Se sei già registrato           oppure    

Orario: 22/05/2024 06:37:25  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Biocarburanti

Pagine: (4)   [1]   2   3   4    (Ultimo Msg)


Celle HHO
FinePagina

dega81
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:135

Stato:



Inviato il: 28/7/2011,12:02

Stimolato da una discussione precedente, e avendo la possibilità per lavoro di reperire materiali e conoscenze, ho deciso di provare a crearmi anche io una cella HHO.
Il primo prototipo che intendo realizzare è uno stack composto da 13 celle 2 positive e 2 negative intervallate di volta in volta da 3 celle neutre, secondo varie esperienze che ho raccolto in internet.
Come prima fase, in questi giorni di ferie, mi basta realizzare il prototipo e vedere come funziona. Successivamente però vorrei fare una cosa più mirata e meno casuale. Vorrei capire il rapporto fra la resa in gas e la distanza o la dimensione delle celle, l'elettrolita migliore, l'amperaggio ideale in base alle dimensioni... e chi più ne ha più ne metta!
Di tutte queste cose conosco poco o niente, se perciò qualcuno di voi potesse indicarmi dei testi o qualsiasi altra cosa che possa colmare le mie lacune ve ne sarei grato!
Saluti Dega

 

Dynoc
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:200

Stato:



Inviato il: 28/7/2011,22:23

Ciao Dega,

purtroppo i parametri sono tantissimi e non è possibile quindi che ci siano "testi" chiari, aggiornati e esplicativi!

bisogna purtroppo raccogliere, sperimentare e ... vedere! ma non a caso!
per esempio, a mio parere, 3 celle neutre sono "poche", ma dipende tutto dalla distanza, ed elettrolita.

-D-

 

dega81
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:135

Stato:



Inviato il: 1/8/2011,11:56

In che modo? Maggiore è la distanza, minore sono le celle neutre o il contrario?
Ti ringrazio

 

Dynoc
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:200

Stato:



Inviato il: 1/8/2011,12:22

Per farti capire,
si usano le celle neutre, in modo da "dividere" la tensione di 12 v (in realtà 12,5-14) delle batterie che solitamente si usano per questi exp, in più step.
Tenendo conto che il voltaggio di inizio elettrolisi mi pare sia sui 1,7v, in pratica 2v (per la caduta di tensione sugli elettrodi, resistenza superficiale). Quindi, se in una "cella" ci sono più di 2v, diciamo che tutto il voltaggio in "più" è perso e si tramuta in calore (oddio che schifo scrivere così approssimativamente, ma è per far capire).
Quindi, se hai 3 piastre neutre, hai 4 celle: 12/4=3 v.
Poi...appunto, più aumenta la distanza più aumenta la resistenza dell'acqua, quindi ci vuole più voltaggio.
Più elettrolita metti, più diminuisce la resistenza (fin a un certo punto), quindi meno volt.

-D-

 

dega81
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:135

Stato:



Inviato il: 1/8/2011,13:05

Ti ringrazio sei stato molto esaustivo. Di fatto, vedevo in rete, che molti ottenevano miglioramenti usando le celle neutre, ma non avevo chiaro il perchè. Ora lo so.
Ti sei fatto anche tu una cella artigianale?

 

Dynoc
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:200

Stato:



Inviato il: 1/8/2011,13:57

Si, e funziona bene,

anche se per diversi motivi non sono ancora riuscito a testarla per bene, ne come prestazioni a se stanti,
ne il funzionamento su un ICE.
-D-

 

dega81
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:135

Stato:



Inviato il: 2/8/2011,11:43

Molto bene, allora se non ti dispiace avrei qualche domandina da farti.
In rete ho visto che molti consigliano la soda (idrossido di sodio - NaOH) come elettrolita, lo hai adottato anche tu e in che percentuale? Se invece non lo hai usato, cosa metti come elettrolita?
Per la costruzione della tua cella, hai fatto tutto a spanne procedendo per tentativi, o certe soluzione le hai adottate dopo aver fatto dei caloli di verifica.
Grazie per il tuo contributo Dynoc

 

Dynoc
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:200

Stato:



Inviato il: 2/8/2011,11:48

Ho usato KOH in percentuale fra il 5-10 %
Per l'NaOH andrei anche al 15%.

Purtroppo invece che calcoli (che non ho fatto), ho letto e studiato molto, visto varie configurazioni, ecc...
non mi piacciono i tentativi, o meglio, mi piace farne pochi! faccine/wink.gif

-D-

 

dega81
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:135

Stato:



Inviato il: 3/8/2011,10:30

Perdona l'ignoranza, ma cosa hai studiato in particolare, se poi non hai fatto nessun calcolo? Potresti darmi qualche dritta per documentarmi meglio?
Ti rigrazio
Dega

 

Dynoc
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:200

Stato:



Inviato il: 3/8/2011,15:03

"Studiato" nel senso di cercato in giro che cosa viene fatto e che risultati si ottengono,
cmq,
diciamo che a livello teorico studiarsi bene la teoria di Faraday, e l'elettrochimica classica,
poi ti do 2 nomi: Meyer e Boyce.

-D-

 

dega81
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:135

Stato:



Inviato il: 8/8/2011,20:05

Ecco la mia prova, ho recuperato dei pezzetti di acciaio inossidbile, da 25mm X 25mm spessi 1mm e dell'allumina

http://host.presenze.com/thumb-64184.jpg

Li ho impilati inserendo di volta in volta tre neutri fra i poli positivi e negativi. L'allumina messa fra ugni pezzetto di acciaio mi aiuta a mantenere una distanza più o meno uniforme fra i pezzi senza creare contatto. Per legare il tutto ho usato delle banali fascette di plastica.

http://host.presenze.com/thumb-64190.jpg

Successivaente ho creato una struttura in plastica che contenga lo stack. La struttura è molto aderente con un flusso di acqua che nentra dal basso, forzato per gravità e costretto a passare proprio nell'allumina fra i vari interconnettori metallici.

http://host.presenze.com/thumb-64193.jpg

Come elettrolita ho usato KOH al 5% in peso.

Ieri ho montato il tutto e collegando un trasforatore da 12 volt, con mio gran piacere, dal foro posto sopra ho visto uscire idrogeno e ossigeno. Purtroppo per la fretta di collaudare ho inserito i tubi che collegavano la cella al serbatoio in modo approssimativo, e non ho inserito un beccuccio adeguato. Per questo dopo aver fatto scoppiare un po' di gas con l'accendino ho smontato tutto. Oggi ho rifatto le giunture per bene e appena saranno asciutte comincerò i primi test! Secondo voi come posso verificare la resa e la quantità di gas prodotta realmente da questa cella?

 

qqcreafis

Avatar
PetaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:10029

Stato:



Inviato il: 8/8/2011,20:37

se usate KOH o NaOH si forma idrogeno e ossigeno, se rimangono mescolati formano una miscela estremamente esplosiva! quindi state attenti



---------------
ODE AD UNO STUDENTE MERITEVOLE (Sermone)
Allora Xyz è stato bravo! noi dobbiamo riconoscere che è stato molto bravo, bisogna dirlo !
In un mondo dove tutto SEMBRA uguale a tutto.
In un mondo dove chi abbruttisce la dignità dell’intelligenza umana si arroga meriti.
In un mondo in cui si dice che i giovani non hanno speranza perché “tanto non troveranno lavoro” perché tanto non “non avranno la pensione”.
Xyz è stato bravo! ha capito tutto, ha fatto un compito perfetto.
Xyz ci da una SPERANZA.
Xyz non ha seguito le falsità che ci circondano.
Xyz si è impegnato ed è riuscito nel suo intento.

 

dega81
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:135

Stato:



Inviato il: 9/8/2011,09:23

Grazie del consiglio, ma ho costruito una cella HHO apposta per avere ossigeno e idrogeno! E poi li avrei ottenuti lo stesso anche senza KOH o NaOH, solo che cosi si ottengono prima.
Dega

 

dega81
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:135

Stato:



Inviato il: 10/8/2011,09:50

Ecco una foto della cella collegata al serbatoio dell'acqua. Come si vede dalla bottiglia parte un tubo che alimenta la cella da sotto, qui avviene l'elettrolisi con la formazione di idrogeno e ossigeno che escono spontaneamente dal beccuccio posto in alto. Come alimentazione ho usato un trasformatore da 12v e 500 mA. Nella foto non si vede ma all'interno del tubicino si vede benissimo il gas che gorgoglia, anche se accendendo l'estremità in acciaio del beccucio non sono riuscito a mantenere una fiamma costante.

http://host.presenze.com/thumb-64749.jpg

Ci ho giocherellato per più di mezz'ora e ho visto che per il momento la soluzione di acqua e KOH all'interno è rimasta limpida. Al termine delle prove la cella era tiepida ma non scottava, mentre il trasformatore che avevo staccato per l'eccessivo riscaldamento poi non è più andato... faccine/sad.gif
Per quale motivo ho surriscaldato cosi tanto il trasformatore? Che soluzioni posso adottare per evitare di bruciarne un'altro?


 

the redbaron
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:82

Stato:



Inviato il: 25/10/2011,19:54


Sarei interessato a fare una cella HHO per cannello di saldatura,
di almeno 500W

visto la pericolosità non è meglio generare i gas separatamente, tipo Voltametro di Hoffman, o ci sono problemi causa la distanza degli elettrodi???

grazie e saluti

 
 InizioPagina
 

Pagine: (4)   [1]   2   3   4    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum