Se sei già registrato           oppure    

Orario: 16/08/2022 02:34:29  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Accumulatori

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (5)   [1]   2   3   4   5    (Ultimo Msg)


Livellamento tensione batteria AGM/GEL
FinePagina

Il_Salentino
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:919

Stato:



Inviato il: 16/02/2017 17:13:36

Avendo sostituito 20 batterie AGM/GEL dal mio impianto, oggi ho provveduto a controllare la validità delle stesse utilizzando il BC Battery Tester ed ho constatato che 17 sono ancora efficienti, ma tutte hanno una tensione diversa. Attualmente sono in carica tutte accoppiate a 24V e collegate a 2 pannelli FV da 230Wp 29,7 V 8,7A. Alle stesse ho collegato ogni 4 batterie 1 desolfatore. Chiedo agli esperti del forum: premessso che le batterie sono tutte da 100Ah 12V, esiste un metodo per unificare la tensione? se si, come ed in che modo?. Grazie anticipate a chi volesse darmi qualche consiglio. Ciao Franco



---------------
1 inverter PIP 5048MST + 12 pannelli TIANWEI 230Wp + 18 pannelli amorfi da 75Wp + 28 pacchi da 200 celle 18650 litio 600Ah
1 inverter PIP 5048MSD + 3 pannelli junko 255 Wp + 3 pannelli Tianwhei 230 Wp + 12 batterie 4 V 200 Ah
1 generatore eolico da 1000W autocostruito.
Boiler Ariston 150l

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5632

Stato:



Inviato il: 16/02/2017 19:39:15

Premetto che non sono un esperto ma ho fatto un sacco di test in un anno di sperimentazioni su batterie Plantè a 12 volt e l' unico modo per allineare tutte le batterie o tutte le celle è collegarle in parallelo.
Collegandole in serie difficilmente riesci ad allinearle perfettamente ... se poi accoppi in parallelo altre batterie collegate in serie sarà ancora più difficile tenerle allineate.
Il collegamento parallelo unifica tutte le tensioni alla batteria più debole o con tensione di riposo più bassa.
Ma non pensare di mettere 20 batterie da 12 volt tutte in parallelo ... se ce ne sta una con dei problemi rischi di farla esplodere.
Consiglio un massimo di 5 batterie in parallelo se sono nuove di zecca e che siano tutte già cariche.
Se sono usate puoi metterne in parallelo non più di 3 batterie.
Tutte queste batterie però, una volta caricate singolarmente, devono essere messe a riposo almeno per 24 ore.
Fatto questo controlli le tensioni delle batterie che dovrebbero essere tra 12,80 volt e i 13,00 volt.
Una alla volta la colleghi in parallelo ... aspetti qualche minuto dopo averle collegate in parallelo e senti se rimangono fredde e se ve ne una che si scalda.
Se è tutto regolare ne colleghi un' altra e vai avanti così sino a quando nei hai collegate 5 in parallelo.
A questo punto, se nessuna batteria si scalda, la metti in carica con un carica batterie con una buona dose di ampere ... se è un carica batterie piccolo dovrai aspettare più tempo per farle arrivare al massimo di carica.
Fai una carica di equalizzazione.
Una volta fatta tutta sta prassi e che hai almeno fatto 24 ore di riposo per ogni batteria ne controlli le tensioni.
Dovrai poi giocare sugli accoppiamenti delle batterie che hanno la stessa tensione o più vicino possibile.
Una volta fatte le coppie le colleghi in parallelo e ricordati che tutte le batterie accoppiate in parallelo si allineano sulla coppia di batterie che hanno la tensione più bassa.
Saranno un po' meno performanti ma avranno una tensione più simile possibile.

 

Il_Salentino
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:919

Stato:



Inviato il: 16/02/2017 20:15:51

Ti ringrazio ITA815 per le informazioni; ma a tutt'oggi non riesco a stabilire la differenza tra il collegamento in parallelo ed in serie. Poichè sono da 12 V ed i pannelli sono da 29,7V, io le ho accoppiate unendo il positivo ed il negativo di 2 batterie formando 24V e le restanti unendo i positivi ed i negativi delle coppie di 2. Per meglio farmi capire allego foto. Seguirò i tuoi consigli sperando di riuscire ad allinearle. Ti terrò informato, magari prendendo appunti sugli sviluppi. Ciao e grazie ancora.



Immagine Allegata: IMG_20170216_200410.jpg
 
ForumEA/P/IMG_20170216_200410.jpg



---------------
1 inverter PIP 5048MST + 12 pannelli TIANWEI 230Wp + 18 pannelli amorfi da 75Wp + 28 pacchi da 200 celle 18650 litio 600Ah
1 inverter PIP 5048MSD + 3 pannelli junko 255 Wp + 3 pannelli Tianwhei 230 Wp + 12 batterie 4 V 200 Ah
1 generatore eolico da 1000W autocostruito.
Boiler Ariston 150l

 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3680

Stato:



Inviato il: 16/02/2017 20:32:09

Io direi che il banco batterie è costituito da 5 rami in parallelo fra di loro,ciascun ramo è costituito da 2 batterie da 12v in serie fra di loro. è una combinazione di serie -parallelo.
potevi ottenere lo stesso risultato collegando in parallelo 5 batterie
e mettervi in serie altre 5 batterie in parallelo.
quale dei 2 collegamenti è meglio non saprei dire.
forse quello che hai fatto tu.

 

Il_Salentino
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:919

Stato:



Inviato il: 16/02/2017 22:22:50

CITAZIONE (inventoreinerba, 16/02/2017 20:32:09 ) Discussione.php?214458&1#MSG3

Io direi che il banco batterie è costituito da 5 rami in parallelo fra di loro,ciascun ramo è costituito da 2 batterie da 12v in serie fra di loro. è una combinazione di serie -parallelo.
potevi ottenere lo stesso risultato collegando in parallelo 5 batterie
e mettervi in serie altre 5 batterie in parallelo.
quale dei 2 collegamenti è meglio non saprei dire.
forse quello che hai fatto tu.

Si inventoreinerba sono collegate bene, ma quando si caricano hanno tensioni differenti; ho collegato come si vede dalla foto anche un desolfatore ogni 4 batterie e controllando la tensione dal desolfatore, quando sono in carica con i pannelli, trovo al primo banco 28,0, al secondo 27,5 ed al terzo 27,4; la sera quando non c'è sole ed i pannelli non caricano le batterie, trovo al primo banco 25.4, al secondo 24,8 ed al terzo 24,9. Per il momento non avendo molto spazio ho collegato soltanto 12 batterie. Farò turnii di carica e riposo per vedere se si stabilizzano le tensioni come consigliato da ITA815



---------------
1 inverter PIP 5048MST + 12 pannelli TIANWEI 230Wp + 18 pannelli amorfi da 75Wp + 28 pacchi da 200 celle 18650 litio 600Ah
1 inverter PIP 5048MSD + 3 pannelli junko 255 Wp + 3 pannelli Tianwhei 230 Wp + 12 batterie 4 V 200 Ah
1 generatore eolico da 1000W autocostruito.
Boiler Ariston 150l

 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3680

Stato:



Inviato il: 17/02/2017 09:30:26

tu hai 5 rami alla stessa tensione (circa 24v).
ogni ramo è composto da 12 elementi da 2v circa.
se il ramo era composto da una batteria unica da 24v,tu non potevi
misurare tensioni diverse e non ti saresti preoccupato.ma in effetti non cambiava nulla. In un ramo di 12 elementi può esserci un elemento più usurato degli altri e con capacità inferiore.
il problema è che verso la fine della scarica questo elemento va a 0v
mentre gli altri sono ancora a 2v e quindi si danneggia in modo definitivo.
Quindi,in caso di elementi in serie (si chiama batteria) non è importante che tutti gli elementi siano alla stessa tensione,ma è importante non continuare la scarica quando un elemento è a tensione inferiore a1,5v .Se tu avessi tanti elementi da 2v potresti eliminare l'elemento difettoso, se invece hai una batteria da 12v devi eliminare
la batteria quando c'è un elemento difettoso.
Poiché la batteria non ha i terminali per controllare la tensione dei
singoli elementi puoi controllare lo stato degli elementi col densimetro.
se una batteria da 12v ha un elemento guasto devi eliminare la batteria.

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5632

Stato:



Inviato il: 17/02/2017 10:52:10

I consigli di inventore sono tutti giusti.
Quando si tratta di batterie da 12 volt il problema è che si rischia di mandare a zero una cella da 2 volt in fase di scarica profonda e non puoi sapere quale sia.
Anche il discorso di fare 2 gruppi di 5 batterie collegate in parallelo e alla fine li metti in serie con un unico cavetto è un discorso valido perché hai meno problemi di allineamento di tensione ma è più pericolo in caso di guasto di una batteria.
Comunque il tutto si risolve inserendo un fusibile di sicurezza su ogni batteria da 12 volt.
Il collegamento in serie di gruppi di batterie collegate in parallelo però deve essere di tipo incrociato per evitare problemi di carica e scarica non uniformi ... poi metto uno schemino di collegamento.
Se hai dei dubbi su una batteria e vuoi fargli un test completo ti scriverò un testo di come si riesce a capire se una batteria è valida, recuperabile o da sostituire.

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5632

Stato:



Inviato il: 17/02/2017 11:25:27

Ecco lo schema di collegamento delle tue batterie se vuoi fare il parallelo.
La linea verde sarebbe il cavetto che collega in serie i 2 gruppi di batterie collegate in parallelo.



Immagine Allegata: Schema parallelo-serie 24 volt.jpg
 
ForumEA/P/Schema parallelo-serie 24 volt.jpg

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5632

Stato:



Inviato il: 17/02/2017 12:35:36

Questo è lo schema se devi collegare 20 batterie a 24 volt formate da 2 gruppi dello schema precedente.



Immagine Allegata: Schema parallelo-serie 24 volt 2.jpg
 
ForumEA/P/Schema parallelo-serie 24 volt 2.jpg

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5632

Stato:



Inviato il: 17/02/2017 13:50:56

Passiamo al test sulla batteria.
Per la capacità di accumulo il test è semplice.
Generalmente una batteria da 100 Ah se la scarichi con una lampadina auto da 60 watt (generalmente è una lampadina di autovettura chiamata "mezza luce") hai una autonomia di 20 ore ... in quanto 60 watt a 12 volt corrisponde a 5 ampere di assorbimento e se la batteria è da 100 Ah su una batteria nuova ci mette 20 ore (scarica C20) ad arrivare a 11,00 volt.
Per cui basta cronometrare la scarica e vedere quanto tempo ci mette a scaricarsi da carica sino ad arrivare a 11,00.
Se dopo 10 ore di scarica sei già a 11,00 volt vuol dire che la tua batteria ha una autonomia del 50% rispetto a quando era nuova.
A questo punto se la batteria non sta nei tempi di scarica bisogna capire il perché.
Il primo test da fare è vedere se hai una cella, o più celle, con dei problemi.
Una volta che sei arrivato a 11,00 volt prosegui con la scarica e osservi come scende di tensione.
Se la batteria da 11,00 volt la scarichi sino a 6,00 volt e la discesa è costante senza mai fermarsi nella sua scarica su tensioni intermedie tra gli 11,00 volt e i 6,00 volt vuol dire che le celle, in linea di massima, sono ancora allineate con la tensione.
Se invece la batteria la scarichi al di sotto degli 11,00 volt e prima di arrivare a 6,00 volt ferma la sua discesa, ad esempio, a 9,50 volt vuol dire che hai una cella a zero volt ... le altre celle sono ancora parzialmente cariche.
Se si ferma, per esempio, a 9,50 volt e ci rimane per pochi minuti, mettiamo 30 minuti, e poi riprende a scendere regolarmente sino a 6,00 volt vuol dire che hai solo una cella con dei problemi.
Se invece si sofferma su varie tensioni prima di arrivare a 6,00 volt vuol dire che hai più celle che non sono allineate con le loro tensioni.
Ma sino a quando i tempi di arresto di caduta di tensione tra le varie celle è di pochi minuti, circa mezz' ora, non ci sono grossi problemi a prima vista ... se invece la tensione della batteria si sofferma per un' ora o più sui 9,50 volt, o giù di li, allora la cosa è più grave.

Fine prima parte del messaggio.



Modificato da ITA815 - 17/02/2017, 14:21:43
 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5632

Stato:



Inviato il: 17/02/2017 14:12:01

Seconda parte del messaggio.

Indistintamente dalle problematiche che le celle posso avere, o non avere, la prassi più semplice per vedere se si può ripristinare la batteria a causa di una eventuale solfatazione è la medesima.
Prendi un carica batterie di quelli non elettronici se non hanno la funzione di equalizzazione e rimetti in carica la batteria portandola a 15,00 volt se è una batteria AGM ... se la batteria è ad acido libero porta la ricarica a 15,50 volt.
Se hai modo di mantenere queste tensioni per una oretta sarebbe meglio sennò fa lo stesso ... poi abbassi la tensione di carica facendo in modo che la tensione stazioni tra i 13,30 e i 13,70 volt e la devi lasciare su questa tensione per una settimana con un desolfatatore collegato sulla batteria.
Passata la settimana la ricarichi sempre con tensione di equalizzazione e poi la metti in scarica con la lampadina.
Se la ricarica ti fa aumentare l' accumulo e ti riporta la batteria ad un accumulo vicino ai tempi di una batteria nuova sei apposto ... la puoi rimettere sotto fotovoltaico.
Se l' aumento di accumulo è poco significativo puoi ripetere l' intera operazione ... se al secondo tentativo aumenta ancora ma è aumentato di poco ripeti l' operazione ... ma se l' accumulo rimane più o meno uguale vuol dire che di più non puoi ottenere.
Una volta fatti i test di accumulo controllate le se celle sono abbastanza allineate ... basta continuare la scarica sino ad arrivare a 6,00 volt e vedere se la discesa è lineare senza stop intermedi.
Se dopo il trattamento le celle non migliorano o addirittura peggiorano nelle prestazioni non ci sta più nulla da fare ... non è solo un problema di solfatazione e la batteria è da sostituire.

Fine messaggio.

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5632

Stato:



Inviato il: 17/02/2017 14:32:48

Se hai più batterie da testare le puoi collegare in parallelo in fase di carica di equalizzazione e in fase di mantenimento con il desolfatatore collegato ma il test di scarica e il controllo delle celle lo devi fare singolarmente su ogni batteria.

 

Il_Salentino
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:919

Stato:



Inviato il: 17/02/2017 14:55:25

Ita815 io non avendo la pazienza per fare tutte quelle operazioni sulle batterie, ho acquistato uno strumento che mi dice se la batteria può essere utilizzata o deve essere sostituita e con questa apparecchiatura ho controllato le 20 batterie e soltanto per 3 di esse mi segnala di rticaricare e ripetere il test. Oggi essendo una bella giornata ho provveduto a collegare i pannelli non all'inizio del banco, ma al centro per controllare se la maggiore tensione alle prime batterie era dovuto al fatto che erano le prime a ricevere la carica. Ti farò sapere degli sviluppi. Ciao Allego foto dello strumento



Immagine Allegata: IMG_20170217_144700.jpg
 
ForumEA/P/IMG_20170217_144700.jpg



---------------
1 inverter PIP 5048MST + 12 pannelli TIANWEI 230Wp + 18 pannelli amorfi da 75Wp + 28 pacchi da 200 celle 18650 litio 600Ah
1 inverter PIP 5048MSD + 3 pannelli junko 255 Wp + 3 pannelli Tianwhei 230 Wp + 12 batterie 4 V 200 Ah
1 generatore eolico da 1000W autocostruito.
Boiler Ariston 150l

 

Il_Salentino
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:919

Stato:



Inviato il: 17/02/2017 15:13:10

@inventore
Ho comprato il densimetro, ma per le batterie al piombo, voglio controllare la densità, ma queste sono tutte AGM/GEL e con il densimetro non posso fare nulla. Ho letto sul Forum che si può aggiungere acqua distillata ed io ho iniettato con una siringa, togliendo i tappini, 5 cl. di acqua e su quelle difettose, proverò ad aggiungere l'acqua presa dalle batterie al piombo dismesse. Ho letto che può riprendere le batterie AGM/GEL poichè contiene anche acido solforico.



---------------
1 inverter PIP 5048MST + 12 pannelli TIANWEI 230Wp + 18 pannelli amorfi da 75Wp + 28 pacchi da 200 celle 18650 litio 600Ah
1 inverter PIP 5048MSD + 3 pannelli junko 255 Wp + 3 pannelli Tianwhei 230 Wp + 12 batterie 4 V 200 Ah
1 generatore eolico da 1000W autocostruito.
Boiler Ariston 150l

 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3680

Stato:



Inviato il: 17/02/2017 16:35:24

non avevo visto che le batterie erano gel o acido libero.
lo strumento per provare le batterie non lo conosco, ma mi sembra una buona idea, e se dopo aver caricato la batteria ti dice che la batteria è bad , sarà senz'altro bad.
per il fatto che " una batteria riceve prima la corrente" ti posso assicurare che metterla prima o dopo non cambia nulla perché nel collegamento in serie la stessa corrente attraversa tutte le batterie.

 
 InizioPagina
 

Pagine: (5)   [1]   2   3   4   5    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum