Se sei già registrato           oppure    

Orario: 25/06/2022 13:48:26  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Motori termici, magnetici, elettrici, etc...

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (19)   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   [17]   18   19    (Ultimo Msg)


Motore a Vapore : VaporAgo
FinePagina

righetz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4225

Stato:



Inviato il: 14/01/2016 23:00:43

Le bobine sono di forma circolare, hanno un diametro esterno di 60 mm e il foro come il magnete.
Per le dimensioni delle flange mi devo mettere con calma e mettere giù 4 misure per trovare la posizione ottimale per i magneti.
Poi in base agli spazi si decide quante spire e di che diametro utilizzare per il fimo di rame.
La moltiplica sarà necessaria, dipende da quante spire riusciamo ad infilare nelle bobine.



---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai

 

agolui
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:232

Stato:



Inviato il: 15/01/2016 00:59:14

X Righetz

Progettiamolo nuovo senza vincoli di materiali, ma con quelle caratteristiche.

Un saluto Agolui



---------------
Tra il dire e il fare c'è di mezzo il l'oceano

 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3264

Stato:



Inviato il: 15/01/2016 07:42:17

CITAZIONE (righetz, 15/01/2016 00:59:14 ) Discussione.php?212966&16#MSG241

Se si riesce a tenere i magneti su di un diametro il più possibile verso il centro, il generatore assorbirà dal motore una coppia minore quando inizia ad erogare potenza.
Momento= forza x braccio
più corto è il braccio minore sarà la fatica del motore a farlo girare durante la produzione di energia.


È vero quello che dici, tuttavia più è corto il braccio e minore sarà la velocità angolare dei magneti ! Se poi devi utilizzare una moltiplica per aumentarla tanto vale aumentare il diametro delle flange !

Per assurdo, se i magneti e il rame costassero poco, si potrebbe realizzare una flangia larga 1 metro che, ad esempio, potrebbe produrre 1 KW già a 10 rpm senza moltiplica !

Ora poiché gli rpm di Agolui sono pochi e, tutto sommato, costanti, per evitare la moltiplica (che introduce inutili perdite, rumore, manutenzione), potrebbe essere conveniente acquistare qualche altro magnete per realizzare una flangia più grande che rispetta i requisiti richiesti...

Righetz che ne dici ??? Il calcolatore di GMP sei tu !!!

Elix



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

righetz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4225

Stato:



Inviato il: 15/01/2016 12:50:30

Si è vero.
La dimensione della flangia portamagneti dipende dalla dimensione finale delle bobine.
Il calcolo fatto da me porta ad avere bobine del diametro di 60 mm. Le flange da 200 mm sono piccole.
Devo fare un disegno al CAD per trovare il posizionamento ottimale dei magneti.



---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai

 

agolui
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:232

Stato:



Inviato il: 15/01/2016 18:02:50

Un saluto a tutti

Eli hai centrato il problema (no catene no rumore - manutenzione)

Se usassimo magneti rettangolari dove la parte passiva del rame in proporzione sarà minore non è meglio, facciamo il caso di magneti alti 1cm le bobbine spesse 7-8 mm e il rotore dimensionato dopo aver assemblato le bobine, non sarebbe meglio?
Agolui



---------------
Tra il dire e il fare c'è di mezzo il l'oceano

 

righetz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4225

Stato:



Inviato il: 15/01/2016 18:38:25


CITAZIONE

Se usassimo magneti rettangolari dove la parte passiva del rame in proporzione sarà minore


Siamo a cavallo! Uno statore bello pronto è già disponibile in mano a Bolle.
La sua configurazione è già ottimizzata per magneti rettangolari montati su flange da 200 mm

Precisamente questo in foto: LINK.

Le flange da 200 mm devono montare 16 magneti su ciascuna (16+16) da 40X10X5 N42 se si vuole contenere la spesa.

Se si può investire in qualcosa di più sostanzioso si sono questi: N42 40-10-10 che hanno una forza doppia e quindi una produzione di energia maggiore.

Quello statore con collegamento a stella raggiunge i 24 Volt a circa 170 giri e a circa 250-300 eroga 19,4 A.
Se si utilizza con configurazione a triangolo i 24 Volt li raggiunge a circa 294 rpm (170x1.73) ma la corrente di ricarica sarà di 19,4 x 1.73 =33,5 A
Questi valori sono riferiti con i magnetini da 40-10-5 N42

P.S. x Agolui, ho già avuto modo di sentire Bolle, basta che vi mettiate in contatto e ti passerà lo statore.

P.P.S. lo statore è dotato di nuclei ferro silicio microcristallino orientato..... OCCHIO ALLE DITA quando chiuderete le flange con lo statore.... ve lo comunico per esperienza personale Faccine/compress.gif



Modificato da righetz - 15/01/2016, 18:46:08


---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai

 

righetz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4225

Stato:



Inviato il: 15/01/2016 21:09:32

Imastito qualcosa di velocissimo giusto per fare una valutazione di massima.

Come già detto la flangia da 200 mm è piccola per 8 poli circolari con 30 mm di diametro. Servirebbe almeno 220 e ci stiamo dentro proprio presi per i capelli.

Modificando le bobine con diametro esterno 58 mm al posto di 60 mm e diametro interno 29 mm al posto di 30 mm sempre con flangia da 200 mm non ci stiamo a meno di ridurre ancora il diametro esterno delle bobine .
Ma a questo punto non conviene cala di brusco anche il rendimento che in configurazione piggot è già basso di suo.

Disegno schematico allegato per la versione 8 poli e 9 bobine asincrono.
Molto rame attivo

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/G/Shot_25.png



La versione con le 12 bobine sincrona necessita di una flangia di almeno 260 mm mantenendo gli altri parametri inalterati.

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/G/Shot_26.png



Meglio la soluzione con i magneti a parallelepipedo da 40-10-5 oppure meglio 40-10-10. Si riutilizzano le flange da 200 mm.
Su queste flange a 198 mm di diametro meglio fare un dentino in modo tale che i magneti non scappino con la forza centrifuga
Le bobine saranno strette 28 mm e lunghe 65.



---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai

 

Bolle

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:7221

Stato:



Inviato il: 16/01/2016 01:15:36

Questo è lo statore di righetz che portavamo in giro per le varie fiere :

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/F/Statore.jpg

sarà contento di iniziare a lavorare sul serio!!!



---------------
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3264

Stato:



Inviato il: 16/01/2016 05:25:16

Righetz, lo so che non l'hai mai fatto ma...

Provi a disegnare uno statore che a 120 giri tira fuori 24 V 60 A ???

Ci vorranno delle bobine con un filo gigantesco, forse conviene fare avvolgimento bifilare e sicuramente ci vorranno molti magneti con una flangia molto grande ma... Disegnarlo non costa come realizzarlo...

Almeno possiamo fare un confronto più serio... Che ne dici ???

Elix



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

righetz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4225

Stato:



Inviato il: 16/01/2016 20:10:43


CITAZIONE

Provi a disegnare uno statore che a 120 giri tira fuori 24 V 60 A ???

Sarà dura... anche i costi per il materiale non saranno uno scherzo.
Ne ho uno che sputa fuori 53 A per fase ma si deve farlo girare ad una velocità pazzesca.
era progettato per un sistema a 12 Volt LINK
Peccato per le immagini su imageshack

Sul mio generatore l'ho fatto lavorare per un periodo a 24 volt e gli ho tirato fuori solo 672 Watt ad un regime di rotazione pazzesca.

Serviranno magneti grossi in altezza 10-15mm e molto lunghi 50-60mm e stretti 10mm al massimo 12 mm.

Serve uno schema elettrico particolare che sia anche bilanciato come campo magnetico..... I magneti stretti permettono di mettere più poli in meno spazio. Le flange farle del diametro massimo di 230 mm.

Dunque un 32 poli con 30 bobine...... ci mettiamo anche il ferro dentro?
Con il ferro sarà duro a far partire... ma a quel problema ci penserà lo starter. Basta dargli un impulso per un secondo e si comporta da motore, una volta in movimento ci pensa il motore a vapore.
Usando il ferro si possono fare gli avvolgimenti con filo molto grosso magari da 2 mm come lo statore da 12 Volt di sopra.
Circa 60 spire a bobina.
Schema di interconnessione bobine leggermente da manicomio ma si può fare.
Fattore moltiplicazione 10 rispetto un trifase normale... ok ok ok ora vi faccio vedere lo schema:

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/G/Shot_27.png



Il programmino on-line per gli schemi si trova qui per chi si vuole divertire un pochino

Ora l'importante è capire anche il budget.
Io ho intenzione di realizzarlo anche per me ma usando i magnetini da 40-10-10 N42, costano pochissimo e praticamente riutilizzo la stessa meccanica.

Per i magneti c'è:
Calamite.org che ha prezzi buoni
supermagnete.it che viene preso come punto di riferimento.



Modificato da righetz - 17/01/2016, 12:06:23


---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai

 

righetz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4225

Stato:



Inviato il: 17/01/2016 12:11:38


CITAZIONE

I magneti stretti permettono di mettere più poli in meno spazio. Le flange farle del diametro massimo di 230 mm.


Facendo dei disegni (non ancora finiti) utilizzando magneti da 40-10-10 le flange arrivano ad avere un diametro di 280 mm.
Se si dovessero utilizzare magneti di lunghezza 50 mm queste diventano da 300 mm.
Con magneti di lunghezza 60 mm si avranno flange da 320 mm e così via
Le bobine sono da 60 spire con filo da 2 mm con inserito nel nucleo dei lamierini di ferro-silicio.
Lo statore avrà uno spessore di 40 mm come quello in foto.
Quando sono in funzione ad un numero di giri elevato hanno un bel rumorino, sembra di sentire la turbina di un grosso turbodiesel



---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai

 

righetz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4225

Stato:



Inviato il: 17/01/2016 12:55:11

Utilizzando i lamierini all'interno del nucleo della bobina si può realizzare un alternatore come il GEFEA
Una flangia fissa annegata nella resina assieme alle bobine con il nucleo e una sola flangia che ruota con i magneti. Soluzione mooolto più economica e con prestazioni eccellenti.



---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai

 

righetz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4225

Stato:



Inviato il: 17/01/2016 21:33:38

Sembra una regolazione del voltaggio in base alla temperatura, però messa così è molto incomprensibile anche per me, manca sicuramente qualche altro pezzo.

Volevo chiederti un dato sul motore a vapore:
Quanti giri al minuto riesce a fare alla massima potenza?
Mi serve come parametro di riferimento per il calcolo del nuovo statore.



---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai

 

righetz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4225

Stato:



Inviato il: 17/01/2016 21:44:36

Ho visto il video in questa pagina
Non ho idea degli rpm effettivi ma il mio fiuto mi dice che lo statore che ha bolle lo puoi collegare direttamente all'albero senza moltiplica e con i 6 fili che escono lo colleghi a triangolo.
Sarà in grado di erogare circa 35 Ampere a 24 volt senza problemi di riscaldamento degli avvolgimenti.
Flange da 200 mm e magneti da 40-10-5 N42 oppure 40-10-10 N42



---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai

 

agolui
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:232

Stato:



Inviato il: 18/01/2016 00:02:42

Un saluto a tutti

Con il vecchio alternatore quando tirava 1KW girava sui 130-140 giri
Pignone e corona 1-6



Modificato da agolui - 19/01/2016, 01:05:33


---------------
Tra il dire e il fare c'è di mezzo il l'oceano

 
 InizioPagina
 

Pagine: (19)   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   [17]   18   19    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum