Se sei giÓ registrato           oppure    

Orario: 03/12/2021 21:07:06  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Applicazioni E Realizzazioni Pratiche


Recupero FeCl3 dopo incisione PCB di rame
FinePagina

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 16/1/2012,18:11

Ciao , un ns. collega di forum mi ha chiesto come potremmo rigenerare FeCl3 dopo incisione dei PCB di rame
esistono 2 metodi uno con ac. solforico ed uno con acido cloridrico + acqua ossigenata.
COME AL SOLITO : OPERAZIONE RISERVATA A CHI CONOSCE LE NORME OPERATIVE DI LABORATORIO CHIMICO E RELATIVE NORME DI SICUREZZA. ASTENERSI NON ADDETTI !

Il Cloruro ferrico Ŕ un sale dove il ferro ha valenza 3 , formula FeCl3.
Esso corrode il rame in un processo ossidoriduttivo dove lo ione Fe 3+ , riceve elettroni dal rame solido metallico

Fe3+ + 3e -> Fe metallico che precipita

il rame metallico cedendo elettroni si ossida e forma cloruro di rame (II)

2FeCl3 + 3Cu -> 3CuCl2 + 2Fe

Stechiometria:

2 molecole di FeCl3 reagiscono con 3 molecole di rame

PM di FeCl3 = 162,2
PA di Cu = 63,54

PM di CuCl2 = 134,54
PA di Fe = 55,85

Quindi 324,4 gr di FeCl3, corrodono 190,62 grammi di Cu e si forma 403,62 grammi di CuCl2 e 111,7 grammi di Ferro


Quindi il rame si Ŕ corroso e la parte persa dal circuito in realtÓ si Ŕ trasformata in un sale solubile.

Per rigenerare il cloruro ferrico dobbiamo ritrasformare il ferro metallico nel sale cloruro derivato

abbiamo 2 possibilitÓ, entrambe sono un trattamento acido.

TRATTAMENTO CON ACIDO SOLFORICO

3 Cucl2 + 2Fe + H2SO4 -> 2FeCl3 + 3 CuSO4 + H2 (NOTA BENE SI LIBERA idrogeno GASSOSO, INFIAMMABILE !)

Quanto acido solforico serve ?
ipotizzando uso di solforico puro al 99% : 111,7 grammi di ferro reagiscono con 98,07 grammi di ac.solforico
e si riformano i 324,4 grammi di Fe2Cl3

NOTA BENE QUESTE SONO RESE TEORICHE DI REAZIONE PURA, in realtÓ ci sono delle piccole perdite.
********************************************************************************************************

TRATTAMENTO CON ACIDO CLORIDRICO

CuCl2 + Fe -> FeCl2 + Cu

Ma a noi serve FeCl3 , quindi dobbiamo passare da Fe II a Fe III , per questo dobbiamo ossidare, potremmo usare
della acqua ossigenata la quale reagisce secondo questa reazione : H2O2 -> H20 + 1/2 O2

L'ossigeno liberato ossida il ferro

6FeCl2 + 3H2o2 -> 4FeCl3 + Fe2O3 + 3H20

La reazione non si ferma qui, ma pu˛ avvenire una idrolisi del FeCl3 con la produzione di HCl, quindi
bisogna tenere l'equilibrio di reazione allo stadio di Fe2Cl3 aggiungendo un ambiente acido di HCl.

Riassumendo :

Si riforma FeCl3 , aggiungendo HCl (30%) ed H2O2 (30%). In questo processo a differenza di quello con acido solforico non si sviluppa idrogeno gassoso.

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 16/1/2012,19:59

Dove si trovano i reattivi necessari ?

HCl : dal 10% al 30% presso LeroyMerlin e similari

H2SO4 : mi sembra di ricordare che si trova al 30-40% sempre presso i magazzini come sopra

H2O2 36 volumi : chiedete al vs. farmacista di fiducia, quella da disinfezione Ŕ al 3% alias 10 volumi. Servirebbe + forte, ma ho qualche dubbio che la troviate

Il CuSo4 che si forma Ŕ il "verde rame" che si usa per le forma parassitarie delle vigne

 

MarKoZaKKa

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1886

Stato:



Inviato il: 5/4/2013,00:04

drmacchi, ti segnalo sull'argomento soluzioni di incisione questo documento realizzato da un frequentatore del newsgroup it.hobby.elettronica:
http://digilander.libero.it/pieffe43/Mater...i/Incisione.pdf



---------------
Tecnico qualificato in clownerie
Windsurfer a tempo perso
Slalomaro senza speranze

 
 InizioPagina
 

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum