Se sei già registrato           oppure    

Orario: 20/05/2022 00:44:53  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Stufe Termostufe Termocamini

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (17)   1   2   3   4   5   6   7   [8]   9   10   11   12   13   14   15   16   17    (Ultimo Msg)


Nuova caldaia pellet
FinePagina

OrsoMario

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2373

Stato:



Inviato il: 06/12/2020 21:10:00

@Biomass
Considera che scaldarla ad aria non è il massimo in confort

L'acqua distribuisce molto meglio e se hai 22º nel crono, hai 22º ovunque





Si concordo in pieno ad aria non rende e non da la sensazione di calore come un calore radiante, direi che c'è un abbisso a livello di confort, il mio èra un esempio di consumi, nel senso che se beppepore riesce a portare i consumi a 4- 4,5 sacchi al giorno non sarebbe male confrontato a quello che consumavo io, e lui ha il doppio dei miei metriquadri, poi se riesce ad arrivare a 3 sacchi penso che sarebbe un ottimo risultato.



Modificato da OrsoMario - 06/12/2020, 21:16:04


---------------
Inverter PWM Edison 3024, fotovoltaico 7500Wp,
6000Wp sotto MPPT Tracer 10420, 1500Wp sotto inverter PWM,
banco batterie FAAM TTM Tubular Traction Maxi 12 celle 4PZS 460 Ah C5.

 

lupocattivo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2937

Stato:



Inviato il: 07/12/2020 08:55:38

Come al solito, mi scatta la "Termo Calcolosi"... Nel lontano 1980 mi occupai della costruzione della mia 1^ casa e allora era in vigore la legge 373... Diligentemente mi studiai il problema e compilai tutta la serie di progetti e calcoli termotecnici con l'aiuto di un amico del "Laboratorio Tecniche del Freddo dell' I.N.F.N. di Legnaro". In Comune però non bastavano la firma di un Ingegnere e di un Perito, ci voleva quella di un Geometra iscritto... Quella la ottenni dal mio Direttore Lavori con 200Kilolire per un timbro... Il Dossier con calcoli e tutto era un bel pacco che l'Ufficio Tecnico tuttavia archivio' senza batter ciglio anche se all'epoca era usanza dei Geometri fare fotocopia di fabbricati similari correggendo un pochino quà e là... Insomma un paio di A4 e un disegnino...

Da questa esperienza ho capito che tutta la teoria di calcoli e calcoletti non serve quasi a nulla...

Timbro e Firma sono il viatico per far passare anche le peggiori porcate!!! (Ponte Morandi docet!)

Comunque vi lascio riflettere su questi famosi conti superflui, non tanto per affermare verità Bibliche, ma soltanto per avere un'idea di massima del problema.

Zone Climatiche Pianura Padana
CLASSI Fabbricati Fabbricati Esistenti

Zona climatica E 15 ottobre – 15 aprile - 14 ore giornaliere
ZONA = E - 6 mesi 14h 6*30*14 = 2520ore
CASA = F - 160kWh/m²a 140m² --> 160*140= 22400 --> 22400/2520=8,88 kWh arrotondiamo a 9
PELLET= 4,5kWh/Kg quindi ne servono 2 Kg
2Kg/Ora per 2520 ore = 5`040Kg

TOTALE INVERNATA



Per 140m² 50 quintali ovvero 336 sacchi e circa 1`344€

Per 75m² direi che valgono valori dimezzati 25 quintali ovvero 168 sacchi e circa 672€

PS: ho visto che c'e' anche una classe di fabbricati oltre la F e credo sia il mio caso, ma ho voluto tenermi sulla media che credo non sia proprio così messa male... La mia attuale è rimasta ferma agli anni `50 senza alcun intervento migliorativo... Ho dovuto fare di necessità virtù!



Modificato da lupocattivo - 07/12/2020, 09:04:21
 

beppepore

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1879

Stato:



Inviato il: 07/12/2020 09:58:31

Ora parli già di 50 q.li e ti stai avvicinando a qualcosa di reale...., sarebbero 5 pedane, io contavo di farcela con 6,chiaramente i 4 sacchi ogni 24 h sono riferiti al periodo più freddo, a novembre e a marzo si consuma di meno, non dico che i conti fatti prima sulla carta non servono a nulla semmai servono per farsi un idea ma non possono essere presi alla lettera, perché ci sono mille varianti in gioco, sicuramente nel mio caso c'è qualcosa da sistemare, ma non posso pensare che mi sta consumando più del doppio... ma la mia preoccupazione è questa, se ora che non fa un gran freddo mi consuma così allora se dovesse fare un inverno rigido come ha fatto qualche anno fa con temperature sotto zero di 10,12 gradi quanto consumero? o forse non riesco nemmeno a raggiungere una temperatura decente in casa...



Modificato da beppepore - 07/12/2020, 10:06:03


---------------
Non sono un tecnico,pero' mi arrangio

 

lupocattivo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2937

Stato:



Inviato il: 07/12/2020 10:10:26

CITAZIONE (beppepore, 07/12/2020 09:58:31 ) Discussione.php?216307&8#MSG113


...Ora parli già di 50 q.li e ti stai avvicinando...


Ciao, cone va la "Mattacchiona a Pellet"? Si è allineata col "Puffer"?

Però con tutti i calcoletti che abbiamo fatto, almeno adesso quando...


CITAZIONE

non viene il serponsabile



Ti possono raccontare meno favolette...

 

beppepore

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1879

Stato:



Inviato il: 07/12/2020 10:24:06

Ciao, sembra che ci metta un po di meno a far salire la temp. del puffer da quando ho variato il set del circolatore caldaia, ho controllato anche il puffer e direi che non c'è una grossa differenza di temperatura tra sotto e sopra diciamo 5-10 gradi ma questo è normale dunque vuol dire che l'acqua si mescola bene, la mia preoccupazione è dovuta al fatto che non è installata come è descritto sul libretto caldaia, voglio sentire perché è stata messa così, senza sonda tra puffer e caldaia...



---------------
Non sono un tecnico,pero' mi arrangio

 

lupocattivo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2937

Stato:



Inviato il: 07/12/2020 10:48:56

CITAZIONE (beppepore, 07/12/2020 10:24:06 ) Discussione.php?216307&8#MSG115


...voglio sentire perché è stata messa così, senza sonda tra puffer e caldaia...


OK, va bene chiedere, ma fai attenzione che non sia come quando vai ad acquistare un vestito che anche se sembri un sacco di patate, la commessa ti sorride e ti dice che stai da dio...

La Caldaia preleva acqua Fresca e la Riscalda. Se il circolo funziona bene la Riscalda di 10 gradi (di solito ho visto che gli scambi termici stanno sempre su questa tacca...) Biomass forse ti sa dire meglio quali sono i DELTA delle temperature... Tipo Fuoco/Acqua oppure Acqua-Tecnica/Acqua-Termi... Se tutto funziona bene è come se tu avessi una caldaia con 1`500 litri di acqua in pancia... Non ci devono essere grossi salti termici, non servono nè sonde nè lauree...

 

beppepore

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1879

Stato:



Inviato il: 07/12/2020 11:07:59

Va bene,la mia è principalmente una curiosità,non do per scontato che va messa esattamente come è descritto sul manuale, l'idraulico che l'ha installata ne sa sicuramente piu di me...voglio che mi spieghi se non collegarla alla sonda puffer e farla lavorare in base alla temp acqua sua è meglio e per quale motivo...io poi gli spiegherò di quelle accensioni inutili che fa puntualmente dove funziona per una manciata di minuti e poi si rispegne,non portando nessun aumento di temperatura nel puffer,in poche parole spreca solo combustibile...questa cosa se è possibile andrebbe eliminata perche sara solo questione di qualche kilo di pellet ma qualche kilo oggi qualche kilo domani a fine inverno fa cifra....



---------------
Non sono un tecnico,pero' mi arrangio

 

lupocattivo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2937

Stato:



Inviato il: 07/12/2020 13:46:23

CITAZIONE (beppepore, 07/12/2020 11:07:59 ) Discussione.php?216307&8#MSG117


...voglio che mi spieghi se non collegarla alla sonda puffer....



Qualsiasi cosa ti dica l'idraulico, pensa comunque che c'e' tutta una massa di acqua che da una parte viene riscaldata e dall'altra cede calore.

Quindi ci sarà una T° Massima e una T° Minima e in mezzo una T°media...

Queste Temperature DEVONO stare entro un range ben preciso. Resta OVVIO che in qualsiasi punto tu misuri la temperatura le altre saranno strettamente dipendenti da questa...

Misurare la temperatura in più punti va bene come controllo, ma non vedo come comandare la Caldaia...

Magari se avevi la sonda in Pancia al Puffer che comandava la Caldaia, avendo una circolazione scadente non evitavi in nessun modo il surriscaldamento in Uscita Caldaia che inevitabilmente si sarebbe spenta.

Henry Ford diceva: "Quello che non c'e' non si rompe" e io aggiungo "E nemmeno fà casino..."

Visto che sono in vena scribaccina cito pure il "Rasoio di Occam" (Chiamato anche "principio di economia" o di parsimonia, si definisce un principio metodologico che, tra più ipotesi per la risoluzione di un problema, indica di scegliere, a parità di risultati, quella più semplice.)

 

beppepore

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1879

Stato:



Inviato il: 07/12/2020 14:30:30

CITAZIONE (lupocattivo, 07/12/2020 13:46:23 ) Discussione.php?216307&8#MSG118

CITAZIONE (beppepore, 07/12/2020 11:07:59 ) Discussione.php?216307&8#MSG117

...voglio che mi spieghi se non collegarla alla sonda puffer....





Magari se avevi la sonda in Pancia al Puffer che comandava la Caldaia, avendo una circolazione scadente non evitavi in nessun modo il surriscaldamento in Uscita Caldaia che inevitabilmente si sarebbe spenta.


Oggi devo sentire l'idraulico,gli ho messaggiato e mi chiamerà appena è libero,vediamo se la mia teoria è giusta o sbagliata...
Per la sovratemperatura in caldaia credo che il problema non sussista , su schema 4 (caldaia con puffer) oltre a darmi la temperatura di quello mi da anche quella della caldaia dunque penso che tenga in considerazione tutte due le temperature,alla fine non cambiera molto , quello che potrebbe cambiare è di non fare piu quelle accensioni inutili di pochi minuti,se io imposto la T del puffer a 65° lei si accendera solo quando quella si abbassa e per nessun altro motivo,almeno credo.....



---------------
Non sono un tecnico,pero' mi arrangio

 

lupocattivo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2937

Stato:



Inviato il: 07/12/2020 15:53:36

CITAZIONE (beppepore, 07/12/2020 14:30:30 ) Discussione.php?216307&8#MSG119


...su schema 4 (caldaia con puffer) oltre a darmi la temperatura...



Sinceramente credo che ( Pressione differenziale variabile... 3 4 5) non sia il massimo... Però ricorda che io sono ignorantone...
Leggendo il manuale che ha postato Bio quelle tre situazioni si riferiscono a flussi variabili, ovvero tipo valvole o pompe che influiscono sulla portata...

Non credo che la pompa tenga conto della temperatura...

Il tuo impianto mi sembra che sia in pratica come quando scaldi l'acqua per la Pastasciutta e la rimesti in modo che si scaldi tutta...

 

beppepore

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1879

Stato:



Inviato il: 07/12/2020 16:41:41

Ok,ho sentito l'idraulico,lui mi ha detto che di solito fanno cosi,senza sonda nel puffer ma non ha escluso che si possa fare come dice il manuale caldaia....intanto mi ha detto di abbassare il termostato sul puffer quello che agisce sul circolatore termo, era a 60°,in pratica il circolatore lavorava solo se l'acqua del puffer era almeno a 60° e staccava a 55°, mi ha detto di abbassarlo un po in modo che il circolatore giri per piu tempo, l'ho messo a 55° e vedo come va , secondo lui la temp. ambiente si alza in meno tempo, intanto lui si informa bene se c'è un beneficio a montare la sonda sul puffer,se si non c'è nessun problema....ci sentiremo tra un paio di giorni intanto vedo se c'è un miglioramento abbassando il termostato puffer e poi lui mi dirà qualcosa di preciso....



---------------
Non sono un tecnico,pero' mi arrangio

 

lupocattivo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2937

Stato:



Inviato il: 07/12/2020 17:28:56

CITAZIONE (beppepore, 07/12/2020 16:41:41 ) Discussione.php?216307&8#MSG121


... mi ha detto di abbassarlo un po in modo che il circolatore giri per piu tempo, l'ho messo a 55° e vedo come va , secondo lui la temp. ambiente si alza in meno tempo, intanto lui si informa bene ...


Faccine/roflmao.gif Fammi capire se abbassi la temperatura riscaldi più in fretta?

... Intanto si informa...

Ma sei sicuro che non era il salumiere?Faccine/rofl.gif

 

Biomass

Avatar
PetaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:19096

Stato:



Inviato il: 07/12/2020 18:00:56

Secondo me il circolatore non andrebbe mai fermato, nemmeno a 55 gradi

Fatto bene ad abbassare la t di stop circolatore

Infatti dobbiamo metterci in testa che c'è un puffer da 1500 litri alla tedesca e non la caldaia in diretta.
Se ci fosse la caldaia in diretta, il circolatore va fermato solo alla temperatura prossima a quella della vac.

Invece con un pufferone così grande, la parte alta del puffer è caldissima ma se la sonda posta più in basso, sente meno gradi e ferma il circolatore inutilmente.
Questo perché la caldaia sta riempiendo la parte alta e non dove c'è la sonda.
Io abbassare ancora....45-50 gradi

E la vac, con il puffer, la metterei a 50-55 gradi



---------------
Instagram: real_biomass
Youtube: Biomass Cippomix
W il cippatino

 

Biomass

Avatar
PetaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:19096

Stato:



Inviato il: 07/12/2020 18:05:58

Considera che i termi miei a 55 gradi scaldano benone.

Capisco una vac 60 gradi se si ha un ritorno freddo dei termi in avvio...ma da un puffer considerato sempre caldo, la condensa non esiste quasi per nulla



---------------
Instagram: real_biomass
Youtube: Biomass Cippomix
W il cippatino

 

beppepore

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1879

Stato:



Inviato il: 07/12/2020 18:29:08

Non sono un esperto dunque ascolto i consigli che mi danno,per il momento l'ho messo a 55° in modo che il circolatore lavora sopra i 55° e non va sotto i 50° ma a dire il vero lui mi ha suggerito di metterlo a 50° dunque il circolatore lavorerebbe fino a 45° prima di fermarsi, sempre l'idraulico mi dice: se metti il termostato a 60° è vero che quando parte il circolatore i termo vengono subito caldissimi ma girerebbe per poco tempo...se invece lo abbassi i termo saranno un po meno caldi ma il circolatore gira per piu tempo dunque ci guadagni nell'ambiente....io ci provo e vedo se ha ragione



---------------
Non sono un tecnico,pero' mi arrangio

 
 InizioPagina
 

Pagine: (17)   1   2   3   4   5   6   7   [8]   9   10   11   12   13   14   15   16   17    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum