Applicazioni E Realizzazioni Pratiche
Ali PC modifica - Alimentatore da laboratorio


FinePagina

Pyron

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:1115

Stato:



Inviato il: 20/10/2009,13:20

Vi riporto un link interessante su come modificare un alimentatore da PC per ottenerne uno da laboratorio a corrente e tensione variabile! per chi si volesse cimentare, io sto ancora cercando di capire come fare, ci sono parti poco chiare, keyosz questo è pane per i tuoi denti.

ALIMENTATORE DA LABORATORIO

 

fly1971

Avatar
MegaWatt


Utente
Msg:529

Stato:



Inviato il: 20/10/2009,22:38

Ciao pyron , io volevo fare qualcos adi più interessante....



---------------



 

Keyosz
GigaWatt


Utente
Msg:1959

Stato:



Inviato il: 21/10/2009,09:45

Ho letto l'articolo, la spiegazione mi pare abbastanza chiara, la parte più difficile è identificare le piste e i punti su cui intervenire poichè dalla mia esperienza di alimentatori pc ce ne sono infiniti modelli e varianti, anche se poi lo schema logico di funzionamento è uguale.

Ci tengo a porre l'attenzione di chi volesse cimentarsi in queste modifiche su 2 punti importanti per la sicurezza:
1) su metà del circuito sono presenti tensioni dell'ordine dei 300V, tensioni che potrebbero metterci un pò a sparire anche a spina staccate per via dei grossi condensatori, attenzione a non farsi male
2) andando a interrompere la rete di feedback (retroazione) dell'integrato regolatore per interporvi le opportune modifiche/potenziometro per la regolazione è possibile commettere un errore, una svista, o semplicemente qualcosa che si stacca in corso d'opera, e questo porta ad una retroazione aperta, accade quindi che il regolatore non sente più tensione di ritorno e "pensa" che deve erogare più potenza, questo causa una brusca salita della tensione in uscita che potrebbe oltrepassare il limite dei condensatori o degli apparati alimentati con conseguenti danni, basta anche apprire un breve istante il contatto di feedback.

Prese le opportune precauzioni e consci degli effetti collaterali possibili è abbastanza semplice realizzare le modifiche e sicuramente è una soluzione a basso costo.
Se hai domande più precise mirate a particolari dello schema sarò lieto di aiutare se ne sarò in grado faccine/wink.gif

 

Pyron

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:1115

Stato:



Inviato il: 21/10/2009,10:54

si, una domanda ce l'ho.......è questa....ME NE FAI UNO? faccine/biggrin.gif

scherzi a parte, ora mi apro un ali che ho a terra e vedo di fare il confronto, penso che in un mesetto ce la dovrei fare....ma quei potenziometri dove li pesco?

 

Keyosz
GigaWatt


Utente
Msg:1959

Stato:



Inviato il: 22/10/2009,15:19

Guarda ho fatto un caricabatterie elettronico per un amico ma con il classico grosso e pesante trasformatore a 50Hz, perchè l'elettronica a 300V e in particolare quella economica degli alimentatori dei pc non mi ispira affidabilità e durata nel tempo faccine/tongue.gif

Se non sei particolarmente attratto dalla forma e colore di quelli nella foto, in un negozio di elettronica ne troverai molto facilmente di forme più sobrie ed eleganti faccine/wink.gif

 

Libero51

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:1267

Stato:



Inviato il: 25/10/2009,06:40

CITAZIONE (Keyosz @ 21/10/2009, 09:45)
. . . è possibile commettere un errore, una svista, o semplicemente qualcosa che si stacca in corso d'opera, e questo porta ad una retroazione aperta, accade quindi che il regolatore non sente più tensione di ritorno e "pensa" che deve erogare più potenza, questo causa una brusca salita della tensione in uscita che potrebbe oltrepassare il limite dei condensatori o degli apparati alimentati con conseguenti danni, basta anche apprire un breve istante il contatto di feedback.

Ciao a tutti e tutti i miei complimenti a Keyosz che sa ben valutare quanta maggiore importanza abbia la sicurezza rispetto . . . a qualunque altra cosa . . . faccine/sick.gif

P.S. questo lo scrivo in lavagna. . .



---------------



 
 InizioPagina
 

Versione Completa!

Home page     TOP100-SOLAR    Home page forum