Se sei gi registrato           oppure    

Orario: 16/08/2022 03:08:28  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Sezione Generica

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (11)   1   2   3   4   [5]   6   7   8   9   10   11    (Ultimo Msg)


Esperienze, consigli e dubbi sugli accumulatori al piombo., Mettiamo insieme ci che sappiamo.
FinePagina

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 26/10/2008,20:49

Salve a tutti.
Ciao Rick, per le lampade al neon credo di si, ma per i trasformatori penso si possa fare in modo ugualmente di non saturare il nucleo. Tutti gli alimentatori da computer lavorano in onda quadra, per hanno i trasformatori in ferrite e vanno in alta frequenza, non so.....
Ciao Dolomitico. Bene, se ti riesce di rimetterlo insieme hai fatto bingo, ti sei procurato gratis un inverter da 600W.
Per lo schema di un inverter per lampade fluorescenti a bassa tensione, posso passarti questo:

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/2/5/2/6/1/6/5/1225049099.jpg

E' dei convertitori che accendono le lampade negli autobus di linea. Accende due lampade da 20W in serie o una da 40W. Funziona a 24V ma si pu modificare a 12. Presumo possa accendere anche una "spirale" di quelle a basso consumo da 30 o 35W.
Il marchingegno, chiuso, questo:

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/2/5/2/6/1/6/5/1225049426.jpg

Aperto invece cos:

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/2/5/2/6/1/6/5/1225049556.jpg

Come vedi di una semplicit disarmante.

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/2/5/2/6/1/6/5/1225049776.jpg

Il trasformatore un nucleo per piccoli TV, con la ferrite di diametro 11mm.
In pratica un oscillatore di potenza, fatto con due soli grossi transistor e pochi altri componenti. Alcuni di questi hanno funzionato per 25 anni in bus che sono stati rottamati e ancora funzionavano. Consumano poco, ossia hanno un alto rendimento, e hanno l'uscita sinusoidale, vedere (con l'oscilloscopio) per credere. Peccato vadano solo con le lampade....
Questo sotto lo stampato passato allo scanner.

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/2/5/2/6/1/6/5/1225050298.jpg

Se ti interessa ti mando i dati di avvolgimento e la modifica per i 12V, e lo schema per applicarli alle lampade. Magari se non interessa a te interessa qualcun'altro...
Saluti.
Ferro

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 27/10/2008,16:07

Grazie ferro,molto interessante,da quanto vedo un oscillatore,un mini inverter,che adatta la tensione per uso lampade,fammi capire,lui trasforma la tensione continua in alternata e poi la adatta col trasformatore,in pratica niente piu e niente meno.
Grazie ferro.

Si l ups in sostanza integro,non sai quanti ne buttano solo perche le betterie sono rovinate,la fortuna sta a trovare quelli grossi a onda pura.
Adesso devo trovare 2 batterie da almeno 120 ah faccine/smile.gif senno a 24 volt non posso attaccare batt da 45 ah visto che a 600 watt assorbe circa 25 ah,cmq un bel gingillo.

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 27/10/2008,20:36

Ciao Dolomitico, ma dove la trovi tutta 'sta roba? faccine/huh.gif Mica te ne avanza un po' per caso?
Saluti. faccine/laugh.gif
Ferro

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 28/10/2008,17:03

Beh a dire il vero all'eco centro ci sono per davvero 2 batteria da 120 ah da recupero,e anche molte altre di taglia minore,per il resto con la crisi che c in giro non buttano piu niente di particolarmente appetitoso,potrei fartela avere,pero mi dici come visto che ci saranno almeno 600 km di distanza.
Cmq mi successo anche a me quando ero in germania trovavo meno cose che qiu,con la scusa che sono paesi relativamente piccoli la gestione un po alla buona,so che a belluno devi prendere il numero per l'ecocentro,qui vado quando voglio con tanto di cartello esposto "di non fare danni che la merce gratis".
Uno che sa recuperare ne trova di cose....

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 28/10/2008,19:06

Salve a tutti.
Ciao Dolomitico, l'allusione all'avanzarti la roba era uno scherzo, naturalmente. Chiaro che se devo venire a prendere due vecchie batterie li da te mi conviene comprarle nuove.....
Qu l'ecocentro addirittura non c', e la roba si trova "in giro"...... Il mio meccanico mi ha detto che mi mette da parte tutte le batterie che voglio, cos non deve smaltirle. Per il resto..... Ho scoperto che TUTTI i frigoriferi guasti che si trovano in giro non hanno pi il compressore e che ormai TUTTI i televisori buttati non hanno pi lo smagnetizzatore. Azz.... Che "fame di rame" che c' in giro! Se si accorgono che si pu recuperare il piombo dalle batterie finisce che non troviamo pi nemmeno quelle!
Ciao.
Ferro

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 29/10/2008,16:41

Beh,se adesso qualcuno scopre che nelle batterie c il.....PIOMBO mi sfascio dalle risate,cmq conoscendo la gente che strana non dico niente,in effetti il rame costa un botto,io 200 gr li ho pagati 10 ,quindi fa circa 50 al kg,ormai siamo alla frutta,prima si gettava di tutto adesso si recupera l'impossibile,pensa che io ho scoperto che l'olio da frittura lo posso impregnare nella legna e invece che gettarlo lo brucio nella stufa,una specie di "legna turbo".
E pensare che una volta non valeva quasi niente,anche alluminio e altri metalli si fa fatica a trovarne,io un po di scorte ne ho,ma di rame devo aumentare le scorte perche se fai avvolgimenti di bassi voltaggi e grandi ah ti servono sezioni grosse,ma se lavori con 24/48 volt oppure cosrtuisci alternatori pigot piu piccolini non servono grosse sezioni.
Si possono avvolgere 2 spire separate ma che valgono 1?
Nel senso invece di una bobina formata da un filo, formata da 2 paralleli,

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 29/10/2008,19:43

Salve a tutti.
Fortunatamente io almeno l'alluminio lo trovo ancora facilmente. Il mio meccanico in genere se me ne serve qualche pezzo da fondere me lo da volentieri, ma un amico.... Se invece ti servono dei profilati un problema
Il ferro si trova invece ancora buttato in giro facilmente. Tondini, spezzoni di tubo e altro si rimediano facile, un po' meno scatolati e profilati. Per ai grandi magazzini del ferro spesso rimangono spezzoni che non riescono a vendere e te li danno a met prezzo. Dipende da cosa devi fare.
Personalmente sono convinto che usando pi fili in parallelo (senza esagerare troppo) si riesca a riempire meglio il volume degli avvolgimenti, specialmente se li avvolgi ordinati e ben serrati. Chiaro che la sezione in mmq dei fili paralleli alla fine deve essere uguale alla sezione di un filo unico grosso.
Per la "legna turbo" ti conviene che la stufa non abbia perdite, neanche minime, senn sai che puzza di fritto!
Saluti.
Ferro

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 30/10/2008,15:23

Tranquillo,la stufa perfetta,ma non che abbia grandi quantita di olio,era piu che altro una prova,cosi mi disfo dell'olio vecchio.
Intendevo 2 fili,3 sarebbe gia un problema,perche per fare un alternatore a 12 volt serve una sezione di almeno 1,4 mmq che io non ho, pero ho del filo da 0,7 mmq e basterebbe avvolgerlo in parallelo per avere penso io la stessa cosa,risparmiando un po.

 

eneo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2068

Stato:



Inviato il: 30/10/2008,16:29

due fili rispetto ad uno grosso dovrebbe andare meglio per una questione di effetto pelle in alternata....ma questo oltre ad andare troppo in ot lascio a libero la questione delle spiegazioni...

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 30/10/2008,19:13

Salve a tutti.
Dunque, Dolomitico, la sezione in mmq di un filo di rame (nudo, ossia solo il rame senza l'isolante) si calcola con la formuletta della superficie del cerchio:
Superficie = raggio al quadrato per Pigreco.
Nel caso del filo da 1,4mm di 1,54mmq mentre nel caso di filo da 0,7 di 0,38mmq. E' si, perch nelle misure di superficie se dimezzi le misure riduci la superficie ad un quarto. Nel tuo caso per tornare alla sezione del filo da 1,4 ne dovresti mettere 4 da 0,7...... Penso che metterne 4 sarebbe difficoltoso, ma se avvolgi le bobine in uno stampo, un rocchetto, potrebbe uscirti bene, ma alla fine sarebbe comunque pi voluminosa a causa del maggior volume degli isolanti dei fili.
Per quanto riguarda l'effetto pelle, Eneo, con le frequenze in gioco nei generatori eolici credo abbia scarsissima influenza, a meno che non si usino sezioni di conduttori enormi, che non il nostro caso. La corrente alternata penetra nei conduttori di rame secondo una semplice fomuletta:
Penetrazione = 6,62/radicequadrata di F
Dove la penetrazione in centimetri, 6,62 il coefficente del rame, che cambia per tutti i metalli conduttori, e "F" la frequenza in Hertz.
Per 50Hz vale 9,36mm. Ossia al centro del conduttore si riduce sensibilmente la circolazione di corrente soltanto se il conduttore ha un diametro maggiore di 19mm.
Credo di capire che le frequenze dei nostri generatori eolici raramente raggiungono i 50Hz, e comunque i conduttori sono di solito cos sottili che vengono praticamente "riempiti" dalla corrente di passaggio. Come in corrente continua, insomma, dove l'effetto pelle non si manifesta.
La formula l'ho trovata su un vecchio manuale di elettrotecnica della Hoepli, presumo che sia attendibile, comunque Libero, che tu hai chiamato in causa e che io saluto ( faccine/biggrin.gif ) potr darcene conferma o meno.
Ma che significa "ot"? Ci sono incappato su diverse volte, ma non ne conosco il significato.
Saluti.
Ferro

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 31/10/2008,13:03

Mi capitata sotto gli occhi e vi riporto foto e notizia...che ha dell'increbidile:"Gi che stiamo discutendo di pezzi d'epoca, ecco la foto di una batteria di camion dell'esercito tedesco datata 1943, ancora perfettamente funzionante. Si tratta di una batteria piombo-acido, progettata per fungere da accumulatore; l'involucro esterno che racchiude le celle collegate in serie contenenti l'elettrolita in legno."
Ancora perfettamente funzionante...sar vero?
Bolle
da:http://www.fmboschetto.it/images/galleria_elettromagnetismo.htm

Immagine Allegata: Batteria_esercito_tedesco_1943.jpg

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/Uploads/post-2624087-1225454582.jpg




---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verit in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

eneo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2068

Stato:



Inviato il: 31/10/2008,14:45

la formuletta mi mancava..... aspettiamo qualcun'altro parere....cmq penso che qualcosina dovrebbe cambiare ....
siamo usciti fuori tema della discussione, ecco il significato.

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 31/10/2008,17:21

Ciao a tutti,io intendevo filo da 0.7 mmq da avvolgimenti,il rivestimento solo la vernice in pratica,e secondo me con 2 fili arrivi a 1,4mmq.
Per le batterie al piombo,grande dilemma di tutti noi,ho visto ieri sera un documentario su sky sul piombo,e c un particolare che forse abbiamo trasurato,la tossicita,finche solido non ci sono grossi problemi,ma quando si fonde,o si lima e si forma polvere e quella molto nociva in caso di respirazione.
Poi c da dire per la cronaca che non sarebbe da leccarlo faccine/smile.gif faccine/smile.gif faccine/clap.gif (magari fosse vostra intenzione)
insomma per intenderci quando solido non ci sono grossi problemi per la salute,ma quando si polverizza o si fonde comincia a diventare bioassorbivile,(cioe un organismo lo assorbe in proporzione all'esposizione).

faccine/happy.gif Una curiosita.....il piombo il risultato di URANIO decaduto,quindi noi lavoriamo con batterie di EX URANIO DECADUTO.

Forse da qui si spiegano tutti i suoi pregi e difetti di un metallo cosi strano.

Cosi per gettare un sasso:
Se usando dell'acido come elettrolita per contro si forma del solfato a caricare e scaricare, possibile secondo voi usare qualche altra sostanza che non dia questo effetto nocivo?

Cmq sia dopo piu di 100 anni dopo la scoperta delle batterie al piombo noi esseri evoluti usiamo ancora quell tipo di batterie,non hanno ancora scoperto un'altra batteria cosi potente
e modulabile a basso costo.
Pensate quanto costa una batteria da 200ah al litio o ni/mh?

Ah,i tedechi come tecnica ne sanno una piu del diavolo,sotto il profilo della tecnica sono da ammirare,la loro natura costruire cose solide che durano(pecato che l'estetica era pessima)adesso anche loro vanno secondo tendenza,meno durata piu estetica,io so per esperienza che sul mercato tedesco si trovano cose che qui non si vedranno....tanto presto.....o forse in futuro......o forse mai......vedere i desolfatatori,loro ne hanno 4 o 5 versioni, e noi? Ancora che ci chiediamo se funzionano.

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 31/10/2008,17:54

Salve a tutti.
Ciao Bolle, quella una batteria tedesca della seconda guerra mondiale, probabilmente a 24V, ma....... A 20 elementi!!! Ti dice niente questo? E' una batteria al ferro-nichel. I tedeschi a quei tempi, per esigenze di guerra furono i primi a mettere in pratica (e forse ad inventare) la tecnologia al ferro nichel. Gli elementi di quel tipo hanno tensione nominale di 1,2V ed elettrolito alcalino, in genere potassa caustica. Non credo che sia una batteria di camion, le connessioni sono troppo sottili, a meno che non servisse soltanto per la luce. Inoltre dalla foto sembra che sia stata "ricostruita" con parti di molte altre, infatti mancano dei separatori e gli elementi sono "ammucchiati" ai lati.
Ma non st raccontando niente di nuovo, st tutto sui libri, di storia e non.
Quello che forse meno noto che quel tipo di accumulatori molto pi robusto del tipo al piombo, perch permette di fare il contenitore metallico degli elementi in quanto non c' acido all'interno. Sono molto pi duraturi degli accumulatori al piombo e sopportano molti pi cicli di carica e scarica. Sopportano meglio anche scariche rapide e pi profonde e cariche pi veloci. Danno molto meno problemi di quelli "sinterizzati" che si usano negli apparecchi portatili. Sarebbero ottimi per l'uso con l'energia alternativa, ma costano molto di pi e volendoli autocostruire non si trova in giro il nichel (costa un pozzo di soldi). Peccato.....
Probabilmente la cassetta di legno nella foto originale, come potrebbero essere originali gli elementi dentro, asciutti si consevano quasi indefinitamente.

Caro Eneo, non ci posso fare niente se tutte le volte si finisce fuori tema. Nemmeno posso fare un monologo sugli accumulatori al piombo ripetendo sempre le stesse cose. Se non ci fosse Dolomitico a mettere qualche parola ogni tanto sarebbe cos. E credo neanche sia il caso di rispostare tutto in una nuova discussione. Tutt'al pi posso cambiargli il titolo..... "Chiacchiere a ruota libera sull'elettrotecnica, la meccanica e la metallurgia", che ne pensi?
Saluti.
Ferro

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 31/10/2008,18:05

Grazie per la fiducia ferro,il fatto che anch'io sulle batterie al piombo ho detto quasi tutto,ormaiabbiamo esplorato quasi tutto,c ancora da finire il discorso dell'autocostruzione di una batteria o di una singola pila e poi l'argomento quasi esaurito,....

 
 InizioPagina
 

Pagine: (11)   1   2   3   4   [5]   6   7   8   9   10   11    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum