Se sei già registrato           oppure    

Orario: 03/12/2021 19:57:11  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Discussioni Ambientali

Pagine: (4)   [1]   2   3   4    (Ultimo Msg)


E.Coli , discussione scientifica ed altro !
FinePagina

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 18/6/2011,11:59

Ciao a tutti ,
un nostro amico , utente del forum, mi ha chiesto gentilmente di esprimere un mio parere scientifico su un articolo e similari che navigano ormai su tanti siti e che lo hanno preoccupato.

http://www.segnidalcielo.it/index.php/segn...ovocare-decessi

http://universoignoto.blogspot.com/2011/06...-frutto-di.html

la mia trattazione verte ASSOLUTAMENTE su considerazioni scientifiche , CONSOLIDATE , da tutta la comunità medica scientifica mondiale , ed è piuttosta critica verso le presunte considerazioni dei links di cui sopra, CHIARO CHE E' LA MIA SEMPLICE OPINIONE.
Per chi non mi conosce sono : Chimico farmaceutico , farmacista , con esperienze di ricerca biochimica , immunologica , endocrinologica e produzione farmaceutica industriale. Infine, insegno farmacologia in una Scuola Medica all'estero.

Se ci sono interessati all'argomento, un po' strano per le energia alternative faccine/smile.gif , sono pronto con la esposizione , mettendo una IMPORTANTE NOTA

IN QUESTO TOPIC NON SI DANNO CONSIGLI DI NATURA MEDICA, per questi, ed in caso di qualunque malattia RIVOLGERSI AL PROPRIO MEDICO CURANTE.
E’ solo una discussione di natura scientifica : biochimica – genetica – farmacologica

Attendo il vs. placet !!
Cordialmente,
Lorenzo

 

mixtrb

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:835

Stato:



Inviato il: 18/6/2011,13:15

l'argomento è, per me, di interesse
scremare le informazioni fasulle, presenti tra tutte quelle che ci può capitare di raccogliere, è sempre cosa di sicura utilità
però mi sarà difficile poter dare un contributo "tecnico" essendo un argomento specialistico
ma leggerò con attenzione
faccine/bye1.gif

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 18/6/2011,13:40

ok allora si parte !

Caratterizzazione del batterio secondo l’istituto superiore di Sanità , aggiornato al 01.06.2011
Nota 1. : la situazione è ancora da definirsi completamente e difatti la caratterizzazione genetica e la sua relativa virulenza sono in continua osservazione. Questo comporta che le informazioni e le conseguenti reazioni in atto potranno subire futuri adattamenti

www.iss.it/binary/seur/cont/EHEC_O104_H4_car_RKI.pdf
Batterio EHEC O104:H4
SHIGATOSSINA 1 –negativo
SHIGATOSSINA 2 (vtx2a, questo è il gene che possiede il batterio che appunto produce la tossina) –POSITIVO
INTIMINA – negativo
************************************************************
Breve storia della E.Coli.
Batterio che alberga NORMALMENTE, nelle mucose intestinali dei mammiferi e degli uccelli e che è utile nei processi digestivi. Dal momento che è “il batterio delle feci” e tutti i suddetti animali lo espellono con la loro defecazione, la sua presenza è SINONIMO di inquinamento fecale.
Esso ha la classica forma di bastoncello, visibile chiaramente al microscopio elettronico, fate un google-images (!) ed è un Gram negativo , ossia in funzione della sua struttura cellulare assume una particolare colorazione se esposto ai coloranti delle metodica Gram dove si usano fucsina coloranti etc.
Esistono oltre un centinaio di tipi di E.Coli e quelli che albergano dentro di noi non sono appunto patogeni. Il problema si pone nel momento in cui veniamo infestati dalla forma patogena e tale evento accade per tosso.infezione ALIMENTARE (ecco spiegato il caso tedesco e quello recente francese, dove sembra che i due ceppi di E.Coli siano diversi !)
Quindi mangiando carne non ben cotta, latte non pastorizzato e relativi derivati latticini, oppure verdure fresche, crude che recano inquinamento fecale (animale, in seconda specie umano), OSSIA NON BEN LAVATE, possiamo prenderci tali infezioni intestinali , che di norma sono delle infezioni perfettamente curabili con i relativi antibiotici (chiaro che NON MI STO RIFERENDO ALLE E.Coli di questi giorni…)
QUINDI REGOLA : LAVARE BENE E CUOCERE AD ALMENO 70 C per diversi minuti
I sintomi sono quelli classici delle enteriti , spasmo , dolore , diarrea, deperimento generale , nausea.
Questi sintomi sono aggravati in persone già malate a livello intestinale : colitici , malati di morbo di Crohn, di diverticolosi, di sindrome da malassorbimento , intolleranti al lattosio , malati di IBS ossia la sindrome dell’intestino irritabile (TENETELA A MENTE perché rappresenta un riferimento forse importante legato alla vicenda tedesca) , essa è una malattia che colpisce MILIONI di persone al mondo (non di causa batterica , ma di altro genere che poi vedremo)
La E.Coli patogena non è l’unica infezione intestinale, ma esistono le salmonelle , i campylobacter jejuni , il vibrione del colera , le yersinie , le shigelle ( TENETE A MENTE PURE QUESTE) e poi ci sono le enteriti da parassiti (entamoeba histolytica , e la giardia lamblia).
A seconda della infezione si sceglie la terapia antibiotica mirata: ad esempio una enterite da salmonella si tratta con la CIPROFLOXACINA (antibiotico CHINOLONICO) , il METRONIDAZOLO per i parassiti, le AMINOPENICILLINE + INIBITORI DELLA BETA-LATTAMASI per le E.Coli e gli enterococchi.
Se ci fosse un insuccesso della terapia, si fa un antibiogramma sul campione bioptico e di solito esiste , per fortuna, una alternativa antibiotica ; ad esempio nel caso della E.Coli : ciprofloxacina , metronidazolo , clindamicina
Ora sicuramente tutti si chiedono se la E.Coli virulenta di questi giorni sia sensibile o resistente a tutti gli antibiotici , o a parte di essi.
Se si visiona il pdf iniziale www.iss.it/binary/seur/cont/EHEC_O104_H4_car_RKI.pdf
Si vede un classico antibiogramma dove R = RESISTENTE e S=SENSIBILE.
ATTENZIONE IN QUEL PDF , MANCA UNA NOTA IMPORTANTE ! visto che la documentazione arriva dalla Germania , sarebbe utile un link in lingua tedesca (austriaco nella fattispecie) dove
http://www.biomedica.co.at/uploads/media/R..._Diagnostik.pdf
c’è la nota
(Wir weisen ausdrücklich darauf hin,
dass diese Angaben nur der Charakterisierung des Stammes dienen und k e i n e Indikation
zu einer antimikrobiellen Therapie nahelegen sollen !) ossia :
“Si precisa espressamente
che queste informazioni servono solo a caratterizzare il ceppo e non danno alcuna indicazione sulla terapia antimicrobica da adottare.”

Cmq, nessun allarmismo , ed in vitro alcuni antibiotici efficaci sembrano esserci


A proseguire…..


 

mac-giver

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1717

Stato:



Inviato il: 18/6/2011,15:00

grazie dot per il tempo e la competenza che ci dedichi a questa discussione, perchè penso che interessi veramente a tutti..

una domanda.. negli anni 70-80 si usavano le tetracicline come nulla fosse.. poi abbandonate per gli ovvi motivi della batterio resistenza..

volevo chiederti..

essendo un antibiotico a largo spettro ( un ammazza tutti? ) abbandonato da un pò di anni, e vedendo che tra quelli che hai menzionato non c'è, come mai? non hanno alcun effetto le tetracicline su questo tipo di batteri?

poi altra domanda, nei casi di perforazione intestinale, abbiamo un rischio di setticemia perchè i batteri contenuti nell intestino entrano in contatto con il sangue, in quel caso che antibiotici si usano per scongiurare una setticemia mortale?

questi casi di contagio attraverso l alimentazione, non sono meno pericolosi di un contatto diretto con il sangue dello stesso batterio patogeno?

perchè alcuni muoiono e altri no? da cosa dipende?

perchè pensavo che le persone decedute, se avessero avuto qualche altra patologie, lo avrebbero detto.. tipo.. " i casi mortali sono solo per le persone con patologie pregresse morbo di crohn ecc:.." così da creare meno allarmismo.. no?

scusa la valanga di domande faccine/sick.gif

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 18/6/2011,15:23

Ciao le tetracicline sono state abbandonate , ma non del tutto ! la doxyciclina ad esempio fa parte delle tetracicline ed è un ottimo antibiotici sui germi ad essa sensibili e parliamo di cose importanti tipo le leptospire o morbo di Lyme. va usata solo se sei sicuro , onde evitare le resistenze! quelle degli anni 70 , sono state appunto abbandonate , anche perchè erano dannose, col tempo ai denti , alle ossa ed erano usate per le inf. respiratorie dei bambini.
Attenzione che gli organi sono comunque vascolarizzati e non deve esserci per forza la perforazione per la setticemia, ad esempio la endocardite batterica , che puo' essere mortale nel cardiopatico , trae origine da uno spostamento dell'infezione di una gengiva trattata dal dentista che va a depositarsi sulle valovole cardiache.
Per fortuna che ci sono solo pochi morti: visto che da noi non ci sono , i soliti giornalisti non perdono tempo con distinguo tra pazienti...... per ora. io credo che fossero pazienti complicati o dove l'impatto infettivo è stato massiccio , ma per ORA NON ANTICIPO I NEFASTI EFFETTI DI QUESTA E.coli, perchè prima devo spiegare altro per poi descriverne l'effetto tossico

 

wroclaw

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1608

Stato:



Inviato il: 18/6/2011,16:45

grazie 1000 Macchi, questa discussione che hai aperto è mooooolto interessante, specialmente per chi come me, ha dei bambini piccoli e vive le normali ansie di un genitore non piu giovanotto.......

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 18/6/2011,20:03

ora vediamo come si leggono alcune caratteristiche del battere:

E.Coli EHEC O104:H4
SHIGATOSSINA 1 –negativo
SHIGATOSSINA 2 (vtx2a, questo è il gene che possiede il batterio che appunto produce la tossina) –POSITIVO
INTIMINA – negativo

Le caratteristiche dipendono dai geni presenti che poi codificano tali caratteristiche.
Abbiamo detto che ci sono tanti diversi E. Coli , “buoni” e “cattivi” :
Notiamo che in data 01/06/11 viene usata la sigla EHEC ossia : enteroemorragico , in parole semplici causa diarree intense, che arrivano fino a sanguinamenti interni intestinali. Le diarre emorragiche possono essere così gravi , con possibili ripercussioni a livello renale, ecco perché avrete sicuramente sentito dai media che alcuni pazienti sono in dialisi, ossia la funzione renale di filtrazione del sangue ecc. è coadiuvata da macchinari appositi.
In data 03/06/11 , quindi 2 giorni dopo
www.iss.it/pres/prim/cont.php?id=1168&lang=1&tipo=6
viene introdotta la sigla VTEC O104:H4 cosa è cambiato ?
La scoperta che questa non è un semplice E.coli enteroemorragica , ma si aggiunge una caratteristica ossia la produzione di tossine: Verocitossina o tossine di Shiga, in particolare vediamo che produce la tossina di tipo 2.
Riassumo :
EHEC = enteroemorragico
VTEC = produce Verocitossina alias STEC = produce le tossine di Shiga (nella fattispecie la tipo 2)
La parola SHIGA , se siete stati attenti (  al primo post , dovrebbe farvi ricordare il mio :
“shigelle ( TENETE A MENTE PURE QUESTE)” , esse sono degli enterobatteri patogeni che producono appunto le tossine di Shiga : queste tossine sono citotossiche quindi causano dei danni alle ns. cellule intestinali , infatti interferiscono coi ribosomi ,ossia quegli elementi cellulari capaci di sintetizzare proteine fondamentali per le riparazioni cellulari ed il ricambio dei tessuti.
La shigella attacca la mucosa intestinale, la danneggia, la infiamma e la ulcera. E’ invasiva nonostante NON abbia i flagelli ossia quella struttura che a modo di “elica” far muovere tali batteri e li distribuisce ancora meglio nell’intestino (purtroppo per noi)
Chi ha invece ha il flagello , sono quei batteri che hanno il gene H , ora riguardiamo la sigla !
VTEC O104:H4 la “nostra” E.Coli ha , purtroppo, maggiori capacità di colonizzare l’intestino rispetto ad una Shigella.
Abbiamo però anche dei “sollievi” dalla sigla :
INTIMINA – negativo , EAE-negativo .
Abbiamo detto che questi batteri danneggiano le cellule dell’intestino causando emorragie, per fare ciò è necessario che avvenga l’aggancio alla cellula che poi verrà distrutta AE = attachment, effacement.
La E.coli si aggancia debolmente alla mucosa, poi induce delle modifiche sulla superficie . in pratica crea un recettore a cui si lega la INTIMINA batterica e da qui nasce l’aggancio che precede la distruzione cellulare.
Tutto questo meccanismo sembra essere ASSENTE nella E.coli germanica. Se questi fossero stati presenti era ben peggio !!

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 18/6/2011,20:21

Vi siete chiesti perchè ogni giorno si sono alternate ipotesi sulla provenienza ? cetrioli, germogli ecc ecc. . Perchè gli attuali metodi di identificazione sono basati sull'espressione del fattore EAE che è tipico delle forme molto virulente che qui è assente , quindi le metodiche in uso erano insufficienti. Ora sembra che il laboratorio di riferimento abbia messo a punto una metodica affidabile.
QUINDI SFATIAMO la prima ipotesi complottistica che prevede la “messa in cattiva luce di tanti e diversi ortaggi” secondo un piano diabolico di chissa-chi !!


Hey ragazzi , io ho appena iniziato , il bello deve ancora venire ! sono stato troppo complicato ? spero di no ! proseguo ?
cordialmente, Lorenzo

 

mac-giver

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1717

Stato:



Inviato il: 18/6/2011,22:00

lorè.. ti seguo con estrema attenzione..

una domanda per quanto riguarda una possibile prevenzione..

i probiotici ad alta contentrazione (i VLS3 # mi sembrano i migliori) dando all'intestino una flora più ricca.. possono essere delle barriere efficaci in questo caso?


 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 18/6/2011,22:06

no, purtroppo.......potrei farti un paragone tipo : devi fermare un elefante che ti sta caricando con il fucile del luna-park........ la prevenzione è non farlo entrare nel corpo ! lavare bene tutto , mani comprese e cuocere a 70C

domani se riesco parto con la parte più interessante , ossia come diavolo è diventato così resistente 'sta E.Coli ? ciao http://i56.tinypic.com/o7oxae.gif

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 19/6/2011,08:08

CITAZIONE (drmacchi11 @ 18/6/2011, 21:21)
proseguo ?

si si ..



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 19/6/2011,20:34

Ciao drmacchi, una domanda veloce, quanto dura il tempo di incubazione del batterio? Cioè, se viene ingerito il batterio dopo quanti giorni arrivano i primi sintomi?

Kekko



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 19/6/2011,20:47

ciao Kekko , il periodo è di circa 3-6 giorni e bastano poche decine di batteri per scatenare la patologia. scusate, ma oggi non ho voglia di scrivere. mi sono fatto 9 ore di scavo e cemento ed ho la schiena a pezzi. alla prox.

 

livingreen

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:598

Stato:



Inviato il: 19/6/2011,21:11

CITAZIONE
mi sono fatto 9 ore di scavo e cemento

Pensavo fosse meno faticoso, fare il farmacologo.

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 20/6/2011,07:47

farmacologo dal lun al ven. MURATOLOGO al weekend faccine/smile.gif

 
 InizioPagina
 

Pagine: (4)   [1]   2   3   4    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum