Se sei già registrato           oppure    

Orario: 19/01/2022 17:00:20  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Casa Energetica

VISUALIZZA L'ALBUM


Saluti e una domanda
FinePagina

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 31/12/2010,18:43

Salve a tutti , mi sono appena iscritto e spero di avere un vs. gradito consiglio: ho una cantina dove è presente un interrato di circa 50 mq, alto circa 1 metro rispetto al livello pavimento. in pratica fa da contrappeso ai muri perimetrali quindi non lo posso scavare via. questo porta umidità nel locale (80%). Ho gia messo delle ventole , l'odore sgradevole è sparito, ma umidità resta. il locale non è riscaldato (ora siamo sui 8-10C). come posso fare per favorire la cessione dell'umidità dalla terra all'aria che poi faccio evacuare da ventole a recupero di calore. oppure un materiale igroscopico che assorbe umido dalla superficie per contatto. grazie! e Buon Anno

 

SpitsFire

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:341

Stato:



Inviato il: 1/1/2011,11:45

Salve DrMacchi11, benvenuto, sinceramente non ho capito bene come sono posizionati gli ambienti descritti rispetto al terreno circostante e entrostante. Prova a schematizzare a mano una sezione e/o magari qualche foto in modo da evidenziare bene il problema d'affrontare.
Un saluto
SpitsFire




Modificato da SpitsFire - 1/1/2011, 12:04


---------------
IPSA SCIENTIA POTESTAS EST

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 1/1/2011,12:11

Ciao ho fatto un disegnino in paint. il muro di fondamenta appoggia sul terreno , lo stesso che comunica con la vasca interna. in pratica (la casa è vecchia , era già costruita) hanno fatto la scavo ,ed hanno gettato nello scavo lascaindo un porzione del terreno all'interno della casa e lo hanno cintarto con un muretto interno di contenimento alto 1 mt. il tutto in un locale che io chiamo "cantina"
http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/6/0/8/6/7/5/1293880127.jpg

Immagine Allegata: cantina.jpg

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/6/0/8/6/7/5/1293880319.jpg


 

SpitsFire

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:341

Stato:



Inviato il: 1/1/2011,12:49

Ciao Drmacchi11, adesso la faccenda sembra un po più chiara, quella che tua chiami vasca non è altro che un contrafforte o meglio una sottofondazione creata quando hanno scavato la cantina per non "scalzare" la fondazione originaria del fabbricato. Una soluzione definitiva potrebbe essere quella di trattare i muri con del cemento osmotico, previa gettata di un massettino di cemento ache sulla sommità del contrafforte. Il cemento osmotico è un ottimo prodotto con un buon rapporto qualità/prezzo e di facile impiego. Per avere un'idea dai uno sguardo a questo link
Un saluto
SpitsFire



---------------
IPSA SCIENTIA POTESTAS EST

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 1/1/2011,13:39

Ciao Spits e grazie per i suggerimenti ! Io immaginando che le fondazioni andassero MOLTO piu' sotto , ho scavato via una fetta larga 1.50 mt circa per appunto l'altezza di 1 mt e sono arrivato fino al muro di fondamenta , qui ho infilato un ferro per vedere quanto sotto andasse il muro delle fondamenta ed invece ho scoperto che sotto c'era solo terra. pazienza . col mio muratore abbiamo deciso di riempire quello scavetto appena fatto con del cemento (meglio del betoncino usando una bocca di lupo per il passaggio del tubo della macchina che getta betoncino , così in poco tempo chiudo tutto. ora tu mi consigli quel prodotto che se non capisco male dici di "spalmare" dopo che ho ricoperto con del cemento , come un sarcofago, la superficie della terra interna. Ma così non vado a bloccare quello scambio di umidità che la terra interna ha con l'aria del locale?

 

SpitsFire

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:341

Stato:



Inviato il: 1/1/2011,17:47

Ciao drmacchi11, con l'intervento che ti ho proposto non hai più necessità di effettuare nessun scambio d'aria continuo poicchè l'umidità resta di fatto confinata fuori dal locale, bisognerà certamente arieggiare ogni tanto come ogni altro comunissimo ambiente della casa.
Prima della gettata del masetto (8-10cm.)è opportuno asportare una decina di cm. di spessore il terreno delle "vasche" e rimpire, con la stessa quantità, con del materiale arido, tipo ghiaietta ecc. e coprire poi un comunissimo foglio di cellophane trasparente, quello di pochi decimi di millimetro di spessore.Lo stesso vale per il pavimento della cantina, qualora fosse ancora in terrabattuta.
Un saluto
SpitsFire



---------------
IPSA SCIENTIA POTESTAS EST

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2120

Stato:



Inviato il: 11/1/2011,19:00

forse potresti usare il sistema proposto da legnogrezzo, usato anticamente per tenere asciutte le polveri da sparo nelle fortezze.

si tratta di attaccare al soffitto una lamiera zincata con 2 canalette ai lati, in modo che formi una volta ad arco e l' acqua di condensa cada nelle canalette (grondaie) e poi in un vaso.

ciao
MaX

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 11/1/2011,23:44

Ciao Max , sì ho visto quel post, ma la mia cantina è veramente bassa , 200 cm e se ci metto lamiera e distanza dal soffitto , non ci entro neanche !
Oggi ho collegato il primo motore ventola a flusso incrociato con recupero termico.
Hr interna iniziale = 89 %
Hr esterna = 72 % (pioveva)
Hr interna dopo 10h di ventola accesa = 80%
Domani è la prova fatidica, si è rasserenato a magari arriva il vento da nord , quindi Hr esterna scenderà a 30-40.
vediamo cosa accade dentro !

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2120

Stato:



Inviato il: 12/1/2011,13:29

bèh... quel sistema ti porterebbe via un paio di cm in altezza.
Potresti fare una prova in un angolo con una striscoa di lamiera e vedere se effettivamente è un sistema valido, poi decidere se amopliare o meno. Tieni conto che queesto sistema non richiede energia,e potrebbe essere complementare alle ventole, in questo modo invce di dover rimanere accese 10 ore, magari ne bastano 5.

Riguardo all' umidità intern, potrebbe darsi che ci vogliano diversi giorni prima che scenda notevolmente, perchè ora i muri ne sono impregnati.

ciao
MaX

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 12/1/2011,14:00

Caro Max, hai ragione ! cosa mi costa fare un lamierino di 1 mq ? ci provo !

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2120

Stato:



Inviato il: 12/1/2011,14:42

in ogni caso vai a cercare la discussione di legnogrezzo per farti una idea migliore. non vorrei che ci fossero dei particolari da tenere in conto. usa il motore di ricerca interno

ciao
MaX

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 12/1/2011,14:53

Si. inoltre ho fatto una ricerca sulle polveriere e in altri testi si parla proprio di queste lamiere concave con canalina di scolo poste a pochi cm dalla volta

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 19/4/2011,12:25

Un aggiornamento : ho scavato intorno alla casa un "fossato" profondo 1,50 , largo 80 cm, il lato verso casa è stato rivestito con lamina antiumidità, al centro ho messo un telo drenante che avvolge un tubo drenante appoggiato sul lato opposto dello scavo (a monte) il buco è stato chiuso riempiendo con ghiaione grosso (3cm). Appena la ghiaia si assesta metter0' in superficie un canale scolo acqua piovana. Bene il giorno dopo lo scavo, l'umidità è scesa da 70-80 a 40-50 ! ora che tutto è chiuso , si assesta sul 50-55%. quindi direi che ho una buona conferma dell'intervento. ora aspetto qualche gg. di pioggia per la verifica. Ciao

 

INOXX

Avatar
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:22

Stato:



Inviato il: 21/1/2012,22:55

Qui da noi si scava via la terra del interrato quel tanto per far posto ad una struttura a vespaio ventilato e dopo averlo armato viene gettato e realizzato il nuovo solaio asciutto. Se si vuol esagerare si stende su questo primo solaio un telo di plastica e poi dello stylodur, una nuova ermatura e di nuovo un getto di calcestruzzo. Freddo e umidità saranno ricordi lontani. :-) (ovviamente se i muri esterni non hanno prolemi di infiltrazioni o risalita di acqua altrimenti la cosa si complica un bel pò)

 
 InizioPagina
 

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum