Se sei già registrato           oppure    

Orario: 23/07/2024 17:10:43  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Solare Termico

Pagine: (4)   1   2   3   [4]    (Ultimo Msg)


Scaldabagno a legna elettrico
FinePagina

lupocattivo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3528

Stato:



Inviato il: 19/01/2024 09:18:42

Ciao Orso, stavo riflettendo sul discorso Boiler e confrontando il duplice utilizzo Fuoco-Elettrico stavo valutando l'utilità contro lo sforzo...

In pratica se da Tmax 60°C passi a 80°C con 60 litri l'energia che tieni a riserva corrisponde a 1,395 kWh (usando il programmino Boiler.0.5.1.exe lo vedi da te...)

I "contro" per una tale modifica sono un aumento della pericolosità della modifica, la spesa e pure un aumento delle dispersioni termiche in cambio di un relativamente piccolo vantaggio.

Per il discorso delle correnti, i dispositivi più potenti vengono intesi per la potenza che SOPPORTANO, quindi sempre meglio abbondare.

La potenza che sonsumi è quella ASSORBITA dalla Resistenza.

La mia idea sarebbe di aggiungere un altro Boiler in PARALLELO da 80 litri anche uno senza resistenza, ma alimentato con una pompetta di circolazione comandata dal suo termostato...

Se gli 80 litri di aggiunta stanno sotto i 60°C il circolatore, comandato dal termostato, preleva la calda e manda la fredda nel tuo Fuoco-Elettrico bastano 2 raccordi a T sui tubi Calda-Fredda.
Dalle foto ho visto che un 80 litri lo puoi affiancare e magari, visto che funziona da volano termico lo puoi mettere a gambe all'aria e facendogli entrare l'acqua calda dal suo tubo "uscita calda" che all'interno la farà andare in basso. In pratica funziona al contrario.

Il circolatore funzionerebbe anche da valvola di non ritorno evitando che il prelievo avvenga dal secondo piuttosto che dal primo, però sarebbe come un secondo prelievo, quindi il circolatore è meglio che sia poco potente, quel tanto da travasare l'acqua calda...

Il vantaggio che ricaveresti consiste in 80 litri da 10° a 60° quindi sono 4,652 kWh accumulati in termini energetici.

Entrambi i boiler lavoreranno con una Tmax di 60°C quindi minori dispersioni.

Con un 100 litri da 10° a 60° avrai 5,815 kWh
Con un 120 litri da 10° a 60° avrai 6,798 kWh
Con un 300 litri da 10° a 60° avrai 17,445 kWh

Ti ho messo varie misure, giusto per capire quando non esagerare...


PS: Ho visto che i circolatori costano un occhio... Questa da 20€
Pompa Dell'acqua di Circolazione del Riscaldatore con Filettatura Maschio G1/2, Pompa di Circolazione del Riscaldatore di Acqua Calda Solare a Basso Rumore per Sistema di Riscaldamento Dell'acqua
ha gli attacchi da 1/2 pollice quindi dovrebbe andare bene facendola andare anche al minimo.



Modificato da lupocattivo - 19/01/2024, 13:56:01
 

OrsoMario

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5445

Stato:



Inviato il: 19/01/2024 13:38:01

CITAZIONE (Claudio, 19/01/2024 07:20:03 ) Discussione.php?217433&3#MSG46

Poi la legna scalda 3 volte, il gas una sola.


è vero!
la legna è l'unico combustibile in grado di triplicare il suo potere calorifico!! soprattutto quando la si spacca e si mette via



Modificato da OrsoMario - 21/01/2024, 10:01:09


---------------
Inverter PWM Edison 3024, fotovoltaico 7500Wp,
6000Wp sotto MPPT Tracer 10420, 1500Wp sotto inverter PWM,
banco batterie FAAM TTM Tubular Traction Maxi 12 celle 4PZS 460 Ah C5.

 

OrsoMario

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5445

Stato:



Inviato il: 19/01/2024 14:16:32

CITAZIONE (lupocattivo, 19/01/2024 09:18:42 ) Discussione.php?217433&4#MSG47

Ciao Orso, stavo riflettendo sul discorso Boiler e confrontando il duplice utilizzo Fuoco-Elettrico stavo valutando l'utilità contro lo sforzo...

In pratica se da Tmax 60°C passi a 80°C con 60 litri l'energia che tieni a riserva corrisponde a 1,395 kWh (usando il programmino Boiler.0.5.1.exe lo vedi da te...)

I "contro" per una tale modifica sono un aumento della pericolosità della modifica, la spesa e pure un aumento delle dispersioni termiche in cambio di un relativamente piccolo vantaggio.

Per il discorso delle correnti, i dispositivi più potenti vengono intesi per la potenza che SOPPORTANO, quindi sempre meglio abbondare.

La potenza che sonsumi è quella ASSORBITA dalla Resistenza.

La mia idea sarebbe di aggiungere un altro Boiler in PARALLELO da 80 litri anche uno senza resistenza, ma alimentato con una pompetta di circolazione comandata dal suo termostato...

Se gli 80 litri di aggiunta stanno sotto i 60°C il circolatore, comandato dal termostato, preleva la calda e manda la fredda nel tuo Fuoco-Elettrico bastano 2 raccordi a T sui tubi Calda-Fredda.
Dalle foto ho visto che un 80 litri lo puoi affiancare e magari, visto che funziona da volano termico lo puoi mettere a gambe all'aria e facendogli entrare l'acqua calda dal suo tubo "uscita calda" che all'interno la farà andare in basso. In pratica funziona al contrario.

Il circolatore funzionerebbe anche da valvola di non ritorno evitando che il prelievo avvenga dal secondo piuttosto che dal primo, però sarebbe come un secondo prelievo, quindi il circolatore è meglio che sia poco potente, quel tanto da travasare l'acqua calda...

Il vantaggio che ricaveresti consiste in 80 litri da 10° a 60° quindi sono 4,652 kWh accumulati in termini energetici.

Entrambi i boiler lavoreranno con una Tmax di 60°C quindi minori dispersioni.

Con un 100 litri da 10° a 60° avrai 5,815 kWh
Con un 120 litri da 10° a 60° avrai 6,798 kWh
Con un 300 litri da 10° a 60° avrai 17,445 kWh

Ti ho messo varie misure, giusto per capire quando non esagerare...


Ciao Lupo!
grazie per i chiarimenti su i miei dubbi "elettrici"


CITAZIONE
Entrambi i boiler lavoreranno con una Tmax di 60°C quindi minori dispersioni.


Proprio vero! ho notato una forte dispersione di calore quando l'acqua è a 95° , e in minor misura quando è a 60°C.
Sicuramente immaginavo una dispersione più elevata con T° a 95° ma non immagnavo fosse così palese..
il primo range di temperatura da 95° a 75° questo passagio è veramente veloce, non ho tenuto il tempo (la prossima volta cronometrerò il tempo di perdita)

Ormai mi conosci un pò e sai che ho il clik veloce.. ho gia comprato il termostato "truccato"
Deve ancora arrivare..

Mi pice la modifica che mi hai consigliato, solo che non volevo giuntare altri soldi per l'acqua calda, già il giochetto mi è costato 560 euri e coi tempi che corrono sono troppi per avere aqua calda in casa

Però mi interessa il tuo discorso, e vorrei capire..

(diemnticavo una cosa importante, lo spaccato che ho postato dello scaldabagno legna/elettrico è del modello con scambiatore di calore per termosifoni, il mio è sprovvisto di questo "accessorio")

Fatta la premessa, non riesco a capire la parte in qui dici:[lo puoi mettere a gambe all'aria e facendogli entrare l'acqua calda dal suo tubo "uscita calda" che all'interno la farà andare in basso. In pratica funziona al contrario.]

CITAZIONE
Dalle foto ho visto che un 80 litri lo puoi affiancare e magari, visto che funziona da volano termico lo puoi mettere a gambe all'aria e facendogli entrare l'acqua calda dal suo tubo "uscita calda" che all'interno la farà andare in basso. In pratica funziona al contrario.


Poi ho un dubbio per il circolatore, se la pressione dell'acqua dell'impianto di casa è di 4,8 Bar, può essere un problema?
Attualmente ho un riduttore di pressione perchè la rete idrica mi porta 7,5Bar di pressione in casa,
prima di mettere il riduttore di pressione più di una volta sono scoppiati i tubi del lavabo cucina e lavandino del bagno..



---------------
Inverter PWM Edison 3024, fotovoltaico 7500Wp,
6000Wp sotto MPPT Tracer 10420, 1500Wp sotto inverter PWM,
banco batterie FAAM TTM Tubular Traction Maxi 12 celle 4PZS 460 Ah C5.

 

lupocattivo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3528

Stato:



Inviato il: 19/01/2024 15:57:23

CITAZIONE (OrsoMario, 19/01/2024 14:16:32 ) Discussione.php?217433&4#MSG49



...non riesco a capire la parte in qui dici:[lo puoi mettere a gambe all'aria...



Riduttore di pressione subito!!!

La pressione di acuedotto, serve pechè l'acqua possa salire senza problemi anche ai piani superiori...

Ogni atmosfera di pressione equivale a 10,33 metri di altezza...
Una pressione normale di solito sta tra 2 e 3 atmosfere ovvero l'acqua arriva anche a 30 metri.

Se esageri con la pressione è tutta fatica sprecata e presto o tardi ti scoppiano i tubi. Anche eventuali vasi di espansione ne soffrono.

Pressione dello scaldabagno: qual' è il valore corretto

Per il discorso "Gambe all'aria" i Boiler da appendere al muro hanno due tubi Fredda (collare blu) e Calda (collare rosso).
Quando i Boiler è in funzione l'acqua calda sta in alto e quella fredda alla base sotto.
Se il Boiler , invece di attaccarlo alla parete lo metti rovesciato con i tubi in alto, il tubo della calda (collare rosso) che internamente va fino alla calotta che ora sta appoggiata a terra lo userai per far entrare l'acqua fredda sotto.
Dal tubo della fredda (collare blu) che ora sta in alto si accumulerà l'acqua calda.

In pratica il circolatore preleva la calda dal Boiler ElettroLegna e la manda tramite il tubo con il collare rosso del Gambeallaria in basso nel secondo Boiler e dal tubo (collare blu) che ora preleva da sopra, rientra nel Boiler ElettroLegna per riscaldarsi.

Il termostato del secondo Boiler , attiverà il circolatore quando la temperatura del secondo Boiler sta sotto al valore impostato.

In pratica un ciclo continuo.

 

OrsoMario

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5445

Stato:



Inviato il: 19/01/2024 16:35:59

CITAZIONE (lupocattivo, 19/01/2024 15:57:23 ) Discussione.php?217433&4#MSG50

CITAZIONE (OrsoMario, 19/01/2024 14:16:32 ) Discussione.php?217433&4#MSG49


...non riesco a capire la parte in qui dici:[lo puoi mettere a gambe all'aria...



Riduttore di pressione subito!!!

La pressione di acuedotto, serve pechè l'acqua possa salire senza problemi anche ai piani superiori...

Ogni atmosfera di pressione equivale a 10,33 metri di altezza...
Una pressione normale di solito sta tra 2 e 3 atmosfere ovvero l'acqua arriva anche a 30 metri.

Se esageri con la pressione è tutta fatica sprecata e presto o tardi ti scoppiano i tubi. Anche eventuali vasi di espansione ne soffrono.



Si! si! scusa Lupo! non mi sono spiegato bene, il riduttore l'ho messo proprio perchè mi scoppiavano i tubi in casa.
Nel libretto di istruzioni dello scaldabgno legna/elettrico segnano come pressione ottimale d'esrcizio 4,5Bar, con valvola di sicurezza (che apre a 8 Bar nel caso dovesse essere necessario)

Attualmente il regolatore di pressione montato sulla linea principale di casa, mi dà una pressione max di 4,8 Bar, è leggermente superiore al dato di targa del boiler di 0,3 bar, non penso che per così poco dovrebbe darmi problemi, almeno spero.. tu così a naso cosa ne pensi?

CITAZIONE



Pressione dello scaldabagno: qual' è il valore corretto

Per il discorso "Gambe all'aria" i Boiler da appendere al muro hanno due tubi Fredda (collare blu) e Calda (collare rosso).
Quando i Boiler è in funzione l'acqua calda sta in alto e quella fredda alla base sotto.
Se il Boiler , invece di attaccarlo alla parete lo metti rovesciato con i tubi in alto, il tubo della calda (collare rosso) che internamente va fino alla calotta che ora sta appoggiata a terra lo userai per far entrare l'acqua fredda sotto.
Dal tubo della fredda (collare blu) che ora sta in alto si accumulerà l'acqua calda.

In pratica il circolatore preleva la calda dal Boiler ElettroLegna e la manda tramite il tubo con il collare rosso del Gambeallaria in basso nel secondo Boiler e dal tubo (collare blu) che ora preleva da sopra, rientra nel Boiler ElettroLegna per riscaldarsi.

Il termostato del secondo Boiler , attiverà il circolatore quando la temperatura del secondo Boiler sta sotto al valore impostato.

In pratica un ciclo continuo.


A.. ok ora ho capito, si giusto, avendo il boiler girato sottosopra faccio entrare l'acqua di quello a legna dal basso che essendo calda va a scaldare tutta la capienza del boiler e prelevo dall'alto quella "più calda"
Ok Ok ora ci sono, grazie Lupo



Modificato da OrsoMario - 19/01/2024, 16:42:14


---------------
Inverter PWM Edison 3024, fotovoltaico 7500Wp,
6000Wp sotto MPPT Tracer 10420, 1500Wp sotto inverter PWM,
banco batterie FAAM TTM Tubular Traction Maxi 12 celle 4PZS 460 Ah C5.

 

lupocattivo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3528

Stato:



Inviato il: 20/01/2024 09:06:27

CITAZIONE (OrsoMario, 19/01/2024 16:35:59 ) Discussione.php?217433&4#MSG51



...segnano come pressione ottimale d'esrcizio 4,5Bar...


Ciao, mi pare troppo, specie in relazione anche alla altezza massima di dove usare l'acqua...

A casa mia di quando ero cucciolo lo avevamo e lì la pressione stava a 2,5 Bar.

La casa in montagna (piano terra e primo piano) dispone di una sorgente che sta a 15 metri più in alto e aveva il Boiler a legna al 1° piano.

Sempre funzionati ottimamente.

La pressione troppo alta nell'impianto, sottopone tutti gli apparati a inutili sforzi.
Ulteriore elemento di possibili guasti è il COLPO D'ARIETE.

Occorre tenere presente poi il Coefficente di Dilatazione Termica dell'Acqua che attorno ai 100°C vale 0,04 nel tuo caso quindi saranno 0,04*60= 2,4 litri.

Sono pochi, ma come sappiamo, l'acqua è un liquido incomprimibile quindi da qualche parte deve sfogare... Di solito, nell'impianto è previsto un "VASO DI ESPANSIONE", in grado di assorbire il volume eccedente.

Nel caso dei Boiler elettrici, nella cupola in alto, resta un volume di aria ove l'espasione viene assorbita.

 

OrsoMario

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5445

Stato:



Inviato il: 20/01/2024 09:54:04

Ciao Lupo!
Potrei anche provare a chiudere un pò il regolatore di pressione, solo che devo andare a naso non ho manometri..
per la questione colpo d'ariete ho chiuso leggermente il rubinetto centrale in modo che la pressione sale lentmente alla chiusura di un qualsiasi rubinetto di casa..

Per la questione aumento pressione dello scaldabagno (solo durante la fase di riscaldamento) ho messo una valvolina di non ritorno sulla fredda e lascio gocciolare un rubinetto dell'acqua calda cosi non ho aumenti di pressione pericolosi..(l'acqua non la butto ma la riutilizzo ) sono trucchetti che ho imparato nel corso degli anni dopo esermi ritrovato casa allagata più di qualche volta a furia di veder saltare tubi in casa mi sono adattato
Cmq. oggi provo a abbassare un poco la pressione, con il "nasometro" ma dovrei riuscirci lostesso..



Modificato da OrsoMario - 20/01/2024, 09:59:36


---------------
Inverter PWM Edison 3024, fotovoltaico 7500Wp,
6000Wp sotto MPPT Tracer 10420, 1500Wp sotto inverter PWM,
banco batterie FAAM TTM Tubular Traction Maxi 12 celle 4PZS 460 Ah C5.

 

OrsoMario

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5445

Stato:



Inviato il: 20/01/2024 14:33:53

Piccolo aggiornamento..

Allora.. ho abbassato leggermente la pressione (che con il nasometro) penso sia scesa tra i 3/4Bar, test eseguito con gomma da giardino,
in pratica ho strizzato la goma da giardino con il rubinetto aperto al massimo, "ditomentricamente" ho sentito la forza che l'acqua opponeva, poi ho dato 3/4 di giro alla chiavetta del regolatore di pressione, è ho ricontrollato con quanta forza l'acqua spingeva nella gomma da giardino, ho sentito meno resistenza è ho lasciato così.
(ho inventato nuovi strumenti di misurazione) nasometro e ditometro
Cmq. Qualcosa ho abbasato..

Poi preso dall'euforia dall'utilizzo di nuovi "strumenti".. mi si è accesa una lampdina in testa Faccine/idea.gif

Vi ricordate i vecchi accendini a gasse?
bene! molti avevano una levetta per regolare la fiamma..
Io da bambino ero un pericoloso trucatore di accendini, smontavo la levetta e la riposizionavo per fare in modo che l'accendino facesse una fiamma tipo l'anciafiamme!! cosa pericolsissima da non fare!!
Ho raccontato questo aneddoto fanciullesco, perchè ho utilizzatto questo sistema per regolare (starare dalla taratura di fabbrica) il termostato dello scaldabagno Legna/elettrico.. lo sò! sono un delinquente!!! non fatelo!! oltre a essere pericoloso, se capita qualche guasto, sipuò rimanere "offesi" e si perde anche la garanzia sul prodotto!
Anche se poi.. alla fine... se si rimane "offesi"Faccine/mf_popeanim.gif la garanzia poco ci importa...

Bene con un coltello ho scalzato la levetta di regolazione temperatura del termostato, è l'ho rinserita in modo da avere 1/4 di giro in più per la regolazione della temperatura massima impostabile..
dopo questo (assasinio del termostato), aspetto e vedo fino a che temperatura stacca..
vi tengo aggiornati su i taroccamenti vari.. se prima non salta tutto in aria Faccine/blowup.gif

Ps.
Se funziona, il termostato nuovo che ho ordinato lo tengo di scorta per future sperimentazioni



Modificato da OrsoMario - 20/01/2024, 14:49:36


---------------
Inverter PWM Edison 3024, fotovoltaico 7500Wp,
6000Wp sotto MPPT Tracer 10420, 1500Wp sotto inverter PWM,
banco batterie FAAM TTM Tubular Traction Maxi 12 celle 4PZS 460 Ah C5.

 

OrsoMario

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5445

Stato:



Inviato il: 20/01/2024 16:15:29

A riecchime!!!

Ebbene? taroccamento funzionante a pieni voti!!

5 ore nette!! per portare la temeperatura dell'acqua da 10° a 78°C

Diciamo non è il massimo della soluzione questo è vero, ma almeno ho rattopato a costo zero..
Anche se ci sono 20 euri di termostato in arrivo

Cmq. ho centrato l'obbiettivo di portare l'acqua a 75/80°C
ora vedo domani mattina la temperatura residua..

Dimenticavo.. totale dispendio energetico: circa 6000Wh in 5 ore di lavoro della resistenza elettrica.
Ho tirato un pò per il "collo" la disponibilità del fotovoltaico, visto che siamo in inverno.. però l'impianto c'è l'ha fatta



Modificato da OrsoMario - 20/01/2024, 17:56:58


---------------
Inverter PWM Edison 3024, fotovoltaico 7500Wp,
6000Wp sotto MPPT Tracer 10420, 1500Wp sotto inverter PWM,
banco batterie FAAM TTM Tubular Traction Maxi 12 celle 4PZS 460 Ah C5.

 

lupocattivo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3528

Stato:



Inviato il: 20/01/2024 16:51:20

Hmmm sono un pochino perplesso.

Il Boiler lo alimenti in pieno a 230V ?
Con la resistenza da 1.200 ?

Il programmino Boiler ecc. mi dice che 60 litri da 10°C a 78°C in 5 ore richiederebbero un'energia di 4,745 kWh usando una Resistenza con potenza di 948W

Se tu usi 1.200W per 5 ore in totale sono 6 kWh con una dispersione di 1255 W hai una perdita del 20%.

Riguardando le foto all'inizio, però ho visto circolatore, vaso di espansione e manometro... Magari più avanti potresti riutilizzarli, ma se il tarocco ti soddisfa, meglio aspettare la bella stagione, quando l'acqua calda diventa meno indispensabile.
Magari con calma si ripristina il fotovoltaico... In fin dei conti il "Glicole" è l'antigelo per auto..

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/V/IMG_20231230_121014.jpg

 

OrsoMario

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5445

Stato:



Inviato il: 20/01/2024 17:06:37

Ciao Lupo,

Si resistenza da 1200W alimentazione 230V

Il calcolo del consumo l'ho fatto a mente, perchè non ho un meter per contabilizzare solo il consumo del Boiler..

Per la perdita c'è da dire che ho anche un calo di tensione nella tratta da casa mia a casa di mia madre dunque mi trovo con oscillazioni da 228V
a 225V questo in base a i carichi di casa, poi c'è da mettere in conto anche che il locale dove ho lo scaldabagno, di giorno arriva a max +3°C
penso che tutti questi fattori incidano..però potrei sbagliarmi..

Si l'impianto solare termico l'ho lasciato tutto intero, manca solo il Puffer, ho preferito non toccare niente in modo che in tempi economicamente "migliori" si possa ripresitinare velocemente,
poi anche in caso di un eventuale futura vendita della casa, saremmo costretti a riprestinare il tutto, la classe energetica (D) dipende anche da questo e nell'APE risulta il solare termico..

Grazie ancora, per le tue idee/consigli di cui farò tesoro e anche per il supporto



Modificato da OrsoMario - 21/01/2024, 10:03:03


---------------
Inverter PWM Edison 3024, fotovoltaico 7500Wp,
6000Wp sotto MPPT Tracer 10420, 1500Wp sotto inverter PWM,
banco batterie FAAM TTM Tubular Traction Maxi 12 celle 4PZS 460 Ah C5.

 

OrsoMario

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5445

Stato:



Inviato il: 21/01/2024 10:45:20

Buondì a tutti!

Portando la temperatura dell'acqua del boiler a 78°C
Ho avuto un leggerissimo miglioramento (pensavo melgio) cmq. mi accontento..
Al mattino ho solo bisogno di avere una temperatura dell'acqua che mi consenta di non "gelare" naso e orecchie per lavarmi il viso

Il risultato è che con T di 78°C dopo 18 ore, trovo l'acqua (come in un test precedente) a 30°C
questo risultato però l'ho avuto con temperatura del locale caldaia di -0,8°C,
il test precedente la temperatura del locale caldaia era a +4°C,
dunque mettendo in conto la minor temperatura del locale, un piccolo miglioramento c'è stato..
Mi stò convincendo! forse devo migliorare la dispersione termica del locale caldaia perchè si può dire che lo scaldabagno, praticamente e dentro un congelatore Faccine/cold.gif



Modificato da OrsoMario - 21/01/2024, 10:52:47


---------------
Inverter PWM Edison 3024, fotovoltaico 7500Wp,
6000Wp sotto MPPT Tracer 10420, 1500Wp sotto inverter PWM,
banco batterie FAAM TTM Tubular Traction Maxi 12 celle 4PZS 460 Ah C5.

 

OrsoMario

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5445

Stato:



Inviato il: 17/03/2024 12:26:44

Tirando le somme...
Direi che ho fatto un ottimo acquisto! lo scaldabagno legna/elettrico per le mie esigenze (dopo un paio di taroccamenti) a superato la prova più difficile, Quella invernale!

Ho "tarato" il termostato a 90°C e dopo un intera notte con tempearture del locale caldaia di -1°C, al mattino c'è acqua sufficentemente calda circa 45°C

Poi ho aggunto un "dimmer" super cinese da 19 euro, per regolare la potenza della resistenza in modo da scaldare l'acqua anche quando il sole è latitante


http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/Z/IMG_20240317_112555.jpg

Ho montato nel cavo di alimentazione dello scaldabagno una spina UK (maschio BS-1363) perchè il regolatore di tensione monta una presa BY london

Cmq. quando si monta questa spina di tipo UK bisogna controllare in che punto si trova la fase in uscita dalla presa del regolatore/dimmer,
in modo da collegare la spina dello scaldabgno che risulti così: fase spina scaldabagno e fase presa dimmer che combaciano, questo per sfruttare anche il fusibile di sicurezza che è allogiato all'internno della spina



Modificato da OrsoMario - 17/03/2024, 12:34:13


---------------
Inverter PWM Edison 3024, fotovoltaico 7500Wp,
6000Wp sotto MPPT Tracer 10420, 1500Wp sotto inverter PWM,
banco batterie FAAM TTM Tubular Traction Maxi 12 celle 4PZS 460 Ah C5.

 
 InizioPagina
 

Pagine: (4)   1   2   3   [4]    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum