Se sei già registrato           oppure    

Orario: 14/06/2024 18:06:07  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Idroelettrico Idraulica

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (7)   1   2   [3]   4   5   6   7    (Ultimo Msg)


Repertorio di idraulica, Prodotti e materiali in uso in un impianto di riscaldamento.
FinePagina

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10299

Stato:



Inviato il: 02/05/2015 22:45:48

Ora i componenti il nostro impianto dovremmo averli illustrati tutti (salvo qualche dimenticanza, nel caso provvederò), mancano solo i termosifoni, caldaia, puffer e boiler.
I termosifoni sono una componente che tutti conoscono, sono fatti in lamiera stampata, in alluminio ed in ghisa, la gamma è talmente vasta che a chi servirebbero, probabilmente la illustrerebbe molto meglio un comune venditore del settore, pertanto evito l'esposizione dei vari prodotti.
Voglio però illustrare delle valvole dei termo, che possono essere normali valvole che aprono e chiudono, oppure quelle termostatiche.
Le valvole termostatiche: da non moltissimi anni sul mercato hanno rivoluzionato il sistema idraulico di certi impianti, una volta si dividevano gli impianti a zone, però oggi le zone con l'impiego delle valvole termostatiche possono essere implementate, nel senso che si può variare la temperatura in ogni camera.
Inoltre volendo, si possono eliminare le varie zone, risparmiando su impianto ed elettro-valvole limitando l'impianto ad una sola zona controllata da un termostato unico, installando su ogni termo una valvola termostatica, risparmiando anche sui consumi, oltre che sull'impianto.
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/E/3_5.jpghttp://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/E/untitled_6.pnghttp://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/E/66_1.png



---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10299

Stato:



Inviato il: 10/05/2015 00:08:51

Continuando la nostra virtuale installazione di una caldaia, ora bisogna pensare ai componenti importanti dell'impianto, ora tocca ai termosifoni, nell'economia di un impianto sono molto importanti e la prima cosa da fare è dimensionarli, come:
cominciamo col definire la zona climatica in cui siamo;
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/E/zone%20climatiche_1.gif
Ipotizziamo la zona F, al nord, il coefficiente da applicare è di 40 kcalorie, fossimo al sud si applicheranno 30 kcalorie.
Ora misuriamo tutte le camere della nostra casa e abbiamo i metri quadri che moltiplicheremo per l'altezza dei soffitti, ottenendo i metri cubi della nostra casa.
Esempio: 100 metri quadri x 2,70 alt. soffitto= 270 metri cubi.
moltiplicheremo i metri cubi 270 x 40 kcalorie, che sono il coefficiente per la zona F, otterremo 10800 kcalorie.
Però sia i termosifoni, che la caldaia vengono dimensionati in watt, pertanto noi dovremo trasformare le nostre kcalorie in watt:
1 kcaloria=1,163 watt.
La nostra ipotetica casa ha bisogno di 10800 kcalorie che saranno 12560,4 watt, che tradotti in kw saranno 12,56.
In questo modo abbiamo fatto il conto dei kw che servono per dimensionare la caldaia o termostufa, ed il conto degli elementi che compongono i termosifoni che serviranno per il nostro impianto.
Il conto va fatto camera per camera, siccome un elemento di un termosifone fornisce un certo numero di watt (il costruttore dei termo dichiara la potenza per elemento)basterà fare il conto dei watt per camera e sapremo quanti elementi servono in quella camera.
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/E/scheda-15-66.jpg
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/E/termosifoni-in-acciaio.jpg



---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10299

Stato:



Inviato il: 10/05/2015 00:47:08

Ora archiviato il dimensionamento per i termo, dovremo pensare alla caldaia, l'esempio di dimensionamento dei termo è 12,56 kw, a noi servirà una caldaia che ci fornisca la potenza di quei kw forniti all'acqua dell'impianto, ciò vuol dire scegliere una caldaia di almeno 14-15 kw, in quanto mediamente un paio di kw vengono dispersi dal mantello della caldaia nell'ambiente dove sarà ubicata.
Nelle caldaie i costruttori dichiarano il valore (netto) in kw destinato all'acqua dell'impianto, ed il valore lordo il nominale che in genere sono 2 kw in più della potenza all'acqua, dipende dalla dispersione della caldaia, pertanto scegliete una caldaia che abbia poca dispersione di calore nell'ambiente, mentre se si installa una idrostufa, sicuramente in una stanza va bene il valore nominale, in quanto la dispersione di calore viene conteggiata insieme alla potenza all'acqua, perché viene dispersa nell'ambiente che comunque dovrebbe essere riscaldato.
Una caldaia dovrebbe avere sempre un rendimento minimo almeno del 92%, alcune raggiungono anche il 94%.
Avere uno spessore dell'acciaio nel vano combustione e del corpo del mantello di almeno 5mm, questo serve non tanto al rendimento, quanto alla durata.
Deve avere incorporati tutti i sistemi e componenti per la sicurezza sua e dell'impianto.
Se si parla di una caldaia a pellet, sarebbe opportuno magari scegliere un onnivora che possa bruciare oltre al pellet, nocciolino di olive, gusci triti di qualsiasi genere, mais misto al pellet, visto che sicuramente il solo mais genera clinker, compromettendo il buon funzionamento di qualsivoglia caldaia; oppure che possa bruciare anche il cippato, insomma data la continua ascesa dei prezzi del pellet (aiutata dall'attuale governo del paese, leggi aumento IVA)sarebbe opportuno cautelarsi in modo da avere a disposizione più combustibili alternativi al pellet.



Immagine Allegata: _DSC0210.JPG
 
ForumEA/E/_DSC0210.JPG



---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10299

Stato:



Inviato il: 10/05/2015 00:56:38

Inoltre prima dell'acquisto di una caldaia bisogna sincerarsi di avere il CAT (centro assistenza tecnica) in zona.
Ricordate che il 90% di termostufe e caldaie che hanno problemi di funzionamento da nuove, è solo perché non sono stati rispettati i criteri e le norme di installazione.
Vediamo ad esempio le regole per l'installazione della canna fumaria, componente primario per il funzionamento e l'ottimale combustione della caldaia.
Lo scarico dei fumi della combustione, prodotti durante il funzionamento della caldaia, può avvenire esclusivamente mediante canna fumaria autonoma, non è possibile, quindi, evacuare i fumi con un sistema fumario multiplo.
Inoltre non è possibile evacuare i fumi con scarichi diretti a parete.
Lo scarico dei fumi avviene dal retro della caldaia e dovrà essere collegato ad una canna fumaria, con scarico oltre il tetto.
Se la canna fumaria è esterna deve essere sempre in doppia parete, mentre il canale da fumo interno deve essere a tenuta stagna.
Se la canna fumaria è in muratura, deve essere intubata con tubo in acciaio inox.
Canale da fumo, raccordo fumario:
il canale da fumo (il tubo di collegamento alla canna fumaria deve:
avere sezione costante.
essere realizzato in acciaio inox, oppure con materiale incombustibile idoneo a resistere ai prodotti della combustione ed alle condense.
Non sono ammessi tubi corrugati flessibili.
Deve essere installato in modo da garantire una tenuta stagna ai fumi.
Inoltre i canali da fumo non devono attraversare locali nei quali è vietata l'installazione di apparecchi a combustione.
Inoltre bisogna rispettare le ulteriori indicazioni:
è vietato l'impiego di elementi in contropendenza.
non utilizzare curve con cambio di direzione di 90°, ma esclusivamente a 45°, per ogni curva installata aumentare di un diametro il canale da fumo.
Non sono ammessi tratti orizzontali.
è necessario realizzare aperture di ispezione per consentire la pulizia;
nell'attraversamento di muri o solai, bisogna interporre una protezione metallica opportunamente isolata.

LA CANNA FUMARIA
La canna fumaria vera e propria deve:
avere sezione costante ed essere disposta verticalmente con andamento rettilineo, non sono ammesse curve o cambi di direzione.
Essere coibentata, ad es. acciaio inox doppia parete con isolante interposto, oppure con materiale incombustibile idoneo a reistere ai prodotti della combustione ed alle condense.
Non sono ammessi tubi corrugati flessibili.
E deve essere installata in modo da garantire una tenuta stagna ai fumi.
Inoltre (se interna) non deve attraversare locali ove sia vietata l'installazione di apparecchi a combustione.
La canna fumaria inoltre deve:
garantire un tiraggio minimo dai 6 ai 18 PA, non tassativo ma a seconda del modello di caldaia.
Deve resistere ad almeno alla temperatura di 350°.
Resistere alle condense acide.
Essere dotata di apposito comignolo privo di griglie.
In base alla canna fumaria e del canale da fumo, è indispensabile inserire un elemento con porta d'ispezione, oppure un raccordo a T con tappo di ispezione, per consentire la raccolta di cenere e condense.
Per finire si raccomanda la pulizia annuale della canna fumaria.



http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/E/IMG_0631.JPGhttp://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/E/IMG_0632_2.JPG
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/E/foto%20invernali%20vicino%20casa_32.jpg



Modificato da Roero - 11/05/2015, 01:55:20


---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10299

Stato:



Inviato il: 11/05/2015 01:57:02

Questa è la parte in doppia parete esterna:



Immagine Allegata: foto invernali vicino casa_31.jpg
 
ForumEA/E/foto invernali vicino casa_31_1.jpg



---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10299

Stato:



Inviato il: 12/05/2015 01:41:00

Finito il discorso sulla caldaia e canna fumaria, passerei al puffer, però visto che del puffer ho messo due thread da non molto tempo, metto i 2 link di riferimento, così potete vedere le discussioni:
LINK
LINK
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/E/_DSC0194_5.JPG



---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

teto87

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:554

Stato:



Inviato il: 13/05/2015 00:44:49

CITAZIONE (Roero, 12/05/2015 01:41:00 ) Discussione.php?212596&2#MSG33

Il gruppo di riempimento automatico:
è un dispositivo composto da un riduttore di pressione a sede compensata, un filtro in entrata, un rubinetto di intercettazione ed una valvola di ritegno, nonché del relativo manometro che segnala la pressione nell'impianto.
Va installato sulla tubazione d'ingresso dell’acqua negli impianti di riscaldamento a circuito chiuso e la sua funzione principale è quella di mantenere stabile la pressione dell’impianto, ad un valore impostato, provvedendo automaticamente al reintegro dell’acqua mancante.
Va regolato a 1,2 bar su impianti medio piccoli che montano la valvola di sicurezza da 3 Bar.


Ma se si verificasse une perdita nel circuito?Mi ritrovò una piscina in casa?

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10299

Stato:



Inviato il: 13/05/2015 00:52:52

Se la perdita è significativa, sicuramente si, ma le perdite si vedono subito al momento che si mette in pressione l'impianto, mai visto rompersi un tubo, a meno che non ci siano sull'impianto componenti a rischio, tipo flessibili particolari, che di norma io non installo mai.
Comunque per sicurezza io ho la valvola a sfera prima del gruppo riempimento, non a caso, chiusa, guarda la foto.



---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

Dajashet

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:441

Stato:



Inviato il: 14/05/2015 00:11:11

Ciao, spero che non vi dà fastidio se chiedo un altra volta il parere della mia canna fumaria, ( perché non mi ricordo dove l'ho fatto), http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/E/image_24.jpg

Qui c'è lo scarico dalla caldaia, tramite un tubo da 80mm, alla canna fumaria da 200mm, http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/E/image_25.jpg
questa si trova al interno della casa, tutta bella dritta per circa 8-9 m,tranne questa http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/E/image_26.jpg
che si trova fuori



Immagine Allegata: image.jpg
 
ForumEA/E/image_27.jpg



---------------
Il nostro signore ci ha dattò tutto, basta sapere raccogliere

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10299

Stato:



Inviato il: 14/05/2015 01:18:46

Il libretto d'uso della caldaia richiede il tubo da 80mm.
Dopo il canale da fumo, che è il tratto che dalla caldaia va alla canna fumaria, dato che la tua caldaia non è piccolissima, nel caso la tua canna fumaria fosse in laterizio, inserirei un tubo da almeno 120mm in acciaio inox.
Inoltre il comignolo non è di quelli a norna, le feritorie nel tempo tenderanno a tapparsi, nella mia caldaia quei tipi di comignoli in refrattario componibile li vieta espressamente, puoi fare un comignolo normale dove sfoga dentro la canna fumaria o metti un comignolo a botte antivento.



---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10299

Stato:



Inviato il: 14/05/2015 01:22:28

Questa discussione vedrò di spostarla nella sezione canne fumarie appena posso.



---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

lasalute

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7665

Stato:



Inviato il: 14/05/2015 08:00:38

Ma la canna fumaria è intubata? Non c'è il T nel canale da fumo? Il tubo nero è certificato?



---------------
L'impianto ha il centro stella spostato illegalmente e quindi soggetto a sanzione amministrativa a basso cosɸ

 

Dajashet

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:441

Stato:



Inviato il: 14/05/2015 12:13:10

X Roero, libretto d'uso fino a 5m lo richiede da 80 mm, e fino a 10m da 130mm,ma non specifica sè si allancia in una canna fumaria,
il comignolo non mi piace neanche a me, quindi verrà cambiato, ma quello tuo è coperto sopra che non enta la pioggia

X La salute, no la canna non è intubata, è come si vede nella foto sopra, il canale da fumo ( se la chiami quell tubo nero) non cè nessun T,è 1,5 m circa in due pezzi ed finisce li dove si allacia in canna fumaria (come in foto)



---------------
Il nostro signore ci ha dattò tutto, basta sapere raccogliere

 

lasalute

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7665

Stato:



Inviato il: 14/05/2015 12:24:34

Va intubata la canna fumaria (e anche isolata) e sistemato il canale da fumo.



---------------
L'impianto ha il centro stella spostato illegalmente e quindi soggetto a sanzione amministrativa a basso cosɸ

 

Dajashet

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:441

Stato:



Inviato il: 14/05/2015 13:18:45

Dici che dovrrei infilare dall alto un altro tubo isolato,
l'interno della canna è 200mm, allora si pùo infilare tubo da 130mm con 30mm di isolante,

oppure (visto l'alteza della canna) da 150mm con 20-25mm di isolante, cosa preferisci

canale da fumo cosa sistemare li



---------------
Il nostro signore ci ha dattò tutto, basta sapere raccogliere

 
 InizioPagina
 

Pagine: (7)   1   2   [3]   4   5   6   7    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum