Se sei già registrato           oppure    

Orario: 20/05/2024 04:50:51  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Idroelettrico Idraulica

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (4)   1   2   3   [4]    (Ultimo Msg)


Sappiamo tutto sul puffer???, Discussione inerente alla funzione del puffer
FinePagina

Dario.in
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:20

Stato:



Inviato il: 12/02/2017 19:24:21

A me a metà, nel periodo invernale e con ricircolo dell'acqua calda attivo, a stento arriva a sera.
Dopo di che la valvola Caleffi preleva solo acqua a 30° itegrando con lo scaldaacqua a gas fino ai 43° impostati.
Quando lo riesco a caricare tutto con il termocamino, t.max 70° t.min 50°, riesco a riempire anche la vasca da 300l ed a avere acqua a temperatura anche per oltre 12h...

Purtroppo, con la pompa di calore, non é conveniente andare oltre i 56°; quindi per il corretto scambio mi serve piú acqua possibile al massimo della temperatura.
Con l'attuale configurazione, per dove é posto il serpentino superiore, riesco solo a riscaldare 250l circa; con un ovvio calo dei litri utili a disposizione.



Modificato da Dario.in - 12/02/2017, 19:32:06
 

Biomass

Avatar
PetaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:19097

Stato:



Inviato il: 12/02/2017 19:47:37

certo
hai di fatto mezzo puffer

cosa intendi per vasca da 300 litri?



---------------
Instagram: real_biomass
Youtube: Biomass Cippomix
stufapellet.forumcommunity.net
W il cippatino

 

Dario.in
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:20

Stato:



Inviato il: 12/02/2017 22:14:51

Una jacuzzi angolare, mi sembra sia 300l; altrimenti il sensore non fa partire la pompa.

E già, anche meno di mezzo.
Potrei invertire i circuiti, collegare il camino al serpentino alto e la pompa di calore direttamente all'accumulo; ma in questo caso dovrei necessariamente aggiungere un altro vaso chiuso (oltre quello a bordo del gruppo idronico) per gestire il volume dell'acqua tecnica. E comunque sarei limitato sull'utilizzo del camino, il quale scalderebbe eccessivamente quella parte di accumulo...

Non ci voleva proprio.



Modificato da Dario.in - 12/02/2017, 22:24:22
 

Biomass

Avatar
PetaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:19097

Stato:



Inviato il: 12/02/2017 22:34:03

apperò....che vasca....

non ci voleva proprio sto buco.....



---------------
Instagram: real_biomass
Youtube: Biomass Cippomix
stufapellet.forumcommunity.net
W il cippatino

 

dom.eco
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2

Stato:



Inviato il: 21/08/2019 09:27:31

CITAZIONE (Dario.in, 12/02/2017 11:29:19 ) Discussione.php?212519&3#MSG39

Mia esperienza con Cordivari Eco-Combi 3:
entrato in funzione nel 2009, tramite termocamino che riscaldava l'acqua tecnica condividendone il vaso di espansione. Spettacolare lo scambio della serpentina corrugata inox (dedicata all'acqua sanitaria).
Mod. Da 600l, caricato con termocamino, massima temperatura 60° stratificata (circa 40° nel punto più basso), riuscivo a farci 12h senza integrare (con 2 docce comprese)...

Nel 2013 collegati in serie entrambi i serpentini superiore ed inferiore (per avere maggiore superficie di scambio) a gruppo idronico pilotato da pompa di calore.
Quindi sia in estate che in inverno (quando con camino spento) acqua calda con pompa di calore nel punto più alto anche fino a 58°. La pompa di Calore impiegava meno di 2 ore ogni 24 per portare il boiler ad una adeguata temperatura di scambio...
Ovviamente, con camino acceso, a volte accumulavo anche fino a 80° stratificati ritardando cosí l'intervento della pompa di calore.
Tutto bene fino al 2016 quando, per chissà quale motivo, si buca il serpentino inferiore, provocando allarmi continui sul gruppo idronico.
Costretto ad escluderlo, ora tramite pompa riesco a riscaldare solo metà boiler.
Per riscaldare l'intero boiler devo necessariamente accendere il camino, situazione insostenibile...
Malgrado l'acqua tecnica da sempre trattata con condizionante anti corrosione, purtroppo é accaduto.
Correttamente collegato a terra, ovviamente senza anodo sacrificale (su questi modelli non necessita), non é durato nemmeno 6 anni.
Soluzioni:
- potrei venderlo a chi non interessa il serpentino inferiore, per utilizzarlo come accumulo diretto con integrazione bruciatore ad alta temperatura (da collegare al serpentino alto);
- potrei, tramite circolatore, costringere una miscelazione durante la produzione di acqua calda domestica tramite pompa di calore (risolverei ma sprecando energia elettrica).
- potrei tentare una riparazione tramite risananti chimici, svuotando ovviamente l'intero accumulo. Qui non saprei quale prodotto utilizzato...

Ovviamente Cordivari non ne vuol sapere nulla.
É ovvio che tratta di un'usura precoce, dovuta ad un difetto di fabbricazione. Se fosse qualche problema di acqua tecnica già si sarebbe bucata anche quella superiore.

Attenzione quindi ad acquistare Cordivari...

Consigli per il mio caso?

 

dom.eco
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2

Stato:



Inviato il: 21/08/2019 09:31:14

Ciao Dario, anche io ho avuto lo stesso problemi con Eco-combi 3:
dopo neanche 4 anni di utilizzo si è rotta la serpentina per produrre acs. Adesso ho dovuto chiudere la serpentina perhcè si mescolava acqua sanitaria con acqua tecnica.
Un impianto costato 10000 euro ormai inutilizzabile e non riparabile.
Anche qui cordivari non vuol sapere nulla.
Non acquistate cordivari, prezzi alti qualità scadente, nessuna assistenza.
State alla larga da accumuli cordivari non vale la pena!
Dario ma tu sei riuscito per caso in qualche modo a riparare lo scambiatore rotto??

 

pronosoft
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1

Stato:



Inviato il: 29/12/2019 12:07:41

Io ho solo il boiler e non il puffer e comunque alimento il riscaldamento a pavimento. La valvola miscelatrice in questo caso fa il lavoro.

 
 InizioPagina
 

Pagine: (4)   1   2   3   [4]    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum