Solare Fotovoltaico
misurare corrente di ogni singola batteria?Si, si può....


FinePagina

marciano73
Watt


Utente
Msg:36

Stato:



Inviato il: 02/08/2014 13:47:43

Ho un banco di accumolo a 24 V , ottenuto da batterie AGM della Northstar, 100 AH l'una. Ho sempre desiderato conoscere le correnti di carica e scarica di ognuna, ma considerando picchi di 20-25 ampere al massimo assorbimento dell'inverter ho abbandonato l'idea. Per caso mi sono imbattuto in un bel chip : ACS712 . Consultando il manuale esso sfrutterebbe l'effetto di HALL , generando una tensione in uscita proporzionale alla corrente che lo attraversa, sia in DC che AC , ed è disponibile in diverse versioni, tra cui una a 30 Ampere!
Detto ciò pensavo tramite arduino di sfruttare i suoi ingressi analogici , e misurare ogni minuto le correnti entranti e uscenti dalla batteria , durante la carica e scarica, ma di ogni singolo banco! Così, se una batteria mi sta abbandonando...potrei prendere i necessari provvedimenti!

Con un po' di fantasia pensavo quindi di memorizzare tutti i valori su una semplice board arduino 1 su scheda sd, e visualizzarli su un display in tempo reale,magari accendendo anche un bel LED rosso fuoco quando una delle batterie prende corrente dalle altre...o quando c'è stato un sovraccarico.

Ancora non conosco la scheda aduino, ma studierò!
Ho considerato anche l'idea di inserire ,come si fa di solito , una resistenza in serie ad un terminale della batteria e misurarne la tensione ai capi....ma quanta dispersione di energia preziosa!
Il chip invece ha " 1.2 mΩ internal conductor resistance " , e "2.1 kVRMS minimum isolation voltage "

Però c'è da considerare solo una piccola controindicazioni, ovviamente se si avvicina una sorgente magnetica si sfalzerebbe la misura, ma ora che lo sappiamo, si monteranno con la dovuta distanza l'uno dall'altro (10-15cm ) ed eviteremo di avvicinare fonti magnetiche esterne!

Suggerimenti al progetto?

Saluti!

 

Valisi

Avatar
milliWatt


Utente
Msg:16

Stato:



Inviato il: 05/08/2014 12:37:47

http://1.bp.blogspot.com/-WtyLwR69k_o/UtUzQom4knI/AAAAAAAAA4E/_Vp7StPsAjQ/s1600/si-puc3b2-fare.jpg



---------------



 

PinoTux

Avatar
GigaWatt


AMMINISTRATORE
Msg:3509

Stato:



Inviato il: 07/08/2014 14:07:47

CITAZIONE (Valisi, 05/08/2014 12:37:47 ) Discussione.php?211845&1#MSG1

http://1.bp.blogspot.com/-WtyLwR69k_o/UtUzQom4knI/AAAAAAAAA4E/_Vp7StPsAjQ/s1600/si-puc3b2-fare.jpg

Marciano73 ha fatto delle domande serie, presumibilmente si aspettava una risposta adeguata... buontempone!



---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"

http://iv3gfn.al...

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:4656

Stato:



Inviato il: 07/08/2014 14:17:16

Un bel progettino ...
meno per gli ACS (ero un vecchio sostenitore) troppo delicati.

Usa sempre sensori effetto Hall , ma quelli con il buco ( ) dove farai passare il cavo delle batterie.

Spesso si trovano sensori poco sensibili e con grandi grandi fondoscala a un prezzo decente.
In quel caso puoi avvolgere due spire per dimezzare il fondo scala ...
Semplice e credimi a prova di errori ...

Un corto su un ACS lo porta alla distruzione
Ciao

 

Vinz
KiloWatt


Utente
Msg:116

Stato:



Inviato il: 08/08/2014 14:24:07

Mi sembra un progetto davvero utile, è davvero poco pratico valutare l'efficienza di tutte le batterie connesse.

 

marciano73
Watt


Utente
Msg:36

Stato:



Inviato il: 10/08/2014 16:49:07

CITAZIONE (ElettroshockNow, 08/08/2014 14:24:07 ) Discussione.php?211845&1#MSG3

Un bel progettino ...
meno per gli ACS (ero un vecchio sostenitore) troppo delicati.


Hai già avuto modo di testarli? Se un costruttore dichiara 30 ampere per la misura, creo un po' di tolleranza debbano pure averla...e comunque ho già fusibili da 25 ampere ,con un margine di 5 ampere non dovrebbero esserci problemi.


CITAZIONE
Usa sempre sensori effetto Hall , ma quelli con il buco ( ) dove farai passare il cavo delle batterie.


Questi sensori vanno bene anche per correnti DC? UN link, o riferimento?

CITAZIONE
Spesso si trovano sensori poco sensibili e con grandi grandi fondoscala a un prezzo decente.
In quel caso puoi avvolgere due spire per dimezzare il fondo scala ...
Semplice e credimi a prova di errori ...

Un corto su un ACS lo porta alla distruzione
Ciao


Accidneti...ne ho già ordinati 7....vorrà dire che farò bei fuochi d'artificio!

Grazie per le dritte!



Modificato da marciano73 - 10/08/2014, 16:52:08
 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:4656

Stato:



Inviato il: 10/08/2014 16:59:13


CITAZIONE

Accidneti...ne ho già ordinati 7....vorrà dire che farò bei fuochi d'artificio!


Li uso tutt'ora , e devo dire che sono ottimi sensori purché si resti nelle specifiche.... max 30A .... o picchi maggiori per pochi decimi .

Non ho mai provato , ma si potrebbero parallelare ad una resistenza di shunt e magari amplificare la sensibilità con un operazionale ..... tutto da provare

 

jumpjack
MegaWatt


Utente
Msg:319

Stato:



Inviato il: 22/08/2014 15:22:14

Ho comprato su robotitaly un circuitino con un ACS da 70 Ampere per monitorare uno scooter elettrico, ma si è rivelato una fregatura, perchè anche se è un sensore di hall, richiede il taglio dei fili, perchè il chip monitora una pista sul circuito stampato!
Comunque invece di imbarcarsi con arduino e SD-shield, suggerisco il comodo Ardulog-RTC, che implementa, in un cosino grosso quanto una moneta, una arduino, un lettore di schede SD, un orologio in tempo reale e lo slot per la batteria:
http://www.hobbytronics.co.uk/ardulog-rtc

Il firmware originale logga solo dati seriali, ma sul circuito sono disponibili vari pin analogici, per cui basta caricare un proprio firmware che semplicemente salva su SD il valore letto dal pin analogico invece che da seriale.

Rispetto a questo complicato sketch, che usa il pin analogico collegato a una fotoresistenza per vedere se un led è acceso, le istruzioni effettivamente utili per il tuo progetto sarebbero:

Dichiarazioni:
-TOP CODE-

-BOTTOM CODE-



Funzione SETUP:
-TOP CODE-

-BOTTOM CODE-



Funzione LOOP:
-TOP CODE-

-BOTTOM CODE-


Devi mantenere tutte le funzioni dopo il commento "OpenLog firmware routines"

Ma dovrai fare un po' di prove, perchè ho ricavato quanto sopra col copia-incolla, non l'ho testao (adesso non ho tempo).



Modificato da jumpjack - 22/08/2014, 15:49:19
 
 InizioPagina
 

Versione Completa!

Home page     TOP100-SOLAR    Home page forum