Se sei già registrato           oppure    

Orario: 17/09/2021 16:01:47  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Pellet legna cippato e biomasse

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (2)   [1]   2    (Ultimo Msg)


Teorie&filosofie sul grado di umidità della legna e cippato, (Filosofia pura dei quattro elementi)
FinePagina

Meccatronico in pensione
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1404

Stato:



Inviato il: 30/01/2014 09:01:23

Quando lavoravo, mi occupavo anche di vibrazioni e squilibri nei vari corpi rotanti, prima di tutto dovevo verificare le vibrazioni "ambientali", per non influenzare le vibrazioni dell'oggetto in esame.
Per la legge dell'anologia lo stesso si verifica nell'umidità, quindi che senso ha misurare il grado di umidità della legna e cippato in estate se poi in inverno il materiale in esame si comporta come una carta assorbente?
Bisognerebbe ricreare un "microclima" per ottenere il grado di secco desiderato nella legna-cippato, che non sia influenzato dal clima umido esterno.
Non ha senso neanche mettere legna e cippato umidi in un locale chiuso pensando erroneamente che sia immune dall'umidità esterna, al massimo otterremo dei funhi o muffe (per la gioia di mia moglie biologa). Io per la legna per la stufa mi sono organizzato come segue: rigorosamente all'aperto con un tettoia sopra deve prendere più aria possibile, poi in cucina ho preparato un posto sotto il caminetto dove posso mettere legna per 15 giorni circa, la temperatura varia dai 20 ai 26 gradi quindi mi trasferisce l'umidità dalla legna e la rilascia nell'ambiente (molto secco). La legna brucia che è una meraviglia.

 

Biomass

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:18359

Stato:



Inviato il: 30/01/2014 12:51:40

Questa "scoperta" l'ho fatta pure io.....
Cippato bello essiccato...messo in contenitori grandi,aperti in alto.
Risultato....è che lo strato superficiale, di cippato , era quasi bagnato al tatto.
L'ho recuperato e bruciato lo stesso, mescolandolo al cippato di bancale, molto secco di suo.
Ha fatto come una spugna, riportando l'umidità a livelli più o meno adatti alla stufa.
In più, ho notato che il buio e il freddo, non sono amici del cippato.
Ora che l'ho appreso, come esperienza, modifico lo stoccaggio per il prossimo anno.
Lamiere del box....erano gocciolanti di condensa....e indovinate dove cadevano le goccie????
Ho in mente delle idee.....vedremo.



---------------
W il cippato fatto in casa. Economico come nessun'altro combustibile
Caldaia Tesi H2O Cs Thermos a cippatino, boiler 200L, 2,5m solare termico, cappotto perimetrale10cm in EPS, solaio coibentato e finestre PVC classa A.

 

Meccatronico in pensione
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1404

Stato:



Inviato il: 30/01/2014 14:35:39

A quanti metri sei sul livello del mare? qual'è l'umidità media della tua zona?

 

Biomass

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:18359

Stato:



Inviato il: 30/01/2014 18:32:02

Saranno 250 slm.
Piove molto, umidità sopra la media nazionale, credo.....



---------------
W il cippato fatto in casa. Economico come nessun'altro combustibile
Caldaia Tesi H2O Cs Thermos a cippatino, boiler 200L, 2,5m solare termico, cappotto perimetrale10cm in EPS, solaio coibentato e finestre PVC classa A.

 

biomassoso

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1240

Stato:



Inviato il: 30/01/2014 19:06:11


CITAZIONE

la temperatura varia dai 20 ai 26 gradi quindi mi trasferisce l'umidità dalla legna e la rilascia nell'ambiente (molto secco


OTTIMO


ForumEA/us/v2/800x600q90/839/rui8.png

 

Leonanton

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:690

Stato:



Inviato il: 30/01/2014 19:12:06

ovviamente per ridurre il grado di umidità delle biomasse, rendendola più vicino possibile a quella ambientale, sarebbe bene aumentare la ventilazione e la temperatura del vano dove viene stoccata; per fare questo sarebbe opportuno un capanno in legno con il tetto trasparente per aumentare l'effetto serra, ed il pavimento del capanno sollevato almeno 30-50 cm dal suolo costruito con traverse in legno/ferro sotto e rete fitta anti topo/animali (stile palafitta). per l'effetto camino bisognerebbe lasciare uno sfinestrato, all'occorrenza richiudibile, nel perimetro sotto la pensilina del tetto sempre protetto dalla rete metallica. con questa struttura a tiraggio naturale credo che l'umidità della biomassa possa scendere sotto i valori del 15% di umidità dopo un anno di stoccaggio. senza l'utilizzo di fonti di calore artificiale, ci pensa il sole!



Modificato da Leonanton - 31/01/2014, 10:08:26


---------------
“Il progressivo sviluppo dell’uomo dipende dalle invenzioni. Esse sono il risultato più importante delle facoltà creative del cervello umano.
Lo scopo ultimo di queste facoltà è il dominio della mente sul mondo materiale, il conseguimento delle possibilità di incanalare le forze della natura così da soddisfare le esigenze umane.”
Nikola Tesla
non dimenticando di rispettare l'equilibrio che la natura ha raggiunto in ere di evoluzione...

 

Meccatronico in pensione
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1404

Stato:



Inviato il: 30/01/2014 19:22:24

Quest'anno penso che disporrò diversamente la legna a stagionare, normalmente la disponevo in asse est-ovest e aveva qualche difficoltà quella esposta a nord, ora la sto disponendo in asse nord-sud cosi prende il sole al mattino e al pomeriggio, la lascio scoperta ora è sotto la neve, essendo in prevalenza castagno deve rilasciare la "castagnina" come dicono le persone del posto, poi fine estate la sistemo vicino a casa disposta est-ovest cosi riceve il vento gelido del nord anticamente chiamato "settentrione".

 

Meccatronico in pensione
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1404

Stato:



Inviato il: 31/01/2014 10:16:42

Gli intichi romani erano bravi a costruire le famose "bocche di lupo" che permettevano la circolazione d'aria all'internouori di un locale, però se prevale umidità fuori quella resta

 

eldrago69

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:942

Stato:



Inviato il: 06/02/2014 22:40:44

io ho disponibilita' sotto il mio camino

circa 4-5 quintali di legna ..
in poche parole ci faccio quasi tutta la settimana

eccome asciuga



---------------
VOLERE E' POTERE

 

Meccatronico in pensione
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1404

Stato:



Inviato il: 06/02/2014 23:15:04

E' quello che faccio anch'io, in cucina ci sono dai 25 ai 28 gradi, oltre ad usare il sotto camino uso anche il camino visto che non lo uso

 

Meccatronico in pensione
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1404

Stato:



Inviato il: 26/07/2014 10:32:02

Salve a tutti, dopo che ho installato la termocucina, ora sto acquisendo la facoltà di riconoscere la legna secca senza strumentazione, a seconda del fuoco di cui ho bisogno inserisco il pezzo di legna adatto.
Esempio se devo far salire rapidamente la temperatura dell'acqua ne puffer uso pezzi piccoli e "leggeri" fanno molta fiamma in poco tempo, mentre se devo far salire la temperatura del forno e stabilizzarla uso pezzi un po più grossi ma sempre molto leggeri (leggerezza è sinonimo di secco), ho provato legna un po più pesante e grossa quindi non perfettamente stagionata essa tende a "carbonizzare" fa pochissima fiamma. Per fare il pane è sufficiente portare il forno a 180 gradi viene fuori un ottimo pane io uso fare il pane arabo molto soffice e dura per due tre giorni.

 

lasalute

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7665

Stato:



Inviato il: 26/07/2014 12:11:28

Attenzione al troppo secco perché perde di potere calorifero. Quando il pezzo di legno è leggero e battendolo "canta vuoto" non è un buon segno.



---------------
L'impianto ha il centro stella spostato illegalmente e quindi soggetto a sanzione amministrativa a basso cosɸ

 

Meccatronico in pensione
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1404

Stato:



Inviato il: 26/07/2014 15:28:40

ho già fatto questa esperienza, li so distinguere

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10299

Stato:



Inviato il: 31/07/2014 20:31:30

La legna se è secca, e non in pezzatura grandissima, appena tagliata quando la si butta nel mucchio e batte su altra legna si sente cantare, emette un suono caratteristico, i contadini che da sempre usano legna lo sanno.



---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

tgsimo_a

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1508

Stato:



Inviato il: 01/08/2014 22:36:28

Avete mai provato a misurare l'umidità del cippato all'interno del serbatoio della stufa dopo tot tempo?
Nella mia (caldaia) la temperatura del pellet è al di sopra di quella ambiente... tale riscaldamento, deve portare ad un abbassamento dell'umidità stessa...



---------------
Signore dammi la pazienza... perché se mi dai la forza spacco tutto!!!

 
 InizioPagina
 

Pagine: (2)   [1]   2    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum