Se sei già registrato           oppure    

Orario: 22/05/2024 06:08:49  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Biocarburanti

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (4)   1   2   [3]   4    (Ultimo Msg)


Impianto chiuso a circolazione forzata, Nuova evoluzione del vecchio impianto
FinePagina

elettr
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:70

Stato:



Inviato il: 20/7/2011,06:42

Nella fase di "transestereficazione" quanto metanolo si recupera??Quasi niente??

 

dega.81

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:347

Stato:



Inviato il: 20/7/2011,11:45

Si quasi niente, recuperi solo una minima parte che evapora a 60°C, ma come ti ho già spiegato è una cosa voluta! Durante la trensesterisicazione è giusto che ci sia un eccesso di metanolo, altrimenti corri il rischio di non far reagire tutto. Durante questa fase l'impiato di distillazione serve "solo" per mantenere chiuso il circuito senza bruciare la pompa, evitare l'arricchimento di umidità della miscela e evitare la dispersione di alcol nell'ambente di lavoro.

 

elettr
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:70

Stato:



Inviato il: 24/7/2011,09:17

Tu dopo aver effettuato la "transestereficazione",ridistilli il biodiesel,oppure ti accontenti di distillare solo la glicerina??Ti dico questo,perche' nelle mie prove precedenti(anni fa)forse perche' l'olio di provenienza non era molto rovinato(mettevo 250 ml di metanolo)nel biodiesel rimaneva a mio parere molto metanolo,infatti aveva l'odore caratteristico(puzza??) del metanolo.IO titolavo l'olio,e mi veniva una dose di soda da aggiungere mai superiore ai 4gr per litro,quindi forse avrei dovuto anche calare la quantita' di metanolo,da 250ml a 220 o giu' di li,tu cosa ne pensi??Un'altra cosa,tu hai la convinzione che sia meglio non titolare l'olio per niente,che titolarne una piccola quantita' che forse non rispecchia esattamente TUTTO l'olio da far reagire,ma che sicuramente di dara' una idea di quanto è acido il propio olio??Io penso che titolare l'olio sia molto importante,perche' sennò invece che biodiesel viene fuori il sapone......Considera che se io avessi messo 6gr di soda,come dovrebbe essere la "ricetta" avrei creato un biodiesel pieno di Naoh,che non serviva alla reazione,ma che sarebbe andato solamente ad inquinare il mio prodotto!!Ciao!!

 

Rover
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4

Stato:



Inviato il: 25/7/2011,16:16

Distillo solo la glicerina, che contiene la maggior parte del alcol rimanente, ma come ti ho gia detto una erta parte rimane anche nell'estere. Ovviamente l'odore dell'alcol è abbastanza forte e anche una minima parte lascia un forte odore caratteristico Nessuno ti vieta di distillare il biodiesel, ma cosi facendo lo cuoci e lo rovini.

"IO titolavo l'olio,e mi veniva una dose di soda da aggiungere mai superiore ai 4gr per litro,quindi forse avrei dovuto anche calare la quantita' di metanolo,da 250ml a 220 o giu' di li,tu cosa ne pensi??"

Penso di no, l'alcol è collegato al volume di olio da lavorare e la soda invece è collegata all'acidità dell'aolio. Si è visto che è meglio sovrastimare un po' il metossido e poi recuperarlo per distillazione, che fare i calcoli esatti e poi trovarsi in pratica con una carenza di alcol.

"Un'altra cosa,tu hai la convinzione che sia meglio non titolare l'olio per niente,che titolarne una piccola quantita' che forse non rispecchia esattamente TUTTO l'olio da far reagire,ma che sicuramente di dara' una idea di quanto è acido il propio olio??"

Se una persona (come nel tuo caso) vuol fare dei calcoli precisi, non gli importa nulla di avere solo "un'idea", ma vuole il pH perfetto. Se invece sai che l'olio che lavori è bene o male è sempre lo stesso, lo titoli una volta sola e "un'idea" la hai.

"Io penso che titolare l'olio sia molto importante,perche' sennò invece che biodiesel viene fuori il sapone"
Questa è una gran stupidaggine!!! Il sapone lo fai solo in anbiente basico e con acqua, non per un eccesso di soda.

"Considera che se io avessi messo 6gr di soda,come dovrebbe essere la "ricetta" avrei creato un biodiesel pieno di Naoh,che non serviva alla reazione"

Se dai tuoi conti vedi che non superi mai i 4 gr usane solo 4,5 gr, è sempre meno lavoro mettere un po' più di soda che titolare tutte le volte, o no?

Ciao
PS: sono sempre Dega, per problemi che non stò a spiegare, momentaneamente userò il nome di Roverè

 

elettr
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:70

Stato:



Inviato il: 25/7/2011,16:58

Un'ultima cosa,l'olio che ho "stipato" in un bidone di ferro da 200 litri,penso che contenga parecchia acqua,dato che il bidone si e' arrugginito,e si vedono delle gocce in superficie.Quale potrebbe essere il metodo migliore e meno dispendioso per eliminare l'acqua,oltre al far arrivare l'olio a 100 gradi ed aspettare che l'acqua evapori??

 

Rover
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4

Stato:



Inviato il: 26/7/2011,11:41

Conosci qualcuno che elimina l'acqua portando l'olio a 100 gradi?!?
Le gocce in superficie non sono acqua ma qualche altra schifezza, perchè l'acqua sta sempre sotto l'olio, e ben separata, questo ne facilita l'eliminazione. L'eliminazione perciò la fai manualmente. Io uso un bidone a fondo conico con un rubinetto sul fondo. Ricordati però che poi quell'olio va anche filtrato.
Più fina sarà la maglia che usi a filtrare meno rischi di incappare in inconvenienti.

 

elettr
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:70

Stato:



Inviato il: 27/7/2011,21:01

Di che sezione e lunghezza e' la serpentina del tuo distillatore??Hai per caso una foto della serpentina??Grazie!

 

elettr
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:70

Stato:



Inviato il: 21/8/2011,18:41

Ho un problema!!Il reattore funziona perfettamente,ed ho ricavato oltre 70 litri di ottimo biodiesel.Il problema che pero' ho,non riguarda la transestereficazione,ma il recupero del metanolo in eccesso nella glicerina.Per fare cio' ho usato un altro bidone,non quello in foto,che comunque e' ugualmente "stagno".Solamente che il bidone per la glicerina e' molto piu' piccolo del bidone x la reazione,circa 70 litri,contro i 220 litri dell'altro bidone.Nel processo di distillazione della glicerina,mentre il compressore pompa l'aria,dalla serpentina esce vapore di metanolo,e pochissime gocce di metanolo condensato.Cosa potrebbe essere??Forse il compressore emette troppa aria ,e non da tempo al metanolo di condensarsi??Forse l'acqua del serbatoio e' troppo calda(penso circa 20°C)???Senno' non saprei propio!!!Aiutami se puoi!!Ecco il mio reattore:ForumEA/us/img402/1629/reattoreindicazionijpg.jpg

 

Rover
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4

Stato:



Inviato il: 23/8/2011,12:13

Allora vediamo, di capire.
Nella colonna di refrigerazione il tubo di rame passa diritto o fa delle spirali?
Il serbatoio per l'acqua di refrigerazione è sufficentemente grande o durante la distillazione l'acqua supera i 65°C?
Se mantieni l'impianto chiuso, come riesci a vedere il metanolo allo stato di vapore?
Ancora i miei complimenti per il bellissimo lavoro.

 

elettr
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:70

Stato:



Inviato il: 23/8/2011,12:32

Nel tubo di plastica di spirali ce ne sono veramente molte,considera che ci sono quasi 3 metri di rame all'interno!!!Vedo il metanolo allo stato di vapore,perche' aprendo il bidoncino per la raccolta del metanolo,dato che non riuscivo a scorgere il metanolo condensarsi,ho visto che usciva in forma di vapore.Ho pensato una cosa,prima di tutto abbassero' la temperatura dell'acqua,con alcuni "ghiaccioloni" fatti con delle bottiglie di acqua messe in congelatore,poi dovro' per forza di cose abbassare la pressione dell'aria,del compressore.Ho pensato di fare cosi:
-Mando l'uscita dell'aria del compressore,su di un contenitore "stagno".
-Poi dal contenitore e sco e vado sul contenitore della glicerina.Qui vi e' posto un rubinetto che regolero' per far affluire meno aria possibile.
Devo fare cosi,perche' se mandassi l'aria direttamente al serbatoio della glicerina,se chiudessi un po il rubinetto dell'aria,il compressore soffrirebbe,e forse mi spaccherebbe anche i tubi,dato che mi e' successo qualche giorno fa,che non avevo aperto il rubinetto del serbatoio della glicerina,e il tubo ha ceduto,facendo un rumore di scoppio assordante.Ciao e Grazie per i tuoi complimenti!!!

 

Rover
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4

Stato:



Inviato il: 24/8/2011,15:55

Capisco. Hai ragione penso che sia la soluzone migliore quella di creare un polmone.

 

elettr
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:70

Stato:



Inviato il: 27/8/2011,20:31

Ho fatto un polmone con un bidoncino sul cui coperchio ho inserito due raccordi per l'aria+un rubinetto per far uscire l'aria in eccesso.Ho scaldato la glicerina,ma la distillazione avviene sempre troppo lentamente,se apro poco l'aria,il metanolo goccia poco a poco,mentre se apro piu' l'aria,all'inizio goccia molto,anzi "fluisce",poi pero' se aumento troppo l'aria,il metanolo vaporizzato esce dal tubo di rame anche non condensato,e rientra nel compressore del frigorifero,sotto forma di vapore(si rompera' molto presto penso).Penso che il problema sia anche che le spire nel tubo dell'acqua siano non moltissime(ti avevo detto 3 metri di tubo,invece sono 1,5 metri).Forse sto "lavorando" una quantita' di glicerina troppo elevata,circa 50 litri di "glicerina"(ne avevo stoccata un po di altri lotti passati) da trattare.Tu in quanto tempo riesci a trattare i tuoi scarti di glicerina??Forse dovrei aumentare le spire del tubo di rame ,in modo che lo scambio termico sia superiore??Ma alla fine quanto mi viene a costare sto biodiesel,tra acqua,corrente,metanolo e sopratutto FATICHE???

 

mixtrb

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:835

Stato:



Inviato il: 28/8/2011,09:45

butto lì un'ipotesi senza aver verificato nulla a proposito; cestinate senza pietà se non vi sembra interessante

l'aria quando viene compressa sale di temperatura; se viene immessa direttamente nel serbatoio di condensazione potrebbe essere che cede lì il suo calore andando a bloccarti la condensazione

soluzione: raffredda anche il polmone dell'aria (lo trovi caldo, adesso, se ci metti sopra una mano?)

i compressori in generale non soffrono quando lavorano l'aria ad "alta" pressione, sono fatti apposta per questo scopo
a meno che siano altre cose (che ne so, soffianti, gorgogliatori , o altro ma quello tuo in foto sembrerebbe proprio un piccolissimo compressore)

il fatto che il tubo sia scoppiato ti avrà sicuramente fatto impressione (un tubo dell'aria che ti scoppia vicino, per quanto piccolo sia l'impianto, fa una botta sonora spaventosa) ma può essere dovuta solo al tubo difettoso, rovinato o vecchio;
non ha niente a che spartire con "sofferenze" (per la parte pneumatica) del compressore:
il compressore ha una pressione massima che può raggiungere, oltre a quella l'aria in uscita ha una pressione tale da non permettere più l'entrata d'aria nella camera di compressione e quindi a quella pressione il compressore comprime e fa espandere nella camera sempre la stessa aria (le stesse molecole d'aria, idealmente);
se non hai un pressostato (funzionante) che ferma automaticamente il motore del compressore è solo questo che potrebbe "soffrire" una volta raggiunta la pressione massima
se non hai automatismi far uscire un flusso costante d'aria dal polmone, non è il massimo dell'efficienza, ma forse non rischi di bruciare subito il motore,
sempre che questo sia stato progettato per un funzionamento continuo (abbastanza improbabile per un compressore!)

 

elettr
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:70

Stato:



Inviato il: 28/8/2011,10:20

Aspetta,forse non hai ben capito il giro che fa l'aria!!Il compressore,soffia l'aria nel polmone(nella foto non c'e' perche' sto facendo delle prove)e da li va verso il serbatoio dove c'e' la glicerina,quindi il metanolo "evaporato" va nella serpentina e solo in questo momento condensa nel serbatoietto di condensazione,dove l'aria viene risucchiata per tornare poi nel polmone e cosi' via.Quindi nel serbatoietto non vi e' aria calda,perche' teoricamente e' quella "fresca" che passa nella serpentina,che viene raffreddata dall'acqua fredda che passa attorno alla serpentina.Ciao e grazie comunque!!

Sto pensando una cosa:
-Nella mia glicerina,c'e' molto metanolo.Questo lo so perche' la parte liquida e "pulita" e' molto superiore a quella torbida e densa.Quindi questo vuol dire che il metanolo aggiunto per generare la transestereficazione e' troppo.Ma come sappiamo l'alcol deve essere aggiunto in eccesso,per far si che tutte le molecole dell'olio vengano trasformate.Quindi ho pensato ad un piccolo escamotage per non dovermi trovare quella grande quantita' di alcol nella glicerina.Facciamo conto che dovessi utilizzare 100 litri di olio con una titolazione che prevede circa 4 gr di soda a litro.
Invece di utilizzare 25 litri di metanolo "puro" avrei intenzione di fare cosi':prenderei circa 20 litri di metanolo puro e mescolerei i 400gr di soda.Poi inserirei nella miscela 5 litri di metanolo "separato dalla glicerina" e li mescolerei al metossido fatto in precedenza.A questo punto avrei un metossido,sempre ricco di metanolo,ma non cosi' ricco da rigenerarmi nella glicerina una quantita' cosi' elevata da doverla distillare.Quello che sto dicendo e' solo un discorso teorico,poi nella realta' si dovrebbero fare delle prove.Ciao!

 

mixtrb

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:835

Stato:



Inviato il: 28/8/2011,12:40

fossi in te proverei a raffreddare anche il polmone dell'aria;
dovrebbe essere semplice fare una prova: lascia un rivoletto d'acqua a lambire il contenitore oppure immergilo in uno più grande pieno d'acqua con un rivoletto di ricambio

così vedi praticamente se c'è differenza oppure non cambia nulla

penso che il calore dell'aria, anche se gorgoglia nella miscela di glicerina, si trasferisce in gran parte nella miscela gassosa alla fine, rendendo più difficile la condensazione della stessa;

ma comunque hai ragione: potrei anche non aver capito bene come funziona il tuo sistema; cestina subito se non ti serve.

byez e buona continuazione delle sperimentazioni.




Modificato da mixtrb - 29/8/2011, 03:35
 
 InizioPagina
 

Pagine: (4)   1   2   [3]   4    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum