametro 14, ugello da 1,75, materiale ABS in granulo, amperometro e volmetro sul motore, temperatura impostata 205 gradi.

1°Prova giri 14/15:- volt 11,44 - amper 2,86 - produzione 60 cm/minuto temp.motore 50/60 gradi.

2° prova giri 7/8: - volt 5,24 - amper 1,89 - produzione 40 cm/minuto - temp. motore 50 gradi.

Appena possibile allegherò le foto
Saluti Neto



Modificato da neto - 22/05/2017, 22:24:05
 

righetz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4225

Stato:



Inviato il: 23/05/2017 22:02:23

Ciao Neto,
dai risultati il tuo motore sembra essere più efficiente del mio.

Questa sera gli ho dedicato mezzora per controllare alcune cose.
Per iniziare il trafo che utilizzo ha da 220 riduce a 24 volt.
Ha due uscite appunta 24 alternati e altri due piedini dove segna 10 Volt.
In realtà per non so quale motivo sulla piedinatura dei 10 volt con il multimetro ho rilevato una tensione di 36 Vac che raddrizzati fanno poco più di 50 volt.

Ho sostituito le batterie al multimetro e ripetuto le misurazioni. I voltaggi sono tutti giusti ma gli amperaggi che avevo rilevato la volta scorsa erano tutti sballati.

Ho sistemato l'alimentazione del trafo sulla piedinatura dei 24 volt (26 Vac effettivi) e raddrizzati sono circa 33 vcc.

Il motore con questa configurazione senza carico e senza riduttori collegati a circa 20 rpm assorbiva circa 4,5 A con un voltaggio di circa 9 volt.

Dopo 2 minuti la temperatura era già di 39°C

Per il fine settimana gli monto un secondo stadio di riduzione e prima di collegarlo alla struttura provo alimentarlo con un alimentatore switching da 24 Vcc (altro non ho) e con lo step-down programmabile sia in VC che in CC. Vedremo come si comporta.



---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai

 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3062

Stato:



Inviato il: 24/05/2017 00:45:46

4,5 A mi sembrano davvero troppi se è a vuoto...

Ma scusa perché non fai una prova a volo con la batteria della macchina a 12 volt ??? Si tratta di aprire il cofano...

E dai, toglimi questa curiosità !!!

Se assorbe così tanto c'è qualcosa che non va nel motore...



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

neto
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:131

Stato:



Inviato il: 24/05/2017 10:49:49

Allego le foto delle prove fatte nei giorni scorsi:
prova del 21 con plastificatore da 16 mm



Immagine Allegata: CAM00643.jpg
 
ForumEA/Q/CAM00643_2.jpg

 

neto
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:131

Stato:



Inviato il: 24/05/2017 10:57:41

Allego foto del 22/5 con plastificatore da 14 mm



Immagine Allegata: CAM00644.jpg
 
ForumEA/Q/CAM00644_4.jpg

 
 InizioPagina
 

Pagine: (29)  < ...  9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   [25]   26   27   28   29    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum