Se sei già registrato           oppure    

Orario: 23/05/2022 12:58:52  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Elettrodomestici

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (9)   1   2   3   [4]   5   6   7   8   9    (Ultimo Msg)


Avviare manualmente ventola di uno split di climatizzatore
FinePagina

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5630

Stato:



Inviato il: 02/05/2018 14:22:52

Da quello che scrivono è un po' un giocattolo quel variatore.
Vi è qualcosa di più valido in commercio ?
Ad esempio ... un variatore luci, che generalmente si installa negli impianti elettrici di casa, può andare bene lo stesso ?
Oppure per un motore serve altro tipo di variatore ?
Ha un nome specifico un variatore per motori elettrici a corrente alternata ?

 

AlessandroT

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4374

Stato:



Inviato il: 02/05/2018 23:41:54

Ciao ita quel regolatore che ti ha messo raunarde va bene tanto è un piccolo motore ma se vuoi puoi usare uno di questo, certo evita di collegarlo direttamente alla 220 perché dal condensatore che monta non è fatto per sopportare queste tensioni ma circa 170 volt infatti a 220 volt dovrebbe girare un po' troppo veloce , quando monti il regolatore di velocità controllati col tester l uscita sotto carico e non la fare andare oltre i 170 volt.



Immagine Allegata: Screenshot_2018-05-02-23-35-05.png
 
ForumEA/S/Screenshot_2018-05-02-23-35-05.png



---------------
6 poly 250w. Bella stagione 4 sotto inverter pip 3024 e 2 sotto boiler 24v, inverno tutti sotto inverter. 12 batterie epzs 180ah con densità acido abbassata da 1,28 a 1,24

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5630

Stato:



Inviato il: 03/05/2018 00:02:50

Ma cos' è ... col telecomando ?

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5630

Stato:



Inviato il: 03/05/2018 01:14:57

Scusate ... ho appena letto che la gran parte di variatori di giri motore non sono validi per variare la velocità a motori ad induzione con il condensatore di spunto.
Comunque mi sono preso giù il numero di telefono di una ditta italiana che fa i variatori di velocità per motori e vediamo cosa mi dicono.

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5630

Stato:



Inviato il: 03/05/2018 02:01:19

Altra cosa.
Ho guardato bene, con una lente di ingrandimento, dove vanno a finire gli altri 3 fili del motore della ventola dello split.
Ad 1 filo, sullo zoccolo di collegamento dei 3 fili, vi è scritto +5V ... ad un' altro filo vi è scritto GND ... e questi 2 fili sono quelli esterni guardando lo spinotto che si innesta nello zoccolo saldato sul circuito stampato.
Il terzo filo, quello centrale, è collegato ad un piccolo condensatore il quale va su una pista dove si trova una resistenza e dopo la resistenza la pista prosegue sino ad arrivare ad un IC1 grosso e quadrato ... ha 17 piedini per facciata.
Sapendo a questo punto che a 2 di questi 3 fili aggiuntivi del motore della ventola dello split ci va una alimentazione continua di 5 volt ... al terzo filo cosa potrei tentare di fare per variare la velocità della ventola ?

 

AlessandroT

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4374

Stato:



Inviato il: 03/05/2018 07:06:04

Allora ita i 3 fili sono sicuramente dei fili di controllo, magari sarà un contatore di giri il quale manda dei segnali all' ic1 che poi li elabora e varia la velocità della ventola tramite quei fili dalla quale tu la alimenti quindi stai tranquillo non alimentano la ventola. Riguardo il regolatore di velocità quel display è con i fili per te sarebbe comodo perché metti il controller sullo split e il display dove vuoi tu. Non dovresti avere problemi ad alimentare questo motore anche se ha un condensatore perché il motore è molto piccolo se fosse stato un grosso motore avresti avuto qualche probleme ma con questo puoi stare tranquillo.



---------------
6 poly 250w. Bella stagione 4 sotto inverter pip 3024 e 2 sotto boiler 24v, inverno tutti sotto inverter. 12 batterie epzs 180ah con densità acido abbassata da 1,28 a 1,24

 

AlessandroT

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4374

Stato:



Inviato il: 03/05/2018 07:08:36

CITAZIONE (ITA815, 03/05/2018 07:06:04 ) Discussione.php?215162&4#MSG45

Da quello che scrivono è un po' un giocattolo quel variatore.
Vi è qualcosa di più valido in commercio ?
Ad esempio ... un variatore luci, che generalmente si installa negli impianti elettrici di casa, può andare bene lo stesso ?
Oppure per un motore serve altro tipo di variatore ?
Ha un nome specifico un variatore per motori elettrici a corrente alternata ?
comunque come dici tu si potrebbe usare un variatore luci,infatti questi che ti abbiamo inserito nella discussione sono fatti principalmente per questo.



---------------
6 poly 250w. Bella stagione 4 sotto inverter pip 3024 e 2 sotto boiler 24v, inverno tutti sotto inverter. 12 batterie epzs 180ah con densità acido abbassata da 1,28 a 1,24

 

sabin

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:522

Stato:



Inviato il: 03/05/2018 09:29:50

Anche io ho eliminato le schede di un climatizzatore. Ma non a causa di fulmini, ma perchè non comunicava più con il telecomando, e anche perchè, se c'era un ammanco di corrente le impostazioni si azzeravano e rimaneva spento.

I problemi che ho risolto sono. Nel caso di ripartenza a pochi secondi dallo stop, bisogna aprire la valvola che inverte il flusso (caldo/freddo) per scaricare la pressione del circuito, altrimenti il compressore potrebbe non essere in grado di ripartire.

Lo split interno in origine aveva un sensore che evitava il ghiaccio. Eliminando la scheda bisogna prevedere uno stop al compressore dopo un tot di minuti, altrimenti il funzionamento senza soste può provocare la formazione di una massa di ghiaccio.



---------------
Inverter UPS Power Star W7 (onda pura) ingresso 24 v... 220V 2 Kw con spunto da 6 Kw? (direi 3Kw)
Pannelli 11,1 mq. Wp 1320 (x120 Wp mq)... n° 5 monoc. 72 celle 750 Wp (SO) su MPPT SolarMate 40A
n° 3 polic. 60 celle 570 Wp (Sud) su PWM 30A... batterie: 2 coppie SMA (trazione) 24V 120 Ah C/10 (+ 2 avviamento 70Ah)
Switch enel/batterie con Arduino Pro Mini

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5630

Stato:



Inviato il: 03/05/2018 10:15:08

CITAZIONE (sabin, 03/05/2018 09:29:50 ) Discussione.php?215162&4#MSG52

Anche io ho eliminato le schede di un climatizzatore. Ma non a causa di fulmini, ma perchè non comunicava più con il telecomando, e anche perchè, se c'era un ammanco di corrente le impostazioni si azzeravano e rimaneva spento.

I problemi che ho risolto sono. Nel caso di ripartenza a pochi secondi dallo stop, bisogna aprire la valvola che inverte il flusso (caldo/freddo) per scaricare la pressione del circuito, altrimenti il compressore potrebbe non essere in grado di ripartire.

Lo split interno in origine aveva un sensore che evitava il ghiaccio. Eliminando la scheda bisogna prevedere uno stop al compressore dopo un tot di minuti, altrimenti il funzionamento senza soste può provocare la formazione di una massa di ghiaccio.

La tua ventola dello split come l' hai collegata ?
Ne regoli la velocità ?

 

sabin

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:522

Stato:



Inviato il: 03/05/2018 10:34:47

Nel mio ci sono tre fili che corrispondono a tre velocità, ho collegato la prima perchè l'ambiente è piccolo.
Con un filo penso che potresti risolvere con un regolatore, costano poco, e funzionano in diverse situazioni.
LINK



---------------
Inverter UPS Power Star W7 (onda pura) ingresso 24 v... 220V 2 Kw con spunto da 6 Kw? (direi 3Kw)
Pannelli 11,1 mq. Wp 1320 (x120 Wp mq)... n° 5 monoc. 72 celle 750 Wp (SO) su MPPT SolarMate 40A
n° 3 polic. 60 celle 570 Wp (Sud) su PWM 30A... batterie: 2 coppie SMA (trazione) 24V 120 Ah C/10 (+ 2 avviamento 70Ah)
Switch enel/batterie con Arduino Pro Mini

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5630

Stato:



Inviato il: 03/05/2018 10:40:16

CITAZIONE (sabin, 03/05/2018 09:29:50 ) Discussione.php?215162&4#MSG52

Lo split interno in origine aveva un sensore che evitava il ghiaccio. Eliminando la scheda bisogna prevedere uno stop al compressore dopo un tot di minuti, altrimenti il funzionamento senza soste può provocare la formazione di una massa di ghiaccio.

Dopo quanto tempo spegni il compressore per risolvere il problema del giaccio sulle serpentine ?
Come hai automatizzato lo spegnimento e il riavvio del compressore in caso di ghiaccio sulle serpentine ?

 

sabin

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:522

Stato:



Inviato il: 03/05/2018 11:11:49

Inizialmente l'ho usato con un termostato ambiente che avviava tutto, e un relè temporizzato sul compressore che prima di avviarlo apriva la valvola, il tempo era regolabile da alcuni secondi a non ricordo se un paio di minuti.
Ora ho sostituito il termostato ambiente con arduino che controlla la temperatura e le soste per il compressore (che ho lasciato con il relè temporizzato, ma potrebbe fare tutto arduino).
Attualmente fa una pausa dopo 5 minuti.
Dopo che il sensore ha rilevato una temperatura sopra quella impostata, 2 minuti il tempo minimo di funzionamento, e anche delle pause per il copressore. Lo split interno si spegne dopo, credo, un paio di minuti dallo spegnimento del compressore.



---------------
Inverter UPS Power Star W7 (onda pura) ingresso 24 v... 220V 2 Kw con spunto da 6 Kw? (direi 3Kw)
Pannelli 11,1 mq. Wp 1320 (x120 Wp mq)... n° 5 monoc. 72 celle 750 Wp (SO) su MPPT SolarMate 40A
n° 3 polic. 60 celle 570 Wp (Sud) su PWM 30A... batterie: 2 coppie SMA (trazione) 24V 120 Ah C/10 (+ 2 avviamento 70Ah)
Switch enel/batterie con Arduino Pro Mini

 

AlessandroT

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4374

Stato:



Inviato il: 03/05/2018 11:16:34

Certo se non sbaglio la funzione di sbrinatura dello split è un po' complicata da risolvere perché il condizionatore dovrebbe funzionare per qualche minuto in riscaldamento per far riscaldare la batteria dello split, questa funzione serbe anche per farè lo sbrinamento alla batteria esterna, perché specialmente con basse temperature e alto tasso di umidità è facile che si crei del ghiaccio nelle batteria esterna. Comunque il problema del ghiaccio nella batteria interna è difficile che si varifichi almeno che non vuoi una cella frigorifera in casaFaccine/cold.gif



---------------
6 poly 250w. Bella stagione 4 sotto inverter pip 3024 e 2 sotto boiler 24v, inverno tutti sotto inverter. 12 batterie epzs 180ah con densità acido abbassata da 1,28 a 1,24

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5630

Stato:



Inviato il: 03/05/2018 11:42:44

Dunque ... mi sembra di capire che usi un sensore della temperatura, o del ghiaccio, montato sulla serpentina in rame per fermare e riavviare il compressore.
Il tutto è controllato da Arduino.

Per quello che riguarda la ventola della split:
La ventola della split come è collegata ?
L' hai solo alimentata e va sempre al massimo ?
Oppure usi qualcosa d' altro per limitarne la velocità ?

Per quello che riguarda la serpentina che si ghiaccia ... metto un secondo termostato all' uscita della bocchetta dell' aria dello split ... osservo quanto ghiaccio si crea nei punti della serpentina dove non vengono a contatto con il flusso dell' aria della ventola ... quando vedo come, dove e quanto ghiaccio si forma sulla serpentina allora guardo la temperatura del termostato e lo programmo con 1 grado in più per lo spegnimento del temporizzatore che avvia e arresta il compressore.
Quando la temperatura in uscita dalle bocchette della split si alza di 6 decimi di grado allora il termostato ridà consenso a temporizzatore che controlla il compressore e dopo 2 minuti dal consenso il temporizzatore riavvia il compressore.

A me interessa sapere come hai risolto il problema della ventola della split.

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5630

Stato:



Inviato il: 03/05/2018 11:52:52

Questa foto indica dove arrivano i 3 fili aggiuntivi della ventola dello split e a cosa corrisponde ogni filo.



Immagine Allegata: Zoccolo collegamento 3 fili ventola.jpg
 
ForumEA/S/Zoccolo collegamento 3 fili ventola.jpg

 
 InizioPagina
 

Pagine: (9)   1   2   3   [4]   5   6   7   8   9    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum