Se sei già registrato           oppure    

Orario: 19/04/2024 21:43:58  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Discussioni Ambientali


Idea non poco fattibile
FinePagina

nikolatesla

Avatar
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9

Stato:



Inviato il: 29/10/2008,13:01

come sa fa per richiedere una giornata mondiale dedicata all'ambiente con la chiusura delle fabbriche e di altre strutture che inquinano per un giorno???????

 

midnightsun
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:19

Stato:



Inviato il: 30/10/2008,11:31

Salve a tutti,
ciao NikolaTesla,
quella proposta da te sarebbe una bella iniziativa alla quale premettto che aderirei immediatamente, pero' consentimi di essere un po' critico ma nn me ne volere.
Quello ce mi chiedo e': E a che pro?
Certo in questa bella giornata si dimostrerebbe di quanto si abbasso il livello di inquinamento ecc. ecc. ma ti posso assicurare che potrebbe essere addirittura controproduttivo.
Le grandi aziende infatti (quelle con tanto di consulenti pagati a peso d'oro) calcolano le ore di produzione all'inizio di ogni trimestre (o quadrimestre o mese a seconda delle loro strategie) con dei piani mirati a "recuperare" le ore di non produzione perse e di certo loro nn si preoccupano se la produzione vien persa perche' ci sara' una giornata mirata al nn inquinamento piuttosto che il Santo Natale, anzi sicuramente appofitterebbero dell'evento per far guadagnare immagine alla loro bella azienda facendo un piccolo sforzo nei giorni a seguire (a spese dei dipendenti).
Per particolari aziende poi penso sia pressocche' infattibile fermare gli impianti, ahinoi e' cosi' caro Nikola fermare alcune strutture richiderebbe ulteriore spreco di energie e poi nn so quanto sia possibile staccare dalla rete per un giorno le centrali elettriche che inquinano.
E se dovessimo includere l'uso delle automobili nell'iniziativa (inquinano anche loro o no?) nel loro piccolo la gente farebbe come le grandi imprese citate sopra cioe' rinvierebbe le mansioni da svolgere ai giorni successivi, quindi secondo me sarebbe seppure una bella dimostarzione, un rimandare l'inquinamento ai giorni successivi.
E rileggendo la domanda c'e' una parola che (conoscendo quei famosi consulenti con tanto di camicia bianca cravatta e barba ben fatta tutti i giorni) mi inquieta ancora di piu' e cioe' "richiedere", questo per loro vuole dire automaticamente "cotraccambio di favore" e la cosa mi preoccupa ancora di piu'.
Scusa se sono pessimista Nikola ma purtroppo piu' passa il tempo e conosco gente piu' capisco perche' il mio fiolosofo preferito (cioe' mio padre) lo e'. E pensare che fino a qualche tempo fa ero io il primo a predicare in giro che con il pessimismo nn si ottiene nulla (e lo credo ancora) ma le circostanze mi portano addirittura a sconsigliare qualcosa per la quale fino a poco fa' avrei fatto di tutto perche' succedesse...
Oggi mi limito a consigliare/predicare cose piu' semlici (tipo risparmio energetico o di risorse) e mi capisco che l'altro filosofo mio preferito(morto per noi qualche annetto fa) aveva ragione quando diceva che e' piu' facile far passare un cammello per la cruna di un ago che far cambiare idea a un uomo (tipo fai capire a qualcuno che si ostina a usare l'auto che aspettare l'autobus per cinque minuti nn e' la fine del mondo).


Saluti a tutti.

 

nikolatesla

Avatar
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9

Stato:



Inviato il: 30/10/2008,11:53

salve a tutti,
ciao midnightsun,
ti sarai reso conto che con tutto questo inquinamento sono aumentati i tifoni, gli uragani.
queste multinazionali non si preoccupano della salute del mondo ma gli interessa soltanto il denaro, ma se il mondo va a rotoli i soldi diventano carta straccia. io penso che tutti i soldi del mondo non valgono la salute di tutte le persone, l'unico rimedio per far guarire il mondo e abbandonare l'idea che con molti soldi si vive meglio perché non è vero solo con la salute si vive meglio.
tutti questi ricconi che vivono alle nostra spalle inquinando il mondo non gliene importa se si inquina il mondo perché loro pensano che a noi non ce ne importa niente, invece ci dovremmo tutti ribellare e fare delle leggi che aboliscano l'inquinamento.

 

midnightsun
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:19

Stato:



Inviato il: 30/10/2008,13:03

ciao,
sono perfettamente daccordo con te Nikola, in tutto quello che dici,
se parli di ribellarsi, specialmente in modo consistente (anche silenziosamente ) mi trovi daccordo e nel mio piccolo lo faccio gia (ad esempio nn cado nella trappola di cambiare l'auto dopo due anni per comprarne una che inquina di meno, me quandoo posso nn la uso e basta e tante altre piccole cose) ma organizzare una giornata una nn credo possa servire. E poi tu scrivi "fare leggi" e questo mi turba ancora di piu' specialmente conoscendo chi le fa le leggi...
Mi fa piacere sapere che nn sono solo a pensarla in questo modo, scambiandoci idee possiamo fare qualcosina, purtroppo poco, ma e' sempre qualcosa.
Cmq complimenti Nikola in questo ultimo post dimostri tutta la rabbia e gli attributi necessari che sono quelli che ci servono per lottare e ribellarsi.


Salutoni.




Modificato da midnightsun - 30/10/2008, 13:51
 

nikolatesla

Avatar
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9

Stato:



Inviato il: 30/10/2008,17:09

ciao,
già per fare delle leggi mi sembra un po strano perché tutti i politici sono pagati dai magnanimi del petrolio quindi non si potrà mai fare, poi la cosa che mi fa più ridere è che i prototipi di auto non inquinanti ci sono è sono una marea, però fanno uscire solo quelli che dicono loro a prezzi esorbitanti perché cosi recuperano i soldi del petrolio che perdono. la macchina o il motore ogni tanto si può lasciare a casa e utilizzare altri mezzi di locomozione come la bici e i pattini per fare piccoli spostamenti cosi si riduce l'inquinamento e si fa pure sport. sono pure felice di conosce un'altra persona che sta a cuore la salute del nostro pianeta però solo noi due non possiamo cambiare il mondo dobbiamo essere gli uomini più ricchi del mondo o gli scienziati più famosi del mondo per cambiare.

saluti

 

Libero51

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1276

Stato:



Inviato il: 30/10/2008,23:20

Ciao a tutti, nel lungo periodo, alla fine ogni popolo si merita il governo che ha, ed a nulla serve ed è servito collocarsi fuori dal coro o rinchiudersi nella "torre d'avorio". Nella storia il compito di ricondurre l'umanitò al profondo rispetto delle risorse sprecate nei periodi fiorenti è sempre stato svolto da guerre e carestie . A che punto siamo della alterna sequenza dei corsi e ricorsi della storia ? Saremo in grado di stabilizzare l'equilibrio senza massacrarci a vicenda ? . Non penso proprio di avere le risposte . . . Mi vengono in mente le parole della "Cittò vecchia" :
" quei quattro pensionati . mezzo avvelenati . . . a stracannare, a stramaledir le donne, il tempo ed il governo . . . per dimenticare d'esser stati presi per il sedere".
Fabrizio De Andrè la sapeva lunga . . .
L'esercizio di prendersela con potenti, governo e petrolieri non mi sembra abbia portato grandi benefici alla gente comune, è un esercizio facile, anche necessario, ma ho il sospetto fondato che i benefici siano andati sopratutto ai politici che con questo esercizio hanno fatto carriera. Spero che la trasformazione in atto sia sufficientemente lenta per dare alla nostra gente il tempo di abituarsi a qualche rinuncia senza far saltare il banco.
Sono ormai tristemente convinto che nei grandi numeri solidarietà e comunismo funzionano solo se l'unica risorsa disponibile è la . . . povertà.
Sicuramente utile è predicare per il bene comune con qualunque religione , etica politica o forum ecocompatibile a condizione che il predicatore ne sia anche concretamente seguace, e non è facile.

Un saluto a tutti



 
 InizioPagina
 

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum