Se sei già registrato           oppure    

Orario: 16/08/2022 03:24:05  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Sezione Generica

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (7)   1   2   3   4   5   [6]   7    (Ultimo Msg)


Autocostruzioni ed esperimenti di un autodidatta vulcanico, Sviluppiamo una serie di idee
FinePagina

Lupo cattivo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1137

Stato:



Inviato il: 8/1/2009,14:12

Dolomitico e Ferrobattuto, ho molta invidia per la vostra eccelsa manualità.
Nonchè del vostro ben attrezzato laboratorio, spero di poterne attrezzare uno, un giorno, come il vostro.
Una piccola considerazione per l'elettrolisi di Dolomitico; da chimico, non usare il sale da cucina, si sviluppa cloro e sodio, oltre a ossigeno ed idrogeno , in funzione della tensione usata.
Il cloro si scioglie parzialmente nell'acqua e reagisce con l'idrossido che si forma ad immediato contatto del sodio con acqua formando nuovamente NaCl, ma anche ipocloriti di sodio, cloriti e altro
In pratica hai prodotto della comune varechina, ma il cloro è fortemente tossico
In ogni caso 12 volt sono decisamente troppi, a occhio e croce non supererei i 4, cerca le tabelle, su google, come potenziali di riduzione.
L'idrogeno è una brutta bestia, se cerchi di comprimerlo troppo esplode, in ogni caso è difficilmente contenibile perchè molti materiali non riescono a trattenerlo efficacemente a lungo.
Ad esempio i palloncini di quando eravamo bambini.


 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 8/1/2009,17:40

Ciao lupo cattivo,
Grazie per i complimenti,ma non sopravalutarci,siamo solo (almeno io)degli smanettoni che cercano di fare qualcosa di utile,e ci divertiamo pure,qui chi è propositivo è ben accetto, e se tu vedessi il mio "laboratorio"non avresti molto da invidiare da una soffitta di 1,10 mt di altezza a spivente adibita a laboratorio,pero è quello che passa il convento,e molti presumo non hanno neanche questo.
Grazie per la dritta,non mi hai specificato cosa potessi usare al posto del sale,essendo facilmete reperibile,poi come ho scritto era un vecchio esperimento,adesso userei una cosa cosi:
http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/1/9/8/4/7/7/0/1231432594.jpg

Non è un mio progetto,l'ho trovata girando su internet,pero è semplice e pratico.
Anche la tensione so che si usa molto piu bassa,avevo fatto delle prove di placcatura,e devo dire che se ho visto giusto se lavori con bassi voltaggi si ottiene qualcosa,se incrementi troppo corrodi gli elettrodi e basta.
E poi uno che ne sa di chimica io non lo classifico un novellino,anzi puo dare un grande aiuto,il bello dei forum è proprio questo. faccine/clap.gif

Cosa dovrei usare al posto del sale?
dici che anche i bidoni di plastica da 200lt siano soggetti a perdite?

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 8/1/2009,21:07

Salve a tutti.
Correggimi se sbaglio Lupo, mi hanno detto che l'idrogeno passa anche attraverso il metallo delle bombole, a lungo andare, perciò figurati se non trafila anche attraverso la plastica...... Comunque non invidiare nessuno, per fare prove ecc. basta un "buco" 2m x 2m, e se di più è meglio, anche in un garage, in un sottoscala, in un sottotetto, in una capanna in giardino o in terrazzo, l'importante è volerlo fare. Se poi sei stipato proprio in 45mq dentro un condominio...... Metti in mezzo qualche amico che ha spazio! faccine/biggrin.gif
Piuttosto, Dolomitico, un bidone di plastica da 200L messo sottosopra e riempito di idrogeno rischia di.... Volare via!!! faccine/laugh.gif Legalo bene!
A parte gli scherzi (ma non tanto) 200L di idrogeno in libertà sono pericolosi. L'idrogeno è molto permaloso e si accende con un niente, oltre che con una scintilla anche con una minima scarica elettrica, con un nonnulla. Farebbero un botto immane, e a noi Dolomitico serve intero, che deve scrivere altro ancora. Ma perché vuoi sperimentare proprio con l'idrogeno, che è così pericoloso, visto che poi non lo possiamo accumulare per quando non c'è corrente? Meglio che ti dedichi agli accumulatori o agli alternatori, no? In quel modo rischi di dar ragione a quelli che ti dicono che prima o poi sentiranno il botto faccine/cry.gif .
Saluti, e prudenza.
Ferro

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 9/1/2009,21:25

Ciao Ferro faccine/smile.gif faccine/smile.gif
non ti preoccupare,con l'idrogeno non sto trafficando in questo periodo,neanche una bollicina,sono tutto preso dal filo da recupero e dall'alternatore per la turbina,poi avevo da finire il mio mini forno da fusione.ma mi manca il tempo.
Figurati puoi se riempio un bidone da 200lt di idrogeno,non sono cosi matto,se ti ricordi bene l'idea era di 2 bidoni riempiti di acqua che sfruttavano i vasi comunicanti per l'accumulo e la pressione,niente di libero.
Poi il problema è:
che ci fo dopo?
Non ho fuell cell
un motore a 4 tempi è complicato,rimane l'uso come gas da cucina,ma non nego che mi affascina l'idea.
Magari basterebbe fare un serbatoio di piombo faccine/smile.gif faccine/smile.gif
vista la densita magari da li non scappa.
In quanto allo scrivere non ho problemi,forse arrivero al punto di annoiare qualcuno,ma per me è ormai un hobby,molti vanno al bar,io vado al forum faccine/smile.gif
Pero mi sembra che anche giu per il lazio cè qualcuno che ha le stesse tendenze .....

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 9/1/2009,22:26

Salve a tutti.
Bhè.... Al bar non ci sono mai andato molto volentieri. Adesso poi.....
Attenzione che la fiamma di idrogeno è caldissima, rischi di bucare le pentole alla signora, che poi ti fa scappare per tutte quelle montagne che ci sono li attorno. faccine/chair.gif Comunque come modifica la vedo dura. Dovresti fare una cucina apposita, visto che ti toccherebbe cambiare gli ugelli tutte le volte che passi da un gas all'altro. Non so se anche i bruciatori dei fornelli siano adatti. In ultimo a tutto dalla fiamma esce acqua distillata ad alta temperatura, che scioglie a lungo andare anche l'acciaio inox..... Dài che un letto per rifugiarti quì ce l'ho..... faccine/laugh.gif faccine/laugh.gif faccine/laugh.gif faccine/laugh.gif
Saluti.
Ferro

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 10/1/2009,14:27

Beh,se è cosi potente come gas immagino che si potrebbe usare per fare una piccola fonderia,invece che gpl o propano immetti idrogeno e fonderesti anche l'acciaio,la mini fonderia mi servirebbe per fondere l'alluminio in profili tondi per il tornio,fino adesso ho provato col gas,ma con le cartucce finisce subito.
gli ugelli non so che diametro ci voglia,ma ho visto in TV che usavano l'idrogeno come trapano nel granito,in pratica un cannello che bruciava idrogeno,e ne risultava un foro circolare,la potenza è senza dubbio tanta,
ma per curiosita,in quanto tempo riesce ad atraversare i contenitori ?
Altrimenti lo devi produrre a getto continuo,ma ci vuole tanta corrente.....
Tu stregone c'hai mai pensato a trafficarci con l'idrogeno?

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 10/1/2009,20:05

Salve a tutti.
No Dolomitico, non ho mai pensato di trafficare con l'idrogeno proprio perché ci vuole tanta corrente per farlo. Mi sono scervellato in passato per immaginare se ci fosse qualche sistema diverso, come un catalizzatore, ad esempio, ma pare che non ce ne siano. E' evidente che il legame idrogeno - ossigeno è tra i più forti in natura. Si può anche provare facendo passare il vapore attraverso del calore fortissimo, ma ci vogliono circa 2000°C per fare la scissione, e poi si ricombina subito appresso. In cambio si può ottenere del "gas di città", quello che una volta immettevano nelle reti del gas, iniettando vapore in una massa di carbone incandescente chiuso in una apprecciatura apposita, chiamata gasogeno. Si produce un miscuglio di ossido di carbonio, ossidrile (una molecola con un atomo di idrogeno e uno di ossigeno), idrogeno e anidride carbonica. Inutile dire che è velenosissimo, ed infatti in passato ci si suicidava col gas, cosa che ora non è più possibile.
Personalmente invece farei volentieri la prova che ho visto in internet, ma non trovo più il link, in cui c'è un tipo che fa l'elettrolisi con una saldatrice elettronica, a 29V circa e 90A di corrente, con elettrodi di carbone. Si produce un gas molto stabile simile al metano, o almeno così dice lui, una specie di idrocarburo. Il carbonio evidentemente ce lo mettono gli elettrodi.... Chissà che non sia overrun come la fusione fredda! faccine/laugh.gif
Quanti esperimenti si potrebbero fare...... Ma ci vogliono soldi e tempo!
Saluti.
Ferro

 

Lupo cattivo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1137

Stato:



Inviato il: 12/1/2009,10:35

Rieccomi, scrivo sul forum a fasi alterne, giacchè in questo periodo viaggio spesso e non ho possibilità di connettermi alla rete.
Il legame idrogeno ossigeno è tra i più forti, per questo abbiamo questa grandissima abbondanza d'acqua.
Scindere la molecola d'acqua richiede moltissima energia, conservare l'idrogeno un autentico problema, bruciarlo per produrre nuovamente acqua non facile.
Insomma non è facile come lo presentano.
Per produrre idrogeno tramite elettrolisi puoi usare acido solforico in acqua distillata, la concentrazione usata dagli accumulatori al piombo è all'incirca quella ideale, cioè quella che dà la minor resistenza ohmica.
Puoi usare una soluzione di solfato di sodio, o dell'idrossido di sodio (la soda) o di potassio (potassa)
Insomma hai la scelta su molti sali: devi solo evitare quelli come i cloruri, floruri che darebbero luogo ad emissioni di gas indesiderati oppure di metalli non in grado di reagire con l'acqua per riformare il composto primevo, tipo il rame, l'argento, il ferro...
Ah, ultima cosa.
Bruciare idrogeno in una camera a scoppio ad elevate pressioni non è a inquinamento zero, oltre all'acqua, corrosiva ad alte temperature, si formano ossidi varii di azoto.
Insomma , come avrete intuito, io sono per i motori elettrici rispetto a quelli a scoppio. faccine/clap.gif

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 12/1/2009,11:01

Chiarissimo Lupo Cattivo.
Anch'io personalmente propendo per i motori elettrici,anche perche la potenza e la resa in proporzione sono piu alti.
L'ideale si è capito che sarebbero le fuell cell,ma costano un botto,e non ho mai visto un procedimento per farle in casa.
Chiaro anche il tema della soluzione,cosi alla fine il liquido si restringe e si diluisce ma non evapora con l'acido solforico.
e hai i gas puliti.
Pensavo che bruciare l'idrogeno al posto della benzina fosse ecologico al 100% ma mi sbagliavo un po.
grazie per le info

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 12/1/2009,20:53

Salve a tutti.

CITAZIONE
....la mini fonderia mi servirebbe per fondere l'alluminio in profili tondi per il tornio,fino adesso ho provato col gas,ma con le cartucce finisce subito.

Fondere l'alluminio Dolomitico, è facile. Con la mia forgia l'ho fuso più di una volta, per fare piccoli lingotti da tornire o altre cose più o meno "informi" da rifinire. Basta un crogiolo di ferro spesso (io ho usato il fondo di una bombola piccola), messo su una brace di carboni ardenti. Si fa anche col gas ma ce ne vuole un botto. Anche con la parte inferiore del congegno fatto da Alby si potrebbe fonderlo, o qualcosa di simile. Non stavi facendo una forgia anche tu? I lingotti cilindrici per il tornio li puoi colare dentro un tubo di ferro tagliato a metà per la lunghezza, e riaccostate le due parti, legate anche con un filo di ferro o qualche fascetta a vite. Se puoi immergere il tutto nella sabbia ancora meglio. Puoi fare lingotti della forma che preferisci e del diametro che credi.
Credo che per queste cose il carbone sia ancora molto più "maneggevole" dell'idrogeno.....
Saluti.
Ferro

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 12/1/2009,22:37

Grazie ferro,devo provare,la mia forgia era fino a 15 gg fa sotto 1 mt di neve in giardino,cmq il crogiolo ce l'ho,i pezzi da fondere pure,devo provare...
è piu maneggevole e pretico..

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 20/1/2009,18:46

faccine/biggrin.gif Ciao a tutti,
ultimamente sono concentrato sulle bobine e sistemi per avvolgerle al meglio,una sorta di "work in progress"lavori in corso.
Questo è il sistema che ho messo in piedi:
http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/1/9/8/4/7/7/0/1232473635.jpg


Ho realizzato una prova dell'avvolgibobine,è un tantino complesso,non nella forma,ma in quanti pezzi sono riuscito ad inserirvi per metterlo assieme,evidentemente la semplificazione non è il mio forte,ho dovuto provvedere a fabbricarmi delle boccole per non rovinare il filo durante l'estrazione,è ancora un po da perfezionare,cmq i componenti di base ci sono.

Qui un particolare del contapezzi:
http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/1/9/8/4/7/7/0/1232473248.jpg

E qui il risultato,una bobina da 300 spire con filo da 0.5mm:
http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/1/9/8/4/7/7/0/1232473344.jpg

Questa bobina ha segnato 6 volt AC a 1200 giri circa con 1 piatto con solo 4 magneti,gli amper si attestano su 1.7A.

Devo dire che dopo 2 minuti di test la bobina era gia tiepida messa in corto per misurare gli amper max.
Dovrei provare con filo piu grosso,il fatto è che i volt scendono molto velocemente all'aumentare della sezione.
Cmq vediamo come si evolvera.
Saluti faccine/smile.gif

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 20/1/2009,21:34

Salve a tutti.
Ciao Dolomitico, come attrezzatura e come idee sei messo bene, complimenti. Devo dire però che hai poco rispetto per lo smalto del filo...... Guarda che è permaloso, faccine/mad.gif e appena può ti fa fesso. Se si toccano due spire, anche adiacenti, ti sballa tutto e poi non ci capisci più niente. faccine/wacko.gif Attenzione a non grattarlo contro roba metallica.
(Aha.... 'Sti ragazzi...... Hanno sempre fretta.....) faccine/laugh.gif faccine/laugh.gif faccine/laugh.gif faccine/laugh.gif faccine/laugh.gif
Ciao
Ferro

 

alby992

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:124

Stato:



Inviato il: 20/1/2009,21:43

ciao Dolomitico un piccolo tornio come il tuo mi piacerebbe, solo che ho paura che poi rimane fermo li a fare niente...ho visto su e-bay che con 700 euro porti a casa qualcosa ma non so cosa sia....quanto bisogna spendere per qualcosa di buono, ma non troppo?...con accessori vari per cominciare a fare qualcosa...ciao e grazie

Alberto

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 21/1/2009,16:25

Cioa gente,
Alby,non preoccuparti che il tornio lo usi di sicuro,io col mio ci faccio proprio di tutto,anche le cose che non gli competerebbero,il mio l'ho pagato proprio quessla cifra,è tedesco,basamento fatto in cina e assemblaggio fatto in germania,e rispetto ai valex si vede la differenza,ne fanno anche di piu grandi.
Per Ferro,hai ragiona che vado spedito,ma gli ho fatto anche le boccole per non rovinarlo con il filetto delle viti,e poi l'ho svolto con pazienza.
Anche se quel rocchetto non va cosi bene,era il primo che avevo fatto,e è un buco nell'acqua,meglio gli altri col tubo in plastica e i cd.
Ma dove intendi che ho poco rispetto?Intendi quello che ho avvolto sui dadi e sulla staffa?
Beh un po hai ragione,ma quando vuoi tirar via la vernice ti accorgi di quanto dura sia da grattare,e cmq l'ho tagliato li.
Siamo giovani che ci vuoi fare...pero col tempo ci si perfeziona faccine/smile.gif

 
 InizioPagina
 

Pagine: (7)   1   2   3   4   5   [6]   7    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum