Se sei già registrato           oppure    

Orario: 23/05/2024 05:53:09  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Eolico

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (17)   1   2   3   4   5   6   7   [8]   9   10   11   12   13   14   15   16   17    (Ultimo Msg)


Turbina eolica autocostruita da 2Kwp
FinePagina

SpitsFire

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:341

Stato:



Inviato il: 8/3/2011,09:36

CITAZIONE (eneo @ 8/3/2011, 09:22)
esatto....era per il 12v comunque aspettiamo cosa dice montotto....
se ti ho lasciato il posto vuol dire che sei piu' bravo di me.....ciao

Troppo buono... faccine/biggrin.gif
comunque per quel tipo di collegamento ne avevo già parlato in questa stesa discussione


Ciao
SpitsFire



---------------
IPSA SCIENTIA POTESTAS EST

 

SpitsFire

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:341

Stato:



Inviato il: 8/3/2011,19:33

CITAZIONE (jackdanielspa @ 7/3/2011, 21:56)
.....ho notato che nel tuo progetto le misure interne della bobina utlizzata sembrano essere uguali alla dimensione del magnete da te utilizzato,
Mi rispondo da solo:
assolutamente si ( come da tua risposta)
il dubbio mi è venuto perche ho letto su altri forum che qualcuno ha realizzato delle bobine di dimensioni interne(buco) inferiori rispetto al magnete utilizzato per ottenere probabilmente( sono mie deduzioni) un attraversamento magnetico maggiore visto che il magnete impiegherebbe meno tempo a raggiungere la spira seguente, con la conseguente risposta in A/V maggiore a parita' di giri raggiunti dal rotote, a te la risposta.
un'altra mia curiosità e' invece rivolta alla forma che la bobina deve avere in funzione dell'angolazione dello statore;
ho sentito parlare di bobine a forma trapezoidale piuttosto che rettangolare, affinche risulti parallela al passaggio dei magneti,
pensi che geometricamente risulterebbero in linea le bobine dello statore rispetto ai magneti?

Ciao Jack, fare il "pertugio" delle bobine più piccolo dei magneti oppure realizzarle in una forma più o meno trapeziodale, secondo il mio modestissimo parere porta solo a ridurre gli ingombri delle bobine e dello stesso statore che di conseguenza quello dei dischi porta magneti, non so in termini di rendimento se il tornaconto potrà essere positivo o meno, penso comunque che stiamo parlando di decimi di %. Bolle ha già trattato l'argomento.
Un saluto
SpitsFire




Modificato da SpitsFire - 8/3/2011, 20:46


---------------
IPSA SCIENTIA POTESTAS EST

 

montotto
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:6

Stato:



Inviato il: 9/3/2011,13:42

Ciao SpitsFire, ciao Eneo, e ciao anche a tutti gli altri.
Credo di essere orientato verso le 48V come il progetto di Spits, anche il numero di bobine è il medesimo.
Solo che credo di diminuire il diametro del rotore a 3mt.
Se volete darmi dei consigli in merito sarò più che contento, specie per quel che riguarda la parte elettrica; per la meccanica non ho nessun problema.
Spits, i dischi per rotori da 10mm in ferro che hai usato li hai solamente verniciati ho gli hai fatto anche un trattamento tipo zincatura?
Ciao e grazie.
Andrea

 

SpitsFire

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:341

Stato:



Inviato il: 9/3/2011,18:44

Ciao Montotto, non puoi mantenere la configurazione del mio alternatore riducendo a 3 metri il diametro delle pale, risulterebbe sproporzionato ovvero le pale non avranno la forza di poter portare a regime l'alternatore. A questo punto hai due alternative, o realizzi le stesse mie pale oppure realizzi le bobine con 110-115 spire utilizzando filo da 1,6 mm. di diametro, a te la scelta.
Per quanto riguarda i dischi del rotore, non spendere soldi con la zincatura, basta una corposa verniciatura.
Un saluto
SpitsFire



---------------
IPSA SCIENTIA POTESTAS EST

 

qqcreafis

Avatar
PetaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:10029

Stato:



Inviato il: 9/3/2011,20:09

ho un metodo infallibile per evitare l'arrugginimento:

trattare il metallo con fosfatante (è importante che sia una soluzione di acido fosforico tipo fosf2 della Tirreno diffuso in Toscana) finchè diventa grigio, la ruggine rossa rimossa completamente ( purtroppo nei pori può rimanere ossido nero, l'ossido nero è FeO ed è molto più aderente dell'ossido rosso e può essere verniciato).Se la lamiera è troppo tarlata si può ripetere tutta l'operazione.

una volta che il ferro ha assunto un colore grigio e che la ruggine è sparita è che al massimo c'è nei pori un pò di ossido nero si deve lavare con acqua il ferro (si! lavare con acqua!) in modo da togliere tutti i residui di acido fosforico, altrimenti torna ad arrugginire, poi lasciare asciugare, tanto non arrugginisce perchè la superficie metallica è fosfatata, quando ben asciutta dare due mani di antiruggine e due mani di vernice protettiva.

Se non ci sono corrossioni troppo profonde dove può rimanere la ruggine il risultato è il migliore che si può ottenere, stare alla larga da convertitori di ruggine costosi ed inefficaci.


inoltre la fosfatazione ha perfettamente senso anche con il metallo "nuovo" ad occhio nudo (ma non al microscopio) perfettamente privo di ruggine, in quanto il trattamento modifica la chimica della superficie metallica e forma strato protettivo oltre a togliere germi di ruggine.


vi ricordate quando le Fiat arrugginivano senza riguardo alcuno (ma non le lamiere delle altre marche europee) il problema si è risolto quando finalmente anche loro hanno costruito un impianto di fosfatazione per trattare le loro lamiere. Da quel momento la rufggine è sparita anche dalle fiat.




Modificato da qqcreafis - 9/3/2011, 20:57


---------------
ODE AD UNO STUDENTE MERITEVOLE (Sermone)
Allora Xyz è stato bravo! noi dobbiamo riconoscere che è stato molto bravo, bisogna dirlo !
In un mondo dove tutto SEMBRA uguale a tutto.
In un mondo dove chi abbruttisce la dignità dell’intelligenza umana si arroga meriti.
In un mondo in cui si dice che i giovani non hanno speranza perché “tanto non troveranno lavoro” perché tanto non “non avranno la pensione”.
Xyz è stato bravo! ha capito tutto, ha fatto un compito perfetto.
Xyz ci da una SPERANZA.
Xyz non ha seguito le falsità che ci circondano.
Xyz si è impegnato ed è riuscito nel suo intento.

 

montotto
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:6

Stato:



Inviato il: 10/3/2011,15:24

Di nuovo grazie, SpitsFire.
E se poi volessi scendere ancora di diametro?
Es. 2,5mt?
E i magneti rimangono sempre quelli o cambiano?
Poi una cosa non mi è tanto chiara delle bobine; quanto deve essere la misura finale della loro sezione (HxLxP)? Queste misure sono proporzionali alla sezione di filo che si usa? Ad esempio per lo spessore vanno bene 10mm sempre? Il foro in mezzo invece mi sembra di aver capito che deve essere come le misure del magnete che vi passa di fronte, no?
Basta ti stò ubriacando di domande!
Ciao.
Andrea

 

SpitsFire

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:341

Stato:



Inviato il: 10/3/2011,16:28

CITAZIONE (montotto @ 10/3/2011, 15:24)
Di nuovo grazie, SpitsFire.
E se poi volessi scendere ancora di diametro?
Es. 2,5mt?
E i magneti rimangono sempre quelli o cambiano?
Poi una cosa non mi è tanto chiara delle bobine; quanto deve essere la misura finale della loro sezione (HxLxP)? Queste misure sono proporzionali alla sezione di filo che si usa? Ad esempio per lo spessore vanno bene 10mm sempre? Il foro in mezzo invece mi sembra di aver capito che deve essere come le misure del magnete che vi passa di fronte, no?
Basta ti stò ubriacando di domande!
Ciao.
Andrea

Ciao montotto, si mi hai quasi inebriato faccine/biggrin.gif , ma vedo anche tu sei abbastanza offuscato faccine/tongue.gif
a quanto mi stai chiedendo ti ho già dato risposta, dai un occhiata nella pagina precedente.
Le bobine teoricamente dovrebbero essere spesse quanto i magneti, (10mm.) ma un paio di millimitri più spesse possono essere ancora tollerate. faccine/wink.gif
Un saluto
SpitsFire

CITAZIONE (qqcreafis @ 9/3/2011, 20:09)
ho un metodo infallibile per evitare l'arrugginimento:

trattare il metallo con fosfatante........

Ciao qqcreafis, ottima informazione, questo fosfatante dove si può reperire?
Grazie
SpitsFire



---------------
IPSA SCIENTIA POTESTAS EST

 

alenandi
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:14

Stato:



Inviato il: 10/3/2011,20:48

ciao...volevo chiedere a cosa serve il collettore

 

SpitsFire

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:341

Stato:



Inviato il: 10/3/2011,21:34

CITAZIONE (alenandi @ 10/3/2011, 20:48)
ciao...volevo chiedere a cosa serve il collettore

Ciao, ti riporto una descrizione squisitamente tecnica "il collettore rotante è un dispositivo elettro-meccanico che permette la trasmissione di potenza e segnali elettrici da una struttura statica ad un elemento rotante. Chiamati anche giunti rotanti o distributori rotanti o contatti striscianti, i collettori ad anelli possono essere usati in qualsiasi sistema elettro-meccanico che richieda rotazioni complete, intermittenti o continue, durante la trasmissione di potenza o dati". In parole povere serve per non far attorcigliare i cavi elettrici che dalla turbina scendono al quadro elettrico. faccine/smile.gif
SpitsFire




Modificato da SpitsFire - 10/3/2011, 22:17


---------------
IPSA SCIENTIA POTESTAS EST

 

jackdanielspa
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:26

Stato:



Inviato il: 11/3/2011,19:30

Ciao Spitsfire.

ti volevo chiedere, hai mica una foto dettagliata del cuscinetto che hai utilizzato?
non riesco a caprire che forma abbia questo tipo di "mozzo".

Grazie

 

SpitsFire

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:341

Stato:



Inviato il: 11/3/2011,20:57

CITAZIONE (jackdanielspa @ 11/3/2011, 19:30)
Ciao Spitsfire.

ti volevo chiedere, hai mica una foto dettagliata del cuscinetto che hai utilizzato?
non riesco a caprire che forma abbia questo tipo di "mozzo".

Grazie

Ciao ho utilizzato un semplice mozzo di una Fiat Panda

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/7/1/3/6/0/0/1299873300.jpg

SpitsFire



---------------
IPSA SCIENTIA POTESTAS EST

 

jackdanielspa
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:26

Stato:



Inviato il: 11/3/2011,21:41

Ottima soluzione, grazie per la celerità
adesso ho le idee piu chiare,
e come albero hai utilizzato quello suo originale con il terminale millerighe?
grazie ancora




Modificato da jackdanielspa - 11/3/2011, 22:00
 

alenandi
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:14

Stato:



Inviato il: 14/3/2011,16:04

ciao spitfire...leggo solo adesso la tua risposta...ma il collettore la parte tonda del collettore gira??in teoria i fili non dovrebbero aggrovigliarsi...

 

SpitsFire

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:341

Stato:



Inviato il: 14/3/2011,19:09

CITAZIONE (alenandi @ 14/3/2011, 16:04)
ciao spitfire...leggo solo adesso la tua risposta...ma il collettore la parte tonda del collettore gira??in teoria i fili non dovrebbero aggrovigliarsi...

Ciao alenandi, la parte "tonda" è fissa in cima al palo, mentre il gruppo con le spazzole, collegato all'uscita dell'alternatore, ci gira intorno.
SpitsFire



---------------
IPSA SCIENTIA POTESTAS EST

 

montotto
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:6

Stato:



Inviato il: 15/3/2011,15:15

Ciao, SpitsFire.
Grazie per i consigli preziosi!
Senti; sai dirmi il codice prodotto del filo di rame da 1,8mm che hai usato per le bobine? Cosi lo ordino uguale.
Un'altra cosa; quanto è venuta a pesare una bobina completa?
Di nuovo grazie!
Ciao.
Andrea

 
 InizioPagina
 

Pagine: (17)   1   2   3   4   5   6   7   [8]   9   10   11   12   13   14   15   16   17    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum